Gestione della Parte - i Layer

Utilizzate i Layer?

  • Li utilizzo raramente, ho altri metodi (quali?)

    Voti: 0 0.0%

  • Votatori totali
    30
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#61
Spiegami il perchè del più ostico allora
Ciao Pat,
Senza entrare nel merito "meglio UG, meglio Pro/E", cerco di spiegare...
La modalità di funzionamento di UG, specialmente nell'ambiente assembly, è molto performante e "libera".
Alcune caratteristiche particolari:
1) UG ha la doppia visualizzazione (matematica esatta e faceted) che viene mantenuta in automatico.
Questo fa si che le performance di caricamento, movimentazione grafica etc siano di livello superiore, grazie ai livelli di dettaglio, lo streaming etc.
2) I componenti possono essere sottovincolati o addirittura "liberi".
3) Posso senza problemi fare "Drag & Drop" di componenti da un sotto-assembly ad un altro (a prescindere da interpart link)
4) Possibilità di caricare l'assembly solo come struttura, navigarlo e aprire un dato componente e quelli vicini (tramite la proximity)
5) Sezioni Real Time sui tassellati, con estrazione automatica delle curve reali
6) Mount/Dismount automatico dei componenti (manuale o automatico... quello automatico ha come motore Kineo, l'unico che ha performance adeguate in caso di "estrazioni" complesse)
7) Component Envelope che ti permette di muovere liberamente un componente ed avere l'ingombro del movimento (senza il motion, ovviamente)
... ce ne sono altre, ma te le farò vedere se vieni dalle mie parti una volta... così andiamo a prenderci finalmente un aperitivo.

In generale, quello che stupisce di UG nell'assembly (se lo sai usare...) è la libertà che ti permette e le performance.

Non dico che Pro/E o Catia o SWX etc siano delle ca.cche, nel modo più assoluto, ma, sull'assembly management, UG riunisce il meglio di tutti.
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#62
Ciao Pat,
Senza entrare nel merito "meglio UG, meglio Pro/E", cerco di spiegare...
La modalità di funzionamento di UG, specialmente nell'ambiente assembly, è molto performante e "libera".
Alcune caratteristiche particolari:
1) UG ha la doppia visualizzazione (matematica esatta e faceted) che viene mantenuta in automatico.
Questo fa si che le performance di caricamento, movimentazione grafica etc siano di livello superiore, grazie ai livelli di dettaglio, lo streaming etc.
2) I componenti possono essere sottovincolati o addirittura "liberi".
3) Posso senza problemi fare "Drag & Drop" di componenti da un sotto-assembly ad un altro (a prescindere da interpart link)
4) Possibilità di caricare l'assembly solo come struttura, navigarlo e aprire un dato componente e quelli vicini (tramite la proximity)
5) Sezioni Real Time sui tassellati, con estrazione automatica delle curve reali
6) Mount/Dismount automatico dei componenti (manuale o automatico... quello automatico ha come motore Kineo, l'unico che ha performance adeguate in caso di "estrazioni" complesse)
7) Component Envelope che ti permette di muovere liberamente un componente ed avere l'ingombro del movimento (senza il motion, ovviamente)
... ce ne sono altre, ma te le farò vedere se vieni dalle mie parti una volta... così andiamo a prenderci finalmente un aperitivo.

In generale, quello che stupisce di UG nell'assembly (se lo sai usare...) è la libertà che ti permette e le performance.

