• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

La migliore fresatrice a 5x presente in Samumetal

Dirotec

Utente Standard
Professione: Tiro righe intermittenti e curve ondulate
Software: Me10,OSD,Autocad
Regione: San Pietroni Street
#3
con quale ti sei trovato meglio tu?
Guarda io personalmente non sono un utilizzatore seguo alcune officine, ma sono appassionato di macchine utensili e mi tengo informato, penso altresi che oggi giorno gli italiani a livelli alti a parte salvo qualche eccezzione (MCM,Biglia) non siano più dei grandi costruttori di macchine utensili. Sono un patito per quelle tedesche e svizzere, anche i giappo non scherzano ma loro hanno scoppiazzato.
Comunque ho un debole per le Dixi ne ho vista una degli anni 80 (allora era ancora WAHLI) ed era un gioiello, sotto la tavola girevole aveva un encoder Heidenain che costava un botto

ciao

Marco
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#4
Comunque ho un debole per le Dixi ne ho vista una degli anni 80 (allora era ancora WAHLI) ed era un gioiello, sotto la tavola girevole aveva un encoder Heidenain che costava un botto
Comunque da più di un anno la Dixi è passata sotto l'ombrello della Mori Seiki.
Potenza del denaro da un lato e dall'altro forse poca consapevolezza da parte degli svizzeri del gioiellino che hanno in casa.
Che i giapponesi avessero "bisogno" della Dixi non solo per "far spesa" a livello holding, ma soprattutto a livello tecnologico è provato dal fatto che una delle prime decisioni è stata quella di trasferire in Dixi la produzione di alcune parti e l'assemblaggio finale del loro modello di punta nei 5 assi.

Questa è la prova che, a parer mio, il vero terreno di confronto sta ritornando ad essere sulla meccanica "basica" (strutture, catene cinematiche, architetture macchina), che negli ultimi anni era passata un po' in secondo piano per "merito" dell'elettronica.
Un po' come per l'automobile, dove si dicono cose tipo "anche se a livello telaistico non è perfettamente stabile, poi ci pensano l'ESP, l'EBD, il CICCIPI, il PIPPICI ed altro a farla stare in strada".

:)
 

LuisVito

Utente Junior
Professione: disegnatore
Software: Cimatron
Regione: Veneto
#5
Guarda io personalmente non sono un utilizzatore seguo alcune officine, ma sono appassionato di macchine utensili e mi tengo informato, penso altresi che oggi giorno gli italiani a livelli alti a parte salvo qualche eccezzione (MCM,Biglia) non siano più dei grandi costruttori di macchine utensili. Sono un patito per quelle tedesche e svizzere, anche i giappo non scherzano ma loro hanno scoppiazzato.
Comunque ho un debole per le Dixi ne ho vista una degli anni 80 (allora era ancora WAHLI) ed era un gioiello, sotto la tavola girevole aveva un encoder Heidenain che costava un botto

ciao

Marco
;)Gli italiani sono ANCORA dei grandi costruttori di macchine utensili, il problema delle nostre macchine sta solamente nel prezzo..!!
Io conosco di persona OMV e Parpas (gruppo parpas) ci sono passato per quelle bande,come conosco anche la FPT a 1,5 km di distanza da OMV e ti garandisco che tutte le loro macchine all'estero vanno fortissimo.:)
 

Dirotec

Utente Standard
Professione: Tiro righe intermittenti e curve ondulate
Software: Me10,OSD,Autocad
Regione: San Pietroni Street
#6
;)Gli italiani sono ANCORA dei grandi costruttori di macchine utensili, il problema delle nostre macchine sta solamente nel prezzo..!!
Io conosco di persona OMV e Parpas (gruppo parpas) ci sono passato per quelle bande,come conosco anche la FPT a 1,5 km di distanza da OMV e ti garandisco che tutte le loro macchine all'estero vanno fortissimo.:)
Può essere come dici tu, ma all' estero dov'è? e in che tipo di aziende.
A me non risulta questo ho fatto delle ricerche per gente che aveva bisogno macchine utensili usate e nel mercato estero macchine italiane ce ne sono davvero molto poche. Poi guarda che il mio è un dispiacere quello che ho detto e non un vanto il fatto che gli italiani secondo me non sanno piu fare le macchine utensili e con questo non dico che non abbiano le conoscenze ma solo che non le fanno come andrebbero fatte.
ciao
 

