• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

"grossi" assiemi...come li gestite?

Da quanti parti sono mediamente formati i vostri Product?

  • max 500 parti

    Voti: 4 57.1%
  • > 500

    Voti: 1 14.3%
  • > 1000

    Voti: 2 28.6%
  • oltre i 3000

    Voti: 0 0.0%

  • Votatori totali
    7

stef_design

Utente Senior
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#1
Ciao ragazzi,
qual è il numero max di componenti che riuscite a gestire in ambiente Product? Ovviamente con una visualizzazione fluida.
 

stef_design

Utente Senior
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#2
e anche come li gestire (trucchi, implementazioni hardware, ...).
ciao:wink:
 

torniaccio

Utente Standard
Professione: Tra un'interruzione e l'altra modello qualcosa, ma cosa?
Software: CatiaV5 ProE AutoCAD Inventor 2013 64bit
Regione: Lazio
#3
Ciao stef! Ogni tanto ci si rilegge! Sempre sulla breccia eh!
E comunque, ho trovato indispensabile una buona base hardware, soprattutto per la scheda grafica, poi lavoro modulo per modulo i progetti per poi convogliarli in un unico finale mega assieme magari da salvare in cgr per future RAPIDE visualizzazioni.

Ciao!
 

stef_design

Utente Senior
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#4
Ciao stef! Ogni tanto ci si rilegge! Sempre sulla breccia eh!
E comunque, ho trovato indispensabile una buona base hardware, soprattutto per la scheda grafica, poi lavoro modulo per modulo i progetti per poi convogliarli in un unico finale mega assieme magari da salvare in cgr per future RAPIDE visualizzazioni.

Ciao!
Ciao torniaccio, come base hardware cosa intendi (butta giù un pò di numeri):wink:?
Il file finale "mega" si aggira più o meno su quanti componenti?
 

The_Matrix

Utente Senior
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#5
Ciao torniaccio, come base hardware cosa intendi (butta giù un pò di numeri):wink:?
Il file finale "mega" si aggira più o meno su quanti componenti?
Su un prodotto diverso (NX) ho notato che il livello dell'HW attuale è + che sufficiente per gestire assembly veramente grandi.
Quello che a mio parere (lato infrastruttura) va curato è:
1) Rete. Deve essere rapida e senza colli di bottiglia
2) Qualità dei dati. Devono essere di buona qualità... ho notato che basta 1 componente con problemi geometrici e le performance collassano (almeno, su NX).
3) HW Locale. W7 64 Bit, 8Gb RAM, nVidia con 1Gb on board sono di solito + che sufficienti su CAD di fascia alta
 

alebacc

Utente poco attivo
Professione: progettista
Software: Catia V5
Regione: Emilia Romagna
#6
La cosa più importante è avere win64 bit e 8 giga di ram.

poi usare la chace per le rappresentazioni cgr.
 
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#7
La cosa più importante è avere win64 bit e 8 giga di ram.

poi usare la chace per le rappresentazioni cgr.
Questo è vero se tu lavori da solo con i dati sul tuo disco.
(cosa altamente improbabile, no?)
Se sei un utente "normale" e su un manufatto complesso ci lavori in 20, con i dati in rete (PDM o no), la rete diventa il tuo collo di bottiglia.
e sai perchè?
... perchè una Workstation con una buona CPU, 8Gb di RAM e una buona nVidia costa 1500€, mentre una rete con prestazioni eccellenti (fisica... switch... router... server... etc) costa N volte di più, dove N va da (20 a 100).
 
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#9
una rete con prestazioni eccellenti (fisica... switch... router... server... etc) costa N volte di più, dove N va da (20 a 100).
L'utente, inserito in un contesto aziendale, può vedere o sapere se il "collo di bottiglia" è la rete? O meglio, è possibile misurare le prestazioni della rete?
 

peloritano

Utente Standard
Professione: ingegnere
Software: catia pro engineer abaqus patran nastran
Regione: calabria
#10
nella mia azienda un collega ha dei catsetting definiti light.....non ne conosco esattamente la provenienza (forse l'assistenza) ma sembrano funzionare egregiamente.
io li allego
 

Allegati

Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#11
L'utente, inserito in un contesto aziendale, può vedere o sapere se il "collo di bottiglia" è la rete? O meglio, è possibile misurare le prestazioni della rete?
Può avere una "sensazione".
Sicuramente la valutazione è euristica.
L'IT è quella che deve fare quella misurazione.
 
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#12
Può avere una "sensazione".
Sicuramente la valutazione è euristica.
L'IT è quella che deve fare quella misurazione.
Ma il trucchetto, copio tutto in locale e poi porto (a lavoro/revisione finita) al server, può funzionare?
Spesso si hanno WS molto buone ma purtroppo reti o server lenti. Purtroppo la colpa ricade sempre al progettista che deve rispettare tempi e metodi non sempre in linea con le tecnologie messe a disposizione.
Come si può fare?
Esiste quindi qualche possibilità, metodo progettuale o filosofia da adottare per migliorare la velocità e quindi anche la qualità del lavoro?
Grazie UG:smile::smile:
 

falonef

Moderatore CATIA V5
Staff Forum
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
#13
da noi i files vengono copiati dal server in locale -> editati -> a modifiche ultimate -> tutto salvato di nuovo sul server.

Modalità cache: si ma solo se non devi creare dei disegni dell'assemblaggio dettagliati (sezioni, quote esatee ecc.) perché in quel caso CV5 deve calcolare di nuovo tutto in modo completo

Hardware: 64bit + almeno 4 GB RAM, meglio 8 ..
 
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#14
da noi i files vengono copiati dal server in locale -> editati -> a modifiche ultimate -> tutto salvato di nuovo sul server.
Questa operazione viene fatta dal progettista con un classico COPIA+INCOLLA o tramite utility o pdm?
 

falonef

Moderatore CATIA V5
Staff Forum
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
#15
naturalmente tramite il nostro PLM.

PS: scusa il "naturalmente" :)
 
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#16
Allego questo LINK
Optimise CATIA Settings for Large Assemblies