Non dico che Pro/E o Catia o SWX etc siano delle ca.cche, nel modo più assoluto, ma, sull'assembly management, UG riunisce il meglio di tutti.
Ciao Beppe!:)

Ok questa è già una risposta un pò più ponderata e dettagliata sul quale ci potrebbero essere migliaia di spunti per parlare, ora putroppo non ho il tempo per farlo, ma ti dico solo che molte di queste cose citate le ha integrate anche proe, forse è solo tanti anni che non lo vedi, in ogni caso sarebbe veramente bello potersi trovare per confrontarci a vicenda e prendersi sto benedetto aperitivo.
Il tempo purtroppo è tiranno...:frown:
 
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#63
Ho avuto modo di vedere NX in contesto assembly alla presentazione della 7.5 fatta da team3d (fatta molto bene).
(Io provengo da Catia e ProE).
L'unica cosa interessante che ho potuto vedere è la possibilità di selezionare le entità da caricare in base a diversi fattori (peso file, parti dell'assieme, n.componeti, ecc.).
Per il resto, tutte le novità proposte dalla 7.5 (in assembly) le trovavo anche in Catia dalla R15 (quindi circa 5/6 anni fa).
Per la questione apertura "veloce" dei large assembly penso proprio che ProE sia avanti a tutti per leggerezza e velocità.
 

Utente NX

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: NX8 TC9
Regione: Piemonte
#64
Non capisco perchè devi tener attive (ripeto: o uso reference set "model" oppure hide/show) le 498 parti se devi vincolare solamente la parte 499 con la 500.....
Vedi....per semplici task, quali verifica, accoppiamento, progettazione, sei sempre li a perdere tempo per attivare/disattivare layer e mostra/nascondi dei componenti.
Su un task reale di 4 click, ne devi fare o il doppio o il triplo per poterci capire qualcosa.
In una giornata di progettazione...hai perso ore per operazioni che non riguardano la progettazione.
Questo vale anche per l'uso dei reference set.
Ti do un consiglio...espandi le tue conoscenze su cosa fanno altri CAD...anche considerati mid-range e ti renderai conto che l'innovazione non è di casa.
 

matfio

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Ugs v15 all' attuale Nx11
Regione: Veneto
#65
Vedi....per semplici task, quali verifica, accoppiamento, progettazione, sei sempre li a perdere tempo per attivare/disattivare layer e mostra/nascondi dei componenti.
Su un task reale di 4 click, ne devi fare o il doppio o il triplo per poterci capire qualcosa.
In una giornata di progettazione...hai perso ore per operazioni che non riguardano la progettazione.
Questo vale anche per l'uso dei reference set.
Ti do un consiglio...espandi le tue conoscenze su cosa fanno altri CAD...anche considerati mid-range e ti renderai conto che l'innovazione non è di casa.
.... perchè usi Nx?
 
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#66
Ti rispondo io...probabilmente perchè l'azienda usa NX è quindi il progettista o il neo-assunto DEVE usare NX.
Non è che il CAD è come la morosa che te la puoi scegliere :tongue:
 

matfio

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Ugs v15 all' attuale Nx11
Regione: Veneto
#67
Torniamo ai layer, secondo me è una delle soluzioni valide per mantenere in ordine le cose, che utilizzi Nx o altro cad.
 

ceschi1959

Utente Standard
Professione: progettista
Software: UG 11 - NX11 TC10
Regione: veneto
#68
Ti rispondo io...probabilmente perchè l'azienda usa NX è quindi il progettista o il neo-assunto DEVE usare NX.
Non è che il CAD è come la morosa che te la puoi scegliere :tongue:
Non essendo in un'azienda ho scelto il CAD come la morosa, a quei tempi li ho visti TUTTI, quello che meglio si adattava alle mie esigenze era, e rimane, UG.
Ma in una azienda perchè è stato scelto quel tipo di CAD?
 
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#69
Ma in una azienda perchè è stato scelto quel tipo di CAD?
Penso che la domanda sia molto difficile da rispondere:
La scelta tante volte non viene fatta in base alla reale potenzialità del CAD ma:
- chi costa meno?
- chi mi da il regalino ogni Natale?
- chi mi fa il corsetto gratis?
- chi mi invita in sede portandomi fuori a mangiare il pesce?
- chi mi regala dei moduli?