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#7
Guarda io personalmente non sono un utilizzatore seguo alcune officine, ma sono appassionato di macchine utensili e mi tengo informato, penso altresi che oggi giorno gli italiani a livelli alti a parte salvo qualche eccezzione (MCM,Biglia) non siano più dei grandi costruttori di macchine utensili. Sono un patito per quelle tedesche e svizzere, anche i giappo non scherzano ma loro hanno scoppiazzato.
Comunque ho un debole per le Dixi ne ho vista una degli anni 80 (allora era ancora WAHLI) ed era un gioiello, sotto la tavola girevole aveva un encoder Heidenain che costava un botto

ciao

Marco
non concordo dirotec
siamo ancora i migliori:)
e' solo un momentaccio:eek:
e poi ti dico che se compri italy:p
dici e collabori e ti modificano il possibile secondo tue esigenze
prova ha dirlo a tedeschi e svizzeri

salutissimi
 

Dirotec

Utente Standard
Professione: Tiro righe intermittenti e curve ondulate
Software: Me10,OSD,Autocad
Regione: San Pietroni Street
#8
ma perchè invece di "sparare a caso" non si organizza una prova e si confrontano i risultati?
Tempo fa avevo postato l'immagine di un modello da eseguire come prova su alcune macchine 5 assi in modo da valutare la loro precisione. E' possibile fare un modello + semplice processarlo in ncl e poi ognuno lo postprocessa con il proprio cam, lo si esegue in macchina con "stessi utensili" e stessi parametri successivamente si rilevano le dimensioni con una macchina di misura. In questo modo ci togliamo il dubbio e le parole lasceranno il posto ai fatti.
Scusa...........bella proposta, ma secondo te la gente ha tempo da perdere e soldi da buttare.

Ciao
 

Dirotec

Utente Standard
Professione: Tiro righe intermittenti e curve ondulate
Software: Me10,OSD,Autocad
Regione: San Pietroni Street
#9
allora continuiamo a sparare missili...vediamo chi la dice più grossa...io mi godo lo spettacolo :D
Io non sparo missili ho le mie idee e tali rimangono tutto qua. Mi pare che tu o lavori in Ferrari o hai modo di esserne informato. A parte MCM che macchine utensili italiane ci sono in Ferrari.
Io so che hanno Dixi e MCM poi........
 

Dirotec

Utente Standard
Professione: Tiro righe intermittenti e curve ondulate
Software: Me10,OSD,Autocad
Regione: San Pietroni Street
#10
Il mio era un discorso generico e non riferito a te, non fraintendere. Spesso si tende a dire che una macchina è meglio dell'altra ma su quali basi?.....non penso che tutti abbiano la possibilità di avere un parco macchine composto da 10 marche diverse. Io ho proposto una cosa nell'interesse di tutti, sarebbe bello condividere un'esperienza con i fatti e non con le parole, alla fine si tratta di "4 fori e 2 spallamenti" e non abbiamo mica fretta di farlo oggi.....
Io sento "dovere" di proporre...poi sta al forum decidere se approvare o bocciare.

Saluti :cool:
tranquillo lo so che non hai nulla con me, ho detto che la propasta è interessante ma non di facile attuazione tutto qua.

ciao
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#11
Volete il "duello" ?
Ok, ecco il "campo di gara" ovvero il pezzo standard a norma [SIZE=-1]National Aerospace Standard test part 979 (NAS979)

[/SIZE] View attachment NAS979.rar

Prendete i files .stp nell'archivio allegato e dateli in pasto prima ai vs. CAM e poi alle vs. care CNC.

P.S.: la fonte è QUESTA

Enjoy :)
 
Ultima modifica:
Professione: Lavoro Monotono
Software: "Pala e Picco"
Regione: Piemonte
#12
Ciao,

bhe devo dire che la discussione è molto interessante, peccato solo che poter fare una "competizione" del genere, come dice Dirotec vorrebbe dire impegnare CAM e CNC per una qualche ora, per non parlare dei vari operatori e del materiale che ci devo impiegare... aggiungiamo anche gli utensili??...
Se dovessi proporre una cosa del genere al mio datore di lavoro.... mi darebbe un calcio nel cuxo che metà mi basta...
Purtroppo come lavoratore dipendente devo attenermi alle regole dell'azienda e non posso fare i cavoli miei...
Inoltre per quello che faccio io, le CNC che abbiamo in Azienda vanno benone...
 

