livelli

torok

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: solidworks
Regione: italia
#1
Vorrei usare dei livelli (layer) sulle mie messe in tavola.
Mi son creato il mio modello di disegno con dentro vari layers ma non riesco a fare in modo che ad esempio se metto una quota, solidworks utilizzi un determinato layer. Solo dopo aver messo una quota posso assegnare ad essa un layer .
Ho visto che in proprieta' del documento \ quote c'e' una casella che si chiama livelli dove credo posso assegnare ad ogni tipo di quota un determinato layer.
Li ho settati ma continua ad usermi sempre il layer 0
E' possibile modificare il layer delle linee di mezzeria? Io riesco a modificare solo le tacche di centratura
 

torok

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: solidworks
Regione: italia
#2
mi rispondo da solo :tongue:

mi sono tirato fuori la barra livello ho settato su standard ed ora usa i layer assegnati nelle impostazioni :finger:
 

torok

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: solidworks
Regione: italia
#3
il problema mi rimane sulle tacche di centratura e le linee di mezzeria che non ho trovato dove poter assegnare uno specifico layer ed anche sulle rappresentazioni delle sezioni che in automatico fa solidworks.
Lui usa semre la campitura tipica del materiale con una scala di 1; e' normale che se uno vuole modificare la scala o il tipo di campitura deve farlo singolarmente per ogni tratteggio?
 

torok

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: solidworks
Regione: italia
#5
:biggrin:
beh sara' che mi porto dietro questa "mania" da autocad
c'e' da dire pero' che la messa in tavola risulta piu' chiara rispetto ad un disegno in bianco e nero.
 

cubalibre00

Utente Senior
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#6
Devi guarire da questa mania, il livelli sono nati per altri scopi e non per quello che intendi tu...tavola più chiara, poi alla fine stampi in BN.
 

torok

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: solidworks
Regione: italia
#7
certo i layers posso essere usati per vari fini uno di questi e quello di fare in modo che tutte le quote siano su un determinato layer con un determinato colore stessa cosa per gli assi le note ecc ecc.
Non e' fondamentale ma se c'e' la possibilita' perche' no?
Anche sul tecnigrafo oltre al tratto piu' o meno marcato agli stili di linea si usavano le mine colorate per mettere in evidenza chesso' l'elemento .
 

cubalibre00

Utente Senior
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#8
Guarda, fai come vuoi...io non li ho mai usati e credo che nessuno li usi da quando esiste il 3D.
Quando disegnavo col tecnigrafo, ho sempre usato il pennino nero.
 

michele81

Utente Standard
Professione: Progettista - Disegnatore
Software: Solidworks 2011 - Pro-E WF4 - Autocad LT09 - Cosmos - FEMM
Regione: Piemonte
#9
Viene comodo se devi esportare in dwg...noi li usiamo solo per quello!
A me servono solo le quoto su un livello diverso ma mi sembra che le annotazioni siano settabili come livello. La campitura dovrebbe essere legata al materiale!
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#10
Ma se esporti in dwg basta settare bene il file di mappatura e da bianco e nero di swx hai tutti i livelli colorati in Autocad. Non è utile nemmeno a questo scopo.

Per le tacche di centratura puoi selezionarle tutte in una volta con il filtro e posizionarle sul livello desiderato.
 

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#11
Guarda, fai come vuoi...io non li ho mai usati e credo che nessuno li usi da quando esiste il 3D.
Quando disegnavo col tecnigrafo, ho sempre usato il pennino nero.
ciao cuba
non e' proprio osi
i miei (guagliuni) devono fare le messe in tavola con tutti i livelli che occorrono
altrimenti li AFFOGO
oggi l'idea di mandare a fornitori e clienti il tre d per farsi costruire particolari ed attrezzature
e' un idea di tipo scolastico

bisogna affiancare ai modelli matematici una buona messa in tavola
evitando la famosa frase(per le quoti mancanti fare riferimento al modello matematico)
oggi che e' un periodo particolare di crisi fa la differenza
inoltre da accordi internazionali nell'assegnare un lavoro ad un fornitore comanda in caso di contestazioni la messa in tavola
sui tre d ci sono discussioni nell'interpretazioni ancora da valutare
e'normale che non mandi il dwg al fornitore che puo essere modificato
ma mandi un pdf della tavola
dove se usi i livelli fai nu figurone
grazie mille
 

