nota con riquadro

lcipo76

Utente poco attivo
Professione: disegnatore
Software: proe wf3
Regione: italia
#1
e' possibile mettere delle note con il riguadro tipo
il basic per le quote ?

grazie
 

dema

Utente Standard
Professione: Disegnatore meccanico
Software: Tutti
Regione: Emilia Romagna
#2
Certo @[testo]

in questo modo ottieni il testo riquadrato, unica controindicazione funziona male se il testo è su più righe, perchè riquadra ogni singola riga.
 

lcipo76

Utente poco attivo
Professione: disegnatore
Software: proe wf3
Regione: italia
#3
grazie per la risposta

e' vere funziona pero' effettivamente
non va bene
ho un testo da 5 righe e tutte quelle linee
non vanno bene

certo que questi della proe la potevano studiare un po' meglio :mad:

alla fine non c'e' soluzione
ho provato anche a fare unta tabella ma non posso mettere la freccia :frown:
 

giovanni799

Utente poco attivo
Professione: Progettista
Software: creo
Regione: Roma
#4
Si hai ragione, devo dire che con quello che paghi la licenza (circa 10.000 euro) potrebbero darsi da fare x migliorare il prodotto! Ha delle lacune spaventose rispetto ad altri software cad3D. Un altro esempio? Nella messa in tavola se hai una quota e vuoi cambiare il tipo di freccia, non puoi scegliere ad esempio un lato fatto con il pallino e l'altro fatto con la freccia! e assurdo. Se hai due quote vicine devi per forza sfalsarle per non andare a sovrapporre le frecce.
Altro esempio? Il programma non supporta la funzione Multicorpo nelle parti. Cosa significa? Ve lo spiego subito. Significa che se vuoi fare un particolare costituito da più parti non puoi farlo senza che le parti si fondano. Quindi non puoi fare configurazioni con parti costituite da altre parti. Si e costretti a fare un assieme contenente le le parti assemblate, e poi attraverso le family table creare delle relazioni. Il problema e che se le parti hanno a loro volta delle family table annidate diventa un casino assurdo. In Solidworks invece con 3 passaggi e con la funzione multicorpo puoi generare una parte con altre parti al loro interno e creare un oggetto complesso e le relative configurazioni il tutto avendo una sola tavola 2D da gestire!
Altra chicca. Nel disegno 2D se metteti una quota di ordinata (rasamento) su un particolare e poi decidi di cambiare lo 0 (ossia la partenza lavorazioni) non e possibile!!!!!!! sei costretto a rimettere tutte le quote da 0!!!!! immaginatevi se avete una piastra con 1000 fori!!!!ve la dovrete riquotare tutta!!!

Per il resto complimenti.......
 

tartufon80

Moderatore
Staff Forum
Professione: Volevo fare il tecnico....
Software: Solidworks 2016 SP5, Creo 2.0+PDMLink 10.1 (ricordi)
Regione: Abruzzo
#5
....Un altro esempio? Nella messa in tavola se hai una quota e vuoi cambiare il tipo di freccia, non puoi scegliere ad esempio un lato fatto con il pallino e l'altro fatto con la freccia! e assurdo. Se hai due quote vicine devi per forza sfalsarle per non andare a sovrapporre le frecce.....
Buongiorno!

Il fatto che tu non sappia farlo non vuol dire che il software non lo fa, io lo faccio, da parecchio tempo...

Per il multibody temo che dovrai rassegnarti, almeno per il momento, ma non è l'unico metodo di lavoro.
Prova a dare un occhio qua.

Non ho mai usato quote ordinate quindi non so che dirti al riguardo.

Se posso permettermi un consiglio: leggiti il regolamento del forum.


