Modi di lavorare con SW2011:consigli.

p@po

Utente Junior
Professione: libero professionista
Software: Autocad/Spac
Regione: Italia
#1
In questi giorni mi sto studiando i tutorial di solidworks 2011 in cui vengono anche illustrati diversi metodi di approccio al disegno come partire dal 2D e passare al 3D, Schizzo 3D, 3D con piani 2D etc etc.

Fermo restando che ancora devo maturare la forma mentis di lavoro mi chiedevo, rivolgendomi a voi sicuramente più esperti, quall'è il metodo più appropriato per disegnare ad esempio componenti del genere:

 

SolidUser

Utente Senior
Professione: Progettista
Software: SolidWorks 2013 SP1.0
Regione: Veneto
#2
Sicuramente devi operare in ambiente 'Saldature'.
Poi per costruire il tuo sistema unifilare hai vari modi.
Per esempio, per costruire il sistema unifilare come da immagine allegata potresti farlo nei seguenti modi :
1) Schizzo 3D
2) Vari schizzi 2D
3) Un cubo eseguendo un converti entità dei bordi
4) Dalla 2011 il comando 'SistemaGriglia'
5) Un mix

Per quanto riguarda la piastra con i dadi, i fazzoletti, i bulloni, è legato alle regole aziendali.
Il saldato potrebbe essere una parte e poi le viti e i dadi in ambiente assieme.
 

Allegati

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#4
Io ti dico che dipende da cosa devi fare, da cosa devi rendere in produzione per poter produrre (dipende dalla tua azienda) e da come sei abituato ad archiviare i dati.
Alcuni esempi:

1- progettazione in bottom up: modelli tutti gli elementi (parti) e costruisci un assieme (che riprodurrà la colonna) assemblando gli elementi della colonna e un assieme di livello superiore dove andrai ad assemblare la colonna con gli altri elementi (e i tirafondi). Il vantaggio è che ti serve poca esperienza di swx e che non hai problemi di gestione dei riferimenti esterni in caso di riutilizzo delle parti, lo svantaggio è che il modello lo devi controllare a mano.

2- progettazione in top down con assiemi: inizi da un assieme che contiene lo schizzo di layout della tua colonna finita e modelli le parti nel contesto di assieme legandole alle geometrie definiti nello schizzo di layout. Poi crei comunque l'assieme di primo livello per il montaggio della colonna con il resto della struttura. Hai il vantaggio di una migliore gestione nel caso di assiemi complessi, ma lo svantaggio di dover creare e gestire correttamente i riferimenti esterni tra parti e assiemi.

3- esegui i particolari saldati con parti multicorpo (funzione di saldatura) e le assembli in un assieme di livello superiore. Hai il vantaggio di un top down semplificato, ma se devi estrarre le tavole dei particolari non è sempre immediato.

Altre ma per il momento prove queste perchè ti metterei troppa confusione in testa.

Dimenticavo: come ultima alternativa compri steelworks!
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#5
..........Per quanto riguarda la piastra con i dadi, i fazzoletti, i bulloni, è legato alle regole aziendali.
Il saldato potrebbe essere una parte e poi le viti e i dadi in ambiente assieme.
Direi più che altro in base alle regole di buona costruzione e la validazione mediante calcoli statici.
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#7

p@po

Utente Junior
Professione: libero professionista
Software: Autocad/Spac
Regione: Italia
#8
http://www.amv.it/cms/data/pages/000026.aspx

Bello eh google? Pensa che, oltre ad essere in questi casi infinitamente più veloce di qualsiasi risposta che otterrai su un forum, è il primo risultato che ti trova digitando la sofisticata combinazione di parole chiave "steelworks" :rolleyes:
bello si perchè il risultato da te postato lo avevo trovato ancor prima di comprare il PC.
Ciò non toglie che ho ancora qualche dubbio sul fatto che sia un prodotto stand alone o voglia il kernel di solid works per funzionare.
Ah,
una precisazione:
primo:
al mio paese vale il detto domandare è lecito, rispondere è cortesia;
punto secondo, non per fare polemica ma l'ironia spicciola mi irrita e con 1728 post dovresti sapere come fare gli "onori" di casa ad uno "appena arrivato" :wink:


Io ti dico che dipende da cosa devi fare, da cosa devi rendere in produzione per poter produrre (dipende dalla tua azienda) e da come sei abituato ad archiviare i dati.
Alcuni esempi:

1- progettazione in bottom up: modelli tutti gli elementi (parti) e costruisci un assieme (che riprodurrà la colonna) assemblando gli elementi della colonna e un assieme di livello superiore dove andrai ad assemblare la colonna con gli altri elementi (e i tirafondi). Il vantaggio è che ti serve poca esperienza di swx e che non hai problemi di gestione dei riferimenti esterni in caso di riutilizzo delle parti, lo svantaggio è che il modello lo devi controllare a mano.

2- progettazione in top down con assiemi: inizi da un assieme che contiene lo schizzo di layout della tua colonna finita e modelli le parti nel contesto di assieme legandole alle geometrie definiti nello schizzo di layout. Poi crei comunque l'assieme di primo livello per il montaggio della colonna con il resto della struttura. Hai il vantaggio di una migliore gestione nel caso di assiemi complessi, ma lo svantaggio di dover creare e gestire correttamente i riferimenti esterni tra parti e assiemi.

3- esegui i particolari saldati con parti multicorpo (funzione di saldatura) e le assembli in un assieme di livello superiore. Hai il vantaggio di un top down semplificato, ma se devi estrarre le tavole dei particolari non è sempre immediato.

Altre ma per il momento prove queste perchè ti metterei troppa confusione in testa.
posso chiederti una cortesia?
Saresti così gentili da dirmi quale dei tutorial integrati in SW identifica i metodi di lavoro da te consigliati?
Credo di averne un'idea ma alcuni termini da te usati sono per gente già piu skillata per cui magari credo tu stia parlando di una cosa mentre in realtà è un'altra.
Grazie sempre per la disponibilità.
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#9
Steelworks è un applicativo di solidworks e serve solidoworks per poterlo installare. Hai il vantaggio di modellare della carpenteria a mo' dei vari verticali come Teckla, strucad, bocad, prostell, ecc... con la flessibilità della modellazione di solidworks quando serve.
Per i tutorial devo controllare, francamente non li ho mai fatti in quanto quando ho iniziato ad utilizzare swx era molto più povero sotto questo punto di vista. Appena ho swx sotto mano controllo e ti dico.
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#10
bello si perchè il risultato da te postato lo avevo trovato ancor prima di comprare il PC.
Ciò non toglie che ho ancora qualche dubbio sul fatto che sia un prodotto stand alone o voglia il kernel di solid works per funzionare
Dalla brochure di steelworks:
"AMV STEELWORKS™ è concepito per ottimizzare il processo di
progettazione della carpenteria metallica all’interno di SolidWorks.
Perfettamente integrato in SolidWorks..."


Dalla pagina di presentazione generale dei prodotti AMV:
"AMV STEELWORKS
E' un applicativo in ambiente SolidWorks dedicato alla progettazione e al disegno di generiche opere di carpenteria metallica...."

A me sembrava molto chiaro, a te no?
Detto questo, nessuno poteva immaginare che tui avessi già letto quei documenti (potevi scriverlo...) e che ancora non ti fosse chiaro se è un applicativo interno o esterno

Ah, una precisazione:
primo:
al mio paese vale il detto domandare è lecito, rispondere è cortesia;
ti ho risposto e non mi pare di essere stato scortese, anzi, ne sono si-cu-ro.

punto secondo, non per fare polemica ma l'ironia spicciola mi irrita
Scondo me invece è proprio per fare polemica che replichi a questa maniera. Ti ho già scritto che tu hai posto la domanda su steelworks come se nemmeno ti fossi preso la briga di googlare e comunque e in maniera tale che, lo ripeto, nessuno può avere capito che l'hai fatto ma non hai ugualmente capito se steelworks lavora dentro SWX o no.

