inventor e/o solid works

goccia

Utente Standard
Professione: Studente ing meccanica
Software: freecad, catia v5
Regione: Sicilia
#21
É sempre bello leggere gli "anziani" del settore.
Attualmente con Catia so fare i cubi ma non industrializzo prodotti :(
Mi piace occuparmi di strutture aeronautiche dell AG e del vds (volo sportivo). Dalle superfici, alla struttura, alla guida (che di tanto in tanto faccio).
Forse in realtà avrei bisogno di Ansys e Rhino?
Ri pongo la domanda con queste ulteriori informazioni.
 

The_Matrix

Utente Senior
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#22
Io sono totalmente d'accordo con Cacciatorino...
la conoscenza del CAD è un "non problema".
Se conosci un modellatore parametrico qualsiasi, impararne uno nuovo ci metti 10 giorni, per spremerlo al massimo 1 mese, forse 2...
Ma che valore ha questo? Nessun valore.
Se ti mettono davanti ad un problema mechatronico di performance di una macchina che deve raddoppiare la velocità oppure devi diminuirne i costi del 30% oppure devi far si di migliorare i tempi di montaggio del 35% oppure devi rimediare ad un componente che si usura/rompe troppo velocemente... mi spieghi che aiuto di da un CAD o un altro? il 3% forse? ma se non sai analizzare il problema o, una volta analizzato e capito, non sai come risolverlo, non ci sarà alcun CAD che ti aiuta.

Vi dirò una cosa: io in 15 anni in Siemens avrò assunto minimo 20 persone... tutte assunte senza andare a vedere che strumento conoscevano... eppure in una azienda come la mia il prodotto CAx/PLM è quello che vendiamo no?
I criteri di scelta sono stati la capacità di innovare... la voglia di mettersi in discussioe... la propensione a farsi il cu.lo... la flessibilità...
tutto il resto viene.
e i fatti mi hanno dato grandemente ragione.
 
Professione: Disegnatore CAD
Software: Catia V5, V4, NX2, cadds4x, tecnigrafo
Regione: UK - South England
#23
É sempre bello leggere gli "anziani" del settore.
Attualmente con Catia so fare i cubi ma non industrializzo prodotti :(
Mi piace occuparmi di strutture aeronautiche dell AG e del vds (volo sportivo). Dalle superfici, alla struttura, alla guida (che di tanto in tanto faccio).
Forse in realtà avrei bisogno di Ansys e Rhino?
Ri pongo la domanda con queste ulteriori informazioni.
Buongiorno Goccia,
Se cerchi di specializzarti in una professione ingegneristica, Ansys mi sembra piu' centrato sulle tue esigenze . Da profano e ignorante dei due software come sono io, Rhino mi sembra piu' spostato verso lo "style".
Ho visto anche aziende che disegnavano ultraleggeri con AutoCAD, quindi prova a cercare le inserzioni di lavoro per il settore aerospace in Italia e all'estero per capire quali siano le professionalita' che richiedono.
Ti ammiro per la capacita' che hai di imparare nuovi software . Non mollare.
 

The_Matrix

Utente Senior
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#24
É sempre bello leggere gli "anziani" del settore.
Attualmente con Catia so fare i cubi ma non industrializzo prodotti :(
Mi piace occuparmi di strutture aeronautiche dell AG e del vds (volo sportivo). Dalle superfici, alla struttura, alla guida (che di tanto in tanto faccio).
Forse in realtà avrei bisogno di Ansys e Rhino?
Ri pongo la domanda con queste ulteriori informazioni.
Rhino è un modellatore superficiale di ottime performance e basso costo.
Ansys è un Pre/Post/Solutore CAE di alta performance.
Uno e l'altro si potrebbero utilizzare in concomitanza... non in alternativa
 

goccia

Utente Standard
Professione: Studente ing meccanica
Software: freecad, catia v5
Regione: Sicilia
#25
Non parlavo di alternative. Ansys per parte strutturale, rhino per quella aerodinamica.
Grazie Lettore Espatriato, la mia volontà di imparare mi ha fatto fare molti progressi, spero di riuscire a portare avanti gli studi senza troppe difficoltà nonostante tutto. Ho fatto e faccio gradi sacrifici e avanzo quasi al ritmo di chi é studente non lavoratore. Non vedo l'ora di studiare scienza delle costruzioni.
 

