Lamiera

vincent_81

Utente Junior
Professione: Disegnatore e Progettista
Software: Autocad pro e wf2
Regione: Emilia
#1
Raga vi posto un banalissimo quesito.
Ho un tubo conico D1 18 D2 33 L300 spessore1,5 e volevo fare lo sviluppo.
Anni fa sapevo usare un po' lo sheetmetal sulla 2001, ma ora nn ricordo praticamente nulla!!
Per come mi è stato chiesto ho diviso il tubo in 2 metà sezionandolo assialmente.
Ho convertito il tubo in lamiera selezionando come superficie guida la superficie esterna del tubo.
Adesso credo che dovrei usare l'icona di conversione o posso sviluppare direttamente il tubo? grz
 

vincent_81

Utente Junior
Professione: Disegnatore e Progettista
Software: Autocad pro e wf2
Regione: Emilia
#3
intendi la conn strappo?
ho letto la guid in linea, ma nn ci capisco granchè...
per convertire in lamiera mi chiede i p.ti di scarico, laceraz spigolo, piegature..... io devo solo selezionare le conn strappo?
 
Professione: Lavoro Monotono
Software: "Pala e Picco"
Regione: Piemonte
#4
intendi la conn strappo?
ho letto la guid in linea, ma nn ci capisco granchè...
per convertire in lamiera mi chiede i p.ti di scarico, laceraz spigolo, piegature..... io devo solo selezionare le conn strappo?
Si dovrebbe essere quello :finger:, nel caso fai un po di tentativi...

(P.S.: non chiedermi come funzia perchè non ho mai smanettato proprio tanto con le lamiere... :rolleyes:)

Ciao
P-H
 

vincent_81

Utente Junior
Professione: Disegnatore e Progettista
Software: Autocad pro e wf2
Regione: Emilia
#5
grz per l'aiuto, ci sto smanettando ma ancora nulla di soddisfacente...:36_1_5:
 

vincent_81

Utente Junior
Professione: Disegnatore e Progettista
Software: Autocad pro e wf2
Regione: Emilia
#6
Ho allegato un immagine del tubo numerando i vertici.
Ho fatto un po' di tentativi, ma nulla.
Se qualcuno di potesse indicarmi quali vertici, o curve selezionare per i vari passaggi gliene sarei molto grato.
Grz di nuovo per l'aiuto
 

Allegati

Professione: Lavoro Monotono
Software: "Pala e Picco"
Regione: Piemonte
#8
Ho allegato un immagine del tubo numerando i vertici.
Ho fatto un po' di tentativi, ma nulla.
Se qualcuno di potesse indicarmi quali vertici, o curve selezionare per i vari passaggi gliene sarei molto grato.
Grz di nuovo per l'aiuto
Ciao,

ma perchè non fai la parete di blend?
Disegni il primo arco, commuti la sezione disegni il secondo arco, chiudi, definisci lo spessore della lamiera e la direzione in cui vuoi che il "materiale" sia applicato (se interno o esterno), dai l'altezza delle due sezioni e confermi.
Poi scegli l'appiattimento e selezioni uno spigolo... :smile:

Ciao
P-H

P.S.: Ozzy ha fatto prima di me... :finger:
 

Allegati

vincent_81

Utente Junior
Professione: Disegnatore e Progettista
Software: Autocad pro e wf2
Regione: Emilia
#9
grz ragazzi gentilissimi e chiarissimi...
ozzi addirittura il file, grz
mi avete tirato fuori da un bel problema...
 

vincent_81

Utente Junior
Professione: Disegnatore e Progettista
Software: Autocad pro e wf2
Regione: Emilia
#10
Ragazzi ho quotato la mia bella superficie sviluppata, adesso avrei una domanda dal punto di vista tecnologico della stessa.
Lo sviluppo sicuramente pro e lo fa sulla superficie media del cono(correggetemi se sbaglio).
Il mio collega mi dice che ci sono altri parametri che influiscono sulle quote della superficie sviluppata: una percentuale di ...(non mi ricordo come l'ha chiamata), che dipende dal materiale della lamiera.
Voi cosa sapete dirmi a riguardo?
grz
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#11
Ragazzi ho quotato la mia bella superficie sviluppata, adesso avrei una domanda dal punto di vista tecnologico della stessa.
Lo sviluppo sicuramente pro e lo fa sulla superficie media del cono(correggetemi se sbaglio).
Il mio collega mi dice che ci sono altri parametri che influiscono sulle quote della superficie sviluppata: una percentuale di ...(non mi ricordo come l'ha chiamata), che dipende dal materiale della lamiera.
Voi cosa sapete dirmi a riguardo?
grz
Fattore K ... è il fattore K che determina il tipo di sviluppo.

