• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

modificare file dati neutrali

gigiotto8

Utente poco attivo
Professione: studente
Software: ansys,solidworks
Regione: lazio
#1
Ciao a tutti.

Dovrei svolgere un analisi CFD di un' ala rigida di un catamarano AC62 per l'America's Cup.
Il problema è che ho a disposizione solo un file Iges, scaricabile direttamente dal sito ufficiale della competizione, ma non riesco a modificarlo per poi utilizzarlo nel software Star-CCM+.
In particolare, sembra che il file sia stato creato con superfici ma quando apro il file iges con Catia è come se lo riconoscesse come un solido, non sono quindi in grado di unire e chiudere le superfici e di conseguenza non posso riempire volumi.
Spero di aver reso chiaramente il problema e spero vivamente che qualcuno mi possa aiutare.

Grazie a tutti
 

gianni55

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: CATIA V5
Regione: Piemonte
#2
Non dovrebbe riconoscerlo come un "solido", forse vuoi dire come un'unica superficie? (che però ha dei bordi non connessi!).

Se non ci sono distanze grandi, con l'unione (aumentando la tolleranza) di solito si chiude.

Se ci sono grossi problemi a volte è meglio separare le superfici e unirle a gruppi

Devi almeno riportare il messaggio di errore di Catia durante le operazioni che tenti di fare, oppure meglio se metti anche un'immagine dell'albero e del 3D...
 
Professione: Disegnatore CAD
Software: Catia V5, V4, NX2, cadds4x, tecnigrafo
Regione: UK - South England
#3
Buonasera Gigiotto8,
quoto tutto quello che ha detto Gianni. Poi:
0) Spero di aver ben compreso il problema;
1)Aggiungo che , una volta appurato che l'errore non sia da altre parti, puoi, per forzare l'"unione" di più superfici, agire con l'Healing , che è una sorta di Join con una piccola deformazione delle superfici per ottenere l'unione delle stesse. Una sorta di "ripara". Ovviamente c'è da tenere sotto controllo la deformazione. A volte diventa eccessiva e bisogna agire in altre maniere.
2)Invece , volevo chiederti una cosa . Non conosco nello specifico Star-CCM+, ma mi è capitato di generare modelli 3D per altri software CFD e, a quanto ricordo, richiedevano superfici. Oltretutto, a volte, superfici su layer diversi per poter gestire in maniera diversa LE, "corpo" e TE . Questo, invece funziona con i solidi ?
3) Spero di non aver detto sciocchezze.
 

gigiotto8

Utente poco attivo
Professione: studente
Software: ansys,solidworks
Regione: lazio
#4
Grazie per le risposte, ma scusate se non ho risposto, sono state un po' male.
Comunque aveva ragione gianni55, ho posto male il problema; il fatto è che mi dava un errore nella modellazione solida e non riuscivo a capire il motivo. Dopo qualche tentativo però ho capito che le superfici presentavano delle piccolissime aperture, quindi ho eseguito il comando "componi" aumentando semplicemente le tolleranze e successivamente non mi ha dato più l'errore (spero comunque di aver eseguito una procedura corretta).

Per Lettore espatriato, non sono ancora molto pratico di Star-CCM+, comunque ti posso dire che è in grado di lavore sia con superfici che con solidi (dipende dalle esigenze), la differenza è che se si lavora con solidi poi è necessario meshare ovviamente anche il volume interno, ma dipende sempre dalle esigenze dell'anilisi.