cubalibre00

Utente Senior
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#12
ciao cuba
non e' proprio osi
i miei (guagliuni) devono fare le messe in tavola con tutti i livelli che occorrono
altrimenti li AFFOGO
oggi l'idea di mandare a fornitori e clienti il tre d per farsi costruire particolari ed attrezzature
e' un idea di tipo scolastico

bisogna affiancare ai modelli matematici una buona messa in tavola
evitando la famosa frase(per le quoti mancanti fare riferimento al modello matematico)
oggi che e' un periodo particolare di crisi fa la differenza
inoltre da accordi internazionali nell'assegnare un lavoro ad un fornitore comanda in caso di contestazioni la messa in tavola
sui tre d ci sono discussioni nell'interpretazioni ancora da valutare
e'normale che non mandi il dwg al fornitore che puo essere modificato
ma mandi un pdf della tavola
dove se usi i livelli fai nu figurone
grazie mille
Vedi....a casa tua fai quel che vuoi e io non sono qua a volerti convincere, ma il livelli sono nati come metodo di filtraggio in 2D per la progettazione.
A casa nostra e nelle maggior parte delle aziende...quello che fa fede è il 3D.
Gli stampi si fanno senza tavola, la lamiera idem, le fusioni in ghisa stessa cosa...e poi se mi parli che il tuo PDF con i livelli fa un figurone, allora capisco tutto.
Perdere 2 giorni lavorativi per fare una messa in tavola con i controfiocchi, per me è tempo perso.
Attualmente le tavole servono per inserire quelle informazioni ancora non comprese nel 3D.

Ti assicuro che chi usa ancora i livelli nelle messe in tavola è perchè è legato al vecchio metodo di AutoCAD e niente più.
 

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#13
ciao cuba
mi spiace
la pensiamo in modo diverso
non e' un prob di "casa mia o casa tua o casa degli altri)
e un prob di metotologgia
usarlo eviterebbe tantissimi prob di interpretazione e di controllo
per quando riguarda gli stampi e sopratutto i modelli per fonderia
se non hai una messa in tavola 1/1 + ritiro
come fai ad incollare i legnami o ha stabilire il materiale occorrente negli stampi evitando inutili sfriddi ?
e questa e solo una piccolissima parte di cio che ci puoi fare con una ben fatta messa in tavola
e' un sistema dove occorre tanta "zavorra" ma di sicuro e' l'unico capace di pianificare le produzioni ed essere competitivi
un abbraccio
 

cubalibre00

Utente Senior
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#14
ciao cuba
mi spiace
la pensiamo in modo diverso
non e' un prob di "casa mia o casa tua o casa degli altri)
e un prob di metotologgia
usarlo eviterebbe tantissimi prob di interpretazione e di controllo
per quando riguarda gli stampi e sopratutto i modelli per fonderia
se non hai una messa in tavola 1/1 + ritiro
come fai ad incollare i legnami o ha stabilire il materiale occorrente negli stampi evitando inutili sfriddi ?
e questa e solo una piccolissima parte di cio che ci puoi fare con una ben fatta messa in tavola
e' un sistema dove occorre tanta "zavorra" ma di sicuro e' l'unico capace di pianificare le produzioni ed essere competitivi
un abbraccio
Io ti parlo delle aziende per cui ho lavorato e lavoro.
Pezzi in plastica, fusioni in conchiglia o in terra, pezzi fatti in lamiera....questi vengono prodotti con solo l'ausilio del 3D e da un bel pò di anni.
La messa in tavola la usiamo per indicare il materiale, le tolleranze, alcune note, ma come vedi è comunque un 2D scarno, non completo.