e con 1728 post dovresti sapere come fare gli "onori" di casa ad uno "appena arrivato" :wink:
Chiariamo subito che il numero di post, tuoi o miei, per me non conta un tubo: io rispondo a quello che leggo, e non leggo il contatore ma leggo il contenuto.
Ti ho messo un link in questo thread perchè la tua domanda faceva chiaramente capire che da quel link dovevi partire. Quanto all'ironia puoi fartene una ragione fin da subito, che prima ti abitui e meglio è...
Aggiungo che nell'altro tuo thread "Domanda sulle quote" per i problemi relativi quotatura del modello in 3D ti ho risposto (assieme a Sampom) allegando un'immagine. Per farlo ho creato quel semplice modello, l'ho quotato prendendomi la briga di colorare tre facce perchè tu capissi meglio quali erano i riferimenti alle quote, ho fatto lo sreenshot e lo allegato alla mia risposta. E' una cazzatella, siamo d'accordo, ma l'ho fatta per te, non per me...
Di solito non torno a rileggere i thread nei quali scrivo se non ci sono altre risposte; oggi l'ho fatto e noto che appunto manca una tua risposta con un "grazie ho risplto" oppure un "ho provato ma ancora non mi riesce..." ecc.

Ecco, se vogliamo temperare caxxi sui contenuti dei thread tuoi e miei possiamo andare avanti finche vuoi, basta che me lo fai sapere, tenendo bene a mente che le risposte, io, te le ho fornite e che il mio temperino all'occorrenza diventa piuttosto ben affilato.
 

p@po

Utente Junior
Professione: libero professionista
Software: Autocad/Spac
Regione: Italia
#11
Steelworks è un applicativo di solidworks e serve solidoworks per poterlo installare. Hai il vantaggio di modellare della carpenteria a mo' dei vari verticali come Teckla, strucad, bocad, prostell, ecc... con la flessibilità della modellazione di solidworks quando serve.
Per i tutorial devo controllare, francamente non li ho mai fatti in quanto quando ho iniziato ad utilizzare swx era molto più povero sotto questo punto di vista. Appena ho swx sotto mano controllo e ti dico.
grazie mille.

allora,
ricominciamo da capo.
Possiamo far finta di niente e darci una stretta di mano?
Banali incomprensioni, succede.:finger:
 

Mike1967

Moderatore CAM
Staff Forum
Professione: Pane e lamiera
Software: Solidworks 2016 sp 5 X 2017 sp 0
Regione: Lombardia, Varese-Canton Ticino, Svizzera
#12
Possiamo far finta di niente e darci una stretta di mano?
Mi sa che nelle mani devi stringere un bel cesto natalizio con salumi, prosciutti
e dolciumi vari... il tutto annaffiato da un ottimo chardonnay :biggrin:
 

p@po

Utente Junior
Professione: libero professionista
Software: Autocad/Spac
Regione: Italia
#14
ciao a tutti:
mi scuso ancora se le mie richieste risultano terra terra ma sto cercando di studiare SW la sera, da autodidatta, dopo cena ed al termine di una giornata di lavoro per cui un po di pietà :bekle:

Allora,
ho usato per molto tempo sketchup per la modellazione 3D degli oggetti e certe volte mi viene naturale fare, in SW, delle cose alla stessa maniera, ma senza però trovare i tools adatti.
Ad esempio in SK la modellazione 3D spesso la realizzavo avvalendomi dell'aiuto di di linee di costruzione tratteggiate ben identificate e di lunghezza nota e fissata, come mostro nell' immagine allegata.

Ora, ho visto che SW permette di disegnare una sagoma e proporzionarla alla fine con al quotatura per cui spesso non si sente necessità di prendere imediatamente le dimensioni.

