• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Motore Perendev???

Angiu

Utente Standard
Professione: in cerca di lavoro
Software: Salome 3.2.6
Regione: a casa mia
#1
non ricordandomi se ne avevamo già parlato e non sapendo dove postare questa discussione la metto qui (non me ne vogliate :p)

ormai un paio di anni fa mi era venuta la pazza idea di fare una specie di motore interamente magnetico (nota: la mie conoscenze di meccanica all'epoca erano praticamente inesistenti e mi avvalevo solamente delle conoscenze teoriche di magnetismo che studiavamo a scuola), ed ero arrivato a fare uno schizzo e uno studio prettamente qualitativo di un motore composto da tanti piccoli magneti permanenti.

più o meno era fatto così: lo statore era composto da 5 anelli messi in fila "tagliati" diametralmente, una metà con i magneti orientati in modo da avere il polo negativo verso il centro dell'anello, l'altra metà invece con gli anelli orientati in verso opposto.

il rotore era formato da altri 5 anelli più piccoli anche loro divisi a metà e anche loro con una metà dove i magneti era orientati con il polo negativo verso l'esterno e l'altra metà con il polo positivo verso l'esterno. in più questi 5 anelli del rotore erano disposti tutti in fila uno dietro l'altro ma sfasati di 90° (se non erro) in mnodo che quando un anello era in posizione di equilibrio gli altri 4 non lo erano e di conseguenza lo spostavano, facendo cos'ì in modo che il tutto continuasse a girare finchè in rotore non veniva sfilato dal suo alloggiamento.

abbandonai poi l'idea e l'altro giorno girando un po' per la rete ho trovato questo:

http://beppegrillo.meetup.com/14/messages/boards/thread/3051753

se volete cercare informazioni a riguardo si chiama motore perendev.

secondo voi può veramente funzionare come dicono?

vi attendo numerosi! :D
 

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#2
Certo. Finche' non si esauriscono i magneti.
I quali poi vanno "ricaricati".
Mai sentito parlare delle basi magnetiche per macchine utensili a magneti semipermanenti? Gli dai una "scossa" e si attivano. La loro durata e' elevatissima e il pezzo non si muove anche quando stacchi la spina e il piano e' libero da fili o levette varie. Ricolleghi l'elettronica, un'altra "scossa" e il pezzo si stacca come fosse solo appoggiato.

Nulla si crea e nulla si distrugge... in questo caso servirebbero immense miniere di magnetite o neodimio da poi magnetizzare a costi tutt'altro che irrilevanti.
 

MBT

Utente Senior
Professione: tiro righe, compilo tabelle...
Software: non serve un software per fare quel che faccio...
Regione: nella Terra di Mezzo
#4
Quindi se non ho capito male sarebbe un motore che eroga moto perpetuo?

:confused: hum...

riflettiamoci un nanosecondo...

moto perpetuo....
WIKIPEDIA ce lo spiega QUI

Max Planck affermò testualmente:
Max Planck ha detto:
È impossibile ottenere il moto perpetuo per via meccanica, termica, chimica, o qualsiasi altro metodo, ossia è impossibile costruire un motore che lavori continuamente e produca dal nulla lavoro o energia cinetica
Per quanto ne sono, sono millenni che l'uomo cerca di raggiungere il moto perpetuo senza successo, nonostante i millantatori che regolarmente e ciclicamente si presentano affermando di aver inventato una macchina del genere...
 

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#5
Vi faccio vedere questo, non è prorpio la stessa cosa, ma è comunque ecologico :D

http://www.modellismo-online.it/treno-stirling-p-56.html
Ho un motorino Srirling a casa simile, ma mooolto piu' "spartano", finito in officina (ti davano i "grezzi" di stampaggio da lavorare...)

E' veramente carino! Un accendino o una boccetta d'alcool e via che va!!!! E il bello e' che e' silenziosissimo. Gia' ne avevamo parlato QUI, QUI e QUI...

