Metodo di lavoro con Inventor

Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Inventor/Rhinoceros/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
#1
Buongiorno a tutti,
come scritto nella mia presentazione sono un nuovo utilizzatore di Inventor e provengo dall'utilizzo di Solidworks.

Vorrei alcune indicazioni sul metodo che utilizzate con questo cad, in particolare:

Come gestite il flusso di lavoro? Create il modello 3d ed in seguito la messa in tavola completa? Oppure create la messa in tavola con Autocad?
Se operate con il secondo metodo come gestite poi le eventuali modifiche? E' possibile mantenere l'associatività dei vari file 3d e 2d?
Se modifico il 3d in automatico mantengo le modifiche sulla messa in tavola anche se fatta con Autocad?

A breve parteciperò ad un corso sul sistema, se intanto potete darmi qualche anticipazione arriverò al corso con qualche strumento in più da cui partire.

Grazie e buon lavoro.
 

stefanobruno

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione caotica e notturna e Seguace Anonimo di Shiren :)
Software: Inventor 2016 - Autocad ( read only ) - Rhino un pochino
Regione: Piemonte,Torino
#2
Messa in tavola con Inventor.
Se usi Autocad non avrai la corrispondenza, in alcun modo.
 

eden_87

Utente Junior
Professione: Progettazione utensili speciali
Software: Inventor Professional 2009
Regione: Lombardia
#3
Bhe non é detto. A me é capitato di dover realizzare tavole con il 2D (mechanical) partendo da un file 3D. Semplicemente crei una tavola con inventor delle viste di interesse, salvi in formato DWG, poi apri il tuo file 2D con il comando "adcenter" e vai a cercarti il file dwg appena salvato da Inventor.
Ora lo selezioni, doppio click e ti compaiono i blocchi, ovvero le varie viste che hai generato poco prima; le trascini all'interno del tuo foglio, le posizioni e fai quel che ti serve.
Quando andari a modificare il 3D, dovrai ricordarti di aprire il DWG di Inventor, aggiornarlo, salvarlo sovrascrivendolo, aprire la tavola 2D e una volta ricercato il blocco interessato, tasto destro "ridefinisci" o "aggiorna".

So che é molto laborioso, ma é l'unico modo questo. Spero di essere stato d'aiuto, nel caso resto a disposizione per chiarimenti!
 

Tarkus

Utente Senior
Professione: Progettista,Disegnatore
Software: Autocad Mechanical,Inventor 2017,HyperMill2012
Regione: Toscana
#4
Scusa, ma quale sarebbe l'utilità di tutto questo ?...
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Inventor/Rhinoceros/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
#5
Scusa, ma quale sarebbe l'utilità di tutto questo ?...
Non so se ti riferivi alla mia domanda o alla risposta di Eden, chiarisco la mia esigenza.
Ho cambiato azienda ed in questa ho trovato un metodo di lavoro misto.
Si fa lo studio preliminare in 2d con Autocad, poi si fanno le parti e gli assiemi con Inventor ma la messa in tavola rimane fatta in Autocad.
Vorrei cambiare questo metodo e passare a lavorare partendo dal 3D con relative messe in tavola collegate.
Naturalmente devo riuscire a continuare a lavorare anche sull'esistente e non posso pensare di imporre un nuovo sistema annullando totalmente il precedente.
Vorrei quindi trovare il modo di cominciare ad usare il mio metodo ed allo stesso tempo far si che chi è già all'interno abbia la possibilità di continuare a lavorare come sua abitudine.
Poi si vedrà nel tempo se il mio metodo porta o meno vantaggi e quindi si deciderà se applicarlo a fondo o meno.

Altri suggerimenti sono sempre ben accetti.