Se imposti un fattore K = 0 ottieni uno sviluppo corrispondente alla superficie interna

Se imposti un fattore K = 1 ottieni uno sviluppo corrispondente alla superficie esterna

Di regola si imposta un fattore intermedio che dipende dal tipo di materiale.

Io con l'acciao S235JR (ex Fe 360B) ad esempio, uso un fattore K pari a 0,33.
 

vincent_81

Utente Junior
Professione: Disegnatore e Progettista
Software: Autocad pro e wf2
Regione: Emilia
#12
grazie per la spiegazione chiara.
dove si imposta il fattore k all'interno di proe?
Se volessi fare degli stampi (per i 2 semigusci)dovrei anche tener conto del ritorno elastico...
Quali fattori dovrei considerare ulteriormente?
grz


edit
forse ho trovato il fattore k...in setup-lamiera-parametri-stm_k_factor?
 
Ultima modifica:

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#13
grazie per la spiegazione chiara.
dove si imposta il fattore k all'interno di proe?
Se volessi fare degli stampi (per i 2 semigusci)dovrei anche tener conto del ritorno elastico...
Quali fattori dovrei considerare ulteriormente?
grz


edit
forse ho trovato il fattore k...in setup-lamiera-parametri-stm_k_factor?
Io di solito vado qui:
Modifica>imposta>lamiera>limit piegat>Fattore K>Immetti
 

vincent_81

Utente Junior
Professione: Disegnatore e Progettista
Software: Autocad pro e wf2
Regione: Emilia
#14
Io di solito vado qui:
Modifica>imposta>lamiera>limit piegat>Fattore K>Immetti
si ho visto ed è lo stesso...
esiste una tabella con i vari k?
si agirano intorno allo 0.33? o possono variare anche di molto a seconda del materiale.
grz di tutto
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#15
Variano a seconda del materiale e del tipo di macchina (piegatrice), gola e coltello che si va ad utilizzare. Un particolare fatto da due aziende diverse ha spesso sviluppi leggermente diversi (anche non proprio leggermente).

Ci sono dei trattati sulle lamiere, la partenza è la scelta della gola di circa 10 volte lo spessore, dalla larghezza gola ottieni un raggio di piega e in base al raggio di piega un fattore K teorico.
Se fai una ricerca sul forum c'è parecchio materiale, mi pare anche nella sezione di solidworks.

Ciao.
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#17
Variano a seconda del materiale e del tipo di macchina (piegatrice), gola e coltello che si va ad utilizzare. Un particolare fatto da due aziende diverse ha spesso sviluppi leggermente diversi (anche non proprio leggermente).

Ci sono dei trattati sulle lamiere, la partenza è la scelta della gola di circa 10 volte lo spessore, dalla larghezza gola ottieni un raggio di piega e in base al raggio di piega un fattore K teorico.
Se fai una ricerca sul forum c'è parecchio materiale, mi pare anche nella sezione di solidworks.

Ciao.
Non sono completamente d'accordo.
Cava e coltello determinano il raggio.
Il fattore K però non è funzione del raggio, a meno che non si vogliano ricavere dei raggi talmente bassi da comportare delle forti deformazioni plastiche o dei raggi talmente bassi da comportare delle deformazioni plastiche prossime allo zero.
 

sifulee

Utente Junior
Professione: disegnatore/progettista
Software: pro/e wildefire 2.0
Regione: lombardia
#18
Ciao Vincent_81!
Nello sviluppo reale di una lamiera, la superficie neutra ( quella che non subisce nè allungamento nè accorciamento) si discosta dalla superficie media di una certa percentuale che di solito è una frazione dello spessore lamiera.
Come altri modellatori 3d, anche il proe dovrebbe avere una costante, di solito indicata con K,nella funzione lamiera che di solito per default è impostata =0,5 (Piano neutro coincidente con il medio). K dipende dal materiale e per mia esperienza per gli acciai è=0,4 se sitratta di pressopiegatura, mentre rimane 0,5 per calandratura.Comunque devi fare delle prove con i vari materiali correggendo il K in base alla piegatura reale.
Saluti da sifulee