Saluti

PS: ci sono diverse discussioni nel forum che seguono il tuo "spirito critico", ma spesso il succo che ne è venuto fuori è che ogni CAD ha pro e contro!
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#6
PS: ci sono diverse discussioni nel forum che seguono il tuo "spirito critico", ma spesso il succo che ne è venuto fuori è che ogni CAD ha pro e contro!
Ciao giovanni799. In effetti questi sfoghi sono ricorrenti, spesso nascondono una non perfetta conoscenza del sistema cad, oppure la frustrazione di un passaggio forzato tra un software all' altro.
Se poi vuoi approfondire questo inutile argomento ti suggerisco anche questa discussione:

http://www.cad3d.it/forum1/showthre...eo-dvd-livello-zerissimo&highlight=RIFICOLONA

Salutoni, e buon lavoro
 

painaz

Utente Standard
Professione: ingegnere
Software: proe
Regione: veneto
#7
Ciao giovanni799. In effetti questi sfoghi sono ricorrenti, spesso nascondono una non perfetta conoscenza del sistema cad, oppure la frustrazione di un passaggio forzato tra un software all' altro.
Se poi vuoi approfondire questo inutile argomento ti suggerisco anche questa discussione:

http://www.cad3d.it/forum1/showthre...eo-dvd-livello-zerissimo&highlight=RIFICOLONA

Salutoni, e buon lavoro
Quoto tutto. A riguardo avevo letto anche una interessante discussione su "CATIA" e "filosofia di funzionamento.

I manuali ti forniscono i singoli comandi: per spremere un CAD l'essenziale è capire il flusso di lavoro corretto. Non è una cosa facile o banale.

E ritengo i corsi fondamentali

Penso a proe: top down, skeleton, flessibilità, rappresentazioni semplificate, family table nidificate.... da autodidatta riesci a farle dopo mesi e mesi e il pensiero ricorrente è "a saperlo prima...".

Senza contare trucchi e trucchetti (tipo molle a passo variabile collegate a un grafico che pilota il passo, uso delle superfici..).

E' mia personalissima opinione che solo dopo averli usati per lavoro, 8 ore al giorno, per un paio di mesi, con un buon corso avanzato, sulla stessa tipologia di progetti si possa fare un confronto sereno fra due cad.

Ed a pensarci bene non basta: quanto costano, che moduli ti danno, che tipo di assistenza, presenza di librerie, come si integra nel PDM?

Queste sono le cose che contano, non il riquadro testo. Che sicuramente può essere "fastidioso", ma non è quello che ti facilita la vita.
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#8
Giovanni, semplicemente non sai usare il programma.

Il multibody, ad esempio, per me è una ciofeca inenarrabile ed è fortemente instabile, faccio senza e faccio meglio.

In quanto a configurazioni ... le family table di Creo sono uno strumento talmente potente che nessun altro CAD riesce ad imitarle (per come sono fatte e per come funzionano).

Anche per il discorso quotatura, non sai usarla, non è il CAD che non funziona.

Se non sai usare il programma fatti un corso o chiedi consiglio a qualcuno che lo sappia usare.
Saluti
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#9
Per quanto riguarda le note in un riquadro .... se sono multilinea basta usare un simbolo personalizzato, o tracciare con lo strumento sketch il riquadro desiderato nell'ambiente drawing.
 

painaz

Utente Standard
Professione: ingegnere
Software: proe
Regione: veneto
#10
maxopus, provo a fare l'avvocato del diavolo.

Nella mia vita lavorativa ho impeigato questi cad:

Me10
Autocad (liscio)
Proe/wildfire (fino alla IV)
SolidEdge ST

Allora, di Proe non posso che dire bene.
Quello che rimane complesso è:

configurazione
interfaccia

Spendo due parole sull'interfaccia: Proe è multipiattaforma. Prendere un programma e ricompilarlo da Solaris su Windows non è uno scherzo. Proe è nato su unix, usava librerie motif per creare menù etc.

Uno dei meriti di windows è stato quello di fornire librerie potenti per lo sviluppo dell'interfaccia dei programmi: bottoni, menu a tendina, tasti mouse etc.

