• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

modellazione parte WF4 - estrusioni separate

Alberto.E

Utente Standard
Professione: Progettista Meccanico
Software: Inventor, Autocad, 3DSMax, Pro-E WF5
Regione: Palermo/Treviso
#1
Ciao a tutti,
volevo chiedere ai più esperti, se esiste un modo per mantenere separate due estrusioni (o qualsiasi altra feature solida) all'interno di una parte nonostante le stesse si intersichino o entrino a contatto e successivamente eseguire una operazione booleana. La domanda che può apparire strana nasce dopo aver visto il metodo di costruzione di un solido particolarmente complesso eseguito in Solidworks. Chi conosce sia Pro-E che Solidworks forse è in grado di capire meglio in concetto.
Grazie

Alberto
 

Trotto@81

Utente Standard
Professione: Nessuna
Software: Creo/Elements Pro 5.0
Regione: Calabria
#2
Ho capito benissimo quello che vuoi dire, ma ti preciso che non sono un esperto. :biggrin:
Per quanto ne sappia le due parti sono sempre distinte, anche se si intersecano, puoi verificarlo selezionando le due parti nell'albero del modello.
In ogni caso attendi la risposta di qualcuno decisamente più competente.
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#3
Ciao a tutti,
volevo chiedere ai più esperti, se esiste un modo per mantenere separate due estrusioni (o qualsiasi altra feature solida) all'interno di una parte nonostante le stesse si intersichino o entrino a contatto e successivamente eseguire una operazione booleana. La domanda che può apparire strana nasce dopo aver visto il metodo di costruzione di un solido particolarmente complesso eseguito in Solidworks. Chi conosce sia Pro-E che Solidworks forse è in grado di capire meglio in concetto.
Grazie

Alberto
Ciao Alberto,

Pro/e-Creo non supporta i multibody, quindi one part-one solid!
Se vuoi simulare la stessa cosa hai solo una strada in modalità parte e cioè quella di eseguirla o trasformarla in superfice, dopodichè puoi simulare un operazione booleana.
Altrimenti (ma devi passare in assieme) ti assembli una parte e l'altra la puoi sottrarre senza passare dalla superfice.
Thats'all. ;-)
Saluti
 

Alberto.E

Utente Standard
Professione: Progettista Meccanico
Software: Inventor, Autocad, 3DSMax, Pro-E WF5
Regione: Palermo/Treviso
#4
grazie, speravo in un

multibody_support yes

da aggiungere al config.pro :)

Grazie ugualmente

Alberto
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#5
grazie, speravo in un

multibody_support yes

da aggiungere al config.pro :)

Grazie ugualmente

Alberto
eh eh no non esiste. ;-)
Non vedo questa grande utilità in questo caso, se devi fare una semplice booleana, mi è venuto in mente che potresti anche crearti un fdu.
 

zimmy

Utente Standard
Professione: non l'ho mai capito
Software: icone e menu
Regione: lombardia
#6
Per chi ha il modulo AAX c'è la funzione Unione/ereditá che è l'ideale per queste cose e risulta essere per me decisamente migliore della tecnica del multibody. Più versatile ed efficace
 

Alberto.E

Utente Standard
Professione: Progettista Meccanico
Software: Inventor, Autocad, 3DSMax, Pro-E WF5
Regione: Palermo/Treviso
#7
fermi tutti. troppe informazioni mi giungono.
@ Ozzy: spiega meglio per cortesia questa fdu. Comunque non devo fare una semplice booleana ma molte complicate booleane :)

@ zimmy: AAX che modulo è? mi giunge nuovo.
 

Mauri:66

Utente Standard
Professione: Progetti per Pressofusi Al
Software: SolidWorks 2011- Creo 2.0 -Catia V5
Regione: Veneto
#8
Ciao Alberto,
per confortati, credo di poter capire il tuo dilemma passando da soldworks a ProE, io l'ho vissuto e adesso tocca anche a Catia :biggrin:.
Sostanzialmente sono due diversi metodi di approccio alla modellazione che comunque non implicano restrizioni alla creazione di una parte sia essa un semplice cubo piuttosto che una scatola sterzo o altro particolare considerato complesso. Se non hai applicativi particolari, il multibody di SW dimenticatelo almeno che tu non voglia operare con blocchi di superfici e poi successivamente applichi le rispettive booleane. Può essere che appaia poco intuitivo proE all'inizio ma poi vedrai che la bestia risulta molto più docile del previsto.:smile:
L'Importante nella modellazione di un particolare complesso è la logica di processo con la quale si crea il particolare, dando precedenza a certe feature di costruzione e lasciando in ultima sformi e raggi per quanto possibile.
Buon Lavoro:finger:
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#9
fermi tutti. troppe informazioni mi giungono.
@ Ozzy: spiega meglio per cortesia questa fdu. Comunque non devo fare una semplice booleana ma molte complicate booleane :)

@ zimmy: AAX che modulo è? mi giunge nuovo.
FDU Feature Definita da Utente, puoi pensare di ricrearti uno o più utensili da taglio prendendoli da un magazzino, ma mi sa che non è il tuo caso, se non le hai mai usate lascia perdere.
AAX è il modulo per gli assiemi avanzati, che al suo interno ha delle funzioni di copia geometria ed eredità da altri modelli senza passare dagli assiemi, la funzione eredità è molto usata per il processo : Grezzo-semilavorato-finito, in sostanza puoi partire da x grezzi o x semilavorati comuni, quando si aggiornano vanno ad aggiornare automaticamente anche i semilavorati o finiti di conseguenza, se avessi questa estensione potresti modellare i tuoi particolari distintamente come parti singole(ancora più comodo) e successivamente inglobarlo in un altra parte proprio come un multibody.
Ma tutto dipende se ce l'hai o meno..:)

Ciao Alberto,
per confortati, credo di poter capire il tuo dilemma passando da soldworks a ProE, io l'ho vissuto e adesso tocca anche a Catia :biggrin:.
Sostanzialmente sono due diversi metodi di approccio alla modellazione che comunque non implicano restrizioni alla creazione di una parte sia essa un semplice cubo piuttosto che una scatola sterzo o altro particolare considerato complesso. Se non hai applicativi particolari, il multibody di SW dimenticatelo almeno che tu non voglia operare con blocchi di superfici e poi successivamente applichi le rispettive booleane. Può essere che appaia poco intuitivo proE all'inizio ma poi vedrai che la bestia risulta molto più docile del previsto.:smile:
L'Importante nella modellazione di un particolare complesso è la logica di processo con la quale si crea il particolare, dando precedenza a certe feature di costruzione e lasciando in ultima sformi e raggi per quanto possibile.
Buon Lavoro:finger:
Si vede chi ha fatto dei corsi ad hoc... :)
 

Alberto.E

Utente Standard
Professione: Progettista Meccanico
Software: Inventor, Autocad, 3DSMax, Pro-E WF5
Regione: Palermo/Treviso
#12
grazie a tutti dei suggerimenti. In effetti già avevo cominciato a lavorare con le superfici utilizzando valanghe di interseca, taglia, solidifica. Non vengo da solidworks ma ho solo visto lo stesso particolare che sto creando modellato in Solidworks e volevo capire se Pro-e nascondeva qualche piccolo segreto da qualche parte, ma a quanto pare non è questione di segreti ma di giusto approccio alla modellazione. Non preoccupatevi, resto sempre convinto che Pro/E sia uno dei cad più avanzati e mai lo abbandonerò. :)