Spesso anche le prove fatte in azienda sono pilotate.
 

matfio

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Ugs v15 all' attuale Nx11
Regione: Veneto
#70
Penso che la domanda sia molto difficile da rispondere:
La scelta tante volte non viene fatta in base alla reale potenzialità del CAD ma:
- chi costa meno?
- chi mi da il regalino ogni Natale?
- chi mi fa il corsetto gratis?
- chi mi invita in sede portandomi fuori a mangiare il pesce?
- chi mi regala dei moduli?

Spesso anche le prove fatte in azienda sono pilotate.
Infatti, mi viene in mente un' azienda che stava valutando i "fantastici 3" Nx, Catia, Pro-e .... infine la risposta è stata: bellissimo Nx ...... fa cose straordinarie, è proprio il nostro software........ prezzo? .... mmmmm...... ok compriamo Pro-e. Quindi adesso usano Pro-e..... :mixed:
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#73
Infatti, mi viene in mente un' azienda che stava valutando i "fantastici 3" Nx, Catia, Pro-e .... infine la risposta è stata: bellissimo Nx ...... fa cose straordinarie, è proprio il nostro software........ prezzo? .... mmmmm...... ok compriamo Pro-e. Quindi adesso usano Pro-e..... :mixed:
Molto spesso il prezzo è la discriminante principale nella scelta, ma molti scelgono il cad anche in base alla demo che gli si propone, quindi alla bravura del dimostratore più che alla qualità del sw e alla sfacciataggine del commerciale li vicino, che pur di vendere tralascia anche qualche dettaglio importante...
Tutto sempre molto soggettivo, ognuno tira l'acqua al suo mulino ci mancherebbe però ci sono in giro tanti furbetti, che screditano e si basano su leggende metropolitane ormai passate da un bel pezzo..
 
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#75
Ho avuto modo di vedere NX in contesto assembly alla presentazione della 7.5 fatta da team3d (fatta molto bene).
(Io provengo da Catia e ProE).
L'unica cosa interessante che ho potuto vedere è la possibilità di selezionare le entità da caricare in base a diversi fattori (peso file, parti dell'assieme, n.componeti, ecc.).
Per il resto, tutte le novità proposte dalla 7.5 (in assembly) le trovavo anche in Catia dalla R15 (quindi circa 5/6 anni fa).
Per la questione apertura "veloce" dei large assembly penso proprio che ProE sia avanti a tutti per leggerezza e velocità.
Io non ho detto che UG fa delle cose uniche...
Ho detto che fa tutte insieme un sacco di cose che gli altri fanno.
 

ceschi1959

Utente Standard
Professione: progettista
Software: UG 11 - NX11 TC10
Regione: veneto
#76
Penso che la domanda sia molto difficile da rispondere:
La scelta tante volte non viene fatta in base alla reale potenzialità del CAD ma:
- chi costa meno?
- chi mi da il regalino ogni Natale?
- chi mi fa il corsetto gratis?
- chi mi invita in sede portandomi fuori a mangiare il pesce?
- chi mi regala dei moduli?

Spesso anche le prove fatte in azienda sono pilotate.
Sono cose che conosco, la mia era una domanda 'provocatoria'.
Aggiungo alla tua sequenza i fornitori costretti ad utilizzare il sistema del cliente, che vuole file nativi.
Il fatto che spesso chi sceglie il CAD non ne capisce 'na ma@@a'.
Aggiungo ancora che spesso il prezzo è visto 'a breve termine' senza considerare i vantaggi o gli svantaggi produttivi a 'medio-lungo termine'.
Eccetera eccetera.

E allora mi chiedo il perchè di certe domande nel forum. Perchè non farle ai diretti responsabili? Perchè non chiedere a chi fisicamente ha acquistato il CAD?
Anche questa è una domanda provocatoria naturalmente.


Magari lavorate per lo stesso studio...sarebbe una bella carrambata:biggrin::biggrin:
Abbiamo la stessa morosa (node locked però).:biggrin: