Interpretazione quota

volaff

Utente Senior
Professione: Studente
Software: Solidworks 2014,Ansys APDL
Regione: Campania
#1
Salve a tutti.
Dovrei modellare il pezzo che ho allegato ma non ho capito il senso delle quote cerchiate in rosso (ho cerchaito anche la quota angolare di 30° ma solo per completezza).

Le quote di 24 e di 5 mi stanno ad indicare che la circonferenza di diametro 50 non è dritta, bensì inclinata giuisto?
Oppure ho travisato le cose?

Notte a tutti!
 

Allegati

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#2
Salve a tutti.
Dovrei modellare il pezzo che ho allegato ma non ho capito il senso delle quote cerchiate in rosso (ho cerchaito anche la quota angolare di 30° ma solo per completezza).
24 è la distanza del supporto inferiore (quello con i due fori) dagli estremi del corpo cilindrico centrale.
5 è la rientranza dal dall'estremo del corpo cilindrico centrale del supporto inclinato: (112-38-32-32)/2 oppure(112-70-32)/2

Le quote di 24 e di 5 mi stanno ad indicare che la circonferenza di diametro 50 non è dritta, bensì inclinata giuisto?
Oppure ho travisato le cose?
La seconda che hai detto...

Mi manderesti i riferimenti dell'autore di quei disegni? Oggi ho voglia di insultare qualcuno. In mancanza d'altro va bene anche la mail del tuo professore :smile:
 

volaff

Utente Senior
Professione: Studente
Software: Solidworks 2014,Ansys APDL
Regione: Campania
#3
Premetto che questo disegno l'ho trovato tra vecchie cose dell'unviersità: non ricordo nemmeno chi me lo ha dato!!!

Mi sa che farlo cons olidworks per me sarà una bella mazzata in fronte allora!!

Grazie mille per le dritte!
 

PierArg

Moderatore
Staff Forum
Professione: ingegnere meccanico
Software: i miei neuroni
Regione: Emilia Romagna
#4
...
Mi manderesti i riferimenti dell'autore di quei disegni? Oggi ho voglia di insultare qualcuno. In mancanza d'altro va bene anche la mail del tuo professore :smile:
Oppure ci potresti camminare sopra con lo schiacciasassi:biggrin:
 

volaff

Utente Senior
Professione: Studente
Software: Solidworks 2014,Ansys APDL
Regione: Campania
#5
Per fare questo pezzo cmq credo che convenga partire dalla base con i due fori.
Appena mi passa questa irritazione all'occhio mi metto a disegnare.

Grazie a tutti per l'attenzione!
 

PierArg

Moderatore
Staff Forum
Professione: ingegnere meccanico
Software: i miei neuroni
Regione: Emilia Romagna
#6
Per fare questo pezzo cmq credo che convenga partire dalla base con i due fori.
Appena mi passa questa irritazione all'occhio mi metto a disegnare.

Grazie a tutti per l'attenzione!
Guarda che comunque il pezzo non è complicato, anzi, sono 3 parallelepipedi ed un cilindro.

Io partirei dal cilindro perchè in quersto modo ho l'asse che mi fa da riferimento per i piani verticali (per la base) ed al piano di 30° per le due staffette.
 

volaff

Utente Senior
Professione: Studente
Software: Solidworks 2014,Ansys APDL
Regione: Campania
#9
Ed ecco la mia opera d'arte....Ah ah...

Come si sembra???
Ps: non ho capito il significato della quota in rosso per cui ho fatto il pezzo senza usarlo (almeno implicitamente) :)
 

Allegati

Cristian_1974

Utente poco attivo
Professione: Progettista
Software: Solidworks
Regione: Friuli
#10
La quota 32 cerchiata è la distanza tra la superficie con il foro ø12 e l'asse del cilindro ø50.
Hai commesso un piccolo errore: lo Schizzo4 deve essere tangente al cilindro ø50 e devi eliminare il vincolo di veriticalità con l'origine.
 

volaff

Utente Senior
Professione: Studente
Software: Solidworks 2014,Ansys APDL
Regione: Campania
#11
OK modifica effettuata.
Quella quota di 32 alla fine me la ritrovo sommando le altre quote che ho utilizzato per definire il modello.

