Modellatore superfici Euklid

csurf

Utente Standard
Professione: progettazione stampi / modellazioni 3D / consulente Euklid cad-cam
Software: Autocad 2007 / Euklid V10 / Vx
Regione: Lombardia
#1
Buon giorni a tutti

Mi sono appena iscritto e volevo sapere se qualcuno di voi utilizza o ha
utilizzato il software Euklid per la modellazione superficiale o per generare i
percorsi utensili, dato che io l'ho utilizzo ancora oggi.

Saluti, csurf
 

oTToLeoP

Guest
#2
Buon giorni a tutti

Mi sono appena iscritto e volevo sapere se qualcuno di voi utilizza o ha
utilizzato il software Euklid per la modellazione superficiale o per generare i
percorsi utensili, dato che io l'ho utilizzo ancora oggi.

Saluti, csurf
pura curiosità :

sotto quale sistema op stai facendo girare Euklid?
 

csurf

Utente Standard
Professione: progettazione stampi / modellazioni 3D / consulente Euklid cad-cam
Software: Autocad 2007 / Euklid V10 / Vx
Regione: Lombardia
#3
Ciao OttoLeoP

Inizialmente Euklid girava solamente sulle stazioni Unix e fino ad una 10 di anni fa era considerato il migliore modellatore di superfici. Ora gira tranquillamente su windows ed è arrivato alla versione 2007 e tra poco uscirà la 2008.
 

fab69

Guest
#4
ma intendi Euclid di Matra, che era un ottimo modellatore (ma non direi il migliore) e un fantastico 2D (lì si, numero uno), e aveva anche un buon CAM; o EuKlid, che nasce come Cam e ha un buon modellatore (ma non mi azzarderei a dire il migliore)?
 

csurf

Utente Standard
Professione: progettazione stampi / modellazioni 3D / consulente Euklid cad-cam
Software: Autocad 2007 / Euklid V10 / Vx
Regione: Lombardia
#5
Ciao fab69

Mi riferisco all' Euklid cad/cam della Strassle (che ora non esiste più) nato sì come cam
ma con una parte di modellazione molto potente e 10 anni fa tra i migliori.
 

fab69

Guest
#6
si, ora è più chiaro. Euklid era senz'altro un prodotto molto valido, come superfici. Chi all'epoca lavorava con Catia v4 però ti direbbe che era quello, il migliore.... ;-)
come Euklid, confesso non conosco più nessuno che ci lavori, come il quasi omonimo Euclid del resto...
 

csurf

Utente Standard
Professione: progettazione stampi / modellazioni 3D / consulente Euklid cad-cam
Software: Autocad 2007 / Euklid V10 / Vx
Regione: Lombardia
#7
Indubbiamente Catia v4 era un potente software, ma a me interessava anche sapere se qualcuno di voi utilizzava euklid e passando ad un' altro sistema quali vantaggi ha trovato. Io uso anche VX ma sinceramente sono ancora molto "impedito" e per adesso uso VX per solidi molto semplici e per realizzare la messa in tavola 2D dei modelli 3D.
 

UGoverALL

Guest
#8
ma intendi Euclid di Matra, che era un ottimo modellatore (ma non direi il migliore) e un fantastico 2D (lì si, numero uno), e aveva anche un buon CAM; o EuKlid, che nasce come Cam e ha un buon modellatore (ma non mi azzarderei a dire il migliore)?
FAB:
Ti voglio bene... :eek: quando sento parlare bene di Euclid mi scende una lacrimuccia.
Io direi che il modellatore superficiale di Euclid è stato in assoluto il migliore fino a diciamo il 1993/94...

Il 2D era veramente una cosa pazzesca: uniche pecche erano una stabilità non proprio eccezionale (ti ricordi gli elementi gialli, 3D nella "pila" 2D??), l'indisponibilità di librerie, la limitazione della "struttura dati" ed infine una certa difficoltà a lavorare per "blocchi" o "dettagli".
 

UGoverALL

Guest
#9
Indubbiamente Catia v4 era un potente software, ma a me interessava anche sapere se qualcuno di voi utilizzava euklid e passando ad un' altro sistema quali vantaggi ha trovato. Io uso anche VX ma sinceramente sono ancora molto "impedito" e per adesso uso VX per solidi molto semplici e per realizzare la messa in tavola 2D dei modelli 3D.
Sai csurf che qui non ho mai visto alcuna discusione che riguardasse Euklid?
Mi sa che ormai sia andato in disuso...
 

csurf

Utente Standard
Professione: progettazione stampi / modellazioni 3D / consulente Euklid cad-cam
Software: Autocad 2007 / Euklid V10 / Vx
Regione: Lombardia
#10
Ciao UGoverAll

In effetti ho provato a cercare la parola Euklid e non è saltata fuori nessuna discussione
ed in più, che io sappia, oggi in Italia ci saranno ancora 3/4 licenze attive di Euklid di cui 1 è la mia. Sicuramente è caduto in disuso per le varie vicende per i passaggi di proprietà del programma e per l'avvento di validi modellatori ibridi solido/superfici che fanno di un pò di tutto. Ma nel mio campo specifico (modellazione 3D partendo da disegni 2D e modellazione 3D delle relative parti stampanti) lo reputo un programma ancora valido e produttivo. In poche parole sa fare una cosa, ma fatta bene.
 

fab69

Guest
#11
FAB:
Ti voglio bene... :eek: quando sento parlare bene di Euclid mi scende una lacrimuccia.
Io direi che il modellatore superficiale di Euclid è stato in assoluto il migliore fino a diciamo il 1993/94...

