Meccanica pianoforte

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#21
marcof, su un libro che ho la leva degli smorzi la chiamano ponticello di smorzatore (è un po vecchiotto!!)
guarda anche questo schema:
http://440hz.files.wordpress.com/2010/04/nomenclaturacompletameccanicacoda.gif

il tasto colpisce prima il pontecello (volevo scrivere pilota ma non volevo essere troppo specifico magari non sapevate tutta la nomenclatura)....
In realtà il pilota che è fissato sul tasto non "colpisce" niente. Al pilota è letteralmente appoggiata tutta la meccanica sovrastante che viene sollevata appena si abbassa il tasto. Non c'è gioco quindi non ci sono corse a vuoto tra tasto e il resto della meccanica.
 
Ultima modifica da un moderatore:
Professione: Ingegnere
Software: Alcuni, ma non tutti
Regione: Campania
#22
Però non so se quello che interessa è una simulazione fisica. Nel senso, io credo che meccan debba dimostrare di saper usare SolidEdge, non dimostrare di sapere come funziona un pianoforte. Gli è stato assegnato un compito a piacere, e lui si è infognato in una cosa complicata. Ed è giusto che sia così, bisogna sempre osare.

Dunque, io ho usato SolidEdge una volta tanto tempo fa. Non mi ricordo più niente, però mi ricordo che si potevano fare dei meccanismi.
La maggiorparte dei meccanismi sono dei vincoli rotoidali, e qui niente di complicato.

Poi c'è lo scappamento che scorre sul rullino. Potrebbe essere un vincolo di camma? Solo che poi c'è il distacco. Si potrebbe fare in un altro modo, ovvero non dare un vincolo, ma assegnare una legge di moto esterna. E la legge di moto te la fai con excel, sinusoidale per seguire il rullino e poi parabolica per simulare il distacco.

C'è tanto lavoro, ma potrebbe non essere proprio complicato.
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#23
Dunque, io ho usato SolidEdge una volta tanto tempo fa. Non mi ricordo più niente, però mi ricordo che si potevano fare dei meccanismi.
La maggiorparte dei meccanismi sono dei vincoli rotoidali, e qui niente di complicato.

Poi c'è lo scappamento che scorre sul rullino. Potrebbe essere un vincolo di camma? Solo che poi c'è il distacco. Si potrebbe fare in un altro modo, ovvero non dare un vincolo, ma assegnare una legge di moto esterna. E la legge di moto te la fai con excel, sinusoidale per seguire il rullino e poi parabolica per simulare il distacco.
Potrebbe in effetti fare un vincolo di camma sul rullino sfruttando però non il rullino, ma una superficie di appoggio solidale al rullino stesso e sagomata in modo da riprodurre il movimento di distacco dello scappamento dal rullino. La superficie di appoggio verrebbe poi nascosta per non disturbare la visualizzazione dell'assieme.

Rimarrebbe il problema del distacco del martello perchè lanciato vada a colpire la corda, ma forse con il modulo motion si può barare in qualche modo attivando e disattivando dei vincoli. Non lo conosco però...
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#24
Potrebbe in effetti fare un vincolo di camma sul rullino sfruttando però non il rullino, ma una superficie di appoggio solidale al rullino stesso e sagomata in modo da riprodurre il movimento di distacco dello scappamento dal rullino. La superficie di appoggio verrebbe poi nascosta per non disturbare la visualizzazione dell'assieme.

Rimarrebbe il problema del distacco del martello perchè lanciato vada a colpire la corda, ma forse con il modulo motion si può barare in qualche modo attivando e disattivando dei vincoli. Non lo conosco però...
Il sistema per l'animazione si trova.
Come hai detto tu giustamente, la cosa più complessa è fare una simulazione reale che tenga conto della gravità e degli altri fattori fisici.
Non l'ho mai fatto in Pro/E (nel senso che ho sempre fatto delle animazioni con dei semplici motori) e non conosco neanche quali siano i limiti del programma in questo ambito.
 

meccan

Utente Junior
Professione: studente
Software: solid edge/ solidwork
Regione: friuli venezia giulia
#25
Sarebbe invece interessante simulare davvero il movimento della meccanica e ricavare un bel diagramma che mette in relazione la velocità di abbassamento del tasto con la corrispondente energia cinetica del martello che colpisce le corde, passando da un pppp a ffff
Si sarebbe molto bello ma da quello che mi avete fatto capire è difficile! La mia paura è quella di cimentarmi in qualcosa di talmente difficile da arrivare il giorno degli orali senza qualcosa di concreto ma progetti non finiti! Per questo stavo cercando di capire quale sia la solizione relativamente più semplice dato che il tempo non è molto! Vi ringrazio per le risposte, siete davvero informati!

la simulazione reale forse potresti farla con Algodoo
Pensi sia più "semplice" usare questo programma rispetto a solid edge? Chiedo perchè non lo conosco, ma potrei tranquillamente procurarmelo!

Poi c'è lo scappamento che scorre sul rullino. Potrebbe essere un vincolo di camma? Solo che poi c'è il distacco. Si potrebbe fare in un altro modo, ovvero non dare un vincolo, ma assegnare una legge di moto esterna. E la legge di moto te la fai con excel, sinusoidale per seguire il rullino e poi parabolica per simulare il distacco.
Potrebbe in effetti fare un vincolo di camma sul rullino sfruttando però non il rullino, ma una superficie di appoggio solidale al rullino stesso e sagomata in modo da riprodurre il movimento di distacco dello scappamento dal rullino. La superficie di appoggio verrebbe poi nascosta per non disturbare la visualizzazione dell'assieme.
Rimarrebbe il problema del distacco del martello perchè lanciato vada a colpire la corda, ma forse con il modulo motion si può barare in qualche modo attivando e disattivando dei vincoli. Non lo conosco però...
Potrei provare così come dite voi, appena finisco l'assieme ci provo!
 
Professione: Ingegnere
Software: Alcuni, ma non tutti
Regione: Campania
#26
Si sarebbe molto bello ma da quello che mi avete fatto capire è difficile! La mia paura è quella di cimentarmi in qualcosa di talmente difficile da arrivare il giorno degli orali senza qualcosa di concreto ma progetti non finiti!
Per ovviare a questi inconvenienti conviene solitamente fare un programma dei lavori a step successivi, tutti conclusivi. Se hai tempo passi allo step successivo, se non ce l'hai, lo step raggiunto è comunque conclusivo.

Ad esempio potrebbe essere:
Step 1: modello dell'assieme
Step 2: modello cinematico del solo abbassamento (lento) del tasto (il martello non tocca la corda)
Step 3: modello cinematico con camma con superficie ausiliaria
Step 4: modello cinematico con traiettorie fatte in excel
Step 5: modello dinamico

Dove arrivi, lì ti fermi.
 

meccan

Utente Junior
Professione: studente
Software: solid edge/ solidwork
Regione: friuli venezia giulia
#28
Ragazzi ho bisogno di un aiuto! Sto facendo la simulazione in motion di solid edge, ed ho un problema: i materiali passano attraverso gli altri!! un solido quando tocca l'altro anzichè fermarso continua e gli passa attraverso!! come si fa a impedirgli questo?
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#29
Ragazzi ho bisogno di un aiuto! Sto facendo la simulazione in motion di solid edge, ed ho un problema: i materiali passano attraverso gli altri!! un solido quando tocca l'altro anzichè fermarso continua e gli passa attraverso!! come si fa a impedirgli questo?
ti consiglio di postare il quesito direttamente nel forum di Solidedge, questa discussione passa inosservata.