• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Giorno della memoria

Sandra_ME30

Super Moderatrice
Professione: SuperModeratrice
Software: ND
Regione: Reggio Emilia
#1
Giorno della Memoria
... per non dimenticare
http://www.olokaustos.org/


Ieri sera a "Che tempo che fa" ospite di Fabio Fazi
c'era Shlomo Venezia a "ricordare" ed ha parlato del suo libro "Sonderkommando Auschwitz"
(in effetti uscito nel novembre del 2006).


"Tutto mi riporta al campo. Qualunque cosa faccia, qualunque cosa veda,
il mio spirito torna sempre nello stesso posto... Non si esce mai, per davvero,
dal Crematorio."
Sono parole di Shlomo Venezia, ebreo di Salonicco, di nazionalità italiana;
è uno dei pochi sopravvissuti del Sonderkommando di Auschwitz-Birkenau.
I Sonderkommando erano squadre di ebrei costretti dai nazisti ad accompagnare i prigionieri verso le camere a gas: li aiutavano a svestirsi, tagliavano i capelli ai cadaveri, estraevano i denti d'oro, recuperavano oggetti e indumenti negli spogliatoi. Ma, soprattutto, si occupavano di trasportare nei forni (i Crematori) i corpi delle vittime. Dei componenti dei Sonderkommando ne sono sopravvissuti pochissimi, e tra questi Shlomo, visto che i nazisti li uccidevano per non lasciare testimoni. Un lavoro organizzato metodicamente all'interno di un orrore che non conosce eccezioni: il pianto disperato di un bimbo di tre mesi, la cui madre è morta asfissiata dal gas letale, richiama l'attenzione del Sonderkommando, lo scavare frenetico tra i corpi inanimati, il ritrovamento e subito dopo lo sparo isolato della SS di guardia che ammutolisce per sempre quel vagito consegnandolo alla storia. Per decenni l'autore ha preferito mantenere il silenzio. Restare in vita per questi testimoni e' una sofferenza: ''non ho piu' avuto una vita normale.
Scrive Shlomo: "non ho mai potuto dire che tutto andasse bene e non ho mai potuto andare, come gli altri, a ballare a divertirmi in allegria. Tutto mi riporta al campo. Qualunque cosa faccia, qualunque cosa veda, il mio spirito torna sempre nello stesso posto. E' come se il 'lavoro' che ho dovuto fare laggiu' - spiega ancora Shlomo - non sia mai uscito dalla mia testa''. Non e' un caso che a lungo, dopo essere uscito dal campo, Shlomo abbia taciuto vittima di quella ''malattia'', gia' raccontata da Primo Levi: una sorta di complesso di colpa per essere sopravvissuti. Shlomo ha rotto il silenzio nel 1992 quando ha visto sui muri sempre piu' croci uncinate. Walter Veltroni, che firma la prefazione del libro, dice di avere di lui un'immagine precisa: quella di un uomo ''che racconta con fermezza, con precisione, l'inferno che ha visto e toccato''.
Il riaffiorare di quei simboli, di quelle parole d'ordine, di quelle idee che avevano
generato il mostro dello sterminio nazista ha fatto sì che dal 1992 abbia incominciato a parlare, e quei racconti sono la base della lunga intervista che è all'origine di questo libro.

http://27gennaio.blogspot.com/2007/11/shlomo-venezia.html
 

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#2
Giorno della Memoria
... per non dimenticare
http://www.olokaustos.org/
Brava Sandra
il "GIORNO DELLA MEMORIA" va SEMPRE ricordato
ho notato che i massmedia non hanno fatto abbastanza
c'era qualche films su rai 3
fino ad adesso nessuno (tranne fazi) ha aperto un un "salotto"
per dare voce
salutissimi
 
Professione: Lavoro Monotono
Software: "Pala e Picco"
Regione: Piemonte
#3
Brava Sandra
il "GIORNO DELLA MEMORIA" va SEMPRE ricordato
ho notato che i massmedia non hanno fatto abbastanza
c'era qualche films su rai 3
fino ad adesso nessuno (tranne fazi) ha aperto un un "salotto"
per dare voce
salutissimi

Shiren,

oggi pomeriggio su Rete4 hanno dato 3 film per "ricordare".

Questa sera c'è pure Shindler's list (grandioso film... almeno per me).

Quella del "salotto" sarebbe una gran cosa, ma di questi tempi sono tutti impegnati a parlare/pensare ad altro :rolleyes:

Ciao
 

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#4
Shiren,

oggi pomeriggio su Rete4 hanno dato 3 film per "ricordare".

Questa sera c'è pure Shindler's list (grandioso film... almeno per me).