Il 2D era veramente una cosa pazzesca: uniche pecche erano una stabilità non proprio eccezionale (ti ricordi gli elementi gialli, 3D nella "pila" 2D??), l'indisponibilità di librerie, la limitazione della "struttura dati" ed infine una certa difficoltà a lavorare per "blocchi" o "dettagli".
io nel 93 ancora non sapevo cosa fosse un cad 3d, confesso, ma poi quando c'ho lavorato su (un corso avanzato di superfici me l'hai fatto tu, nel 97 credo...), l'ho veramente "amato". in azienda c'era anche catia v4, ma non avevo dubbi su cosa preferire. il 2d poi aveva certo i limiti di cui dici, ma era di una forza che trovo non eguagliata tuttora, geometria veramente "euclidea"...
 

csurf

Utente Standard
Professione: progettazione stampi / modellazioni 3D / consulente Euklid cad-cam
Software: Autocad 2007 / Euklid V10 / Vx
Regione: Lombardia
#12
Per curiosità, visto che conoscete bene euclid (matra), mi potete elencare i punti di forza che aveva nella modellazione 3D ?
Grazie
 

UGoverALL

Guest
#14
Per curiosità, visto che conoscete bene euclid (matra), mi potete elencare i punti di forza che aveva nella modellazione 3D ?
Grazie
I modellatori di Euclid erano 2:
1) SOLIDI.
Erano solidi a faccette... quindi adatti alla meccanica pura nel processo "Progetto in 3D e metto in tavola".
I suoi punti di forza erano:
- le performance straordinarie
- la facilità di fare modifiche
- integrazione perfetta 3D-2D
I suoi punti di debolezza erano:
- limite della struttura dati
- sui solidi non si potevano fare operazioni di blending se non elementari
- pochi colori (8)
- nessuna integrazione con le superfici
- Singola precisione

2) SUPERFICI (Unisurf)
Punti di forza:
- Completezza di comandi
- gestione straordinaria delle "trimmed"
Punti di debolezza:
- Solo Bezier
- Struttura dati limitata
- Fino al 1996 metterle in tavola era un'impresa
- Singola precisione
- Forme generate non sempre rigorose
- Nessuna integrazione con il modellatore solido

... questo a memoria... sono passati 11 anni... ed in pià nel 1996/1997 ho usato principalmente Euclid Quantum. :(
 

fab69

Guest
#15
I modellatori di Euclid erano 2:
1) SOLIDI.
Erano solidi a faccette... quindi adatti alla meccanica pura nel processo "Progetto in 3D e metto in tavola".
I suoi punti di forza erano:
- le performance straordinarie
- la facilità di fare modifiche
- integrazione perfetta 3D-2D
I suoi punti di debolezza erano:
- limite della struttura dati
- sui solidi non si potevano fare operazioni di blending se non elementari
- pochi colori (8)
- nessuna integrazione con le superfici
- Singola precisione

2) SUPERFICI (Unisurf)
Punti di forza:
- Completezza di comandi
- gestione straordinaria delle "trimmed"
Punti di debolezza:
- Solo Bezier
- Struttura dati limitata
- Fino al 1996 metterle in tavola era un'impresa
- Singola precisione
- Forme generate non sempre rigorose
- Nessuna integrazione con il modellatore solido

... questo a memoria... sono passati 11 anni... ed in pià nel 1996/1997 ho usato principalmente Euclid Quantum. :(
personalmente trovavo i solidi alquanto limitati, ma le superfici (periodo dal 96 al 01) erano veramente formidabili, fra l'altro si era superato il limite della base dati e l'integrazione con le tavole era divenuta molto buona, forse la singola precisione era rimasta all'epoca l'unico neo verso catia v4 (il cui 2d però era penoso...). c'era anche il primo photorendering di valore di cui abbia ricordo; il cam non era male, mi ci son fatto le ossa, pur non essendo da specialisti consentiva già molte cose...
 

