Inventor vs Creo vs Solidworks

joyjoy

Utente Junior
Professione: uff.Tecnico
Software: Autocad2012-SolidWorks2012
Regione: veneto
#1
Buongiorno a tutti!
Per esigenze lavorative ci troviamo a dover passare alla modellazione 3d. Fino ad ora i disegni 2d sono stati creati con autocad mechanical. Inoltre per la gestione dei codici dei materiali e dei componenti ci stiamo apprestando ad acquistare un PDM che si integri anche col gestionale.
Abbiamo visionato una breve dimostrazione di inventor/documenta e di creo però senza il PDM integrato. In settimana dovremo avere occasione di speriamentare anche una dimostrazione di solidworks.
Premettendo come già detto che noi partiamo da disegni 2d di autocad quale sarebbe più adatto?
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#2
Ognuno ti dirà la sua.
Cerca di dettagliare meglio le tue esigenze e poi se ti serve qualche contatto per una demo ad ok, siamo qui. Tutto ciò che ti verrà detto qui conterà fino ad un certo punto.
Io ti direi Creo, senza pensarci mezza volta ma, magari gestite 3 articoli all'anno e per questo non avete bisogno neanche del cad.
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#3
Innanzitutto dovresti dire cosa progettate, questo potrebbe precludere la scelta di alcuni cad.
A pelle io ti direi solidworks + ready2works per cui ti ritrovi Cad e pdm con tutto quanto ti serve e la comunicazione diretta tra pdm e gestionale. Io utilizzo principalmente questa soluzione e come cad, ho in ufficio anche Pro/e wf 5.0 e Inventor, ma vuoi per mia esperienza vuoi per il plus del pdm sono molto più produttivo sulla prima soluzione citata.
Ti consiglio una demo con ambedue i prodotti, così puoi mettere in confronto il pacchetto completo. Ti sconsiglio pdmworks enterprise in quanto costa di più per fare meno rispetto a Ready e se vuoi personalizzarlo per fare quello che fa ready di serie devi mettere a budget una cifra abbastanza considerevole.

Per Creo potresti guardare windchill pdmlink, ma è un po' il discorso appena fatto, "di serie" fa poco e si tratta di un prodotto che va personalizzato dal cliente con costi più alti rispetto a Ready.

Attento che se siete una mega azienda con 50 postazioni, sedi remote e workflow particolari da gestire forse è meglio un pdm con windchill o pdmworks enterprise in quanto con un costo superiore, ti consentono un maggior controllo e una maggior sicurezza dei dati.

Se non rientrate in questa categoria non ci penso nemmeno e ti rinnovo il primo consiglio.

Comunque vai con delle demo, prima fatti fare il giro delle funzioni e poi chiedi dimostrazioni mirate sui vostri prodotti. Prima di acquistare devi toccare con mano le potenzialità del cad.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#4
Io utlizzo Solid Edge, Solidworks, e Creo/Direct Modeling.

Te li consiglio tutti e tre! :biggrin:

P.S. a parte questa facile ironia sul fatto che ognuno ti consiglia il cad che usa, se non altro per sentirsi confermato nelle proprie scelte anteriori, avete necessita' di scambio dati con clienti/fornitori?

Questo e' un fattore di scelta che puo' essere molto o poco importante, dipendentemente dalle vostre dimensioni aziendali e potere contrattuale con gli interlocutori.
 

joyjoy

Utente Junior
Professione: uff.Tecnico
Software: Autocad2012-SolidWorks2012
Regione: veneto
#5
Produciamo macchinari/impianti per il settore agricolo, quindi usiamo perlopiù derivati di lamiere e profilati vari. La nostra produzione arriva alle 100 unità l'anno. Ci troviamo a gestire assiemi di massimo 15000 parti.
Inoltre vorremmo poter gestire efficacemente dei layout dove poter posizionare gli assiemi creati e a tal proposito creo è quello che ci ha dato una migliore impressione.
Resto a disposizione per eventuali ulteriori specificazioni che ora mi sfuggono.
Grazie in anticipo.

