• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Inventor LT per la carpenteria?

gil

Utente Senior
Professione: Scarabocchiatore
Software: Cadsauro (il cad con la clava)
Regione: Italia
#1
Ciao a tutti.
Recentemente il mio capo ha mostrato interesse per comprare Autodesk Inventor 2011 LT. La scelta è motivata dal fatto che con meno di 2'000 euro a licenza sarebbe possibile passare al disegno 3D.

Io non ho mai usato questo software, personalmente ho sempre visto Inventor come un software per la meccanica e la prototipazione. Non è un programma specifico in quanto manca degli strumenti tipici di altri software (prosteel - strucutural detailing).

Pertanto sono a chiedervi:
Secondo voi è un software adatto alla carpenteria?
Qual'è la differenza tra Inventor ed Autocad?

E' gradito anche il parere dei rappresentanti di software
 

numero1

Utente Senior
Professione: Non lo sò + nemmeno io
Software: Tavoletta cuneiforme ....... ACAD, MStation, PDS/PDMS, Autoplant ed un poco di NX
Regione: Da qualche parte
#2
Sì è comunque valido per piccole carpenterie anche se complesse, cosa intendi per strumenti tipici ?
Il FEM per es. c'è, le librerie sono complete delle cose + comuni, quindi a meno che non facciate stranezze incredibili..............
Tieni presente che è una vita che non lo uso...... forse ti conveniva postare sul forum di INV.
Una volta c'era Autocad, poi si è aggiunto fino al 2007 Autodesk Mechanical Desktop, da cui è stato mutuato Inventor.
Il Mechanical di adesso non c'entra con quello del 2007, esso aveva (come INV) la possibilità di creare oggetti completamente parametrici.
Cosa che Autocad od Autocad Mechanical non hanno +.
Ti allego un'immagine di Autodesk Mechanical Desktop 2007, come puoi vedere c'è una finestra sulla sin tutta bianca, che in fondo ha delle icone "strane".
Era (è) la selection tree, inoltre tra i menu a tendina in alto ce ne sono alcuni che non avrai mai sentito, no ?

Ciao Ciao
 

Allegati

gil

Utente Senior
Professione: Scarabocchiatore
Software: Cadsauro (il cad con la clava)
Regione: Italia
#3
Gli strumenti tipici dei software citati sopra ad esempio sono:
1) C'è un catalogo di tutti profili, quindi ad esempio per disegnarmi una IPE 100 non devo disegnare tutto il perimetro e poi estruderlo ma bastano 2 click del mouse

2) Gestiscono connessioni noti e saldature tra i profili

3) Hanno una serie di applicazione che permettono la gestione di profili in maniera più rapida del semplice cad 3d.

Tutto questo inventor c'è l'ha? Dovrò studiarmelo meglio ma mi risulta che abbia altri applicativi rivolti alla prototipazione che dubito abbiano una qualche utilità nel mio settore.
 

numero1

Utente Senior
Professione: Non lo sò + nemmeno io
Software: Tavoletta cuneiforme ....... ACAD, MStation, PDS/PDMS, Autoplant ed un poco di NX
Regione: Da qualche parte
#4
Certo che INV ha tutto questo, ed anche molto di +.
Non sono in grado di dirti se ce l'abbia INV LT.
Ciao
 

>Iceman<

Utente Standard
Professione: Responsabile ufficio tecnico
Software: AutoCAD, Prosteel, Inventor, Advance Steel, Revit, Navisworks, BIM360
Regione: Veneto
#5
Buongiorno a tutti.
Tutto quello citato sono le prime cose che saltano all'occhio, ma non propriamente le più importanti.
Un sw come Inventor, nato per la meccanica, è focalizzato sul tener traccia di lavorazioni come lamature, dentature, cave di chiavette, ecc. La differenza grossa sta nella gestione. Parlo per ProSteel, tempo fa era sviluppato per Inventor. Personalmente ho provato ad installarlo, ma far girare modelli da 20.000 oggetti (cosa molto frequente) era pressoché impossibile.
Questi sw sono dedicati a cose diverse, e credo sia molto difficile gestirle entrambe.
 

numero1

Utente Senior
Professione: Non lo sò + nemmeno io
Software: Tavoletta cuneiforme ....... ACAD, MStation, PDS/PDMS, Autoplant ed un poco di NX
Regione: Da qualche parte
#6
Infatti, come dicevo io, modelli limitati ovvero piccole carpenterie come scrivevo nel mio primo post.

ma far girare modelli da 20.000 oggetti (cosa molto frequente) era pressoché impossibile.

Non credo che andare oltre sia possibile e conveniente con Inv, ma bisogna vedere Inv attuale quali capacità abbia.
Inoltre bisogna vedere quali sono le esigenze di gil.
Ciao
 

cisia

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere
Software: autocad
Regione: Italia
#7
Buon giorno, direi che con gli ultimi Inventor 2010 e 2011 noi riusciamo a gestire grandi carpeneria da 50.000 parti e oltre grazie al comando "Crea Sostituti" ogni assieme, grazie a delle rappresentazioni di viste, viene convertito in una parte solida che fa da involucro mantenendo però tutte le propiertà di distinta e pesi :)
Io direi che il problema più grande di inventor è la velocità della messa in tavola.. programmi come Pro-Steel o simili hanno la messa in tavola in automatico e quindi riesci a produrre 50.000 formalini in pochi click del mouse.. mentre con inventor ti tocca fare tutto, o quasi, a mano..

anche la gestione dei Nodi (inventor non ha una libreria di nodi tipici) occorre valutre bene all'interno della propria azienda.. se il vostro settore è esclusivamente quello della carpenteria.. forse mi orienterei su altri prodotti.

