Iniziare il 3D con Creo Parametric

calacc

Utente Standard
Professione: Product Development Engineering Specialist
Software: CREO Parametric 2.0 M230
Regione: Emilia Romagna
#1
Salve a tutti,
sono nuovo del forum e volevo chiedervi un consiglio molto importante.
L'azienda in cui lavoro ha deciso di investire per la progettazione nell'acquisto di un cad 3d, abbandonando così l'autocad LT). Dopo aver chiesto i preventivi ai vari fornitori per tutti i software disponibili (Inventor, Solidwork, SolidEdge, Top Solid, CATIA e naturalmente creo) vi posso dire onestamente che quello che mi ha incuriosito di più è stato proprio creo. I motivi sono stati diversi: flessibilità, completezza e prezzo allineato coi mid range. L'azienda dove lavoro produce valvole pneumatiche industriali, ma è sempre attenta alla possibilità di nuovi businnes come il settore medicale/dentistico, trattamento delle acque ecc...
I software più diffusi nel territorio in questione (emilia romagna) sono inventor e solidwork, ma la produzione non è poi così flessibile perché si concentra soprattutto nel settore dell'automazione industriale.
Allora, a fronte di un importante cambiamento, che vantaggi può dare iniziare con creo? Non rischiamo, essendo una realtà artigianale e poco esperta di CAD, di metterci in casa un "bestione" difficile da imparare e da gestire? Non è troppo per noi? Avremo la possibilità allo stesso modo di creare documentazione tecnica, rendering e presentazioni di forte impatto commerciale (penso a 3dsmax o 3d via composer per intenderci)?
Vi ringrazio in anticipo per gli importanti consigli che saprete darmi
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#2
Salve a tutti,
sono nuovo del forum e volevo chiedervi un consiglio molto importante.
L'azienda in cui lavoro ha deciso di investire per la progettazione nell'acquisto di un cad 3d, abbandonando così l'autocad LT). Dopo aver chiesto i preventivi ai vari fornitori per tutti i software disponibili (Inventor, Solidwork, SolidEdge, Top Solid, CATIA e naturalmente creo) vi posso dire onestamente che quello che mi ha incuriosito di più è stato proprio creo. I motivi sono stati diversi: flessibilità, completezza e prezzo allineato coi mid range. L'azienda dove lavoro produce valvole pneumatiche industriali, ma è sempre attenta alla possibilità di nuovi businnes come il settore medicale/dentistico, trattamento delle acque ecc...
I software più diffusi nel territorio in questione (emilia romagna) sono inventor e solidwork, ma la produzione non è poi così flessibile perché si concentra soprattutto nel settore dell'automazione industriale.
Allora, a fronte di un importante cambiamento, che vantaggi può dare iniziare con creo? Non rischiamo, essendo una realtà artigianale e poco esperta di CAD, di metterci in casa un "bestione" difficile da imparare e da gestire? Non è troppo per noi? Avremo la possibilità allo stesso modo di creare documentazione tecnica, rendering e presentazioni di forte impatto commerciale (penso a 3dsmax o 3d via composer per intenderci)?
Vi ringrazio in anticipo per gli importanti consigli che saprete darmi
La risposta ai tuoi dubbi è: no, Creo ormai è molto diffuso anche nelle piccole realtà.
Nella sua configurazione base costa quanto i cad midrange.
Costa un pò di più la manutenzione ma, parliamo di qualche centinaio di euro all'anno.
Le ultime versioni sono molto user friendly, tieni presente che il nostro è un piccolo studio di progettazione ed io l'ho imparato quasi del tutto da autodidatta (un corso di base però è altamente consigliabile, l'avvio è molto più veloce).
E' notoriamente molto stabile, più leggero di altri cad, è scalabile verso l'alto, qualora ce ne sia la necessità.
Lo uso da più di 5 anni e sono contentissimo della scelta fatta a suo tempo.

N.B.: sono un utilizzatore, non un rivenditore :smile:
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#3
Avremo la possibilità allo stesso modo di creare documentazione tecnica, rendering e presentazioni di forte impatto commerciale (penso a 3dsmax o 3d via composer per intenderci)?
Vi ringrazio in anticipo per gli importanti consigli che saprete darmi
Oltre a quello che ti ha già citato maxopus per la parte cad, quoto una parte del tuo messaggio, dicendoti che Arbortext (Creo illustrate) per la parte di illustrazione tecnica è formidabile!
PS: io sono rivenditore ma non cambia nulla.:biggrin:
 

