HELP : Come caricare 2 config.pro diversi ?

Ghery

Utente Junior
Professione: Disegnatore-Progettista
Software: Creo 3.0 + Creo Elements Direct 19
Regione: Emilia Romagna
#1
Salve, di default le impostazioni del mio Pro-E WF4 sono queste :

1) Carica il config.pro "generale" dalla cartella C:\Programmi\proeWildfire4\text
2) Carica il config.pro "personale" dalla cartella D:\work_area (quest'ultima è impostata nel campo "DA" del link sul dekstop di pro-E

Quello che vorrei far io è di spostare il config.pro "generale" in una cartella di rete condivisa sul server, così se/quando lo modifico esso verrà automaticamente caricato dai miei colleghi, invece di essere costretto a passarglelo via e-mail e poi ricordare a tutti di sostituire il file manualmente.

E' possibile far sta cosa ?

GRAZIE
 

dema

Utente Standard
Professione: Disegnatore meccanico
Software: Tutti
Regione: Emilia Romagna
#2
Il config.pro può essere ovunque noi lo teniamo sul server.

Devi solo andare sull'icona che lancia pro e dalle proprietà dove di "DA " cambiare il percorso con quello in cui hai messo il file
 

Ghery

Utente Junior
Professione: Disegnatore-Progettista
Software: Creo 3.0 + Creo Elements Direct 19
Regione: Emilia Romagna
#3
Si, ma ho già impostato il percorso "DA" mettendo, come detto sopra, il percorso della macro personali (D:\work_area), e quello va bene così.

Quello che vorrei fare io è di spostare il percorso del config generale da "C:\Programmi\proeWildfire4\text" a "Z:\ProE_config"
 

dema

Utente Standard
Professione: Disegnatore meccanico
Software: Tutti
Regione: Emilia Romagna
#4
Noi abbiamo il config.pro sul server e nell'icona è specificato quel percorso
Sulla macchina nella cartella ...test c'è un config.sul

Prova e fammi saper...
 

StudioSoluzioni

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere - Libero prof.
Software: ProE, ProMechanica, Ansys, CFX
Regione: Emilia Romagna
#5
Ciao, ricopri il ruolo di CAD Manager?
Ti suggerisco quello che ho fatto per regolarizzare l'uso del config.pro presso un cliente.
1. Ho ripulito tutti i computer dai vari file iso.pro, pippo.pro, prova.pro, nondimentico.pro che gli utenti avevano creato in autonomia. chiaramente prima di cancellare ricordati di fare un backup.
2. Ho creato sul server un unico config.pro e un unico dtl. Inoltre ho stabilito un unico search_path.pro che carica i percorsi di librerie e commerciali.
3. All'apertura di proe un file batch assicura che tutti abbiano la versione aggiornata del config.pro sovrascrivendo quello nella cartella text del programma.
4. In locale tutti gli utenti hanno una cartella di avvio con lo stesso nome WF_START
5. ogni utente ha in locale un file VLOAD.pro dove sono caricate le proprie macro e opzioni. Ho vietato la personalizzazione di tutte le opzioni che influenzano la normalizzazione.
6. nel config.pro è caricata una sola macro che al bisogno carica VLOAD.pro
7. nella cartella di avvio WF_START ho consentito la personalizzazione del config.win.
8. i trail vanno in cartella separata altrimenti alla prima pulizia gli utenti cancellano con tranquillità anche le proprie personalizzazioni
9. quando devi aggiornare il config.pro lo aggiorni sul server e tutti se lo ritrovano al primo riavvio.
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#6
Ciao StudioSoluzioni, ti ringrazio per l'intervento preciso e puntuale.
Ti ricordo che per i nuovi utenti il regolamento di CAD3D prevede una breve presentazione alla comunità e la lettura del regolamento.
 

Ghery

Utente Junior
Professione: Disegnatore-Progettista
Software: Creo 3.0 + Creo Elements Direct 19
Regione: Emilia Romagna
#7
Ciao, ricopri il ruolo di CAD Manager?
Ti suggerisco quello che ho fatto per regolarizzare l'uso del config.pro presso un cliente.
............
3. All'apertura di proe un file batch assicura che tutti abbiano la versione aggiornata del config.pro sovrascrivendo quello nella cartella text del programma.
Ciao StudioSoluzioni, anche se non ufficiale in pratica sono il CAD Manager in ufficio per cui ti ringrazio delle indicazioni.
Mi diresti come hai scritto questo batch ?