Ciao
 

numero1

Utente Senior
Professione: Non lo sò + nemmeno io
Software: Tavoletta cuneiforme ....... ACAD, MStation, PDS/PDMS, Autoplant ed un poco di NX
Regione: Da qualche parte
#8
50.000 parti, complimenti :)
 

cisia

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere
Software: autocad
Regione: Italia
#9
bhè diciamo che sono circa 2500 parti singole caricate ripetute per 50.000 volte..
 

GiGa

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Mechanical, Inventor, 3DS Max
Regione: Roma
#10
Ciao a tutti.
Recentemente il mio capo ha mostrato interesse per comprare Autodesk Inventor 2011 LT. La scelta è motivata dal fatto che con meno di 2'000 euro a licenza sarebbe possibile passare al disegno 3D.
Non conosco Inventor LT ma, a quanto pare, con la versione Light NON è possibile creare assiemi ma solo modellare parti... ne consegue che una conversione totale a LT non è certo una buona cosa... al limite, sempre per limitare i costi, vedrei almeno una stazione Inventor Suite (da usare per gli assiemi) e le altre stazioni con Inventor LT (che comunque possono aprire gli assiemi di Inventor ma senza poterli modificare.

Questa è solo una delle limitazioni che conosco... converrebbe scaricarsi la versione di prova per valutare meglio...
 

gfrank

Moderatore
Staff Forum
Professione: Libero professionista
Software: Vari
Regione: Lombardia
#11
Nota: Ho spostato la discussione nel forum di Inventor, mi sembra che sia il forum corretto ...
 

BIMchecker

Utente Standard
Professione: Controller di commesse edili ed industriali
Software: Tekla Structures / Tekla BIMsight
Regione: Italia
#12
Buon giorno, direi che con gli ultimi Inventor 2010 e 2011 noi riusciamo a gestire grandi carpeneria da 50.000 parti e oltre grazie al comando "Crea Sostituti" ogni assieme, grazie a delle rappresentazioni di viste, viene convertito in una parte solida che fa da involucro mantenendo però tutte le propiertà di distinta e pesi :)
Io direi che il problema più grande di inventor è la velocità della messa in tavola.. programmi come Pro-Steel o simili hanno la messa in tavola in automatico e quindi riesci a produrre 50.000 formalini in pochi click del mouse.. mentre con inventor ti tocca fare tutto, o quasi, a mano..

anche la gestione dei Nodi (inventor non ha una libreria di nodi tipici) occorre valutre bene all'interno della propria azienda.. se il vostro settore è esclusivamente quello della carpenteria.. forse mi orienterei su altri prodotti.

Ciao
se i tuoi lavori contengono tutte queste parti (50.000) e sono quasi tutte di carpenteria il mio consiglio è quello di usare software specicico come prosteel o tekla
 

gil

Utente Senior
Professione: Scarabocchiatore
Software: Cadsauro (il cad con la clava)
Regione: Italia
#13
Scusate ma voi cosa progettate? Per i miei standard progetti con 3'000-4'000pz sono molto grossi. Si arriva a queste complessità per capannoni o edifici di un certo rilievo.

Quindi come si fa ad arrivare a 30'000, 50'000 parti? Forse io non ho capito cosa intendente e sbaglio a contare oppure fate centrale veramenti grosse. Inceneritori o roba del genere.
 
Professione: ingegnere
Software: Tekla
Regione: italia
#14
Scusate ma voi cosa progettate? Per i miei standard progetti con 3'000-4'000pz sono molto grossi. Si arriva a queste complessità per capannoni o edifici di un certo rilievo.

Quindi come si fa ad arrivare a 30'000, 50'000 parti? Forse io non ho capito cosa intendente e sbaglio a contare oppure fate centrale veramenti grosse. Inceneritori o roba del genere.
Non sò gli altri ma quando conto gli oggetti di un modello considero ogni singolo pezzo anche se si ripete più volte all'interno del modello.
Ad esempio se ho 10 portali identici, composti da 2 colonne con due piastre di base unite da una trave con una flangia in testa per me sono:

10 * (2 Colonne + 2 piastre base + 2 flange + 1 trave) = 70 pezzi
 

BIMchecker

Utente Standard
Professione: Controller di commesse edili ed industriali
Software: Tekla Structures / Tekla BIMsight
Regione: Italia
#15
Non sò gli altri ma quando conto gli oggetti di un modello considero ogni singolo pezzo anche se si ripete più volte all'interno del modello.
Ad esempio se ho 10 portali identici, composti da 2 colonne con due piastre di base unite da una trave con una flangia in testa per me sono:

10 * (2 Colonne + 2 piastre base + 2 flange + 1 trave) = 70 pezzi
Conteggio perfetto.
La filosofia è contare ogni singolo elemento moltiplicato per le volte che si ripete nel modello.