Buon lavoro
 

'NaVorta

Guest
#6
Non so se ti riferivi alla mia domanda o alla risposta di Eden, chiarisco la mia esigenza.
Ho cambiato azienda ed in questa ho trovato un metodo di lavoro misto.
Si fa lo studio preliminare in 2d con Autocad, poi si fanno le parti e gli assiemi con Inventor ma la messa in tavola rimane fatta in Autocad.
Vorrei cambiare questo metodo e passare a lavorare partendo dal 3D con relative messe in tavola collegate.
Naturalmente devo riuscire a continuare a lavorare anche sull'esistente e non posso pensare di imporre un nuovo sistema annullando totalmente il precedente.
Vorrei quindi trovare il modo di cominciare ad usare il mio metodo ed allo stesso tempo far si che chi è già all'interno abbia la possibilità di continuare a lavorare come sua abitudine.
Poi si vedrà nel tempo se il mio metodo porta o meno vantaggi e quindi si deciderà se applicarlo a fondo o meno.

Altri suggerimenti sono sempre ben accetti.

Buon lavoro
azienda che vai,metodo di lavoro che trovi,come si dice :
t'hadadatta:biggrin:
 

stefanobruno

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione caotica e notturna e Seguace Anonimo di Shiren :)
Software: Inventor 2016 - Autocad ( read only ) - Rhino un pochino
Regione: Piemonte,Torino
#7
azienda che vai,metodo di lavoro che trovi,come si dice :
t'hadadatta:biggrin:
Ha dell' incredibile ma ce ne sono più di quanto si possa pensare, anche " grandi " nomi.
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Inventor/Rhinoceros/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
#8
Quindi mi confermate che non ha molto senso come metodo di lavoro.
Io provengo da Solidworks e quindi gestivo tutto partendo dai 3D e mettendo poi in tavola con gli strumenti dedicati.
Qui mi dicono che su Inventor mancano alcune funzioni di Autocad che sono quasi indispensabili nella messa in tavola, soprattutto alcuni comandi di schizzo, e quindi si è sempre continuato ad utilizzare un sistema che deriva dalla vecchia concezione di quando si disegnava a mano e di seguito si è passati a cad 2D.

Qual è la vostra opinione in merito?
 

Ilario

Utente Senior
Professione: Disegnatore CAD
Software: Inventor, AutoCAD
Regione: E. Romagna
#9
Elenca le funzioni "indispensabili" che a Inventor mancano, per cortesia.... Ma devono essere indispensabili eh :p :-D

Nel senso: lo so benissimo che ciò che disegni in Autocad in 2D non riuscirai o faresti fatica a disegnare in Inentor in ambiente tavola... e tengo a specificare "in ambiente tavola"... ma vorrei capire quali sono i comandi che, partendo dalla modellazione 3D e la successiva messa in tavola in 2D Inventor, mancano di fondamentale...

Potrebbe essere solo la mancanza di voglia di "cambimento" (come solito) di metodi obsoleti... perchè quello si, se si vuole avere qualcosa che funzioni e che vena gestito in Inventor, bisogna dimenticarsi Autocad e cambiare abitudini e usarlo solo per le esportazioni per chi legge i DWG o simili necessità.
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Inventor/Rhinoceros/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
#10
Elenca le funzioni "indispensabili" che a Inventor mancano, per cortesia.... Ma devono essere indispensabili eh :p :-D

Nel senso: lo so benissimo che ciò che disegni in Autocad in 2D non riuscirai o faresti fatica a disegnare in Inentor in ambiente tavola... e tengo a specificare "in ambiente tavola"... ma vorrei capire quali sono i comandi che, partendo dalla modellazione 3D e la successiva messa in tavola in 2D Inventor, mancano di fondamentale...

Potrebbe essere solo la mancanza di voglia di "cambimento" (come solito) di metodi obsoleti... perchè quello si, se si vuole avere qualcosa che funzioni e che vena gestito in Inventor, bisogna dimenticarsi Autocad e cambiare abitudini e usarlo solo per le esportazioni per chi legge i DWG o simili necessità.