calacc

Utente Standard
Professione: Product Development Engineering Specialist
Software: CREO Parametric 2.0 M230
Regione: Emilia Romagna
#4
Oltre a quello che ti ha già citato maxopus per la parte cad, quoto una parte del tuo messaggio, dicendoti che Arbortext (Creo illustrate) per la parte di illustrazione tecnica è formidabile!
PS: io sono rivenditore ma non cambia nulla.:biggrin:
Ho dato uno sguardo alla brochure e sempra interessante. Immagino che sia l'analogo del 3dvia composer della dessault, pacchetto acquistabile separatamente.
Fin qui tutto ok diciamo... Ma non conoscendo bene il nuovo prodotto mi chiedo in cosa creo sia superiore rispetto ai suoi "rivali" mid range. Cioè in che termini è dimostrabile questa superiorità (se è vero che c'è)?
La versione base è più flessibile e più completa forse?
Grazie
 

makeng

Utente Junior
Professione: senior project manager
Software: proe wf5 030
Regione: lombardia
#5
ciao
Allora cerco di aiutarti io da buon vecchietto che da 25 anni usa il cad. Primaditutto occorre capire bene come volete gestire i vostri progetti. Quello che è importante infatti non è solo modellare . Se hai già le idee chiare su come deve essere fatto un progetto puoi utilizzare quello che vuoi, non c'è molta differenza fra loro. MA se devi "gestire" i progetti allora la musica cambia e di molto. Ad esempio se di un macchinario o impianto "base" ne devi ricavare infinite versioni "customizzate" sui vari clienti, allora hai bisogno di un ambiente che ti permetta di impostare questa gestione. E li CREO è al top in assoluto. Io ho impostato un progetto parametrico di nastri trasportatori che basta impostare un paio di variabili e mi spara fuori tutti i disegni cotruttivi, compreso gli sviluppi del taglio laser. Oggi la comptetitività è sulla flessibilità di un progetto, non che sia in 2D o in 3D.
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#6
Ho dato uno sguardo alla brochure e sempra interessante. Immagino che sia l'analogo del 3dvia composer della dessault, pacchetto acquistabile separatamente.
Fin qui tutto ok diciamo... Ma non conoscendo bene il nuovo prodotto mi chiedo in cosa creo sia superiore rispetto ai suoi "rivali" mid range. Cioè in che termini è dimostrabile questa superiorità (se è vero che c'è)?
La versione base è più flessibile e più completa forse?
Grazie
Makeng ti ha dato delle informazioni corrette.
Creo è un CAD di fascia alta (a livello mondiale sono 3 i prodotti appartenenti a questa categoria).
Acquistare la sua versione base (al prezzo di un midrange) significa mettere fondamenta molto solide per lo sviluppo dell'ufficio tecnico di un'azienda.

Creo ha funzionalità di configurazione prodotto che gli altri si sognano (vedi family table ed advanced assembly).

Prova a far fare ai vari rivenditori un test sulla modellazione di un qualsiasi componente, anche piuttosto semplice o in lamiera, e guarda il peso del file di Creo e quelli degli altri cad, ti accorgerai che la differenza è sempre a favore di Creo, questo significa che a parità di risorse hardware Creo ha sempre una marcia in più (spesso anche due o tre).

Creo ad ogni salvataggio "salva" un nuovo file, questo significa poter tornare indietro in qualsiasi momento se per caso ti sei accorto di aver fatto una cavolata e preserva il dato in modo molto più efficiente rispetto ad altri sistemi (è l'unico CAD parametrico ad offrire questa funzionalità).

PTC è l'unica software house ad offrire un unico prodotto per il mercato delle piccole e medie imprese e per il mercato delle grandi imprese.
Dassault offre Solidworks e Catia.
Siemens offre Solidedge e NX.
Questo significa che, in caso di crescita delle esigenze di un'azienda, non è necessario cambiare CAD, sarà al più sufficiente integrare qualche modulo aggiuntivo o un sistema di gestione PDM/PLM.
Il cambio CAD per un'azienda è un costo perchè sei costretto a convertire tutti gli archivi del vecchio CAD per renderli leggibili al nuovo CAD ... e perdi tutta la "parametricità" delle parti e degli assiemi e l'associatività fra modelli 3D e disegni.
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#7
Salve a tutti,
Allora, a fronte di un importante cambiamento, che vantaggi può dare iniziare con creo? Non rischiamo, essendo una realtà artigianale e poco esperta di CAD, di metterci in casa un "bestione" difficile da imparare e da gestire? Non è troppo per noi? Avremo la possibilità allo stesso modo di creare documentazione tecnica, rendering e presentazioni di forte impatto commerciale (penso a 3dsmax o 3d via composer per intenderci)?
Vi ringrazio in anticipo per gli importanti consigli che saprete darmi
Ciao, anch' io mi permetto di darti dei consigli, perchè ho provato vari tipi di CAD.
Lavoro in una piccola azienda e sono solo all' ufficio tecnico ed è proprio per questo che trovo Pro-e/Creo insostituibile, una volta a regime si riesce a gestire tutta la documentazione di progetto, disegni, distinte, codici, commerciali, DXF ecc. in maniera ottimale. Sfruttando tutte le potenzialità del CAD è facile gestire sia grandi e piccoli progetti che le sue varianti.
Ti consiglio inoltre di fare un bel corso per iniziare col piede giusto, non solo per la modellazione, ma per la gestione delle informazioni di progetto.
 