Kakisan

Utente Standard
Professione: Progettista meccanico
Software: SDW2012
Regione: Veneto - Vicenza
#13
Può essere come dici tu, ma all' estero dov'è? e in che tipo di aziende.
A me non risulta questo ho fatto delle ricerche per gente che aveva bisogno macchine utensili usate e nel mercato estero macchine italiane ce ne sono davvero molto poche. Poi guarda che il mio è un dispiacere quello che ho detto e non un vanto il fatto che gli italiani secondo me non sanno piu fare le macchine utensili e con questo non dico che non abbiano le conoscenze ma solo che non le fanno come andrebbero fatte.
ciao
Beh,
da costruttore di MU italiane mi intrometto per un breve appunto.
Le macchine italiane usate all'estero si trovano pochissimo perchè nessuno si sognerebbe mai di venderle. C'è poco da fare, le ditte che richiedono alta precisione, alta modularità, personalizzazioni....non vanno di sicuro da MoriSeki (ottima per i piccoli centir di lavoro chiavi in mano). Provate a vedere quali sono le macchine utilizzate da mostri nel settore dell'eolico : PAMA E FPT. Macchine usate di queste due ditte se ne trovano pochissime perchè chio ce l'ha la sventra (Siemens, per non cambiare macchina è arrivata a inscatolare un RAM in ghisa per non dover cambiare una PAMA).
E vogliamo tirar in ballo Mandelli? Dei centri di lavoro che sono dei gioielli... o MCM...
Beh, di Skoda in vendita se ne trovano tante...ma INNSE, PAMA, FPT quasi nessuna...
Con ciò vorrei riportare in voi l'orgoglio italiano ricordandovi che c'è poco da fare, i migliori metalmeccanici al mondo siamo noi!
 

luca.g

Utente Junior
Professione: Stampi e lavorazioni meccaniche generali
Software: Auton,Rhino e a volte SolidWorks
Regione: Toscana
#14
E della sigma ekkon che mi dite??? Me ne hanno parlato bene in giro e alle fiere mi ha sempre dato un buon occhio........!!! CRedo sia tutta made in italy o perlomeno molto fatto in italia a vigevano (MI)!!! Voi che dite ho preso un abbaglio o ci ho visto bene??? :biggrin::biggrin::eek:
 

stevie

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Solidedge, Cosmos
Regione: Lombardia
#15
Ormai il mercato e i costruttori hanno differenziato la produzione in funzione del tipo di produzione. Per le produzioni in serie è praticamente impossibile confrontarsi con i colossi giapponesi (mori seiki, okuma, mazak...) mentre per quanto riguarda le macchine speciali e le macchine per grandi dimensioni gli italiani sono sempre stati all'avanguardia nel settore.
 

mik

Utente Junior
Professione: truciolaio
Software: cnc
Regione: Italia
#16
la mia modestissima esperienza mi porta a parlar solo bene delle macchine utensili italiane in genere, e non solo sulle grandi dimensioni (prendi ad es Biglia, fa ottimi torni e tutti piuttosto piccolini). A onor del vero ho pochissima esperienza con le macchine straniere, quindi alcune potrebbero essere sicuramente meglio di quelle nazionali, ma di quelle nazionali come dicevo non posso certo parlar male (almeno per quanto riguarda l'affidabilita). A breve faro conoscenza con due macchine usate, una taiwanese e una giapponese... speriamo non sia una delusione... vi sapro dire.

P.S..: sempre la mia modestissima esperienza mi porta a credere che l'affidabilita di una macchina utensile (cosi come potrebbe essere anche per un automobile o un qualsiasi congegno piu complicato di un tagliaunghie) derivi in parte piu o meno rilevante dall'operatore della stessa.

P.P.S.: x luca.g : credo che tu ci abbia visto abbastanza giusto... ma forse il meglio di loro lo han dato in passato...