p.s. @cacciatorino: si abbiamo necessità di scambio dati con clienti e fornitori, in particolare disegni per taglio laser e impianti oleodinamici
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#6
Buongiorno a tutti!
Per esigenze lavorative ci troviamo a dover passare alla modellazione 3d. Fino ad ora i disegni 2d sono stati creati con autocad mechanical. Inoltre per la gestione dei codici dei materiali e dei componenti ci stiamo apprestando ad acquistare un PDM che si integri anche col gestionale.
Abbiamo visionato una breve dimostrazione di inventor/documenta e di creo però senza il PDM integrato. In settimana dovremo avere occasione di speriamentare anche una dimostrazione di solidworks.
Premettendo come già detto che noi partiamo da disegni 2d di autocad quale sarebbe più adatto?
Occhio alla scelta del PDM, la scelta va fatta verificando la compatibilità CAD/PDM.
Non abbiate fretta ... qui si decide una bella fetta del vostro futuro.
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#7
Se le esigenze sono queste mi sento di sconsigliarvi Inventor in quanto ho potuto constatare una esagerata pesantezza di gestione di grandi assiemi rispetto a Creo o solidworks.
Maxopus ha ragione, non dovete avere fretta e vi consiglio di farvi fare più di una demo per ogni prodotto e potrebbe essere:

Fase 1: demo guidata dal venditore in cui vi mostra le potenzialità del cad
Fase 2: demo del cad sulle vostre esigenze, il dimostratore proverà a modellare qualcosa di vostro fino ad arrivare ad una tavola presentabile. Pretendete di vedere tutto il workflow di lavoro per evitare sorprese.
Fase 3: demo di moduli aggiuntivi che vi possono servire (pacchetti specifici per carpenteria, piping, ecc...)
Fase 4 demo del pdm

Posso già dirti che da quanto ho sentito il piping di proe è migliore di quello di swx, ma è un pacchetto esterno che ha un costo aggiuntivo sia di acquisto che di manutenzione. Idem per la festione di strutture saldate Solidworks integra le funzioni nella base, in proe devi prendere un pacchetto aggiuntivo con costi di acquisto e manutenzione che ne conseguono.

Dovete vederli all'opera e le mie conclusioni sono queste: se swx vi basta avete uno strumento estremamente produttivo con un costo più che ragionevole, se non vi basta passate a proe ma con costi superiori in termini di acquisto e di manutenzione.

Occhio che per la manutenzione con swx ci si può fermare e riprendere dopo qualche anno con un aggravio di 500 €/posto, la ptc richiede la manutenzione e per rientrare dopo qualche anno dovreste pagare una discreta cifra (in teoria tutti gli anni saltati) a meno di promo (che però ci sono quasi ogni anno).
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#8
Produciamo macchinari/impianti per il settore agricolo, quindi usiamo perlopiù derivati di lamiere e profilati vari. La nostra produzione arriva alle 100 unità l'anno. Ci troviamo a gestire assiemi di massimo 15000 parti.
Inoltre vorremmo poter gestire efficacemente dei layout dove poter posizionare gli assiemi creati e a tal proposito creo è quello che ci ha dato una migliore impressione.
Resto a disposizione per eventuali ulteriori specificazioni che ora mi sfuggono.
Grazie in anticipo.

p.s. @cacciatorino: si abbiamo necessità di scambio dati con clienti e fornitori, in particolare disegni per taglio laser e impianti oleodinamici
Se volete gestire anche i layout e gestire assiemi di quel tipo non c'è ombra di dubbio, creo è la scelta migliore, ovvio che spenderete qualcosa in più.
Per la parte PDM.. ribadisco ancora a voi servirà un PLM un PDM fa solo da vaulting e poche altre cose, un PLM invece gestisce molte altre cose di cui abbiamo parlato in parecchie altre sezioni, ma PDMlink è un ottimo sistema se installato e configurato da gente con i contro....
Se volete usarlo come vaulting e basta è chiaro che è sprecato.

