• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

[Lamiera] Spigoli saldati

SolidUser

Utente Senior
Professione: Progettista
Software: SolidWorks 2013 SP1.0
Regione: Veneto
#61
Mike usa lo stesso metodo mio e tuo, e con i dati rilevati fa elaborare dal sistema integrato nel CAD (ed è sempre il primo a lodare le funzionalità di SWX), esattamente come me e te.
Semplicemente stabilisce a priori i raggi teorici, diversi dal reale. Ovviamente in base a questi aggiusta i K per portare gli sviluppi alle dimensioni reali rilevate.
Mike non usa il mio metodo, se uguale al tuo, non lo so.
Il raggio di piega lo mette quasi a 0 e lo lascia tale se non richiesto esplicitamente dal cliente.
Non usa un fattore K reale, perché se lo usasse in concomitanza ad un raggio di piega tendente a 0, lo sviluppo sarebbe sbagliato.
Formula :
Angolo * (PI / 180) * (Raggio di piega + fattore K * Spessore)
Come fa ad usare un raggio di piega quasi a 0 senza alterare il fattore K reale del materiale ?
 

sampom

Moderatore SWX, Navale
Staff Forum
Professione: Progettazione/Costruzione macchine e impianti
Software: SolidWorks 2015 SP5/2016 SP2, AutoCAD (poco)
Regione: Piemonte (CN)
#62
Il raggio di piega lo mette quasi a 0 e lo lascia tale se non richiesto esplicitamente dal cliente...
Il raggio lo mette a zero nel "suo disegno", il cliente questo non lo sa e nemmeno gli interessa. Chiaro che il pezzo finito avrà raggi consoni (reali come i miei e tuoi) e/o richiesti dal cliente.

Non usa un fattore K reale, perché se lo usasse in concomitanza ad un raggio di piega tendente a 0, lo sviluppo sarebbe sbagliato.
Sono il primo a dire (ma leggi bene quello che scriviamo?) che K e raggi non sono reali, ma "combinati":)biggrin:) insieme nelle formule gli danno uno sviluppo reale. Ho scritto più volte che il K se lo "aggiusta" in base ai suoi raggi impostati.. insomma; invertendo l'ordine dei fattori il risultato non cambia:biggrin:. E quando mandi una sagoma a tagliare e poi piegare nessuno sa del tuo K, l'importante è che le dimensioni siano corrette.

Saluti
Marco:smile:
 

SolidUser

Utente Senior
Professione: Progettista
Software: SolidWorks 2013 SP1.0
Regione: Veneto
#63
Il raggio lo mette a zero nel "suo disegno", il cliente questo non lo sa e nemmeno gli interessa. Chiaro che il pezzo finito avrà raggi consoni (reali come i miei e tuoi) e/o richiesti dal cliente.

Sono il primo a dire (ma leggi bene quello che scriviamo?) che K e raggi non sono reali, ma "combinati":)biggrin:) insieme nelle formule gli danno uno sviluppo reale. Ho scritto più volte che il K se lo "aggiusta" in base ai suoi raggi impostati.. insomma; invertendo l'ordine dei fattori il risultato non cambia:biggrin:. E quando mandi una sagoma a tagliare e poi piegare nessuno sa del tuo K, l'importante è che le dimensioni siano corrette.

Saluti
Marco:smile:
Bello produrre un pezzo non coerente al disegno o modello 3D.
Tu lo fai ?
Qualcuno che usa il 3D lo fa ?

Il metodo di Mike non ha senso di esistere.
E' un barbatrucco e come tale non va ne consigliato e ne adottato.
Se lui lavora con il CAD così non ci posso fare niente, chi ci perde è lui.
Il suo metodo se l'è inventato per non perdere le notti a capire come settare SolidWorks.
Adesso si trova a creare pezzi di lamiera in 3D come se fossero lavorati a fresa.
 
Professione: piegatore e disegnatore notturno...
Software: Solidworks 2012 sp5
Regione: Toscana
#64
...piegatore....essendo un lavoro di basso profilo, pensa che per quel tipo di lavoro si impara col tempo, dedicando una persona per un tempo definito.
Sono un piegatore da 13 anni e non lo ritengo un lavoro di basso profilo! La cosa mi rattristisce, ma visto che l'hai detta tu non mi tange!
Per la cronaca io sono perito meccanico diplomato con 50/60, quindi non sono proprio un cretino......se poi faccio il piegatore ci sara' un motivo! Nonostante la mia professione nella piccola ditta dove lavoro ho anche disegnato un phon industriale con solidworks e abbiam fatto gia 2 forniture da 50 pezzi e se pensi che se non lo facevo io (per tanti motivi che non ti sto a spiegare) non avremmo mai preso quella commessa..! Per adesso sono soddisfatto cosi! Chiaramente da ppiegatore e da lavoratore immerso nell'officina e nei problemi l'ho costruito a sommo studio, senza campionature ed è risultato esatto gia dal primo pezzo!:eek:
 