The_Matrix

Utente Senior
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#26
Scusa... avevo letto O al posto di E.
Sono una buona accoppiata ad un costo credo pari a zero, se conosco bene le loro politiche commerciali per le università.
Nell'Aeronautica, per tua informazione:
- VELIVOLO: Catia (NX molto diffuso in Russia)
- MOTORI: NX
- CAE: Un pò di tutto, ma Ansys va per la maggiore.
 

goccia

Utente Standard
Professione: Studente ing meccanica
Software: freecad, catia v5
Regione: Sicilia
#27
Scusa... avevo letto O al posto di E.
Sono una buona accoppiata ad un costo credo pari a zero, se conosco bene le loro politiche commerciali per le università.
Nell'Aeronautica, per tua informazione:
- VELIVOLO: Catia (NX molto diffuso in Russia)
- MOTORI: NX
- CAE: Un pò di tutto, ma Ansys va per la maggiore.
Grazie Matrix, é per questo che ho voluto studiare Catia v5.
Spero di poter progettare qualcosa anche io un giorno non troppo lontano.
 
Professione: Disegnatore CAD
Software: Catia V5, V4, NX2, cadds4x, tecnigrafo
Regione: UK - South England
#28
Buonasera Matrix,
Che ho fatto di male ??? :)))
proseguo OT .

… Vi dirò una cosa: io in 15 anni .. avrò assunto minimo 20 persone...
...e i fatti mi hanno dato grandemente ragione.
Infatti ,come dicevo a Cacciatorino e Marcof, buon per Voi e chi lavora per/con Voi. Meno male che ci sono persone che assumono e investono sulle persone.

Se conosci un modellatore parametrico qualsiasi, impararne uno nuovo ci metti 10 giorni, per spremerlo al massimo 1 mese, forse 2...
Siamo passati da 1 settimana a 2 mesi. Intanto.
Poi bisogna vedere se quella azienda che assume è disposta ad aspettare 2 mesi che ti “assesti”.
Se sei un professionista “di altro” che usa il Cax/PLM al 10% , può essere .
Poi leggendo qui sul forum alcuni interventi (per dire .. da Pro-E a NX) non mi pare che il passaggio sia stato così “smooth”. Ma saranno solo mie impressioni.


...
la conoscenza del CAD è un "non problema".
...Ma che valore ha questo? Nessun valore.
.. tutte assunte senza andare a vedere che strumento conoscevano... eppure in una azienda come la mia il prodotto CAx/PLM è quello che vendiamo no?
I criteri di scelta sono stati la capacità di innovare... la voglia di mettersi in discussioe... la propensione a farsi il cu.lo... la flessibilità...
Continuo a ripetere che NON ho detto che un ignorante (come me!!) possa progettare una parte di aereo solo perchè riesce ad utilizzare un Cax/PLM.
Poi:
Vendere o fare un prodotto è una cosa diversa dall'utilizzarlo. Di frequente, specie nel settore software, i più esperti e quelli che segnalano difetti/miglioramenti/etc. sono gli utilizzatori stessi.
Se cerchi chi ha lavorato per la concorrenza, tanto di guadagnato.
Se cerchi chi programma in VBA, quale linguaggio dovrà conoscere ?
Se cerchi chi modella classe A in Icem, quale programma dovrà conoscere ?
Se cerchi un progettista Aerospace, tra quali programmi lo sceglierai ?