Saluti
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#9
Posso già dirti che da quanto ho sentito il piping di proe è migliore di quello di swx, ma è un pacchetto esterno che ha un costo aggiuntivo sia di acquisto che di manutenzione. Idem per la festione di strutture saldate Solidworks integra le funzioni nella base, in proe devi prendere un pacchetto aggiuntivo con costi di acquisto e manutenzione che ne conseguono.
Enrico ho usato per diversi anni il piping di swx e anche i membri saldati.
Dire che sono limitati è dire poco...
Adesso tralasciando L'efx che gestisce strutture saldate e non (anche bullonate), il piping di proe guidato da specifica è di un altro mondo rispetto a quello di swx, costa si di più certo ma c'è il suo bel motivo, non se ne può fare semrpe una questione di prezzo, anche alibre costa 1000 euro e fa modellazione solida, ma non lo metto nemmeno a paragone con swx o inventor.:wink:
Saluti
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#10
Enrico ho usato per diversi anni il piping di swx e anche i membri saldati.
Dire che sono limitati è dire poco...
Adesso tralasciando L'efx che gestisce strutture saldate e non (anche bullonate), il piping di proe guidato da specifica è di un altro mondo rispetto a quello di swx, costa si di più certo ma c'è il suo bel motivo, non se ne può fare semrpe una questione di prezzo, anche alibre costa 1000 euro e fa modellazione solida, ma non lo metto nemmeno a paragone con swx o inventor.:wink:
Saluti
Dall'ultima volta che hai utilizzato swx in modo continuativo sono passati diversi anni e il prodotto non è rimasto fermo.
Con i saldati ho sviluppato progetti molto ambiziosi e in tempi più che accettabili. Io non li trovo limitati e credo che se l'attività principale sia la carpenteria al punto da giustificare un acquisto mirato forse tekla o advance steel sono più produttivi di tutti i meccanici.
Se proprio vogliamo citare prodotti a pagamento per swx ci sono steelworks e buildworks...
Per il piping non dico nulla in quanto non sono uno specialista e non lo utilizzo, ma sono stato da clienti che lo utilizzano e il pacchetto di swx non mi dispiace, il piping di creo non l'ho mai visto.
Per il pdm non ho consigliato apposta pdmworks enterprise perchè fa check-in e checkout e basta.
Ready, al contrario è un prodotto con un sacco di funzioni, comprese in un pacchetto ben fatto, stabile, integrato bene in swx e ad un prezzo estremamente competitivo.
L'unico consiglio che posso dare e di mettere alla prova tutti i rivenditori, e di toccare con mano funzioni e costi delle varie soluzioni. Per scegliere bene occorre essere ben informati.
 

joyjoy

Utente Junior
Professione: uff.Tecnico
Software: Autocad2012-SolidWorks2012
Regione: veneto
#11
Grazie a tutti per le info. Ho notato che solidworks è un po' macchinoso per quanto riguarda la creazione delle distinte e pure per l'importazione dei dwg da autocad, in quanto devo prima convertire in dxf. E di solid edge cosa mi dite? Ho sentito che dovrebbe essere più o meno allo stesso livello di solidworks ma non l'ho ancora provato.
 

calacc

Utente Standard
Professione: Product Development Engineering Specialist
Software: CREO Parametric 2.0 M230
Regione: Emilia Romagna
#12
Sono solidale con te Joi, anche perché mi trovo nella tua stessa identica situazione. Personalmente ho un debole per creo, forse perché tecnicamente è più avanti di un mid range e come versione base ha lo stesso prezzo (se non inferiore nel caso di sw). Per contro però non so se sia la scelta migliore per quello che facciamo oggi. Lavoro in un ufficio tecnico dove siamo in due e l'azienda produce valvole pneumatiche industriali, però si valutano sempre nuove possibilità di businnes come il settore dentistico, un po' di macchine automatiche (per uso interno), macchine per il trattamento acque (se partirà il progetto...) ecc... Adesso come adesso penso che creo sia troppo per quello che facciamo. E il suo difetto secondo me è che se ti serve un pacchetto aggiuntivo (pdm, doc. tecnica, carpenteria, lamiera ecc...) lo paghi a peso d'oro :frown: mentre per dire in inventor ce l'hai compreso nella suite...
 

calacc

Utente Standard
Professione: Product Development Engineering Specialist
Software: CREO Parametric 2.0 M230
Regione: Emilia Romagna
#13
Grazie a tutti per le info. Ho notato che solidworks è un po' macchinoso per quanto riguarda la creazione delle distinte e pure per l'importazione dei dwg da autocad, in quanto devo prima convertire in dxf. E di solid edge cosa mi dite? Ho sentito che dovrebbe essere più o meno allo stesso livello di solidworks ma non l'ho ancora provato.
Per sentito dire la versione pro di solid edge equivale alla standard di sw... Ma non sono sicuro :confused:

Lo sta provando il mio collega e non sembra molto soddisfatto, magari gli chiedo e ti so dire meglio più avanti :smile:
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#14
Cosa significa "Creo è troppo per noi" ?
Ed un'altra domanda è: siete davvero convinti che i cosiddetti pacchetti integrati nei cad midrange abbiano le stesse funzionalità dei moduli di Creo ?