I programmi nati e vissuti con windows ne hanno beneficiato fortemente. Un classico è SolidWorks, nato e pensato come sostitutivo di proe, tassativamente mono piattaforma. Se non hai problemi di porting è immediato sfruttare le librerie "bottoni, menu,etc. al 100%. SolidWorks era privo di questi vincoli ed ha sfruttao librerie ben per menu e bottoni, mouse ogettivamente più attente all'ergonomia, all'intuito etc.

Il sfruttare le librerie comuni porta un vantaggio: tutti i programmi, sia un word che un cad hanno la stessa logica di funzionamento, tanto che certe azioni (cercare un help, applicare una opzione su un ogetto selezionato) "ci vengono spontanee" perchè fatte altre 1000 volte su altri programmi.

Un controesempio? Provate ad usare Gimp (manipolazione grafica): non è che sia user frendly, è che le stesse azioni non vengono istintive. E Gimp è un open software multipiattaforma.

La cosa su proe era evidente sulla Wildfire I: in ibrido fra un comportamento "stile windows" e stile "unix", con comandi ripetuti su più menu e altri pasticci.

Ora, è un problema?

Ni.

No perchè conta quello che si può fare.

Chiaro che la differenza la fa il manico etc. etc.

Si

E' difficile che una azienda faccia formazione, cambi lavoro, ti ritrovi un altro CAD ed hai pochissimo tempo per imparare a sfruttarlo al massimo.

Mica puoi leggerti il forum per capire come fare una cosa se in officina ti alitano sul collo.

Ecco, in questo programmi come SolidEgde e SolidWork danno la paga sicuramente a Wildfire, a Creo non so però sui forum internazionali non si sentono ovazioni sull'interfaccia di proe.

La curva di apprendimento di Se e Sw è veloce:

Fare cartigli, impostare la stampa, settare l'esportazione di stp o dwg, perfino l'help in linea (spesso quello della Wildfire I è del tipo "tasto ciccio" applica la feature "ciccio", molto criptico, pochi esempi) è tutto meglio studiato e meglio integrato.

Aggiungo poi una impressione personale: Su Wildfire circola poca documentazione del tipo "come fare a: esempio pratico"
Per esempio hanno modelcheck (strumento molto potente, che altri cad non hanno) e trovare guide è difficile.

Alla PTC invece dovrebbero inondare il WEB con canali youtube, pdf e compagnia bella.

Etc. etc.... ho allungato anche troppo la pausa.

Saluti.
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#11
Siamo ancora a discutere di questo ?
Su ragazzi se volete informarvi bene, altrimenti torniamo a schiacciare bottoni che è meglio.
Le risorse online ci sono (anche gratuite), la formazione pure.
Se uno pensa di mettersi davanti ad un PC e progettare per tentativi allora prego ... la strada è aperta.
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#12
Si hai ragione, devo dire che con quello che paghi la licenza (circa 10.000 euro) potrebbero darsi da fare x migliorare il prodotto! Ha delle lacune spaventose rispetto ad altri software cad3D
Azz e chi te l'ha venduto a quel prezzo? T'hanno fregato....
Un altro esempio? Nella messa in tavola se hai una quota e vuoi cambiare il tipo di freccia, non puoi scegliere ad esempio un lato fatto con il pallino e l'altro fatto con la freccia! e assurdo. Se hai due quote vicine devi per forza sfalsarle per non andare a sovrapporre le frecce.
Ma che stai a di? Certo che è possibile!
Altro esempio? Il programma non supporta la funzione Multicorpo nelle parti. Cosa significa? Ve lo spiego subito. Significa che se vuoi fare un particolare costituito da più parti non puoi farlo senza che le parti si fondano. Quindi non puoi fare configurazioni con parti costituite da altre parti. Si e costretti a fare un assieme contenente le le parti assemblate, e poi attraverso le family table creare delle relazioni. Il problema e che se le parti hanno a loro volta delle family table annidate diventa un casino assurdo. In Solidworks invece con 3 passaggi e con la funzione multicorpo puoi generare una parte con altre parti al loro interno e creare un oggetto complesso e le relative configurazioni il tutto avendo una sola tavola 2D da gestire!
A parte il fatto che non è detto che devi farlo con le family table anzi... ma qui si apre un oblio! vai a leggerti le discussioni sull'argomento e poi ne riparliamo...
Altra chicca. Nel disegno 2D se metteti una quota di ordinata (rasamento) su un particolare e poi decidi di cambiare lo 0 (ossia la partenza lavorazioni) non e possibile!!!!!!! sei costretto a rimettere tutte le quote da 0!!!!! immaginatevi se avete una piastra con 1000 fori!!!!ve la dovrete riquotare tutta!!!
A parte il fatto che mi è capitato rarissimamente di dover cambiare lo zero di coordinata ma a parte questo, anche qui sei mal informato perchè è possibile fare anche questo ed in maniera molto più automatica di quanto possa pensare tu.
Per il resto complimenti.......
Soprattutto a te, che non essendo un esperto del software spari sentenze senza avere un minimo di conoscenza, fai anche una figura barbina perchè prima bisognerebbe informarsi bene, per il resto...affaire a suivre!!! :)
 