Una domanda. Concordate almeno sul fatto che in Italia siamo troppo abituati a saper ( o tentare di) fare tutto, mentre all'estero sono più specializzati su singole, specifiche, attività?
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#30
Buonasera Marcof,
Quindi il fatto di "dichiarare di usare e conoscere Catia" vuol dire che automaticamente è in grado di essere Produttivo dal primo giorno che adopererà SolidWorks dopo una "full immersion" di 5 giorni ?
Certo che dichiarare di usare catia non vuol dire essere produttivo dopo 5 giorni di corso sun un'altro cad parametrico, e infatti non l'ho scritto...
Ho scritto che saper usare il cad è l'ultimo dei problemi di un ingegnere che cerca lavoro e sinceramente noncredo che un ingegnere con i
che dimostri di avere due "controcosi" di generose dimensioni possa essere scartato solo perchè conosce Inventor al posto di Solidworks o viceversa. Mi sembra che per uno studente di ingegneria meccanica preoccuparsi a metà del percorso di studi se imparare INV piuttosto che SWX o qualsiasi altro cad sia del tutto inutile.

credo che le competenze verticali tipo quelle dello specialista della progettazione del passaruote piuttosto che delle portiere o delle gondole motore di un velivolo siano competenze che non si acquisiscono di sicuro all'esterno delle aziende leggendo un manuale o frequentando qualche corso estemporaneo ma sono all'interno delle aziende che di quelle competenze fanno uso da decenni, quindi il problema non è conoscere i comandi del cad ma sapere com'è fatto, come si progetta e come si produce l'oggetto che con quel cad puoi modellare e tuto questo è verosimile che ti venga insegnato proprio dalle aziende che assumono l'ingegnere coi "controcosi" di cui sopra.

Penso che sia diverso "riuscire a fare un cubo" e "industrializzare un prodotto" .
Anche io lo penso. Per fare il cubo basta conoscere i comandi del cad, per industrializzare quel cubo i comandi del cad potrebbero non servire a niente se non sai appunto cosa si deve fare, in pratica, per produrre quel cubo.
 

goccia

Utente Standard
Professione: Studente ing meccanica
Software: freecad, catia v5
Regione: Sicilia
#31
Non si tratta di preoccupazione.
Nel mio caso, nei rari momenti liberi, mi piace disegnarmi e costruirmi oggetti di utilità hobbistica o familiare con un cad e vorrei da adesso farlo, divertirmi quindi, con un sw che mi potrebbe essere utile nella futura professione privata. Dico privata perché Catia lo conosco un po' ed é molto familiare ormai.
Inoltre, aver visto che SW ad esempio consente lo studio della cinematica in 2D mi potrebbe servire forse in meccanica applicata.
 
Professione: Disegnatore CAD
Software: Catia V5, V4, NX2, cadds4x, tecnigrafo
Regione: UK - South England
#32
Buongiorno Marcof,

ti linko una discussione qui sul forum, sempre relativa alle scelte di un CAD "di partenza", dove l'ultimo intervento di Painaz centra quello che è il mio pensiero:

http://www.cad3d.it/forum1/threads/40853-Quale-programma-imparare/page2

In particolare dove "... un tecnico prima di tutto è un tecnico, poi un operatore che traduce con uno specifico cad quello che ha in testa..".

Certo che dichiarare di usare catia non vuol dire essere produttivo dopo 5 giorni di corso sun un'altro cad parametrico, e infatti non l'ho scritto...
Ipotizzando SolidWorks, dopo quanto una persona è produttiva ? Cioè, come dice Painaz, lo sa usare "Bene" ? 2 settimane , 2 mesi o 6 mesi ?

....
noncredo che un ingegnere che dimostri di avere due "controcosi" di generose dimensioni possa essere scartato solo perchè conosce Inventor al posto di Solidworks o viceversa..
Concordo. Ma se gli Ingegneri con i "controcosi" sono 2 ? "Uguali" caratteristiche "umane" e "tecniche", uno Inventor, l'altro SolidWorks ? Tu hai SolidWorks. Scelta ?

