Macchina CNC

Ragsta

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Catia V4 & V5
Regione: lazio
#1
Ciao a tutti!!!

Dovrei fare pezzi in Poliuretano espanso come da foto allegata e non ho proprio idea di come avvenga la lavorazione.
Dato che in alcuni forum ho letto che e' possibile autocostruirsi una macchina a controllo numerico volevo approfondire con chi ha piu' esperienza di me.

Mi converrebbe optare per 3 assi e differenti posizionamenti del pezzo oppure
3 assi piu' rotazione?
Inoltre quando si imposta il CAM le operazioni le deve impostare l'operatore oppure vengono calcolate in automatico?
E quali e quante punte mi potrebbero servire?

Scusate la mia ignoranza, ma sono molto confuso...
:biggrin::confused::mad:

Grazie in anticipo
 

Allegati

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#2
Scusa, ma fare uno stampo no ?

A parte le difficoltà del costruirsi una macchina, che essendo esemplare unico sconterebbe tutti gli inevitabili problemi ed errori del caso, mi sembrerebbe più logico seguire la strada che percorrono tutti quelli che fanno produzione di pezzi in PU espanso, ovvero lo stampaggio.
Più rapido, più "pulito" (nessuno scarto) ed anche più semplice.

Detto per inciso, visto il pezzo, e "venendoti dietro" sull'ipotesi lavorazione al CN, mi parrebbe necessario l'uso di una macchina a 4 assi.
 

Ragsta

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Catia V4 & V5
Regione: lazio
#3
Ciao Meccbell

Lo stampaggio non e' praticabile perche' la geometria del pezzo e' variabile sia in lunghezza che in sezione: quindi fare uno stampo per ogni pezzo di PU Espanso sarebbe troppo costoso.

Considerando che a me servirebbe la geometria da disegno con tolleranze +/-1mm avevo pensato ad una CNC non professionale.

Quando dici 4 assi intendi x,y,z e rotazione oppure x,y,z e inclinazione mandrino?

Grazie
 

Pinkled

Utente Standard
Professione: Impiegato tecnico
Software: Powermill
Regione: Lazio
#4
Ciao
d solito quando si dice macchina a 4 assi si intende: X, Y, Z, e C (rotativo), il quinto asse generalmente è quello basculante che può essere chiamato A o B!!!
Secondo me, per eseguire la geometria del pezzo in questione, ti converrebbe optare per una 3 assi, così risparmi soldi, ma perdi nel tempo in riposizionamento!!!! Se i soldi non ti mancano prendi una 4 o 5 assi (che è ancora meglio) con un bel magazzino utensili e eviti dei riposizionamenti e perdite di tempo...
Per quanto riguarda il CAM, se i pezzi da te realizzati hanno delle geometrie complicate che non puoi crearle coi cicli fissi della macchina è ovvio che devi optare per questa spesa; se l'operatore CAM è bravo, l'operatore macchina deve solo posizionare il grezzo come indicato dall'operatore CAM, azzerare gli utensili e prendere le origini!!! Ancora meglio se, come me sei sia operatore CAM che macchina... La perdita di tempo è moooolto limitata!!!
 

Ragsta

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Catia V4 & V5
Regione: lazio
#5
Grazie per la spiegazione


Diciamo che di soldi non e' che ne abbia molti quindi prima di spenderne vorrei capire molto bene.
Riguardo alla figura che ho postato inizialmente tu come procederesti?
Hai dei manuali a cui posso rifarmi?

Grazie
 

Pinkled

Utente Standard
Professione: Impiegato tecnico
Software: Powermill
Regione: Lazio
#6
Ciao
lo studio per come creare un pezzo, dipende dal tipo di macchina con cui vuoi farlo (se è una 3-4 o 5 assi), dai sistemi di bloccaggio disponibili in officina ed eventualmente in commercio, e anche dal tipo di materiale che devi lavorare (che ti permette di fare), ad esempio se devi lavorare il titanio molte tecniche non puoi applicarle, perchè se ad esempio sporgi troppo col grezzo le vibrazioni ti si mangiano vivo a te e la macchina!!!
Io lavorerei da stampo come ha detto il collega Meccbell, ma hai detto che non è economico nel tuo caso, quindi dovrei avere il caso sotto mano per studiarci su!!!
Il consiglio che posso permettermi di dare è, compra qualche libro di meccanica dei professionali se sei un profano della meccanica, e studia anche la fisica (leve, momenti,velocità angolare ecc.) e un pò di matematica (trigonometria). Poi scaricati da Emule dei video (ce ne sono molti) dove c'è un insegnante del politecnico di Torino che spiega le lavorazioni meccaniche tornitura, fresatura e rettifica!!! Inoltre di documenti in pdf sulla meccanica ce ne sono quante ne vuoi online...
Poi la differenza la fa comunque la tua esperienza!!!
 