Mike1967

Moderatore CAM
Staff Forum
Professione: Pane e lamiera
Software: Solidworks 2016 sp 5 X 2017 sp 0
Regione: Lombardia, Varese-Canton Ticino, Svizzera
#65
ho riscontrato un bug:
il valore di fattore K inserito alla creazione, non è succesivamente modificabile.
Per essere precisi vi è la possibilità di modificarlo, ma devi agire sulle singole
piegature editando una ad una il valore K.
Bug risolto col sp3, menomale :smile:
 

Steel edge

Utente poco attivo
Professione: Steel designer
Software: Solid edge
Regione: Padania
#66
tanti anni di lavoro, ma l'educazione non l'hai imparata, a proposito, l'hai tu un punzone a spillo cor r 0.05, forse alla nasa...

o se no, piegagi del 15 mm con una cava da 35
 

eboss

Utente Standard
Professione: progettista
Software: SWX 2013 sp.5 - SWX 2013 SP.3 - factory design suite 2012 - inventor 2014 - mechanical 2012
Regione: Veneto
#68
Ciao se ti può servire ancora ho modificato la tua parte.
Ps. piagature fatte con raggio k = 0.5 ma se hai una tabella di piega personalizzata ricordati di impostarla altrimenti lo sviluppo non ti quadra...
 

Allegati

sampom

Moderatore SWX, Navale
Staff Forum
Professione: Progettazione/Costruzione macchine e impianti
Software: SolidWorks 2015 SP5/2016 SP2, AutoCAD (poco)
Regione: Piemonte (CN)
#69
tanti anni di lavoro, ma l'educazione non l'hai imparata, a proposito, l'hai tu un punzone a spillo cor r 0.05, forse alla nasa...

o se no, piegagi del 15 mm con una cava da 35
Scusa, ma a chi ti riferisci? Mi sembra che tu non possa proprio parlare di educazione visto il tuo intervento.

E ti ricordo che come nuovo utente prima di postare messaggi, dovresti leggere, mettere in atto e rispettare questo:
http://www.cad3d.it/forum1/showthread.php?t=13677
come da avvisi che hai ricevuto in Email e per PM.

Quindi "passa alla cassa" e poi potremo riparlare di educazione.

Saluti
Marco
 

ceschi1959

Utente Standard
Professione: progettista
Software: UG 11 - NX11 TC10
Regione: veneto
#70
Bello produrre un pezzo non coerente al disegno o modello 3D.
Tu lo fai ?
Qualcuno che usa il 3D lo fa ?
Per quel che riguarda le LAMIERE lo faccio eccome!
Credo lo faccia anche tu.
Mi spiego: il famigerato fattore K e la formula per gli sviluppi hanno andamento lineare, sono semplicemente delle formule geometriche. Se raffronti i valori sperimentali con quelli calcolati ti accorgerai che ci arrivi vicino con pieghe a 90°; per angoli diversi lo stiramento del materiale non segue la stessa legge.
Quindi se vogliamo essere puntigliosi, adottando un fattore K uguale per tutti gli angoli di piega non vuol dire altro che fare un'approssimazione!

Il metodo di Mike non ha senso di esistere.
E' un barbatrucco e come tale non va ne consigliato e ne adottato.
Se lui lavora con il CAD così non ci posso fare niente, chi ci perde è lui.
Il suo metodo se l'è inventato per non perdere le notti a capire come settare SolidWorks.
Adesso si trova a creare pezzi di lamiera in 3D come se fossero lavorati a fresa.
I barbatrucchi si adoperano anche con i CAD più performanti in alcune circostanze: le lamiere sono uno dei casi in cui si è costretti, per i motivi detti prima, ad usare escamotage particolari, un altro esempio: come realizzi gli scarichi sulle pieghe d'angolo?
 

SolidUser

Utente Senior
Professione: Progettista
Software: SolidWorks 2013 SP1.0
Regione: Veneto
#71
Per quel che riguarda le LAMIERE lo faccio eccome!
Credo lo faccia anche tu.
Mi spiego: il famigerato fattore K e la formula per gli sviluppi hanno andamento lineare, sono semplicemente delle formule geometriche. Se raffronti i valori sperimentali con quelli calcolati ti accorgerai che ci arrivi vicino con pieghe a 90°; per angoli diversi lo stiramento del materiale non segue la stessa legge.
Quindi se vogliamo essere puntigliosi, adottando un fattore K uguale per tutti gli angoli di piega non vuol dire altro che fare un'approssimazione!



I barbatrucchi si adoperano anche con i CAD più performanti in alcune circostanze: le lamiere sono uno dei casi in cui si è costretti, per i motivi detti prima, ad usare escamotage particolari, un altro esempio: come realizzi gli scarichi sulle pieghe d'angolo?
SolidWorks può impostare automaticamente e dinamicamente, attraverso una tabella (excel o txt), il corrispettivo fattore K in base all'angolo di piega e del raggio.

Per gli scarichi sulle pieghe ad angolo, se alleghi una immagine ti posso rispondere con più chiarezza.
 