...
per uno studente di ingegneria meccanica preoccuparsi a metà del percorso di studi se imparare INV piuttosto che SWX o qualsiasi altro cad sia del tutto inutile....
Se volesse fare strutture di aeromobili e i player occidentali usano Catia, scegliendo SolidWorks si preclude, comunque, qualcosa. Quanto? Dipende, ma in un momento in cui quello che, in genere, puoi esibire è una laurea o una specializzazione e lavori nel team universitario , buttare via il 5 o 10% di possibilità non mi sembra intelligente.

...
Per fare il cubo basta conoscere i comandi del cad, per industrializzare quel cubo i comandi del cad potrebbero non servire a niente se non sai appunto cosa si deve fare, in pratica, per produrre quel cubo.
Da una parte hai un cubo non industrializzabile fatto a CAD, nella tua testa hai un bellissimo cubo industrializzabile. Chi è che lo trasforma in "mangiare" per le macchine utensili ?
 
Ultima modifica da un moderatore:

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#33
Vi ricordo che per le questioni morali, intellettuali, etiche, filosofiche etc etc esiste l'area OT, qui' possibilmente restiamo in ambito tecnico.

Grazie a tutti i partecipanti.
 

goccia

Utente Standard
Professione: Studente ing meccanica
Software: freecad, catia v5
Regione: Sicilia
#34
Pensando ai video di Prampolini mi verrebbe da dire un anno..
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#35
Per rispondere alla discussione, in assenza di riferimenti, io imparerei Solidworks perché presenta i seguenti vantaggi rispetto ad Inventor:

1- maggiore potenza nella gestione dei grandi assiemi
2- maggiori funzionalità nella gestione delle lamiere
3- supporta bene la modellazione topdown basata su scheletri
4- ha un modulo saldature che, seppur limitato rispetto a software specifici, è funzionale, semplice e migliore di quello di Inventor
5- si interfaccia meglio nella collaborazione con sistemi di analisi di terze parti
6- modella le superfici (che non servono solo per fare stile, spesso servono per fare lamiere particolari)

non segnalo la singola banale funzione che può essere facilmente raggirata, ma in quello che ho scritto Inventor ha delle lacune pesanti e difficilmente raggirabili.

Detto questo io penso che per la formazione spinta di un cad servano diversi mesi. Lo dico sulla base della mia esperienza, ho formato diverse persone con Solidworks e serve tempo. Se un tecnico è particolamente sveglio in 2-3 mesi di utilizzo esclusivo del nuovo sistema arriva sicuramente ad un buon punto, se si parla di una persona "nella media" il tempo sale da 6 a 12 mesi.
Parlo di una conoscenza approfondita del cad, in tutte le sue parti, compresi i vari metodi di lavoro atti a raggirare bachi e limiti di funzionamento del cad, ecc...
Sicuramente per imparare a modellare geometrie semplici in modalità bottom up serve meno tempo, direi un paio di settimane, ma è molto riduttivo se si utilizza un parametrico.
 

goccia

Utente Standard
Professione: Studente ing meccanica
Software: freecad, catia v5
Regione: Sicilia
#36
Molto molto interessante grazie. Servirebbe l'altra voce, un mod inventor.
Penso comunque che la cosa principale sia: diffusione del sw in Italia (non credo di poter andare all'estero), scambiabilitá/migrazione (o come chiamate), facilità di esecuzione, costo licenza.
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#37
Molto molto interessante grazie. Servirebbe l'altra voce, un mod inventor.
Penso comunque che la cosa principale sia: diffusione del sw in Italia (non credo di poter andare all'estero), scambiabilitá/migrazione (o come chiamate), facilità di esecuzione, costo licenza.
La diffusione dei software va un po' a zona e a settore, non è facile indovinare così alla cieca. Inventor è più semplice da imparare da autodidatta, l'interfaccia è più intuitiva e quando ti soffermi con la freccia del mouse su un comando ti esce addirittura una piccola animazione che ti mostra l'uso del comando. Inventor non ha solo difetti rispetto a Solidworks. Ad esempio il comando deriva di Inventor (molto comodo) non ha un comando corrispondente ed altrettanto funzionale in Solidworks. Resta il fatto che per i limiti suddetti, anche se ne ho 2 licenze, non ritengo sia produttivo quanto Solidworks. Io lavoro in proprio e quando devo consegnare carta uso lo strumento che mi da il miglior risultato nel minor tempo possibile, ammesso che il costo delle licenze sia sostenibile.
Non so ora, ma il costo delle licenze è equivalente, Autodesk però da "più roba". Se parliamo delle licenze "top" (premium per Solidworks e Product design suite ultimate per Autodesk) Autodesk include molti pacchetti rinomati quali Autocad Mechanical, Autocad Electrical, 3dstudiomax, mudbox, ecc...