giovanni799

Utente poco attivo
Professione: Progettista
Software: creo
Regione: Roma
#13
Ciao, per quanto riguarda la prima cosa che hai detto, ti posso assicurare che non e possible mettere su una quota da una parte il pallino e dall'altra parte la freccia. Ti prego di illuminarmi se lo sai fare. Ho cercato nella documentazione ma non ho trovato niente.
Per il multibody si hai ragione mi dovro' rassegnare, e secondo me e una cosa piuttosto limitante per chi lavora con configurazioni tutti i giorni e per lo piu' collegato al PDM. Continuano ad insistere con il freestyle (mi domando quanti soldi avranno speso per lo sviluppo di questa funzione), percarita' utile e ora gratis, ma si sono dimenticati (diciamo le cosa come stanno) di migliorare tutte quelle funzioni che trovi in programmi da 4 soldi che ti fa domandare. Ma e possibile che in PTC hanno piu' di 200 programmatori e nessuno a pensato a migliorare cose basilari per chi utilizza tutti i giorni lo strumento? bo...
Il programma in se non e male anzi e molto potente e diciamo che sono soddisfatto soprattutto per la stabilita' del sistema, infatti non crascha quasi mai.
Ho lavorato con tutti principali sistemi CAD oggi in circolazione e mi sento libero di esprimere un parere, brutto o bello che sia.

Buongiorno!

Il fatto che tu non sappia farlo non vuol dire che il software non lo fa, io lo faccio, da parecchio tempo...

Per il multibody temo che dovrai rassegnarti, almeno per il momento, ma non
 

giovanni799

Utente poco attivo
Professione: Progettista
Software: creo
Regione: Roma
#14
Lavoro quotidianamente con il programma e pago per l'assistenza tecnica. Per intenderci non ci gioco il fine settimana per fare cubetti e rendering come passatempo, uso il programma a fondo con script per le relazioni e tutto il resto, e forse questo il motivo che mi porta ad essere critico in alcuni aspetti del programma , perche vedo le grandi potenzialita' del programma ma mi cade su cose assolutamente banali.
Per quanto riguarda la tua risposta cito:

"A parte il fatto che mi è capitato rarissimamente di dover cambiare lo zero di coordinata ma a parte questo, anche qui sei mal informato perchè è possibile fare anche questo ed in maniera molto più automatica di quanto possa pensare tu."

La trovo piuttosto evasiva e chiaro che non hai argomentazioni in merito. Fai una prova a mettere una quota ordinata e poi a cambiargli lo zero, e poi vedrai che forse cambi idea. Probabilmente per particolari semplici con 10-20 fori si puo' fare lo sforzo di rimettere tutte le ordinate, ma nel mio caso dove ho delle piastre da 8 metri che hanno dai 400 ai 1300 fori forse e spero potrai comprendere la mia incazzatura. E quando chiami l'assistenza tecnica e ti dicono che con questo programma per adesso non si puo fare, capisci caro amico Ozzy che ti girano soprattutto se devi mandare in produzione il pezzo altrimenti ti prendi una bella penale e cosa piu grave non ti pagano le fatture. Ma penso tu non possa capire.