Se c'è solo quello di errore sono un mostro..auhauhauh.

Grazie mille per la correzione!
 

sampom

Moderatore SWX, Navale
Staff Forum
Professione: Progettazione/Costruzione macchine e impianti
Software: SolidWorks 2015 SP5/2016 SP2, AutoCAD (poco)
Regione: Piemonte (CN)
#12
Non capisco perchè continuiate a "prendervela" con questi vecchi disegni. Io li trovo semplicissimi, esaurienti e completamente quotati (in modo giocoforza limitato dall'assonometria). Servono per chi alle prime armi, con le prime nozioni di disegno tecnico (e magari solo quello, non ancora tolleranze, nè tecnologia, nè costruzioni), debba ricavarne le corrette proiezioni ortogonali. Ripeto che facevo gli stessi 32 anni fa, quando ne avevo 15 al biennio. I testi erano pieni di assonometrie simili, sicuramente risalenti al periodo tra le due guerre:smile:. Non vogliono essere degli esempi allo "stato dell'arte" di rappresentazioni perfettamente a norma (ma per una ipotetica semplice officina del tempo erano comunque completamente costruibile); li vedo più come uno schizzo a mano "in 3D", quotato velocemente (anche malamente magari) ma esaustivamente. Ovviamente il tutto è poi da mettere in tavola correttamente; e questo sarà il compito dell'allievo.
 
Ultima modifica:

volaff

Utente Senior
Professione: Studente
Software: Solidworks 2014,Ansys APDL
Regione: Campania
#13
Non capisco perchè continuiate a "prendervela" con questi vecchi disegni. Io li trovo semplicissimi, esaurienti e completamente quotati (in modo giocoforza limitato dall'assonometria). Servono per chi alle prime armi, con le prime nozioni di disegno tecnico (e magari solo quello, non ancora tolleranze, nè tecnologia, nè costruzioni), debba ricavarne le corrette proiezioni ortogonali. Ripeto che facevo gli stessi 32 anni fa, quando ne avevo 15 al biennio. I testi erano pieni di assonometrie simili, sicuramente risalenti al periodo tra le due guerre:smile:. Non vogliono essere degli esempi allo "stato dell'arte" di rappresentazioni perfettamente a norma (ma per una ipotetica semplice officina del tempo erano comunque completamente costruibile); li vedo più come uno schizzo a mano "in 3D", quotato velocemente ma esaustivamente. Ovviamente il tutto è poi da mettere in tavola correttamente; e questo sarà il compito dell'allievo.
Quello che dici è corretto, ma, personalmente, troppe "linee" mi danno alla testa :)
 

Mike1967

Moderatore CAM
Staff Forum
Professione: Pane e lamiera
Software: Solidworks 2016 sp 5 X 2017 sp 0
Regione: Lombardia, Varese-Canton Ticino, Svizzera
#14
Quello che dici è corretto, ma, personalmente, troppe "linee" mi danno alla testa :)
Il disegno di un quasiasi oggetto lo devi prima avere in testa... poi lo disegni.
Detto questo, memorizza la geometria del modello e dopo cerca di metterlo su
computer o carta.
 

sampom

Moderatore SWX, Navale
Staff Forum
Professione: Progettazione/Costruzione macchine e impianti
Software: SolidWorks 2015 SP5/2016 SP2, AutoCAD (poco)
Regione: Piemonte (CN)
#15
..che poi, riferito al titolo del thread, non c'è nulla da interpretare.. basta seguire le linee di quota. E se lo vedo io che sono ormai ciecato come un talpone..:biggrin:
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#16
Non capisco perchè continuiate a "prendervela" con questi vecchi disegni.
(cut)
Servono per chi alle prime armi, con le prime nozioni di disegno tecnico
Io penso sia il contrario. Sono per chi ha già l'occhio alla lettura di disegni quotati in assonometria, con linee di costruzione che apparentemente vagano nello spazio ed effetti "ottici" assonometrici a volte discutibili o addirittura sbagliati.
Li leggi al volo tu (e poi ci devi guardare bene...) che sono sessant'anni :tongue: che ne mastichi, per cui ti sembra che debbano capirli al volo anche i niubbi. :wink:
Mettici poi che spesso mancano delle quote e la frittata è fatta
 