PopeYe

Utente Junior
Professione: tecnico truciolaio
Software: cad-cam-cnc
Regione: Emilia
#7
Mi converrebbe optare per 3 assi e differenti posizionamenti del pezzo oppure
3 assi piu' rotazione?
Inoltre quando si imposta il CAM le operazioni le deve impostare l'operatore oppure vengono calcolate in automatico?
Ad occhio ti può bastare una macchina a 2 assi + asse C, tipo un tornio con asse C controllato, solo che al posto dei soliti motorizzati serve un elettromandrino che giri molto forte, il problema può essere il bloccaggio tra le punte ma qualche modo si trova sempre. Tutto il percorso di solito lo fa il cam in automatico. Se vuoi autocostruirtela o ne vuoi una semi-professionale prov a guardare su www.cncitalia.it , ci sono delle buone idee per gli hobbisti.
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#9
Oppure te li fai fare da un'officina che ti costa molto meno!
Appunto.
Sinceramente non capisco dove Ragsta voglia andare a parare.
Nel senso che o questi pezzi sono almeno qualche centinaio per tipo, ma non penso dato che allora converrebbe davvero lo stampaggio, oppure sono iperpagati, cosa che potrebbe anche essere, ma di questi tempi...

Altra ipotesi è che Ragsta si voglia togliere, costi quel che costi, lo "sfizio" di farsi una macchina CNC, magari partendo dal pretesto, detto in senso buono, di "doversi" lavorare dei pezzi.

Detto per inciso, un pantografino cnc a 3 assi con prestazioni appena decenti, e non come quelli che si trovano su Ebay con il Dremel al posto del mandrino, viene a costare dai 10000 euro in su.
Aggiungasi un CAM anch'esso appena decente, magari il tanto decantato (mah...) sui forum americani BobCam, che è in offerta a circa 400 euro, ma che gli costerà almeno il triplo in termini di tempo di training.

Alla fin fine, prima di essere operativo, il buon Ragsta potrebbe trovarsi a dover tirar fuori dai 10500 anche fino a 15000 euro senza aver ancora fatto un truciolo.
Questo senza contare il tempo occorrente a mettere insieme il tutto, e che a spanne potrebbe tranquillamente arrivare a qualche mese, dalla prima riga di CAD del progetto, alla fine del training su CN e CAM.

Ok se uno si vuol fare un'esperienza, che magari venga poi utile un domani.
Ma se è così, allora non ha senso parlare di convenienza, costi, ecc.
 

MoldKiller

Guest
#10
Appunto.

Aggiungasi un CAM anch'esso appena decente, magari il tanto decantato (mah...) sui forum americani BobCam, che è in offerta a circa 400 euro, ma che gli costerà almeno il triplo in termini di tempo di training.
Magari se non ti importa il rischio di attraversare il modello in rapido, può anche andare bene!:biggrin:
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#11
Altra ipotesi è che Ragsta si voglia togliere, costi quel che costi, lo "sfizio" di farsi una macchina CNC, magari partendo dal pretesto, detto in senso buono, di "doversi" lavorare dei pezzi.
Fidati, son paturnie che quando ti prendono in forma acuta durano anni e si curano solo facendosi la propria CNC... :redface:
Te lo dice uno che prima o poi deve curarsi, possibilmente "prima" :wink:
Gi unici soggetti che hanno gli anticorpi per questo tipo di paturnie sono quelli che con i CAM e i centri di lavoro CNC ci devono lavorare tutti i giorni e soprattutto devono ammortizzarli :smile:

E' il solito giro perverso: il fai-da-te della domenica invidia il falegname con le sue belle macchine, il falegname che va in bici alla domenica invidia il ciclista con la sua superbici, il ciclista che fa i filmini con la telecamerina da 300 euro e invidia il cameramen che lo segue sulla moto, ecc ecc :smile:

ciao
 

MoldKiller

Guest
#12
Fidati, son paturnie che quando ti prendono in forma acuta durano anni e si curano solo facendosi la propria CNC...
Te lo dice uno che prima o poi deve curarsi, possibilmente "prima"
Gi unici soggetti che hanno gli anticorpi per questo tipo di paturnie sono quelli che con i CAM e i centri di lavoro CNC ci devono lavorare tutti i giorni e soprattutto devono ammortizzarli