Per quanto riguarda la funzione multicorpo, anche qui la tua risposta e molto vaga. Mi dispiace ma ti posso assicurare che la funzione multicorpo sulle parti (e non sugli assiemi come qualche inesperto potrebbe pensare), per intenderci come quella di solidworks, in questo programma non esiste. Quando dico che non esiste vuol dire che ho chiamato l'assistenza e ho chiesto a loro. E penso che se me lo dicono loro penso che consultare l'help sia deltutto irrilevante a meno che io sia un Masochista.:biggrin:

Per quanto riguarda il prezzo, ti rispondo che non mi hanno fregato, ovviamente quella cifra e comprensiva di tutta una serie di pacchetti che ho acquistato. La tua risposta indica che evidentemente utilizzi solo la versione base, mentre io uso una versione piu avanzata con moduli e PDM. Il fatto di lamentarmi per il prezzo e legato ad una mia arrabbiatura in quanto certe funzioni basilari sono completamente assenti. Quindi l'aspettativa per un programma cosi e molto alta. Penso comunque che ci siano ampi miglioramenti per il futuro (Creo 3.0).

Per quanto riguarda la possibilita' di arrivare comunque allo stesso risultato utilizzando altri sistemi per arrivarci non metto il becco, bisogna valutare pero che se la strada per arrivarci si allunga invece di accorciarsi. Oggi la competitivita' e altissima e i tempi sempre piu' stretti. Si acquistano nuovi programmi per avere strumenti che aiutino ad ottenere lo stesso risultato in tempi piu brevi. Ma evidentemente non e un discorso che ti riguarda...Visto che nel tuo profilo professionale hai messo "Galoppino".:smile:

Penso di aver risposto a tutto, per quanto riguarda l'ultima parte del messaggio in cui mi offendi ti posso rispondere che la figura l'abbia fatta tu rispondendo in modo vago e elusivo e in modo deltutto scontato senza apportare esempi o risoluzioni dei problemi da me citati.

Saluti,
rispetto a tutti e calma d'animo.
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#15
Giovanni ... anche qui non è che si caxxeggi con Creo.
Se inizi in modo polemico non puoi aspettarti risposte all'acqua di colonia.
Se spieghi a cosa ti serve il multibody magari ti rispondiamo con cognizione di causa.
Perché se serve per fare due telai in croce in Creo ci arrivi con la stessa efficienza anche senza la suddetta funzionalità.
PTC ha scelto la strada di non implementare tale sistema e un motivo c'è.
Ti posso assicurare che Ozzy ne sa abbastanza, lo usa da oltre 15 anni, lo ha venduto e ha fatto corsi di formazione per tanti anni e non solo sul modulo base ...
 

giovanni799

Utente poco attivo
Professione: Progettista
Software: creo
Regione: Roma
#16
Giovanni ... anche qui non è che si caxxeggi con Creo.
Se inizi in modo polemico non puoi aspettarti risposte all'acqua di colonia.
Se spieghi a cosa ti serve il multibody magari ti rispondiamo con cognizione di causa.
Perché se serve per fare due telai in croce in Creo ci arrivi con la stessa efficienza anche senza la suddetta funzionalità.
PTC ha scelto la strada di non implementare tale sistema e un motivo c'è.
Ti posso assicurare che Ozzy ne sa abbastanza, lo usa da oltre 15 anni, lo ha venduto e ha fatto corsi di formazione per tanti anni e non solo sul modulo base ...
Grazie per la risposta maxopus. Informandomi che lo ha venduto hai chiarito definitivamente il concetto.
Anche se lo usa da 15 anni non significa che lo sappia usare in tutti i suli aspetti. Ce gente che guida la macchina da 20 anni e sono dei pericoli ambulanti.
Per farti un esempio ho fatto in passato corsi di alta formazione su CATIA V5, e ti posso assicurare che ad oggi darei le pastine a qualunque professore che fa corsi di formazione, e questa sicurezza deriva dal fatto che lavorandoci da moltissimi anni ho potuto conoscere sotto ogni aspetto il programma, anche su aspetti che normalmente nei corsi vengono tralasciati.
Non so se e questo il caso, ma certo che qualche perplessita', sulle risposte che mi ha dato Ozzy, me l'ha fatta venire. In ogni caso rispetto il suo parere, anche se non giustifico la sua maleducazione nei miei riguardi. Si e preso la liberta' di offendermi, e lo trovo poco professionale visto che siamo in tema.., diciamo che si e approcciato in malomodo nei miei confronti, probabilmente quel giorno ha avuto una giornata di merda.