Sheet-metal (lamiera) è compreso nella configurazione base, il modulo EFX (carpenteria) è a parte ma, bisogna vedere se ne avete bisogno.
La peculiarità di tale modulo è quello di avere librerie predisposte per i giunti, per i tipi di profilo e consente di tracciare un modello 3D sulla base di schizzi (un pò come il piping).
Ma se uno non deve disegnare strutture in maniera massiva, ne può anche fare a meno.

Ci sono troppe chiacchiere in giro e spesso chi le "propaga" non ha un'atteggiamento propriamente indipendente e distaccato.
 

Tequila

Utente Senior
Professione: teorico del paleocontatto
Software: Solid Edge ST7, scarabocchi su carta
Regione: Veneto (PD)
#15
Per sentito dire la versione pro di solid edge equivale alla standard di sw... Ma non sono sicuro :confused:
cosa intendi dire con versione "pro"? Solid Edge e Solidworks più o meno si equivalgono, uno è migliore sull'altro per certe cose e viceversa ma a conti fatti riesci a fare con tutti e due praticamente le stesse cose.
Poi che per sentito dire la versione pro" di SE è come quella standard di SWX non si capisce, in quanto le licenze di SE non ce n'è nessuna che ha la scritta "pro". Ci sono la D&D (design and draft), la Foundation, la Classic e la Premium, partendo dalla prima che costa poco ma è limitata fino all'ultima che è full optional e costa di più. Stessa cosa anche SWX ha delle licenze base fino alla premium (i nomi precisi non li so) ed i prezzi variano.

Lo sta provando il mio collega e non sembra molto soddisfatto, magari gli chiedo e ti so dire meglio più avanti :smile:
Il tuo collega che lo sta provando, lo sa utilizzare? o l'ha scaricato ed installato e sta provando a giocherellare?? Se non si sa come utilizzare un programma è dal mio punto di vista impossibile darne un'opinione corretta. Io che non ho mai utilizzato ne Creo ne Solidworks potrei tranquillamente dire che non sono da paragonare a quello che fa solid edge, e che quest'ultimo è di gran lunga migliore...
 

tartufon80

Moderatore
Staff Forum
Professione: Volevo fare il tecnico....
Software: Solidworks 2016 SP5, Creo 2.0+PDMLink 10.1 (ricordi)
Regione: Abruzzo
#16
Il tuo collega che lo sta provando, lo sa utilizzare? o l'ha scaricato ed installato e sta provando a giocherellare?? Se non si sa come utilizzare un programma è dal mio punto di vista impossibile darne un'opinione corretta. Io che non ho mai utilizzato ne Creo ne Solidworks potrei tranquillamente dire che non sono da paragonare a quello che fa solid edge, e che quest'ultimo è di gran lunga migliore...
Perfettamente d'accordo Tequila!

Questo, secondo me, è uno dei principali problemi di "pubblicità" relativa ai CAD (e non solo): se non si conosce l'alternativa come si fa a giudicare?

Personalmente ho utilizzato per tre anni SolidEdge v18 (lavorando su cartelle), e sono certissimo che ci sono cose che non ho mai imparato (ahimé mi dovevo arrangiare da solo, vista la combriccola con cui operavo), ma non vuol dire che il software non era in grado di farle.
Da due anni lavoro con Pro/E WF3 associato a PDM/Link: chi sa di cosa sto parlando sa bene che è già difficile raffrontare le due situazioni, dal momento che lavorare su cartelle è molto diverso che lavorare su PDM.