Un abbraccio anche a te...
 

torok

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: solidworks
Regione: italia
#15
nelle aziende in cui ho lavorato e lavoro e' richiesta la classica messa in tavola con tutte le quote segni di lavorazioni ecc ecc.
Certo si parla di attrezzature linee di montaggio e non di stampi .
I mie colleghi lavorano su torni e frese tradizionali e del mio disegno 3d se ne fanno poco.
 

cubalibre00

Utente Senior
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#16
nelle aziende in cui ho lavorato e lavoro e' richiesta la classica messa in tavola con tutte le quote segni di lavorazioni ecc ecc.
Certo si parla di attrezzature linee di montaggio e non di stampi .
I mie colleghi lavorano su torni e frese tradizionali e del mio disegno 3d se ne fanno poco.
L'argomento è i livelli legati alle messe in tavola.
Ci sono aree in cui le messe in tavola sono ancora indispensabili, ma i livelli non sono necessari.
I livelli sono necessari a quei fornitori che riprendono in mano il tuo progetto 2D con AutoCAD e gli servono per estrapolare solo le cose che gli interessano.
Detto questo, se debbono riprendere il progetto, perché ti manca l'esperienza per eseguire tu il progetto in quanto sei il cliente e non il fornitore, allora tanto vale dargli il 3D e che se la sbrighino loro.
Per quanto riguarda le attrezzature, non so cosa dirti...non ho esperienza a riguardo....ma non credo che i tuoi disegni per essere ben interpretati abbiano la necessità dei livelli.
La corretta interpretazione della messa in tavola, è la tavola stessa.
Per i pezzi torniti e fresati con vecchi torni manuali e frese, allora hai ragione, ma questi torni o frese li usano non per la produzione, ma solo per scopi particolari (manutenzione, ripristino di parti rotte, pezzi molto speciali) e li tengono più che altro per quelle persone che non sanno usare quelli automatici.
Questi torni e frese, per metterli sicuri con la 626 e i costi di gestione non sono più convenienti.
Conviene di più venderli come usati ad artigiani che ne fanno un uso personale o per hobbistica.
 

banda bassotti

Utente Standard
Professione: faccio cose...spesso van bene....talvolta funzionano...raramente servono
Software: un pò uno un pò l'altro
Regione: BRESCIA/NAPOLI
#17
Non sapevo neanche dell'esistenza dei livelli....
L'argomento è i livelli legati alle messe in tavola.
Ci sono aree in cui le messe in tavola sono ancora indispensabili, ma i livelli non sono necessari.
I livelli sono necessari a quei fornitori che riprendono in mano il tuo progetto 2D con AutoCAD e gli servono per estrapolare solo le cose che gli interessano
concordo
ma solo per scopi particolari (manutenzione, ripristino di parti rotte, pezzi molto speciali) e li tengono più che altro per quelle persone che non sanno usare quelli automatici.
Questi torni e frese, per metterli sicuri con la 626 e i costi di gestione non sono più convenienti.
non concordo ..ci sono realtà produttive che ancora si avvalgono di macchine a C.U. (controllo umano) che puo essere la fresa classica o anche la più grande delle alesatrici...tornietti o torni orizzontali da 12metri o verticali fino a 4 mt di diametro.
voglio vederti a fare un programma cn per un volano in ghisa di una pressa ad eccentrico diametro 2.5 metri o tornire un rullo per un calandra o alesare un basamento di una macchina operatrice...e lanciarlo in automatico.....se dio vuole esiste chi costruisce pezzi unici e macchine su commessa tutti queste brave persone usano il C.U.non il C.N. (ma forse con "pezzi molto speciali" intendevi proprio quello,comunque ho preferito chiarire il concetto).
detto questo mai usato i livelli in vita mia e vi garantisco che le mie tavole sono più che chiare.....comunque ognuno è libero di perder tempo come meglio crede....cè la crisi e la maggior parte di noi si può permettere di coccolare i propri clienti...attenti a non viziarli troppo però..
 