Per quanto riguarda il multibody mi sto interfacciando con l'assistenza tecnica per trovare una soluzione alternativa a questo problema. E saro' felice di condividere con voi la soluzione che mi verra' proposta, in spirito di collaborazione e verso il Forum e verso tutti quelli che si trovano davanti al mio stesso problema.


Saluti
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#17
Grazie per la risposta maxopus. Informandomi che lo ha venduto hai chiarito definitivamente il concetto.
Anche se lo usa da 15 anni non significa che lo sappia usare in tutti i suli aspetti. Ce gente che guida la macchina da 20 anni e sono dei pericoli ambulanti.
Per farti un esempio ho fatto in passato corsi di alta formazione su CATIA V5, e ti posso assicurare che ad oggi darei le pastine a qualunque professore che fa corsi di formazione, e questa sicurezza deriva dal fatto che lavorandoci da moltissimi anni ho potuto conoscere sotto ogni aspetto il programma, anche su aspetti che normalmente nei corsi vengono tralasciati.
Non so se e questo il caso, ma certo che qualche perplessita', sulle risposte che mi ha dato Ozzy, me l'ha fatta venire. In ogni caso rispetto il suo parere, anche se non giustifico la sua maleducazione nei miei riguardi. Si e preso la liberta' di offendermi, e lo trovo poco professionale visto che siamo in tema.., diciamo che si e approcciato in malomodo nei miei confronti, probabilmente quel giorno ha avuto una giornata di merda.

Per quanto riguarda il multibody mi sto interfacciando con l'assistenza tecnica per trovare una soluzione alternativa a questo problema. E saro' felice di condividere con voi la soluzione che mi verra' proposta, in spirito di collaborazione e verso il Forum e verso tutti quelli che si trovano davanti al mio stesso problema.


Saluti
Tu insisti Giovanni, ti dico che Patrick è uno dei migliori utenti di Creo che io abbia conosciuto.
Hai iniziato criticando in malo modo il programma dimostrando, la critica te la prendi tutta, di conoscerlo ancora poco.
Se poi il problema è pallino/freccia ... Creo quota a norma, se poi vogliamo inventarci lo stile Puffoblu, libero di farlo anche con Photoshop.
Qui siamo abbastanza nervosi e suscettibili sull'argomento e sentire la solita solfa che Pippocad è migliore di Creo ci ha abbastanza stufati.
Ho 50 anni, ho iniziato sul tecnigrafo, ho usato Autocad su dos, Think 3 per diversi anni, Solidworks per diversi anni e Creo Parametric (Pro/E) da 8 anni.

Passami la battuta: darai anche "le pastine" su Catia, ma su Creo dovrai fare ancora molta strada.
Per il mestiere che faccio io devo ancora trovare il CAD in grado di fare le cose che fa Creo con la stessa efficienza e velocità.

Buona serata.
 

giovanni799

Utente poco attivo
Professione: Progettista
Software: creo
Regione: Roma
#18
Tu insisti Giovanni, ti dico che Patrick è uno dei migliori utenti di Creo che io abbia conosciuto.
Hai iniziato criticando in malo modo il programma dimostrando, la critica te la prendi tutta, di conoscerlo ancora poco.
Se poi il problema è pallino/freccia ... Creo quota a norma, se poi vogliamo inventarci lo stile Puffoblu, libero di farlo anche con Photoshop.
Qui siamo abbastanza nervosi e suscettibili sull'argomento e sentire la solita solfa che Pippocad è migliore di Creo ci ha abbastanza stufati.
Ho 50 anni, ho iniziato sul tecnigrafo, ho usato Autocad su dos, Think 3 per diversi anni, Solidworks per diversi anni e Creo Parametric (Pro/E) da 8 anni.