E' il solito giro perverso: il fai-da-te della domenica invidia il falegname con le sue belle macchine, il falegname che va in bici alla domenica invidia il ciclista con la sua superbici, il ciclista che fa i filmini con la telecamerina da 300 euro e invidia il cameramen che lo segue sulla moto, ecc ecc

ciao
Chissà in quanti invidiano Rocco Siffredi!!:eek:
Ma lui chi invidia?:biggrin:
 

Ragsta

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Catia V4 & V5
Regione: lazio
#13
Appunto.
Sinceramente non capisco dove Ragsta voglia andare a parare.
Nel senso che o questi pezzi sono almeno qualche centinaio per tipo, ma non penso dato che allora converrebbe davvero lo stampaggio, oppure sono iperpagati, cosa che potrebbe anche essere, ma di questi tempi...

Altra ipotesi è che Ragsta si voglia togliere, costi quel che costi, lo "sfizio" di farsi una macchina CNC, magari partendo dal pretesto, detto in senso buono, di "doversi" lavorare dei pezzi.
Prima di tutto vi ringrazio per le risposte:smile:

Lo stampaggio era la prima ipotesi presa in considerazione, ma i pezzi da produrre sono di 8 tipologie tutti varibili sia in sezione che in lunghezza...facendo 2 calcoli .... 8*Pezzo* Stampo (abbiamo valutato stampi di tutti i tipi) = Prezzo per pezzo troppo elevato.
Considerando inoltre che la produzione del complessivo sarà di nicchia l'unica via era quella della CNC.

La seconda ipotesi è attualmente la più percorribile: questa esigenza non è dovuto ad un mero sfizio di farsi una CNC ma di abbassare i Costi al massimo dovendo autofinanziarmi.
Questa avventura produttiva potrebbe essere un successo come potrebbe essere un fallimento totale: è cosi sbagliato cercare di batere tutte le strade?

Proprio in questi giorni stavo chiedendo ad una ditta delle mie parti quanto ci costerebbe la produzione, ma è cosi sbagliato cercare di fare da soli?
Non considerando che "la ditta" potrebbe "fregarmi" essendo ignorante nella materia.


E ultimo ma non meno importante: io sono un proggettista meccanico (almeno ci provo) e passo il tempo tra CAD e Test, ora dato che il mio ruolo è ben definito dovrei essere soddisfato? Oppure cercare di capire gli ambiti diversi dal mio lavoro può aiutarmi a crescere?

Ciao e Buon Finesettimana
 

MoldKiller

Guest
#14
Prima di tutto vi ringrazio per le risposte:smile:

Lo stampaggio era la prima ipotesi presa in considerazione, ma i pezzi da produrre sono di 8 tipologie tutti varibili sia in sezione che in lunghezza...facendo 2 calcoli .... 8*Pezzo* Stampo (abbiamo valutato stampi di tutti i tipi) = Prezzo per pezzo troppo elevato.
Considerando inoltre che la produzione del complessivo sarà di nicchia l'unica via era quella della CNC.

La seconda ipotesi è attualmente la più percorribile: questa esigenza non è dovuto ad un mero sfizio di farsi una CNC ma di abbassare i Costi al massimo dovendo autofinanziarmi.
Questa avventura produttiva potrebbe essere un successo come potrebbe essere un fallimento totale: è cosi sbagliato cercare di batere tutte le strade?

Proprio in questi giorni stavo chiedendo ad una ditta delle mie parti quanto ci costerebbe la produzione, ma è cosi sbagliato cercare di fare da soli?
Non considerando che "la ditta" potrebbe "fregarmi" essendo ignorante nella materia.


E ultimo ma non meno importante: io sono un proggettista meccanico (almeno ci provo) e passo il tempo tra CAD e Test, ora dato che il mio ruolo è ben definito dovrei essere soddisfato? Oppure cercare di capire gli ambiti diversi dal mio lavoro può aiutarmi a crescere?

Ciao e Buon Finesettimana
Ma infatti nessuno ha scritto che che è sbagliato fare da soli. Si tratta solo di un po' di perplessità, ma prendilo come consiglio e non come critica.

Io fossi in Te prima cosa valuterei dei preventivi, poi penserei al fai da te. Ma la decisione finale è tua!

Ciao