SolidUser

Utente Senior
Professione: Progettista
Software: SolidWorks 2013 SP1.0
Regione: Veneto
#72
I barbatrucchi si adoperano anche con i CAD più performanti in alcune circostanze: le lamiere sono uno dei casi in cui si è costretti, per i motivi detti prima, ad usare escamotage particolari, un altro esempio: come realizzi gli scarichi sulle pieghe d'angolo?
E dai con i CAD performanti.
Pensi che NX sia più performante di SW ? O che sia più completo ?
Se parli di performance, allora ho i miei dubbi, il motore è lo stesso.
Se parli di completezza nelle funzioni di modellazione, non c'è dubbio.
Se parli delle lamiere, non credo proprio.
Se parli di lamiere imbutite, SolidWorks non possiede il modulo.

Nel CAD non uso barbatrucchi.
Ciò che modello è quello che dovrebbe risultare, in tutti le tipologie di modellazione (tornitura, fresatura, stampaggio materie plastiche o in sabbia, etc..)
Se il fattore K non mi produce l'appiattito corretto, ci consultiamo con il piegatore e capiamo se è il fattore k da variare di poco o perchè non hanno usato cave e punzoni indicati.
Da li o modifico la tabella per aggiungere questa casistica o aggiorno il disegno mettendo le attrezzature corrette utilizzate.
 

Mike1967

Moderatore CAM
Staff Forum
Professione: Pane e lamiera
Software: Solidworks 2016 sp 5 X 2017 sp 0
Regione: Lombardia, Varese-Canton Ticino, Svizzera
#73
sono in spiaggia ma vedo che fa caldo anche sul forum...
non ho capito il primo intervento
quello sull' educazione e balle varie.
sarebbe auspicabile una spiegazione pubblica
, considerato che ha scritto dopo mesi e dopo
il MIO post.
buon we a tutti. ;-)
 

ceschi1959

Utente Standard
Professione: progettista
Software: UG 11 - NX11 TC10
Regione: veneto
#74
E dai con i CAD performanti.
Pensi che NX sia più performante di SW ? O che sia più completo ?
Se parli di performance, allora ho i miei dubbi, il motore è lo stesso.
Se parli di completezza nelle funzioni di modellazione, non c'è dubbio.
Se parli delle lamiere, non credo proprio.
Se parli di lamiere imbutite, SolidWorks non possiede il modulo.
Alcune auto hanno lo stesso motore ma non hanno le stesse prestazioni...
Intendevo dire che, nonostante comandi più o meno complessi, più o meno completi, certe cose NON riesci a modellarle come poi escono dal processo produttivo. Un esempio tipico è quello delle lamiere dove devi fare delle approssimazioni. Che queste si facciano modificando il K o il raggio di piega non interessa. Se lo sviluppo è corretto dimensionalmente come ci arrivi non importa al piegatore.
Ho sviluppato delle formule, in questo ambito, che vanno a modificare lo sviluppo in base a dei dati sperimentali: si può modellare la lamiera con qualsiasi raggio (volendo) ma lo sviluppo rimane quello. E' evidente che in una lamiera da 10/10 non ci metto un raggio da 20, ma ad es. anch'io ho modellato con raggi infimi per ottenere un accosto curato. Questo è un barbatrucco perchè lascia invariato lo sviluppo del pezzo ma modifica leggermente quello dei lembi.


Nel CAD non uso barbatrucchi.
Ciò che modello è quello che dovrebbe risultare, in tutti le tipologie di modellazione (tornitura, fresatura, stampaggio materie plastiche o in sabbia, etc..)
Se il fattore K non mi produce l'appiattito corretto, ci consultiamo con il piegatore e capiamo se è il fattore k da variare di poco o perchè non hanno usato cave e punzoni indicati.
Da li o modifico la tabella per aggiungere questa casistica o aggiorno il disegno mettendo le attrezzature corrette utilizzate.
Anch'io per lavorazioni meccaniche che non prevedono deformazioni, modello esattamente quello che deve uscire, ad esempio chiusure stampo, ma in alcuni casi devo fare dei barbatrucchi. Esempio banale: un albero diametro nominale 20 l=100 rettificato per i primi 20 mm (cambia solo la rugosità). Come fai a rappresentarlo in modellazione?
Per quel che riguarda gli scarichi sulle lamiere ti posto tre immagini:
la prima riguarda il prodotto finito, la seconda lo svilppo con l'angolino fatto in un certo modo, la terza con l'angolino fatto in un altro modo. La lamiera reale non sarà mai come quella visualizzata in quel punto.
 

Allegati

  • 13.5 KB Visualizzazioni: 9
  • 27.7 KB Visualizzazioni: 5
  • 22.2 KB Visualizzazioni: 5

Mike1967

Moderatore CAM
Staff Forum
Professione: Pane e lamiera
Software: Solidworks 2016 sp 5 X 2017 sp 0
Regione: Lombardia, Varese-Canton Ticino, Svizzera
#75
donoratico, 28° in aumento...
;-)