Quella del "salotto" sarebbe una gran cosa, ma di questi tempi sono tutti impegnati a parlare/pensare ad altro :rolleyes:

Ciao
ciao preparation
e' sempre poco
oggi nei vari prog.pomeridiani
invece di parlare della sanita ho altro potevano!!!!!!!!!!!!!!!
e rimandavano ad un'altra settimana "l'odierno"
ciao
buona serata
 
Professione: *
Software: AutoCAD
Regione: Lombardia
#5
ciao preparation
e' sempre poco
oggi nei vari prog.pomeridiani
invece di parlare della sanita ho altro potevano!!!!!!!!!!!!!!!
e rimandavano ad un'altra settimana "l'odierno"
ciao
buona serata
e col passare del tempo verrà sempre più dimenticata :(
 

matte79

Utente Standard
Professione: Mobilizzazione Mouse
Software: ProE-Catia V5-Think design
Regione: Emilia Romagna
#6
sapete cos'è triste?
Poche settimane fa uno studente universitario non ricordava una delle date più tragiche dell'ultimo secolo: 9 Novembre 1938 la Notte dei Cristalli!
Stiamo facendo poco troppo poco...stiamo pian piano dimenticando...forse noi con i padri e i nonni che l'hanno vissuto e ci hanno insegnato il dramma "ricordiamo" (dal latino riportare al cuore) ma gli altri?
 

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#10
Shiren,

oggi pomeriggio su Rete4 hanno dato 3 film per "ricordare".

Questa sera c'è pure Shindler's list (grandioso film... almeno per me).



Ciao
gran bel film
ma si nota che e' datato e in bianco e nero
devo pensare che negli ultimi anni nessun regista
si e' inventato sul tema nulla di nuovo
forse c'e' la voglia di dimanticare?????????????????????????
buona serata
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#11
...
Stiamo facendo poco troppo poco...stiamo pian piano dimenticando...forse noi con i padri e i nonni che l'hanno vissuto e ci hanno insegnato il dramma "ricordiamo" (dal latino riportare al cuore) ma gli altri?
SE QUESTO E' UN UOMO

Voi che vivete sicuri
Nelle vostre tiepide case;
Voi che trovate tornando la sera
Il cibo caldo e visi amici:​
Considerate se questo è un uomo
Che lavora nel fango
Che non conosce la pace
Che lotta per mezzo pane
Che muore per un sì e per un no​
Considerate se questa è una donna,
Senza capelli e senza nome
Senza più forza di ricordare
Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d'inverno:​
Meditate che questo è stato:
Vi comando queste parole:
Scolpitele nel vostro cuore
Stando in casa andando per via,
Coricandovi alzandovi;
Ripetetele ai vostri figli:
O vi si sfaccia la casa,
La malattia vi impedisca,
I vostri cari torcano il viso da voi.

Primo Levi
 

Sandra_ME30

Super Moderatrice
Professione: SuperModeratrice
Software: ND
Regione: Reggio Emilia
#12
gran bel film
ma si nota che e' datato e in bianco e nero
devo pensare che negli ultimi anni nessun regista
si e' inventato sul tema nulla di nuovo
forse c'e' la voglia di dimanticare?????????????????????????
buona serata
E' un film del 1993
di Spielberg
... volutamente in bianco e nero

Gran bel film, visto e rivisto sempre molto attentamente
 

beppino

Utente Standard
Professione: ... faccio cose ... troppe per farle bene ...
Software: NX12
Regione: Piemonte, nèè...
#14
BISOGNA ricordare!

Non solo 'Olocausto, ma anche gli altri genocidi della nostra misera storia.
Il genocidio Armeno d'inizio secolo, quello in Rwanda, in Cambogia (Pol Pot), in Darfur, nel Biafra, della dittatura di Stalin, degli Aborigeni australiani all'arrivo dei bianchi.
Nei gulag in Cina(stima per difetto di 20.000.000 di presone) , in Bangladesh, in Afganistan, ecc...

Questo solo per citare i maggiori.
Ma non si tratta di numeri, o dati, si tratta di PERSONE!!!

PERSONE!!!
 

Jersey

Utente Standard
Professione: Progettista di interni
Software: Autocad - Archicad - Photoshop e simili
Regione: Pavia
#15
....
invece di parlare della sanita ho altro potevano!!!!!!!!!!!!!!!
e rimandavano ad un'altra settimana "l'odierno"
Non vorrei fare la voce fuori dal coro, trovo giusto ricordare, ma a che pro? Ricordare e non muovere un dito per cambiare le cose è inutile!
Ci sono ancora troppi stermini nel mondo...è questo ricordare? Adibire un giorno in cui si fanno film e documentari e poi tornare, il giorno dopo, a fregarsene? Allora a questo punto, trovo più coerente "perdere tempo" ad affrontare i problemi che corrono oggi (che si è tornati ad aver paura di un'appendicite o di una banale bronchite....) piuttosto che festeggiare un macabro giorno giusto per dire "noi non dimentichiamo"...già ma non facciamo un caXXo....

sapete cos'è triste?
Poche settimane fa uno studente universitario non ricordava una delle date più tragiche dell'ultimo secolo: 9 Novembre 1938 la Notte dei Cristalli!
Stiamo facendo poco troppo poco...stiamo pian piano dimenticando...forse noi con i padri e i nonni che l'hanno vissuto e ci hanno insegnato il dramma "ricordiamo" (dal latino riportare al cuore) ma gli altri?
Scusate l'ignoranza...ma io non ho mai sentito parlare di questa "Notte dei cristalli" [mio nonno non me ne ha mai parlato, mio padre ancora no nera nato e a scuola non ho mai superato la prima guerra mondiale.....]
 