Ultima modifica:

cubalibre00

Utente Senior
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#18
Non sapevo neanche dell'esistenza dei livelli....

concordo

non concordo ..ci sono realtà produttive che ancora si avvalgono di macchine a C.U. (controllo umano) che puo essere la fresa classica o anche la più grande delle alesatrici...tornietti o torni orizzontali da 12metri o verticali fino a 4 mt di diametro.
voglio vederti a fare un programma cn per un volano in ghisa di una pressa ad eccentrico diametro 2.5 metri o tornire un rullo per un calandra o alesare un basamento di una macchina operatrice...e lanciarlo in automatico.....se dio vuole esiste chi costruisce pezzi unici e macchine su commessa tutti queste brave persone usano il C.U.non il C.N. (ma forse con "pezzi molto speciali" intendevi proprio quello,comunque ho preferito chiarire il concetto).
detto questo mai usato i livelli in vita mia e vi garantisco che le mie tavole sono più che chiare.....comunque ognuno è libero di perder tempo come meglio crede....cè la crisi e la maggior parte di noi si può permettere di coccolare i propri clienti...attenti a non viziarli troppo però..
Oltre alle messe in tavola, esistono anche i cicli di lavoro.
I cicli di lavoro per le casistiche che descrivi, si possono ottenere con un 3D, le PMI e un visualizzatore free.
 

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#19
Torno al topic.
Puoi mettere tranquillamente assi e tacche di centratura (e le annotazioni in generale) su qualsiasi livello vuoi. Basta che sia attivo al momento della creazione o puoi muoverle selezionandole e dal menu a tendina dei livelli selezionando il livello occorrente.
Addirittura puoi fare in modo, con gli standard di disegno (novita' 2009) personalizzare il livello sul quale andranno a finire le entita' della tavola (quote, note, assi, bollature, etc.)

Dove lavoro io le tavole sono ancora indispensabili e i nostri clienti le vogliono ancora. Il 3D in officina non e' poi cosi' diffuso come si pensi e molte "maestranze" vogliono il "pezzo di carta" e sono anche capaci di venirti a rimbrottare se una quota e' messa male...

I livelli se bene usati sono indispensabili e danno chiarezza al tutto. Ad esempio ho disegni in cui sistemando i layer ho le quotature solo di certe parti o del totale, ci sono parti con colore e tratto diverso (le quote hanno un colore diverso anche sui disegni stampati per chiarezza in officina), posso far sparire le quote per chiarirmi momentaneamente il disegno, far sparire annotazioni o le bollature e tanto altro.

Livelli ne ho pochissimi, ma usati bene sono estremamente comodi.
Se poi si riesce a non usarli buttando in pasto all'operaio il 3D, tanto meglio. A patto che non perda mezz'ora a ruotarsi il modello o a ricavarsi el quote sbagliate perche' ha cliccato 2 punti non paralleli...
 

banda bassotti

Utente Standard
Professione: faccio cose...spesso van bene....talvolta funzionano...raramente servono
Software: un pò uno un pò l'altro
Regione: BRESCIA/NAPOLI
#20
Oltre alle messe in tavola, esistono anche i cicli di lavoro.
I cicli di lavoro per le casistiche che descrivi, si possono ottenere con un 3D, le PMI e un visualizzatore free.
giustissimo...spesso i miei disegni vengono utilizzati proprio per ottenere dei cicli di lavoro penso che ottenerli da una tavola o da un 3d e solo una questione di abitudine di mezzi e di mentalità....l'importante è rendere disponibili tutte le info necessarie alla realizzazione del pezzo....altre volte i miei disegni servono per chilometriche riunioni in cui si analizza il progetto intero con i vari componenti le criticità di progetto e di realizzazione e di approvigionamento materiali, presenti i vari responsabili dagli acquisti al capo officina passando per ufficio tecnico direttore di stabilimento qualità ed eventuali consulenti da cui scaturisce quando và bene un semplice verbale di quanto detto...niente ciclo...a volte anche niente verbale...come detto ogni cliente fà come vuole ed ogni progettista è libero di impiegare il suo tempo come ritiene più giusto(ribadisco che per me i livelli non sono di alcune utilità infatti mai usati) ci tenevo a precisare che non sono solo i piccoli artigiani e le povere officine meccaniche ad utilizzare macchine C.U. ma anche grossi produttori di impianti e di macchine per l'industria.
sono andato clamorosamente OT scusate