La nuova tecnologia di Siemens PLM

Che penso di questa tecnologia

  • La prossima rivoluzione del CAD - Siete fortissimi

    Voti: 9 31.0%
  • Bella! UoA è veramente un figo

    Voti: 9 31.0%
  • Le solite cose...

    Voti: 3 10.3%
  • 'na caxxata...

    Voti: 3 10.3%
  • Voglio il mitico rigidissimo Pro/E!!!

    Voti: 5 17.2%

  • Votatori totali
    29

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#61
hmmm
Anche nel contestuale esiste la possibilita' di fornire informazioni (quotatura 3D, come minimo), esiste sempre la possibilita' di mettere le variabili sul modello 3D e poi c'e' il modulo per la quotatura e la Tolleranza.
Il problema e' che sono poco integrati tra loro (il giorno che vedro' un CAD con tutta la gestione delle variabili nel modulo Tolleranze faro' i salti di gioia).
Io penso che facendo un foro in una parete in pressione non conta tanto sapere le variabili del foro (per quanto importanti), ma conoscere lo spessore residuo della parete dietro il foro (informazione critica di progetto).
Il parametrico puo' assolvere a questo compito, ma dipende da chi imposta le variabili non dal CAD in se'.
Sono d'accordo che sul fronte della quotatura (integrata con le tolleranze) in 3D c'e' molto da lavorare.
Le Quote sono le vere informazioni del progetto, i parametrici hanno fallito (in parte) pensando che vincolando tutto con delle "quote" (parametri) era possibile poi avere le Quote (dati di progetto) in automatico.
Vero (in parte), ma poi ci si e' "persi" in un "mare" di parametri.
:)
Dipende parecchio dal settore in cui si lavora, per esempio nel mio (macchinario generico), piu' che le tolleranze associate alle quote sarebbe utilissimo trasferire dati progettuali associati ai solidi sotto forma di:

codici
denominazioni
trattamenti termici
costo
fornitore
relazioni di accoppiamento in assembly

E su questo avere un contestuale o un parametrico non conta propio nulla, basterebbe fare una revisione alla specifica step.

Penso che lo stesso risultato si potrebbe raggiungere anche per tolleranze associate alle dimensioni, ma forse e' molto piu' complesso, costringerebe come minimo tutti quanti a quotare in modo coerente.
 
Professione: Progettista
Software: Pro-E, SolidWorks, SolidEdge / Cinema / Photoshop, Illustrator, Freehand
Regione: Emilia Romagna
#67
Su youtube iniziano a circolare alcuni video della nuova tecnologia
http://www.youtube.com/watch?v=jct3ZG6ATig
Personalmente ho ancora qualche piccolo dubbio
quì non ci vedo niente che proe non faccia già da anni, invece i video degli altri post che hai messo (quelli sulla modellazione diretta) sono interessanti.
non indispensabili se sai lavorare bene, ma interessanti.