Passami la battuta: darai anche "le pastine" su Catia, ma su Creo dovrai fare ancora molta strada.
Per il mestiere che faccio io devo ancora trovare il CAD in grado di fare le cose che fa Creo con la stessa efficienza e velocità.

Buona serata.
Ciao, critico quello che mi pare se ritengo che su alcune cose il programma non mi piace. La liberta' di pensiero esiste in questo Forum? O forse e consentito offendere liberamente gli utenti? Devo rileggere il regolamento del Forum perche' mi deve essere sfuggito qualcosa.
Se leggi bene ho risposto ad una piccola critica/domanda fatta da un utente prima di me (tra l'altro sacrosanta). Anche io ho avuto lo stesso problema di quell'utente e mi sembra assurdo che per mettere un rettangolo attorno al testo devi inserire il tag @[ . Non voglio entrare nel merito delle possibili altre soluzioni per risolvere questo problema.
Ho solo aggiunto alcune problematiche che ho incontrato, lo ammetto, forse con tono polemico. Mi siete saltati addosso come dei cani rabbiosi (vedi Ozzy). Da fuori di testa!.
Non mi piace che mi si attribuiscano cose che non ho mai detto, ossia non ho mai fatto paragoni su quale Cad sia migliore di un altro. Ho solo citato la funzione moltibody di SW secondo me molto utile. E chiaro che ogni programma ha i propri pregi/difetti, ma su alcune funzionalita' di base non e accettabile che ci siano queste lacune soprattutto quando si parla di sistemi Cad di alta fascia.
Per quanto riguarda il fantomatico stile PuffoBlu intendo dire che se hai due quote in linea e hai bisogno di mettere al centro un pallino e verso il lato esterno le frecce di direzione, non si puo fare (se vuoi ti faccio un disegno) e questo ti costringe ad sfalsare le 2 quote, e dal punto di vista della precisione e dello stile lascia molto a desiderare. Evvero anche che il 90% dei disegni di altre aziende che mi capitano tra le mani rasentano l'indecenza per quanto riguarda lo stile di quotatura (roba da rimandarli a scuola a studiare disegno tecnico!). I miei clienti sono molto esigenti e hanno standard di qualita' di quotatura piu' alti rispetto a quello che viene richiesto normalmente sul mercato. Quello che dico e che tutti i programmi hanno questa funzione e a dire il vero e piuttosto banale.

La battuta te la passo, anche se non sai nemmeno quanti anni ho. Non lasciarti confondere dal mio nick perche' il 799 non si riferisce alla mia data di nascita..., e solo che al momento dell'iscrizione gli altri nick erano gia utilizzati. hehe.
Se leggi i miei commenti e lo ripeto, considero Creo un buon programma estremamente potente, ma su diverse cose ci sono evidenti lacune inspiegabili, e tali lacune probabilmente verranno colmate con il tempo.

Ti prego gentilmente di non fare come alcuni utenti che leggono solamente le prime 4/5 righe e poi rispondono.

Conosco moto bene Creo altrimenti non mi sarei neanche azzardato a scrivere un solo commento su questo programma. Penso che invece sia proprio Creo che dovra' fare molta strada per poter migliorare e mettersi al passo con gli altri programmi, compreso il PDM che qui lo dico con il cuore in mano e organizzato male, e di questo trovo riscontro da moltissimi colleghi di aziende prestigiose che lo utilizzano tutti i santi giorni come me e mi raccontano che sono insoddisfatti (esempio Ferrari, ma non entro nel merito visto che nemmeno vi conosco).

Sono contento di sapere la tua eta', ma lo dico Senza riferimento a Te che questo parametro, cosi come i capelli bianchi, spesso non va di pari passo con la saggezza.