Grazie


@dema : Per come abbiamo configurato noi Pro-E il tuo sistema non funziona; nel collegamento di Pro-E sul desktop il campo "DA" deve puntare alla directory di lavoro del singolo utente, altrimenti non caricherebbe il file personale delle macro. Grazie
 

dema

Utente Standard
Professione: Disegnatore meccanico
Software: Tutti
Regione: Emilia Romagna
#8
altrimenti non caricherebbe il file personale delle macro. Grazie
Le cose personali, a noi non piacciono molto, perché. Può capitare di dover cambiare PC per qualsiasi motivo o di dover spiegare un comando e per esperienza personale se le configurazioni sono diverse si perde solo tempo a cercare i comandi, poi se un macro è utile a me può esserlo anche per gli altri....

Quindi noi usiamo il
config.sup sul singolo PC con le configurazioni in ordine alfabetico
Config.pro sul disco di rete con le macro

Se proprio ti servono delle macro personali aggiungile al .sup
 

Ghery

Utente Junior
Professione: Disegnatore-Progettista
Software: Creo 3.0 + Creo Elements Direct 19
Regione: Emilia Romagna
#9
In realtà anche da noi il 99% delle macro è "aziendale" ma ciò non toglie che se un collega vuole farsi la macro per misurare la distanza tra due assi (sto inventando...) lo può fare...

Ma mi spieghi meglio la funzione dei file .sup o .sul come hai scritto sopra ?
Non li ho mai usati e mi sfugge come viene caricato...cioè :

Se il config.pro è in rete immagino che il suo caricamento venga impostato nel campo "DA" del collegamento a Pro-E utilizzato per avviare il programma; ma il .sul come viene quindi caricato ?

GRAZIE
 

dema

Utente Standard
Professione: Disegnatore meccanico
Software: Tutti
Regione: Emilia Romagna
#10
Il sup si carica in automatico senza dirgli nulla deve essere però nella cartella text
 

Ghery

Utente Junior
Professione: Disegnatore-Progettista
Software: Creo 3.0 + Creo Elements Direct 19
Regione: Emilia Romagna
#11
Aggiungo.... come specificare la "directory di lavoro corrente" dentro il config.pro ? Le uniche 2 opzioni sono "search_path" e "search_path_file" ma non mi funzionano...all'avvio di Pro-E parte solo il config.pro aziendale :(

Un eventuale file personale ho la necessità di farlo avviare dal percorso d:\work_area....non posso utilizzare la cartella text (in c:\)
 

Ghery

Utente Junior
Professione: Disegnatore-Progettista
Software: Creo 3.0 + Creo Elements Direct 19
Regione: Emilia Romagna
#12
Il sup si carica in automatico senza dirgli nulla deve essere però nella cartella text
Questo l'ho capito :smile: MA io ho un'altra necessità :

La "directory di lavoro" DEVE essere "D:\work_area" perchè da 10 anni a questa parte c'è su ogni PC una partizione locale "D" per il CAD...tutte le macro legate alla workarea puntano a quel path lì.

Da qui la mia domanda di sopra

Come specificare, nel config.pro, una "directory di lavoro" (diversa da Text) ?

GRAZIE :finger:
 

StudioSoluzioni

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere - Libero prof.
Software: ProE, ProMechanica, Ansys, CFX
Regione: Emilia Romagna
#13
...Mi diresti come hai scritto questo batch ?...
é un semplicissimo xcopy di dos. se c'è un sistemista in azienda saprà sicuramente come fare, altrimenti cercherai in internet

Le cose personali, a noi non piacciono molto, perché. Può capitare di dover cambiare PC per qualsiasi motivo o di dover spiegare un comando e per esperienza personale se le configurazioni sono diverse si perde solo tempo a cercare i comandi, poi se un macro è utile a me può esserlo anche per gli altri....
in linea di massima è vero. ma nella pratica io ho riscontrato dei problemi:
1. le combinazioni di tasti fatte da un destrorso per lanciare le macro costringono il mancino a lasciare in continuazione il mouse. quindi io preferisco che gli utenti decidano da soli come farsi le macro e soprattutto se farsele.
2. non è giusto imporre a tutti le icone delle macro, c'è chi preferisce avere il layout minimal e lanciare tutto da tastiera, c'è chi preferisce le icone e non sa nemmeno di avere gli shortkeys a disposizione
3. molte macro servono solo per singole sessioni di lavoro.