Ti riporto sempre quello che mi hanno raccontato:
Alcuni comandi di schizzo mancano, ad esempio alcuni tipi di archi e cerchi.
In più ci sarebbe un particolare che in fase di sviluppo va "calibrato" empiricamente, quindi le modifiche sono numerose.
Su queste modifiche va poi legata una tabella in cui indicare le coordinate per eseguire il percorso utensile, si ritiene quindi che sia più conveniente fare il tutto su Autocad ed una volta trovato il settaggio riportare in Inventor facendo un semplice copia/incolla dello schizzo e relativa estrusione.

A me sembra un metodo a dir poco farraginoso, non conoscendo però Inventor a fondo non riesco a farmi un idea precisa dei suoi limiti.
 

stefanobruno

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione caotica e notturna e Seguace Anonimo di Shiren :)
Software: Inventor 2016 - Autocad ( read only ) - Rhino un pochino
Regione: Piemonte,Torino
#11
non riesco a farmi un idea precisa dei suoi limiti.
A me sembra che i limiti siano da vedere in Autocad oppure, ma qua lo dico e subito dopo lo nego, in chi non vuole usare tuttoInventor.
Le uniche cose che rimpiango veramente di Autocad, e l' ho già scritto diverse volte, sono lo snap nel posizionamento delle quote e delle viste ( non vado oltre, al limite spiegherò ) e la facilità di fare una messa in tavola di un pezzo simmetrico, cosa che con Inventor richiede una bella attenzione nella modellazione o il rifacimento completo della messa in tavola.
 

Ilario

Utente Senior
Professione: Disegnatore CAD
Software: Inventor, AutoCAD
Regione: E. Romagna
#12
Magari non li conosco io, ma quali tipi di archi e cerchi mancherebbero????

Legare le dimensioni sviluppate con una tabella, con Inventor si farebbe anche meglio (per come ho capito, ma dovrei sapere di preciso cosa si deve fare) specialmente in fase di modifica.

Fare il copia/incolla da Autocad è un suicidio...

Non per fare il saputello, ma non conosco nessuno che, dopo aver imparato ad adoperare come si deve il 3D, voglia tornare al 2D perché è più "comodo".
Invece conosco persone che, non sapendo fare ad adoperare il 3D dicono che "non serve".
Dipende comunque sempre da quello che si deve fare e se l'investimento vale la candela, quello si, ma che non lo si usi perchè (da come dici) vogliano farti pensare che sia più "limitante" quello no.
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Inventor/Rhinoceros/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
#13
A me sembra che i limiti siano da vedere in Autocad oppure, ma qua lo dico e subito dopo lo nego, in chi non vuole usare tuttoInventor.
Le uniche cose che rimpiango veramente di Autocad, e l' ho già scritto diverse volte, sono lo snap nel posizionamento delle quote e delle viste ( non vado oltre, al limite spiegherò ) e la facilità di fare una messa in tavola di un pezzo simmetrico, cosa che con Inventor richiede una bella attenzione nella modellazione o il rifacimento completo della messa in tavola.

Anche il discorso della simmetria è utilizzato, proprio sui pezzi che dicevo prima da calibrare c'è poi la necessità di realizzarli specchiati.
Mi si dice quindi che è più conveniente farli in Autocad.
Io credo però che modellando in maniera corretta si possa ottenere il pezzo simmetrico con relativo poco lavoro.

Tu in un caso del genere come modelli?
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Inventor/Rhinoceros/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
#14
Magari non li conosco io, ma quali tipi di archi e cerchi mancherebbero????

Legare le dimensioni sviluppate con una tabella, con Inventor si farebbe anche meglio (per come ho capito, ma dovrei sapere di preciso cosa si deve fare) specialmente in fase di modifica.

Fare il copia/incolla da Autocad è un suicidio...