Grazie per la vostra accoglienza e professionalita'.:finger:
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#19
Giovanni, Ozzy non ti ha risposto da fuori di testa, tantomeno ha usato termini offensivi nei tuoi confronti.
Sei intervenuto in una discussione in cui si chiedeva una possibile soluzione alle note con riquadro non apportando alcun contributo e alimentando inutilmente la polemica (che è altra cosa dalla critica).
Per la cronaca: con la stringa "@[" non richiami parametri ... quella è la stringa per i dati di Solidworks.
Qui gli utenti chiedono consigli su possibili soluzioni, rispondere nel tuo modo non è un contributo alla richiesta di aiuto.
Ahhh ... tanto per chiarire, questa non è l'antica città di Atene, quindi quando vogliamo e a seconda della luna crescente o calante o a seconda di chi ci è simpatico o antipatico ci dedichiamo al Ban per diletto.
 

tartufon80

Moderatore
Staff Forum
Professione: Volevo fare il tecnico....
Software: Solidworks 2016 SP5, Creo 2.0+PDMLink 10.1 (ricordi)
Regione: Abruzzo
#20
Buongiorno!

Quoto Ozzy e Maxopus per quanto ti hanno scritto (per la cronaca, offese non ne vedo).

Sono entrambi molto esperti del mondo PTC, e mi sento di "difenderli" (ovvio che non ce n'è bisogno) come utente del forum, che negli anni ha tratto profondi giovamenti dai loro post.

Rispondo esclusivamente a quello che mi hai scritto, pur potendo fare un papiro su tutto il resto.

Ciao, per quanto riguarda la prima cosa che hai detto, ti posso assicurare che non e possible mettere su una quota da una parte il pallino e dall'altra parte la freccia. Ti prego di illuminarmi se lo sai fare. Ho cercato nella documentazione ma non ho trovato niente.
E se me lo assicuri tu che non è possibile, devo crederti per forza.
Certo che lo so fare, ma preferisco non illuminarti. E' strano che tu non ci riesca, è proprio roba intuitiva, anche se non si trova sulla guida o sulla documentazione aggiuntiva.

Per il multibody si hai ragione mi dovro' rassegnare, e secondo me e una cosa piuttosto limitante per chi lavora con configurazioni tutti i giorni e per lo piu' collegato al PDM. Continuano ad insistere con il freestyle (mi domando quanti soldi avranno speso per lo sviluppo di questa funzione), percarita' utile e ora gratis, ma si sono dimenticati (diciamo le cosa come stanno) di migliorare tutte quelle funzioni che trovi in programmi da 4 soldi che ti fa domandare. Ma e possibile che in PTC hanno piu' di 200 programmatori e nessuno a pensato a migliorare cose basilari per chi utilizza tutti i giorni lo strumento? bo...
Non ho mai usato il multibody, anche con altri cad. Può anche darsi che sia utile (non conoscendolo non mi esprimo), ma sono certo che non è l'unica strada. Sul PDM niente da dire per quanto mi riguarda, mi ci trovo molto bene. Freestyle mai usato.

Evidentemente alla PTC i programmatori lavorano per chi fa cubetti e rendering (ma solo nel weekend).

Il programma in se non e male anzi e molto potente e diciamo che sono soddisfatto soprattutto per la stabilita' del sistema, infatti non crascha quasi mai.
Ho lavorato con tutti principali sistemi CAD oggi in circolazione e mi sento libero di esprimere un parere, brutto o bello che sia.
Sui crash lo trovo in linea con altri cad, anche se qui il file trail ci da una grossa mano a capire cosa succede.

Sul tuo profilo leggo "Creo Parametric, Catia v5, Solidworks, Creo Direct Modeling": secondo te questi sono i principali sistemi cad oggi in circolazione? A 36 anni pensi di sapere tutto di questi cad?
Il tuo parere è rispettabilissimo! Quello che non è rispettabile è il tono con cui ci si rivolge ad altre persone.

Saluti