PlannerRoad

Moderatore
Staff Forum
Professione: Variabile
Software: AutoCAD 2016
Regione: Italia
#16
........e a scuola non ho mai superato la prima guerra mondiale.....
Infatti.... si parla tanto di non dimenticare, film, trasmissioni, scritti, ecc., e poi a scuola la seconda guerra mondiale non si studia!!!! Nei programmi c'è, ma poi nei fatti non si fa. :(
 

beppino

Utente Standard
Professione: ... faccio cose ... troppe per farle bene ...
Software: NX12
Regione: Piemonte, nèè...
#17
Non vorrei fare la voce fuori dal coro, trovo giusto ricordare, ma a che pro? Ricordare e non muovere un dito per cambiare le cose è inutile!
Ci sono ancora troppi stermini nel mondo...è questo ricordare? Adibire un giorno in cui si fanno film e documentari e poi tornare, il giorno dopo, a fregarsene? Allora a questo punto, trovo più coerente "perdere tempo" ad affrontare i problemi che corrono oggi (che si è tornati ad aver paura di un'appendicite o di una banale bronchite....) piuttosto che festeggiare un macabro giorno giusto per dire "noi non dimentichiamo"...già ma non facciamo un caXXo....
Ricordare, (sono daccordo che è un po' poco),però è qualche cosa. Le generazioni future, in questo modo conosceranno l'orribile storia.
Ci sono i treni per i ragazzi che, come un pellegrinaggio, li portano a visitare i campi di sterminio.
La coscienza delle generazioni future, non deve non conoscere, altrimenti arriverà tra qualche decennio, lo squilibrato di turno, che crede di avercelo più duro, e troverà una marea di persone, intontite dal Grande fratello, che lo seguirà in un'altro baratro.


Scusate l'ignoranza...ma io non ho mai sentito parlare di questa "Notte dei cristalli" [mio nonno non me ne ha mai parlato, mio padre ancora no nera nato e a scuola non ho mai superato la prima guerra mondiale.....]
http://it.wikipedia.org/wiki/Notte_dei_cristalli
 

Delysid

Utente Standard
Professione: Designer
Software: Rhinoceros, Pro/ENGINEER, CINEMA 4D
Regione: Toscana
#18
Ma il giorno del ricordo è sempre e solo per i disastri del nazismo?

(E non voglio essere frainteso: ho detto DISASTRI.)

Come se su questo pianeta l'uomo non avesse fatto e sta fadendo tanti altri danni... occhio alle strumentalizzazioni e occhio a chi ha in mano il potere. Che nessuno oggi giorno è santo... .

Invece di rivedere gli stessi film e gli stessi servizi ogni anno ci dovremmo preoccupare dei problemi attuali che via via son sempre più subdoli e nascosti.

Così stiamo facendo il gioco di altri... .

A buon intenditor...
 

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#19
Onore a tutte le vittime dell'Olocausto.
Ma...
Ricordare anche tutte le vittime civili della Guerra del Golfo...
Ricordare tutte le persone morte nei campi di sterminio russi di Stalin...(2,5 milioni accertate, su 28 milioni di detenuti dalla sorte incerta)
Ricordare tutte le vittime italiane nella guerra di Russia e quelli deportati nell'immediato dopoguerra
Ricordare tutte le vittime palestinesi nel medioriente nei territori occupati da Israele...
Ricordare tutte le vittime fatte dai partigiani nei regolamenti di conti seguiti alla liberazione.
Ricordare la pulizia etnica nella ex Yugoslavia.
E soprattutto:

Ricordare le vittime nel Darfur e nelle guerriglie in Africa, che continuano nella completa indifferenza internazionale.

Il ricordo e' una bella cosa. Ma se rimane fine a se stesso o valido solo per "qualcuno" e' completamente inutile.
 

matte79

Utente Standard
Professione: Mobilizzazione Mouse
Software: ProE-Catia V5-Think design
Regione: Emilia Romagna
#20
Onore a tutte le vittime dell'Olocausto.
E soprattutto:

Ricordare le vittime nel Darfur e nelle guerriglie in Africa, che continuano nella completa indifferenza internazionale.
Ma se neanche i nostri esimi politici sanno dove e cosa sia sto Darfur!! (le Iene docet).
Le vittime del Nazismo non sono più importanti semplicemente erano gente ricca (Europea) e lo sterminio è avvenuto in maniera plateale e non dietro una "cortina di ferro" dove l'informazione è SEMPRE distorta.
Dei bimbetti morti mentre ho scritto questo messaggio in Africa importa a pochi perchè sono numeri e vittime sacrificali sull'altare del nostroi benessere...questà è la cruda verità!
Ricordare e non fare? L'importante credo sia non RIFARE!