Non per fare il saputello, ma non conosco nessuno che, dopo aver imparato ad adoperare come si deve il 3D, voglia tornare al 2D perché è più "comodo".
Invece conosco persone che, non sapendo fare ad adoperare il 3D dicono che "non serve".
Dipende comunque sempre da quello che si deve fare e se l'investimento vale la candela, quello si, ma che non lo si usi perchè (da come dici) vogliano farti pensare che sia più "limitante" quello no.

Il quesito sulla tabella è a questo link: http://www.cad3d.it/forum1/showthread.php?42903-Tabella-coordinate-lavorazioni

Così teniamo divisi i vari argomenti e non incappiamo nell'ira dei moderatori:redface:
 

stefanobruno

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione caotica e notturna e Seguace Anonimo di Shiren :)
Software: Inventor 2016 - Autocad ( read only ) - Rhino un pochino
Regione: Piemonte,Torino
#15
Tu in un caso del genere come modelli?
Il pezzo simmetrico è un dilemma tra la facilità di ottenerlo per derivazione, quindi in un attimo ce l' hai ed è perfettamente rispondente al gemello dritto, e la difficoltà di avere la messa in tavola in breve tempo.
Mi comporto un po' come capita, cercando di mediare le due necessità.
Se il pezzo è complesso di quotatura ma la simmetria è data da poche lavorazioni, le rifaccio o meglio le traslo dove servono, così salvo parzialmente la quotatura.
Se la simmetria è complessa di modellazione e mi serve l' assoluta corrispondenza, mi faccio violenza e derivo il pezzo, già sudando al pensiero di rimettere le quote.
Per alcuni lavori dove non mi chiedono l' uso di Inventor, metto in tavola il destro, modello come meglio credo il sinistro e specchio la messa in tavola dwg del destro per avere quella del sinistro ( quindi il sinistro non ha una messa in tavola associativa )
Quando, alla rel. di Inventor 2019, sarà automatico, non avrò più questo dilemma amletico.
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Inventor/Rhinoceros/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
#17
Il pezzo simmetrico è un dilemma tra la facilità di ottenerlo per derivazione, quindi in un attimo ce l' hai ed è perfettamente rispondente al gemello dritto, e la difficoltà di avere la messa in tavola in breve tempo.
Mi comporto un po' come capita, cercando di mediare le due necessità.
Se il pezzo è complesso di quotatura ma la simmetria è data da poche lavorazioni, le rifaccio o meglio le traslo dove servono, così salvo parzialmente la quotatura.
Se la simmetria è complessa di modellazione e mi serve l' assoluta corrispondenza, mi faccio violenza e derivo il pezzo, già sudando al pensiero di rimettere le quote.
Per alcuni lavori dove non mi chiedono l' uso di Inventor, metto in tavola il destro, modello come meglio credo il sinistro e specchio la messa in tavola dwg del destro per avere quella del sinistro ( quindi il sinistro non ha una messa in tavola associativa )
Quando, alla rel. di Inventor 2019, sarà automatico, non avrò più questo dilemma amletico.
Visto che a me servono entrambi i pezzi che avranno codice diverso direi che la cosa migliore è modellare pensando già alla specchiatura, quindi dopo un bel save as, e rifare la relativa messa in tavola.

Giusto?
 

PaoloR1

Utente Junior
Professione: Disegnatore con P.Iva
Software: Inventor-Mechanical-Solidworks
Regione: Lombardia
#18
Se fai il 3d con Inventor, fai la messa in tavola con Inventor. Autocad al massimo ti serve prima del 3d x analizzare determinate cose, e se vuoi te le porti sullo schizzo del 3d.
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#19
Qui mi dicono che su Inventor mancano alcune funzioni di Autocad che sono quasi indispensabili nella messa in tavola, soprattutto alcuni comandi di schizzo, e quindi si è sempre continuato ad utilizzare un sistema che deriva dalla vecchia concezione di quando si disegnava a mano e di seguito si è passati a cad 2D.

Qual è la vostra opinione in merito?
La mia opinione è che siano leggermente fuori di testa...