L'argomento rimane sempre interessante... :)
 
Ultima modifica:

adrix

Utente Standard
Professione: Faccio fotocopie
Software: Chi mi conosce lo sa
Regione: A nord
#6
MBT ha quotato Plank, io invece quoto Einstein

Albert Einstein ha detto:
Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa…
Secondo me invece non è impossibile il moto perpetuo.
Premesso che le mie conoscenze sul magnetismo sono ferme a quanto avevo studiato quando andavo alle superiori.
Volendo vedere l'universo è in movimento continuo da parecchi miliardi di anni (e senza spendere un centesimo in benzina :D:D).
Bisognerebbe riuscire a trovare il giusto equilibrio tra le forze in gioco.
 

SE_CP

Guest
#8
beh... è sempre un discorso di punti di riferimento.
Tenendo presente che si presuppone che il sistema solare si sia formato circa 4,6 miliardi di anni fa, che la sua velocità di rivoluzione è stimata attorno i 250km/s e che per compiere un giro impiega circa 200 milioni di anni... significa che il sistema solare percorre 1576800000000000000 KM durante la rivoluzione...
Se facciamo un paragone assurdo... presupponiamo che un uomo viaggia mediamente ad una velocità di 0.0015km/s... che la sua vita media è 70 anni... in un anno percorrerebbe 47304 km... rapportando l'età del sistema solare con quella dell'uomo... è come se l'uomo "pianeta solare" percorresse 119.97 km l'anno... cioè lo 0.25% dell'uomo... nonchè la percorrenza media dell'auto di un rappresentante...

Che ne dite? la cosa torna? :D:D (e senza aver fumato nulla!!!)
 

MBT

Utente Senior
Professione: tiro righe, compilo tabelle...
Software: non serve un software per fare quel che faccio...
Regione: nella Terra di Mezzo
#9
MBT ha quotato Plank, io invece quoto Einstein



Secondo me invece non è impossibile il moto perpetuo.
Premesso che le mie conoscenze sul magnetismo sono ferme a quanto avevo studiato quando andavo alle superiori.
Volendo vedere l'universo è in movimento continuo da parecchi miliardi di anni (e senza spendere un centesimo in benzina :D:D).
Bisognerebbe riuscire a trovare il giusto equilibrio tra le forze in gioco.
Bhe, obiezione vostro onore....
la terra è in rotazione, ma in lento rallentamento
L'universo è in espansione, ma la sua velocità di espansione sta diminuendo...
La luna gira attorno alla terra, ma è previsto che fra qualche milionata di anni (spero di essere in penzione... :( ) sia destinata a collassare sulla terra...
 

adrix

Utente Standard
Professione: Faccio fotocopie
Software: Chi mi conosce lo sa
Regione: A nord
#10
Bhe, obiezione vostro onore....
la terra è in rotazione, ma in lento rallentamento
L'universo è in espansione, ma la sua velocità di espansione sta diminuendo...
Lo sapevo di stare zitto e farmi i fatti miei, almeno non avrei fatto la mia figura di m***a quotidiana:D

La luna gira attorno alla terra, ma è previsto che fra qualche milionata di anni (spero di essere in penzione... :( ) sia destinata a collassare sulla terra...
Andari in pensione???? Sogna, ma non illuderti mai!:D

Comunque io credo che il moto perpetuo possa essere anche fattibile.
Solo che per noi, per le nostre conoscenze è ancora troppo presto.
Fino ad ora è sempre successo come hai detto tu, ogni tanto spunta qualcuno che dice di essere riuscito a costruire uno strumento in grado di riprodurlo ma alla fine siamo ancora qui a cercare una soluzione.
Forse la troveranno dopo che saremo andati in pensione (quindi mai, scusate, sono andato un po' OT con questa frase)

Ciao
 

SE_CP

Guest
#11
Il problema è che il moto perpetuo non può esistere se non come concetto in quanto non siamo in grado di misurarlo.
Se è perpetuo tende all'infinito. Tendendo all'infinito implica l'impossibilità di misurarlo se non teoricamente. Qualsiasi misurazione si voglia necessita di un inizio ed una fine.
 

dottor3

Utente poco attivo
Professione: penso........e poi parlo
Software: x
Regione: x
#14
Quando si dice che il moto perpetuo non esiste si commette un errore......un uomo, ormai scomparso, ha sostenuto e "provato scientificamente" che il moto perpetuo esiste.......il suo nome era Stefan Marinov.......io consiglierei a tutti prima di imbattersi in certi progetti di documentarsi e di pensare un pochino controcorrente, non siamo quello che gli altri dicono.

saluti