nicksoft

Utente Standard
Professione: cad-pdm related
Software: Creo
Regione: Emilia Romagna
#8
Acquistare la sua versione base (al prezzo di un midrange) significa mettere fondamenta molto solide per lo sviluppo dell'ufficio tecnico di un'azienda.

Creo ha funzionalità di configurazione prodotto che gli altri si sognano (vedi family table ed advanced assembly).
Sì ma ricordiamo che advanced assembly non è nella versione base e per averlo si paga un bel po' di più.
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#9
Ho dato uno sguardo alla brochure e sempra interessante. Immagino che sia l'analogo del 3dvia composer della dessault, pacchetto acquistabile separatamente.
Fin qui tutto ok diciamo... Ma non conoscendo bene il nuovo prodotto mi chiedo in cosa creo sia superiore rispetto ai suoi "rivali" mid range. Cioè in che termini è dimostrabile questa superiorità (se è vero che c'è)?
La versione base è più flessibile e più completa forse?
Grazie
Si esatto è l'analogo di 3dvia composer, anche arbortext è un pacchetto a parte chiaramente.
La superiorità di creo è nella suite, in tutti i pacchetti altamente interoperabili tra di loro, non si può vedere solo il cad che è solo un piccolo tassello.

Sì ma ricordiamo che advanced assembly non è nella versione base e per averlo si paga un bel po' di più.
Vero, ma ci sono sempre degli ottimi sconti. :)
 

Enzolog

Utente Junior
Professione: INDESCRIVIBILE
Software: SOLIDWORKS 2012
Regione: WORLD
#10
ciao
Allora cerco di aiutarti io da buon vecchietto che da 25 anni usa il cad. Primaditutto occorre capire bene come volete gestire i vostri progetti. Quello che è importante infatti non è solo modellare . Se hai già le idee chiare su come deve essere fatto un progetto puoi utilizzare quello che vuoi, non c'è molta differenza fra loro. MA se devi "gestire" i progetti allora la musica cambia e di molto. Ad esempio se di un macchinario o impianto "base" ne devi ricavare infinite versioni "customizzate" sui vari clienti, allora hai bisogno di un ambiente che ti permetta di impostare questa gestione. E li CREO è al top in assoluto. Io ho impostato un progetto parametrico di nastri trasportatori che basta impostare un paio di variabili e mi spara fuori tutti i disegni cotruttivi, compreso gli sviluppi del taglio laser. Oggi la comptetitività è sulla flessibilità di un progetto, non che sia in 2D o in 3D.
Questo è proprio l'ideale per chi come noi fa impianti chiavi in mano! :finger:
 
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#11
Salve a tutti,
sono nuovo del forum e volevo chiedervi un consiglio molto importante.
L'azienda in cui lavoro ha deciso di investire per la progettazione nell'acquisto di un cad 3d, abbandonando così l'autocad LT). Dopo aver chiesto i preventivi ai vari fornitori per tutti i software disponibili (Inventor, Solidwork, SolidEdge, Top Solid, CATIA e naturalmente creo) vi posso dire onestamente che quello che mi ha incuriosito di più è stato proprio creo. I motivi sono stati diversi: flessibilità, completezza e prezzo allineato coi mid range. L'azienda dove lavoro produce valvole pneumatiche industriali, ma è sempre attenta alla possibilità di nuovi businnes come il settore medicale/dentistico, trattamento delle acque ecc...
I software più diffusi nel territorio in questione (emilia romagna) sono inventor e solidwork, ma la produzione non è poi così flessibile perché si concentra soprattutto nel settore dell'automazione industriale.
Allora, a fronte di un importante cambiamento, che vantaggi può dare iniziare con creo? Non rischiamo, essendo una realtà artigianale e poco esperta di CAD, di metterci in casa un "bestione" difficile da imparare e da gestire? Non è troppo per noi? Avremo la possibilità allo stesso modo di creare documentazione tecnica, rendering e presentazioni di forte impatto commerciale (penso a 3dsmax o 3d via composer per intenderci)?
Vi ringrazio in anticipo per gli importanti consigli che saprete darmi
Se ti piace Creo, vai con Creo.
Non siamo più ai tempi "eroici" in cui le licenze costavano come una 320 e la manutenzione annuale come un F800GS, per non parlare di corsi e pacchetti aggiuntivi.
Ormai trovi corsi ovunque, lezioni su WEB...
Guarda solo il prodotto che ti piace
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#12
Oltre a quello che ti ha già citato maxopus per la parte cad, quoto una parte del tuo messaggio, dicendoti che Arbortext (Creo illustrate) per la parte di illustrazione tecnica è formidabile!
PS: io sono rivenditore ma non cambia nulla.:biggrin:
Ciao Patrick,
una curiosità: sai quanto costa abortext? Che modelli legge?
 