UGoverALL

Guest
#16
personalmente trovavo i solidi alquanto limitati, ma le superfici (periodo dal 96 al 01) erano veramente formidabili, fra l'altro si era superato il limite della base dati e l'integrazione con le tavole era divenuta molto buona, forse la singola precisione era rimasta all'epoca l'unico neo verso catia v4 (il cui 2d però era penoso...). c'era anche il primo photorendering di valore di cui abbia ricordo; il cam non era male, mi ci son fatto le ossa, pur non essendo da specialisti consentiva già molte cose...
Io l'Euclid a Struttura Dati estesa praticamente non l'ho usato...
Le superfici erano come dici tu: formidabili.
... quando sono arrivato in PTC ed ho iniziato con le superfici di Pro/E volevo suicidarmi. :eek:
Un limite erano i colori: bordi gialli/verdi e iso blu.
Un altro i Layer che erano inutilizzabili...
Un altro ancora sta faccenda della "Base dati" con il DB che non consentiva di salvare la "sessione" o il "file", ma dovevi sempre salvare un oggetto... e vai con le "figure".

Quando facevi roba complicata diventava un pò complicato da gestire

la cosq bella di Euclid era che (struttura dati a parte) eri sicuro di arrivare in fondo al progetto, per complesso che fosse... e per i tempi era una cosa mica facile...

... bei ricordi comunque...
 

fab69

Guest
#17
Io l'Euclid a Struttura Dati estesa praticamente non l'ho usato...
Le superfici erano come dici tu: formidabili.
... quando sono arrivato in PTC ed ho iniziato con le superfici di Pro/E volevo suicidarmi. :eek:
Un limite erano i colori: bordi gialli/verdi e iso blu.
Un altro i Layer che erano inutilizzabili...
Un altro ancora sta faccenda della "Base dati" con il DB che non consentiva di salvare la "sessione" o il "file", ma dovevi sempre salvare un oggetto... e vai con le "figure".

Quando facevi roba complicata diventava un pò complicato da gestire

la cosq bella di Euclid era che (struttura dati a parte) eri sicuro di arrivare in fondo al progetto, per complesso che fosse... e per i tempi era una cosa mica facile...

... bei ricordi comunque...
ricordo da fornitori le prime superfici di PTC, da perderci la testa... ;-)
riassumendo, euclid è stato forse l'ultimo grande modellatore di superfici in puro "esplicito" (catia v4 aveva già delle forme di parametrizzazione). secondo me, chi ha imparato a fare superfici lì, oggi ha basi di conoscenza/metodo formidabili, al di là dei parametri che danno dei vantaggi ma pongono anche vari limiti...
 

csurf

Utente Standard
Professione: progettazione stampi / modellazioni 3D / consulente Euklid cad-cam
Software: Autocad 2007 / Euklid V10 / Vx
Regione: Lombardia
#18
Per Enri
No, quello è euklid design che è un' altra cosa, Questo è il link corretto per Euklid 3D

http://www.euklid-cadcam.com (il sito è un pò penoso a dire il vero)

Parlando invece di caratteristiche anche euclid (matra) per i tempi era un' ottimo sw.
Se vi interessa vi elenco i punti di forza di Euklid.

Pregi:
-raccordatura automatica con trimmatura automatica di tutte le superfici interessate da raccordo (valida sia per raccordi costanti che variabili, ed è una superficie unica)
-I famosi raccordi che partono o finiscono a punta cioè raggio 0 sono perfetti
-Possibilità di lavorare su singoli bordi o tagli di una superficie. Ad esempi se io ho una superficie tagliata con 10 fori io posso eliminare selettivamente questi fori senza che il resto della superficie venga modificato o esploso, cioè torni allo stato originale perdendo tutti i tagli.
-Funzione per determinare parte fissa e parte mobile di un oggetto (per stampi). Con un unico comando euklid divide fisicamente il modello nella sua parte fissa e mobile, individuando e separando anche il minimo sottosquadro.
-con un unico comando si possono creare nervature, cubi , asole, sfere, ecc...
-Creazione di superfici con 1 o 2 curve base o 2 curve base con infiniti profili intermedi.
-interpolazione fluida e regolare tra superfici (unione 2 di superfici con una superficie interpolata tra di esse: risultato un unica superficie)
-sformatura a partire da una qualsiasi forma 3D sempre in tangenza perfetta
-le superfici si possono dividere in gruppi e sottogruppi.
-se il modello 3D è fatto bene (senza buchi) si può generare un file parasolid che risulta essere un vero e proprio solido
-importazione diretta di file nativi catia, pro-e, unigraphics
-Ottimo cam fino a 5 assi
-ottima stabilità di funzionamento

Difetti
-pochi colori (solo 10)
-parte 2D veramente penosa (autocad è 1000 volte meglio)
-Non esiste un rendering con materiali (si può fare solo un semplice shading)
-importazione di file iges a volte non eccezionale (dipende dai sw usati in partenza)
-Non vi è possibilità di generare viste 2D dai modelli 3D

Bene, se avete altre curiosità sarò lieto di rispondervi.
Ciao
 

csurf

Utente Standard
Professione: progettazione stampi / modellazioni 3D / consulente Euklid cad-cam
Software: Autocad 2007 / Euklid V10 / Vx
Regione: Lombardia
#20
con tutto il rispetto non sono pienamente d'accordo .... se interessa posso fare un video per ogni punto menzionato da csurf
Sarebbe veramente interessante!!