interferenza in ambiente assiemi

henryps

Utente poco attivo
Professione: operatore pantografo
Software: solid edge v 19
Regione: toscana
#1
salve, immaginiamo di avere un corpo es. un cubo, sulla faccia di esso è presente una protusione cilindrica di 1cm di diametro per 10 cm di lunghezza. adesso importiamo nel ambiente assiemi un altro cubo identico al primo ma senza protusione. Il problema è: come faccio a fare in modo che accoppiando le facce dei due cubi, sul secondo mi si venga a creare una feature di un foro perfettamente combaciante con la protusione del primo??
le operazioni di feature booleane non si attivano in ambiente .asm !!!
per risolvere il predetto problema faccio uno spostamento con "movimento fisico" quando la faccia della protusione cilindrica è a contatto con la faccia del cubo, faccio uno scavo di quel diametro e di quella profondita' (1x10)in questo caso. però lo considero un metodo molto laborioso.
grazie dell'aiuto
 

SE_CP

Guest
#2
Dunque...
1) cubo con cilindro = PARTE A.
2) cubo senza cilindro = PARTE B.
3) dall'assembly click dx su PATE B -> "Modifica" (N.B.: "Modifica" e non "Apri in Solid Edge").
4) Menù "Inserici" -> "Copia nella parte" (se non sono visibili i componenti dell'assembly menù "Visualizza" -> "Nascondi livello precedente" da disattivare).
5) Selezionare il componente del quale ci interessano le superfici (PARTE A) ed assicurarsi che sia attivata l'opzione di colelgamento col file di origine.
6) Selezionare le facce del cilindro -> "Fine".
7) Tramite "Operazione booleana" utilizzare le superfici così collegate per scavare PARTE B.
8) Al variare del cilindro di PARTE A varierà lo scavo di PARTE B

Spero di essere stato chiaro, ciao.
 

henryps

Utente poco attivo
Professione: operatore pantografo
Software: solid edge v 19
Regione: toscana
#3
Grazie veramente senza il tuo aiuto non ne sarei uscito, devo affinare un po la procedura, ma in linea di massima mi soddisfa. La guida in linea è molto vaga su certi argomenti più complessi, cioè riesci a capire quello che dice se gia lo sai fare! E visto che ho capito che ho che fare con un esperto posso farti un altra domanda?.... NON HO ANCORA CAPITO A COSA SERVE LA TRASPOSIZIONE DELLE VARIABILI IN UNA TABELLA EXCEL SE E' SUFFICENTE ENTRARE IN STRUMENTI---->TABELLE E APPORTARE LE EVENTUALI VARIAZIONI, CIOE' NON VEDO L'UTILITA' ....PERO' SONO INDOTTO A PENSARE CHE UN MOTIVO CI SARA'. GRAZIE
 

Be_on_edge

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
#4
Grazie veramente senza il tuo aiuto non ne sarei uscito, devo affinare un po la procedura, ma in linea di massima mi soddisfa. La guida in linea è molto vaga su certi argomenti più complessi, cioè riesci a capire quello che dice se gia lo sai fare! E visto che ho capito che ho che fare con un esperto posso farti un altra domanda?.... NON HO ANCORA CAPITO A COSA SERVE LA TRASPOSIZIONE DELLE VARIABILI IN UNA TABELLA EXCEL SE E' SUFFICENTE ENTRARE IN STRUMENTI---->TABELLE E APPORTARE LE EVENTUALI VARIAZIONI, CIOE' NON VEDO L'UTILITA' ....PERO' SONO INDOTTO A PENSARE CHE UN MOTIVO CI SARA'. GRAZIE
Bhè in pratica puoi portare i dati dalla tabella di SE a Excel, elaborare i dati, e riportarli indietro in SE. O viceversa.

E per quanto la tabella variabili sia stata potenziata, avere tutto excel a disposizione ti permette di realizzare qualsiasi cosa.

Ciao