Ciò non toglie che molte volte mi sono trovato spiazzato nel dover prendere dei riferimenti e l'avere solo la linea di mezzeria come linea di costruzione per avere un punto d'appoggio.

Ho usato lo strumento linea semplice per farlo ma il problema è che spesso, tale linea, mi viene difficile da cancellare alla fine del disegno, causa sovrapposizione con le linee effettive della sagoma del disegno.

A ciò si aggiunge il fatto che spesso non riesco a cancellarla a causa di un messaggio di errore che mi dice che non posso farlo perchè la linea ha (ovviamente) un estremo in comune con un altra parte del disegno.

Cosa mi consigliate di fare??
Grazie sempre per la disponibilità.
 

Allegati

michele81

Utente Standard
Professione: Progettista - Disegnatore
Software: Solidworks 2011 - Pro-E WF4 - Autocad LT09 - Cosmos - FEMM
Regione: Piemonte
#15
Cosa mi consigliate di fare??
Grazie sempre per la disponibilità.
In SW puoi utilizzare tutte le linee di costruzione che vuoi basta che le disegni come tali. Per utilizzare linee di costruzione puoi disegnarle direttamente come linee di mezzeria oppure come linee normali e poi attribuirgli l'opzione "per costruzione".
In generale puoi costruire ciascuno schizzo senza riferimenti al suo esterno oppure "appoggiandoti" alle entità presenti nel contesto in cui lo stai realizzando. Pertanto per la costruzione del tuo layout puoi usare come riferimanto altre estrusioni (all0interno della parte) oppure altre parti (all'interno di un assieme).
Saluti
 

SolidUser

Utente Senior
Professione: Progettista
Software: SolidWorks 2013 SP1.0
Regione: Veneto
#16
ciao a tutti:
mi scuso ancora se le mie richieste risultano terra terra ma sto cercando di studiare SW la sera, da autodidatta, dopo cena ed al termine di una giornata di lavoro per cui un po di pietà :bekle:

Allora,
ho usato per molto tempo sketchup per la modellazione 3D degli oggetti e certe volte mi viene naturale fare, in SW, delle cose alla stessa maniera, ma senza però trovare i tools adatti.
Ad esempio in SK la modellazione 3D spesso la realizzavo avvalendomi dell'aiuto di di linee di costruzione tratteggiate ben identificate e di lunghezza nota e fissata, come mostro nell' immagine allegata.

Ora, ho visto che SW permette di disegnare una sagoma e proporzionarla alla fine con al quotatura per cui spesso non si sente necessità di prendere imediatamente le dimensioni.

Ciò non toglie che molte volte mi sono trovato spiazzato nel dover prendere dei riferimenti e l'avere solo la linea di mezzeria come linea di costruzione per avere un punto d'appoggio.

Ho usato lo strumento linea semplice per farlo ma il problema è che spesso, tale linea, mi viene difficile da cancellare alla fine del disegno, causa sovrapposizione con le linee effettive della sagoma del disegno.

A ciò si aggiunge il fatto che spesso non riesco a cancellarla a causa di un messaggio di errore che mi dice che non posso farlo perchè la linea ha (ovviamente) un estremo in comune con un altra parte del disegno.

Cosa mi consigliate di fare??
Grazie sempre per la disponibilità.
Ti chiedo cortesemente di non postare domande del genere fin quando non hai eseguito i tutorial presenti su SolidWorks.
Hai una confusione in testa che non ti porta da nessuna parte.
 

p@po

Utente Junior
Professione: libero professionista
Software: Autocad/Spac
Regione: Italia
#17
Ti chiedo cortesemente di non postare domande del genere fin quando non hai eseguito i tutorial presenti su SolidWorks.
Hai una confusione in testa che non ti porta da nessuna parte.
sto cercando di studiare SW la sera, da autodidatta, dopo cena ed al termine di una giornata di lavoro per cui un po di pietà.
i Tutorial li ho eseguiti ma quando non stai ogni giorno a fare sempre disegni, sopratutto per lavoro, le cose le dimentichi.
La confusione si elimina con la pratica ma non sempre hai la possibilità ne il tempo di andare a reperire la nozione che ti serve spulciandoti tutte le cose.
Credo che un Forum serva a questo.... o no?