La scelta potrebbe non essere semplice, dipende da cosa vuoi. Io preferisco avere a disposizione uno strumento di modellazione performante e per quello che faccio, nel modo in cui lo faccio SWX è il miglior compromesso.

SWX ti da meno con gli stessi soldi, ma ti permette di fermare la manutenzione, anche per qualche anno. In Autodesk non è possibile stoppare la manutenzione, se la si ferma non si può più rientrare a meno di campagne di rientro.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#38
Per rispondere alla discussione, in assenza di riferimenti, io imparerei Solidworks perché presenta i seguenti vantaggi rispetto ad Inventor:

1- maggiore potenza nella gestione dei grandi assiemi
2- maggiori funzionalità nella gestione delle lamiere
3- supporta bene la modellazione topdown basata su scheletri
4- ha un modulo saldature che, seppur limitato rispetto a software specifici, è funzionale, semplice e migliore di quello di Inventor
5- si interfaccia meglio nella collaborazione con sistemi di analisi di terze parti
6- modella le superfici (che non servono solo per fare stile, spesso servono per fare lamiere particolari)

non segnalo la singola banale funzione che può essere facilmente raggirata, ma in quello che ho scritto Inventor ha delle lacune pesanti e difficilmente raggirabili.

Detto questo io penso che per la formazione spinta di un cad servano diversi mesi. Lo dico sulla base della mia esperienza, ho formato diverse persone con Solidworks e serve tempo. Se un tecnico è particolamente sveglio in 2-3 mesi di utilizzo esclusivo del nuovo sistema arriva sicuramente ad un buon punto, se si parla di una persona "nella media" il tempo sale da 6 a 12 mesi.
Parlo di una conoscenza approfondita del cad, in tutte le sue parti, compresi i vari metodi di lavoro atti a raggirare bachi e limiti di funzionamento del cad, ecc...
Sicuramente per imparare a modellare geometrie semplici in modalità bottom up serve meno tempo, direi un paio di settimane, ma è molto riduttivo se si utilizza un parametrico.
Molto molto interessante grazie. Servirebbe l'altra voce, un mod inventor.
Penso comunque che la cosa principale sia: diffusione del sw in Italia (non credo di poter andare all'estero), scambiabilitá/migrazione (o come chiamate), facilità di esecuzione, costo licenza.
Ma non state andando un po' OT? Non ho capito se la domanda iniziale fosse:

1) cosa mi conviene imparare per essere assunto piu' facilmente
oppure
2) Quale cad mi conviene comprare per la mia futura attivita' libero-professionale o per l'azienda che fondero'

Nel caso 1) il cad e' un dato oggettivo e non un fattore di scelta da parte dell'assunto, per cui aspetti come le prestazioni, il costo, la facilita' d'uso etc sono totalmente indifferenti.
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#39
Buongiorno Marcof,

ti linko una discussione qui sul forum, sempre relativa alle scelte di un CAD "di partenza", dove l'ultimo intervento di Painaz centra quello che è il mio pensiero:
http://www.cad3d.it/forum1/threads/40853-Quale-programma-imparare/page2

