Matrici personalizzate in assieme

betana

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Proe,Catia, NX, MoldFlow, Delcam
Regione: Friuli
#1
Buongiorno a tutti, sto cercando un sistema per assemblare pezzi standard (dal mio catalogo) utilizzando un sistema tipo le matrici personalizzate. Mi spiego: ora per assemblare per esempio le viti, le assemblo una ad una (usando la ricorrenza veloce e poi vincolando) oppure ne assemblo una e poi all'interno del body faccio la matrice personalizzata, lo so è da macellai ma è molto veloce anche se poi non ho il conteggio dei pezzi nella lista. Vi chiedo: esiste un sistema per assemblare i pezzi uno ad uno ma utilizzando una matrice personalizzata ? Oppure c'è un altro metodo che non conosco ed è veloce comunque ? Grazie a tutti
 
Professione: Progettista meccanico
Software: Catia, Think3
Regione: Marche
#2
Buongiorno a tutti, sto cercando un sistema per assemblare pezzi standard (dal mio catalogo) utilizzando un sistema tipo le matrici personalizzate. Mi spiego: ora per assemblare per esempio le viti, le assemblo una ad una (usando la ricorrenza veloce e poi vincolando) oppure ne assemblo una e poi all'interno del body faccio la matrice personalizzata, lo so è da macellai ma è molto veloce anche se poi non ho il conteggio dei pezzi nella lista. Vi chiedo: esiste un sistema per assemblare i pezzi uno ad uno ma utilizzando una matrice personalizzata ? Oppure c'è un altro metodo che non conosco ed è veloce comunque ? Grazie a tutti
Per velocizzare la ripetizione di parti in un assieme, noemalmente si usa il comando "riusa matrice" per cui facendo un esempio tipo VITE-Foro, carica nel tua ssieme, il file part con i fori, questi devranno essere replicati con una (o più) matrice in part, carica la prima vite e posizionala con i vincoli, dopo di che con il comando indicato prima puoi replicare la vite e i suoi vincoli (analizza bene la finesta).
ripeti l'operzione per tutte le matrici perche in via di massima di solito le dislocazioni dei fori si possono sempre legare a più livelli.

se in un caso estremo hai dei fori che magari hanno un dislocazione regolate da una matrice regolare secondo un piano, ma tutte ad eltezze differenti, allora puoi sfruttare la possiblità di legare la ripetizione non a delle matrici di feature ma di punti, cioè fatte in ambiente GSD, fatta la ripetizione dei particolari ti rimane solo di posizionare gli oggetti secondo la quote.
Il vantaggio di quest'ultimo metodo e che se cambi la ripetizione dei punti, ti si aggiorna anche il numero degli elemeti ripetuti.

Ciao