PierArg

Moderatore
Staff Forum
Professione: ingegnere meccanico
Software: i miei neuroni
Regione: Emilia Romagna
#17
Non capisco perchè continuiate a "prendervela" con questi vecchi disegni. Io li trovo semplicissimi, esaurienti e completamente quotati (in modo giocoforza limitato dall'assonometria). Servono per chi alle prime armi, con le prime nozioni di disegno tecnico (e magari solo quello, non ancora tolleranze, nè tecnologia, nè costruzioni), debba ricavarne le corrette proiezioni ortogonali. Ripeto che facevo gli stessi 32 anni fa, quando ne avevo 15 al biennio. I testi erano pieni di assonometrie simili, sicuramente risalenti al periodo tra le due guerre:smile:. Non vogliono essere degli esempi allo "stato dell'arte" di rappresentazioni perfettamente a norma (ma per una ipotetica semplice officina del tempo erano comunque completamente costruibile); li vedo più come uno schizzo a mano "in 3D", quotato velocemente (anche malamente magari) ma esaustivamente. Ovviamente il tutto è poi da mettere in tavola correttamente; e questo sarà il compito dell'allievo.
Ciao Sampom,
il discorso che fai tu è corretto in parte perchè questo disegno non è poi tanto complicato....prova comunque a vederlo con gli occhi di uno studente che non sa tenere in mano nemmeno la squadretta perchè deve ancora imparare. :finger:

Ce ne sono alcuni (vedi altri thread recenti) che sono quotati in modo da creare confusione (se destinati ad un uso didattico).
 

sampom

Moderatore SWX, Navale
Staff Forum
Professione: Progettazione/Costruzione macchine e impianti
Software: SolidWorks 2015 SP5/2016 SP2, AutoCAD (poco)
Regione: Piemonte (CN)
#18
Mi sembra di avere detto che li facevo a 15 anni.. Ovviamente all'inizio con le minime difficoltà di qualunque studentello (e non universitario..), ma capito il giochino poi si filava spediti. Almeno, io li trovavo facili già allora.. anzi, mi piaceva pure molto risolverli. :biggrin:
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#19
Mi sembra di avere detto che li facevo a 15 anni.. Ovviamente all'inizio con le minime difficoltà di qualunque studentello (e non universitario..), ma capito il giochino poi si filava spediti. Almeno, io li trovavo facili già allora.. anzi, mi piaceva pure molto risolverli. :biggrin:

mi permetto di insistrere... :tongue:
sarebbe come trovare interessante l'utilizzo di un cad pieno di limiti, per divertirsi a escogitare dei workaround, o preferire un cad 2d per spaccarsi il cervello a controllare la corretta esecuzione di una sezione.
IMHO un disegno deve essere sempre corretto, leggibile e senza dubbi sull'interpretazione delle quote.
Se poi l'ìuso è quello didattico per tirare fuori tre viste 2d e una sezione da una vista isometrica quotata o viceversa poco importa.
Non serve a niente imparare a leggere un disegno fatto male, quello riesci a farlo quando sai leggere quelli fatti bene, mentre il contrario non è che sia scontato, anzi...
 

volaff

Utente Senior
Professione: Studente
Software: Solidworks 2014,Ansys APDL
Regione: Campania
#20
Concordo anche in questo.
Io non sono e non sarò mai una cima ad interpretare le quote (sarà perchè l'esame di disegno fin dalla triannale l'ho preso sul....groppone) però....

Ad esempio in questo caso le quote 30 e 40 si riferiscono ai punti A e B della vista superiore o sbaglio?

Ps: devo realizzare la ripetizione dell'elemento cerchiato in rosso però non riesco a definire totalmente il profilo, poichè conosco la distanza dal centro (cioè 108/2) e so che i due "rami" tangenti all'arco devono essere simmetrici però ho sempre una quota mancante (almeno credo).

Buona giornata a tutti

PS: dimenticavo una cosa.. molti dicono che le tavole che "girano" sono sempre le stesse da anni..mica c'è qualcuno che me ne potrebbe inviare giusto 3/4 cosi per esercitarmi ancora di più??

Grazie a tutti per l'attenzione!
 

Allegati