Aggiungo.... come specificare la "directory di lavoro corrente" dentro il config.pro ? Le uniche 2 opzioni sono "search_path" e "search_path_file" ma non mi funzionano...all'avvio di Pro-E parte solo il config.pro aziendale :(

Un eventuale file personale ho la necessità di farlo avviare dal percorso d:\work_area....non posso utilizzare la cartella text (in c:\)
La "directory di lavoro" DEVE essere "D:\work_area" perchè da 10 anni a questa parte c'è su ogni PC una partizione locale "D" per il CAD...tutte le macro legate alla workarea puntano a quel path lì.
...
Come specificare, nel config.pro, una "directory di lavoro" (diversa da Text) ?
ho ben chiaro cosa devi fare, quindi io credo che tu debba leggere, o rileggere, con attenzione i due topic in rilievo di ozzy in questo forum e fare un minimo di ragionamento su come applicarli al tuo caso. ci sono le risposte che cerchi descritte chiaramente.
 

Ghery

Utente Junior
Professione: Disegnatore-Progettista
Software: Creo 3.0 + Creo Elements Direct 19
Regione: Emilia Romagna
#14
StudioSoluzioni, ho letto e riletto i 2 thread in rilievo MA non riesco a vedere la soluzione per caricare 2 config.pro da percorsi a mio piacimento :frown:

Ho capito che un config.pro lo si può caricare tramite directory di avvio (campo "DA" nel collegamento a Pro-E) ma il 2° config non trovo come farlo caricare a mio piacimento...l'unica opzione sarebbe quella della cartella "TEXT" ma come ho già scritto non fa al caso mio :confused:

Se riesci ad illuminarmi ti ringrazio :finger:
 

dema

Utente Standard
Professione: Disegnatore meccanico
Software: Tutti
Regione: Emilia Romagna
#15
2. non è giusto imporre a tutti le icone delle macro, c'è chi preferisce avere il layout minimal e lanciare tutto da tastiera, c'è chi preferisce le icone e non sa nemmeno di avere gli shortkeys a disposizione
Tutte le postazioni dell'ufficio devono essere uguali, visto che quando mi chiamano perché non sanno fare una cosa, io non devo impazzire a cercare dove hanno messo i comandi.
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#16
A volte anche cercare nella guida di proe non farebbe poi cosi male, visto che si trova tutto.
Ti copio un estratto che spiega benissimo le priorità di caricamento dei file citati.

Nota

Config.sup è un file di configurazione di sistema protetto. L'amministratore del sistema si serve di questo file per impostare le opzioni di configurazione da utilizzare per tutta l'azienda. I valori impostati in questo file non possono essere sostituiti da altri file (locali) config.pro.

All'avvio, Creo Elements/Pro legge innanzitutto un file di configurazione di sistema protetto denominato config.sup. Successivamente, cerca e legge i file di configurazione (config.pro, config.win, menu_def.pro) dalle directory riportate di seguito nell'ordine indicato.

1-loadpoint/text (loadpoint è la directory di installazione di Creo Elements/Pro) - L'amministratore del sistema potrebbe aver inserito i file di configurazione in questa posizione per supportare gli standard dell'azienda relativi a impostazioni di configurazione delle finestre, formati e librerie. Gli utenti che avviano Creo Elements/Pro da questo loadpoint utilizzano i valori presenti in questo file.

2-Directory di accesso - La home directory per l'ID di accesso. Se posizionate i file di configurazione in questa directory, sarà possibile avviare Creo Elements/Pro da qualsiasi directory senza la necessità di disporre di una copia in ciascuna directory.

3-Directory di avvio - La directory corrente o di lavoro all'avvio di Creo Elements/Pro.

Nota:

I file di configurazione locali (config.pro, config.win e menu_def.pro) nella directory di avvio sono gli ultimi file da leggere; pertanto, sostituiscono tutte le voci delle opzioni dei file di configurazione in conflitto Il file config.pro, tuttavia, non sostituisce alcuna voce config.sup.

Potete creare e memorizzare file di configurazione personalizzati nella vostra directory di lavoro corrente. Questi file di configurazione personalizzati si applicano in genere a progetti specifici.

Poi ci sono altri dieci sistemi per configurare , compreso l'xcopy come ti diceva studio soluzione, o l'utilizzo di settare le variabili d'ambiente in Windows.
Anche io sono del parere che va bene configurarsi qualche icona, ma tutto il resto deve essere preso da un unico file che gestisce il key user, altrimenti ogni volta è un macello per configurare ed a uno va una cosa all'altro no..
Saluti