In SW puoi utilizzare tutte le linee di costruzione che vuoi basta che le disegni come tali. Per utilizzare linee di costruzione puoi disegnarle direttamente come linee di mezzeria oppure come linee normali e poi attribuirgli l'opzione "per costruzione".
In generale puoi costruire ciascuno schizzo senza riferimenti al suo esterno oppure "appoggiandoti" alle entità presenti nel contesto in cui lo stai realizzando. Pertanto per la costruzione del tuo layout puoi usare come riferimanto altre estrusioni (all0interno della parte) oppure altre parti (all'interno di un assieme).
Saluti
grazie mille :smile:
 

Tantocattivo

Utente Standard
Professione: Disegnatore progettista
Software: Autocad - Solidworks 2015/2016 -3ds Max-Photoshop-Sony Vegas
Regione: Sicilia
#18
Io ti dico che dipende da cosa devi fare, da cosa devi rendere in produzione per poter produrre (dipende dalla tua azienda) e da come sei abituato ad archiviare i dati.
Alcuni esempi:

1- progettazione in bottom up: modelli tutti gli elementi (parti) e costruisci un assieme (che riprodurrà la colonna) assemblando gli elementi della colonna e un assieme di livello superiore dove andrai ad assemblare la colonna con gli altri elementi (e i tirafondi). Il vantaggio è che ti serve poca esperienza di swx e che non hai problemi di gestione dei riferimenti esterni in caso di riutilizzo delle parti, lo svantaggio è che il modello lo devi controllare a mano.

2- progettazione in top down con assiemi: inizi da un assieme che contiene lo schizzo di layout della tua colonna finita e modelli le parti nel contesto di assieme legandole alle geometrie definiti nello schizzo di layout. Poi crei comunque l'assieme di primo livello per il montaggio della colonna con il resto della struttura. Hai il vantaggio di una migliore gestione nel caso di assiemi complessi, ma lo svantaggio di dover creare e gestire correttamente i riferimenti esterni tra parti e assiemi.

3- esegui i particolari saldati con parti multicorpo (funzione di saldatura) e le assembli in un assieme di livello superiore. Hai il vantaggio di un top down semplificato, ma se devi estrarre le tavole dei particolari non è sempre immediato.

Altre ma per il momento prove queste perchè ti metterei troppa confusione in testa.

Dimenticavo: come ultima alternativa compri steelworks!
Ma esistono delle guide dove studiare questi metodi applicati a solidworks? Io comunque per i miei disegni uso il metodo numero 2 però a volte faccio casini per gli accoppiamenti, perchè per alcune parti lego lo schizzo alle altre parti, poi alcune cose le accoppio con gli strumenti di accoppiamento, e cmq spesso faccio casini ^_^ .

ciauz
 

p@po

Utente Junior
Professione: libero professionista
Software: Autocad/Spac
Regione: Italia
#19
Ma esistono delle guide dove studiare questi metodi applicati a solidworks?
no, solo i tutorials allegati al programma e il materiale in rete.
Cmq fa strano constatare che per un programma cosi importante ci sia solo un manuale in inglese mentre per Inventor ad esempio ce ne stanno 2-3 e pure in italiano.
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#20
no, solo i tutorials allegati al programma e il materiale in rete.
Cmq fa strano constatare che per un programma cosi importante ci sia solo un manuale in inglese mentre per Inventor ad esempio ce ne stanno 2-3 e pure in italiano.
Inventor è l'unico software cad che ha questi manuali, Autodesk vanta una maggiore visibilità nelle librerie in quanto negli anni passati ero pressochè lo standard. Per tutti gli altri cad si trova poco.
Ad esempio, di Proe, fai fatica a trovarli in inglese e la documentazione te la rilasciano al termine del corso dal rivenditore.