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#13
Ciao Patrick,
una curiosità: sai quanto costa abortext? Che modelli legge?
perchè rovinare questa bella atmosfera ovattata...
:biggrin:
Normalmente in questi casi si dice...
"si, va beh, ma è un sistema che fa un sacco di cose"
"devi capire che un sistema che produce documenti di quel tipo ha un sacco di valore"
:wink:
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#14
perchè rovinare questa bella atmosfera ovattata...
:biggrin:
Normalmente in questi casi si dice...
"si, va beh, ma è un sistema che fa un sacco di cose"
"devi capire che un sistema che produce documenti di quel tipo ha un sacco di valore"
:wink:
Ciao Beppe, non voglio assolutamente rovinare l'atmosfera e so che questi software costano molto.
Quando ho preso 3dvia è stato "visto, piaciuto,comprato" e non ho nemmeno pensato di cercare alternative, volevo capire se erano sulla stessa lunghezza d'onda.
Anche 3dvia costa molto, era solo una curiosità.

Per l'atmosfera.... Me ne sto zitto, sono "in trasferta".
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#15
perchè rovinare questa bella atmosfera ovattata...
:biggrin:
Normalmente in questi casi si dice...
"si, va beh, ma è un sistema che fa un sacco di cose"
"devi capire che un sistema che produce documenti di quel tipo ha un sacco di valore"
:wink:
Mmmm, adesso che ci penso non starai aspettando l'occasione per rovinare tu l'atmosfera?
 
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#16
Ciao Beppe, non voglio assolutamente rovinare l'atmosfera e so che questi software costano molto.
Quando ho preso 3dvia è stato "visto, piaciuto,comprato" e non ho nemmeno pensato di cercare alternative, volevo capire se erano sulla stessa lunghezza d'onda.
Anche 3dvia costa molto, era solo una curiosità.

Per l'atmosfera.... Me ne sto zitto, sono "in trasferta".
Lo so bene. :smile:
Noi abbiamo TC Illustration e, per le aziende che vogliono proprio il massimo, l'integrazione con Cortona3D.
Ma costano un bel pò... anche se non so quanto...
 
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#17
Mmmm, adesso che ci penso non starai aspettando l'occasione per rovinare tu l'atmosfera?
Ma no....:biggrin: ti ho risposto...
Purtroppo, nei sistemi di DTP moderni, il delta di performance rispetto ad un "Word Processor" lo paghi caro e salato.
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#18
N.B.: sono un utilizzatore, non un rivenditore :smile:
Mah, di questo non sono tutti convinti.:rolleyes::tongue::biggrin:

In ogni caso creo è sicuramente un ottimo prodotto, le sue potenzialità sono ottime.
Mi sembra che da quando è uscito creo 1.0 l'interesse degli utenti sia cresciuto e che PTC si stia riprendendo quello che i mid le avevano sottratto.
È una mia impressione?
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#19
Lo so bene. :smile:
Noi abbiamo TC Illustration e, per le aziende che vogliono proprio il massimo, l'integrazione con Cortona3D.
Ma costano un bel pò... anche se non so quanto...
Non lo conoscevo, ti ringrazio per l'informazione. Io volevo ottenere manualistica migliore in minor tempo, questo il motivo che mi ha into verso 3dvia composer.
I manuali per noi sono un'integrazione al progetto e oggi se puoi dare un progetto chiavi in mano aumenta le possibilità.
 
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#20
Non lo conoscevo, ti ringrazio per l'informazione. Io volevo ottenere manualistica migliore in minor tempo, questo il motivo che mi ha into verso 3dvia composer.
I manuali per noi sono un'integrazione al progetto e oggi se puoi dare un progetto chiavi in mano aumenta le possibilità.
TCVis Illustrator (eventualmente + Cortona3D) ... 3DVia Composer e Arbortext sono 3 ottimi sistemi...
Credo la differenza la facciano i dati che ci metti dentro
... una volta se vuoi ti racconto l'esperienza che ho fatto in Fiat...