In particolare dove "... un tecnico prima di tutto è un tecnico, poi un operatore che traduce con uno specifico cad quello che ha in testa..".
Ipotizzando SolidWorks, dopo quanto una persona è produttiva ? Cioè, come dice Painaz, lo sa usare "Bene" ? 2 settimane , 2 mesi o 6 mesi ?
Concordo. Ma se gli Ingegneri con i "controcosi" sono 2 ? "Uguali" caratteristiche "umane" e "tecniche", uno Inventor, l'altro SolidWorks ? Tu hai SolidWorks. Scelta ?
Se volesse fare strutture di aeromobili e i player occidentali usano Catia, scegliendo SolidWorks si preclude, comunque, qualcosa. Quanto? Dipende, ma in un momento in cui quello che, in genere, puoi esibire è una laurea o una specializzazione e lavori nel team universitario , buttare via il 5 o 10% di possibilità non mi sembra intelligente.
Da una parte hai un cubo non industrializzabile fatto a CAD, nella tua testa hai un bellissimo cubo industrializzabile. Chi è che lo trasforma in "mangiare" per le macchine utensili ?
Molto di quello che scrivi lo condivido, ma non capisco comuque dove si stia andando a parare. La domanda di Goccia, che ha a perto la discussione, era semplicissima: meglio per gli sbocchi lavorativi INV o SWX? A una domanda come questa posta da una persona che sta ancora studiando la risposta più sensata sarebbe quella di tirare a sorte, perchè a meno di riuscire a leggere il futuro nei fondi di caffè non c'è nessuna possibilità di sapere in anticipo quali saranno le occasioni lavorative che si incontreranno tra due o tre anni. Visto che è studente farebbe forse meglio a provarli un po' tutti invece che sceglierne uno o due per poi essere assunto dove magari ne usano un terzo.
Ribadisco che IMHO in questa fase preoccuparsi del cad è come porsi il problema del colore delle tende di una casa ancora da costruire: sono poco più che voli pindarici
Se invece Goccia ha come obbiettivo di andare a lavorare presso una ben determinata azienda farà bene a imparare il cad che in quell'azienda utilizzano, fosse anche il cad dato in omaggio con i fustini di detersivo.
 
Professione: Disegnatore CAD
Software: Catia V5, V4, NX2, cadds4x, tecnigrafo
Regione: UK - South England
#40
Buonasera Marcof,

.....
Se invece Goccia ha come obbiettivo di andare a lavorare presso una ben determinata azienda farà bene a imparare il cad che in quell'azienda utilizzano, fosse anche il cad dato in omaggio con i fustini di detersivo.
Straquotone al 1000% con doppio salto mortale avvitato all'indietro.

E' vero che l'azienda è l'ultima scelta in ordine cronologico, ma man mano dovrai concentrare gli sforzi per seguire il "percorso" che porta a quella.
Perchè studiare e approfondire (esempio) Alias se fai ingegneria meccanica, può sicuramente essere utile per cultura personale, ma avrà , difficilmente, degli sbocchi professionali nel settore motori aerospace o macchine automatiche.
Quindi, se Goccia è interessato, poi, a lavorare nel settore macchine automatiche in Italia, quale scegliere tra Inventor e Solidworks?

Quello più diffuso in Italia nel settore macchine automatiche. Semplice.

Mini OT
E'solo stato detto che il CAD non fosse un elemento dirimente sulla scelta di un'azienda.
Ho solo cercato di spiegare che, a mio parere, non è sempre così.
Su 500 persone che può cercare una grande azienda, 30-40 sono posizioni molto specifiche , da Università e percorsi universitari molto specifici. Se vuoi entrare come ingegnere meccanico per le restanti ricerche devi passare, probabilmente, attraverso professionalità meno "di vertice" e che hanno a che fare quotidianamente con lo strumento CAD/CAE/PLM e più si arriva preparati a quel punto, meglio è.
Fine mini OT

Ultra OT
....
è come porsi il problema del colore delle tende di una casa ancora da costruire: sono poco più che voli pindarici
Le tende ok. Ma, hai provato a vendere una casa pitturata in viola ? Minimo si svaluta del costo per riportarla al colore che piace a chi la compra.
Fine Ultra OT