Conclusione (personale ovviamente): calma con le sentenze! :wink:
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#17
Quoto sia tequila che tartufon, anche io naturalmente sono di questo parere , come sempre dietro gli strumenti ci sono sempre le persone, inoltre cosa ancora più importante il campo di utilizzo di un determinato sw, se hai usato se o swx in meccanica tradizionale è un contro, se vai ad usarlo in un'azienda che fa stampi (progressivi o ad iniezione) è un altro, se fai impianti un altro ancora, ma quello che dice maxopus è vero e lo ribadisco ancora, certi "pacchetti" integrati praticamente regalati , valgono davvero poco e niente rispetto a dei moduli avanzati che costano qualcosa in più.
Solitamente quando si va a fare le vere demo custom, il cliente lo nota , eccome se lo nota, ve lo garantisco.

Saluti
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#18
Grazie a tutti per le info. Ho notato che solidworks è un po' macchinoso per quanto riguarda la creazione delle distinte e pure per l'importazione dei dwg da autocad, in quanto devo prima convertire in dxf. E di solid edge cosa mi dite? Ho sentito che dovrebbe essere più o meno allo stesso livello di solidworks ma non l'ho ancora provato.
Premetto che non ti devo vendere swx, sottolineo che il mio consiglio è di toccare con mano più cad possibili, poi valuterete sull'efficacia dei test dei rivenditori.
I dwg swx li importa direttamente, non c'è bisogno di passare il i dxf ne nei modelli ne nella tavola. Detto questo abbandona le speranze di riutilizzare i dwg con qualsiasi cad 3d tu decida di lavorare, il riutilizzo dei dwg sono chiacchiere dei commerciali ben lontane dalla effettiva efficacia del lavoro con il cad.
Le distinte si inseriscono in assiemi con un click, una volta fatto il modello e trovo che non possa essere più semplice di così.
Le proprietà devono essere preventivamente compilate, lo stesso è in creo dove compili i parametri, lo stesso è in tutti gli altri cad. Le info non se le inventa il cad ma devi inserirle.
Se hai un pdm questo lavoro dovrebbe essere estremamente agevolato.
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#19
Quoto sia tequila che tartufon, anche io naturalmente sono di questo parere , come sempre dietro gli strumenti ci sono sempre le persone, inoltre cosa ancora più importante il campo di utilizzo di un determinato sw, se hai usato se o swx in meccanica tradizionale è un contro, se vai ad usarlo in un'azienda che fa stampi (progressivi o ad iniezione) è un altro, se fai impianti un altro ancora, ma quello che dice maxopus è vero e lo ribadisco ancora, certi "pacchetti" integrati praticamente regalati , valgono davvero poco e niente rispetto a dei moduli avanzati che costano qualcosa in più.
Solitamente quando si va a fare le vere demo custom, il cliente lo nota , eccome se lo nota, ve lo garantisco.

Saluti
Ciao Patrick,

quello che dici è corretto. È innegabile che ci sono campi in cui proe mostra pregi rispetto a tutti i midrange. Se devi fare stampi proe è lo strumento migliore tra i cad citati in questo thread, se devi fare del reverse Inv. o swx sono già tagliati, se devi creare delle fusioni complesse tra i 3 l'unico e proe.
Se devi fare carpenteria non lo so, io trovo proe meno produttivo di swx, non solo per esperienza personale, ma anche confrontandomi con altri colleghi non ho ancora visto nessuno produttivo quanto noi con swx+r2w a parità di documentazione fornita al cliente.
Per questo, per fare la scelta migliore, è necessaria la maggior cultura possibile di tutti gli strumenti.
Devono pesare pregi e difetti e vedere cosa calza meglio nella loro realtà.
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#20
Se devi fare carpenteria non lo so, io trovo proe meno produttivo di swx, non solo per esperienza personale, ma anche confrontandomi con altri colleghi non ho ancora visto nessuno produttivo quanto noi con swx+r2w a parità di documentazione fornita al cliente.
Per questo, per fare la scelta migliore, è necessaria la maggior cultura possibile di tutti gli strumenti.
Devono pesare pregi e difetti e vedere cosa calza meglio nella loro realtà.
Dobbiamo fare un test. :smile:
Se tu mi indichi il flusso in ingresso e cosa ottieni in uscita, ti faccio sapere qual'è la corrispettiva soluzione con Creo.