• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Generatore Codici di Disegno

ruzzolo

Utente poco attivo
Professione: Project Manager
Software: SoldWorks 2008 - Proe WF2
Regione: Lombardia
#1
A prescindere dall'implementazione di un PDM, esistono dei software per generare, sulla base di regole prestabilite, il codice di disegno univoco gestendo poi l'elenco dei codici generati?
 

Focus

Moderatore
Staff Forum
Professione: Odio il sitema italiota e gli italioti di professione.
Software: Solid Edge
Regione: Toscana
#2
Prova a guardare su www.alexide.com, hanno un programma chiamato Solidrules Codifier che forse fa al caso tuo.
 

ruzzolo

Utente poco attivo
Professione: Project Manager
Software: SoldWorks 2008 - Proe WF2
Regione: Lombardia
#3
Grazie, ci sto dando un occhiata, e sembra interessante, forse fin troppo "completo" per le nostre esigenze.
In realtà mi basterebbe un piccolo tool (magari appoggiato ad una tabella di Access o Excel) che, dati alcuni paramaetri di ingresso mi restituisca un codice univoco secondo le regole che ho stabilito in precedenza.
Comunque il link sembra molto interessante, grazie!
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#4
So che l'idea del PDM spaventa, ma una volta avviato ti garantisco che ci si chiede come si faceva senza!!!
 

Focus

Moderatore
Staff Forum
Professione: Odio il sitema italiota e gli italioti di professione.
Software: Solid Edge
Regione: Toscana
#5
So che l'idea del PDM spaventa, ma una volta avviato ti garantisco che ci si chiede come si faceva senza!!!
Che PDM avete? per cosa lo utilizzate?, lo so che sono domande banali ma qui stiamo valutando l'acquisto di un PDM ma brancolo nel buio.

Grazie e ciao
 

ruzzolo

Utente poco attivo
Professione: Project Manager
Software: SoldWorks 2008 - Proe WF2
Regione: Lombardia
#6
So che l'idea del PDM spaventa, ma una volta avviato ti garantisco che ci si chiede come si faceva senza!!!
Proprio perchè mi spaventa doverne fare a meno sto cercando (in attesa di tempi migliori) di organizzarmi un MPDM (Manual PDM) che mi servirà come base organizzativa quando finalmente riuscirò ad organizzarmi con un vero PDM.
 

Ozzy

Guest
#7
A mio modesto parere, credo che sia una fase intermedia che serva a poco,anche perchè poi se inizi con quello poi avrai sicuramente la necessità di passare a un vero e proprio pdm e dovrai ritrasferire le cose create con il tool di intermezzo al pdm con un altrettano mole di lavoro.

Non sottovalutate queste cose, anche se spaventa il pdm io direi che chi ben inizia è già a metà dell'opera.

Saluti Ozzy
 

ruzzolo

Utente poco attivo
Professione: Project Manager
Software: SoldWorks 2008 - Proe WF2
Regione: Lombardia
#8
Il mio problema è che non devo trasformare un sistema non organizzato in un sistema organizzato, ma devo crearlo ex-novo (scelta della codifica, parametri, sistema di archiviazione documentale, procedure) senza un PDM (per ora).
Pertanto ho la necessità di dare un'impostazione che sia in futuro (spero prossimo) il più possibile aderente alle esigenze di un PDM anche per dare alle persone che ci devono cominciare a lavorare una metodologia già improntata verso il futuro.
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#9
Secondo me, così facendo, lavori di più per ottenere un risultato che da qualche parte sarà un compromesso. Sei nella situazione ideale se parti da capo e chi ti da il pdm ti può consigliare su molte cose. Io utilizzo Ready2works e mi trovo bene, il problema quando lo abbiamo implementato è stato lo storico molto vecchio.

Comunque ci sono molte variabili in gioco che possono determinare un passaggio facile o complesso, se si parte dall'inizio si è sicuri di evitare questa fase.
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#10
Che PDM avete? per cosa lo utilizzate?, lo so che sono domande banali ma qui stiamo valutando l'acquisto di un PDM ma brancolo nel buio.

Grazie e ciao
Scusami se ti rispondo solo ora, noi utilizziamo ready2works ed è specifico per solidworks. Lo usiamo perchè risulta molto più facile gestire i progetti sia durante la creazione sia nella gestione successiva.

Inoltre risulta più facile collaborare con altri, perchè le regole del pdm facilitano il lavoro in team e le soncronizzazioni dati.
 

Focus

Moderatore
Staff Forum
Professione: Odio il sitema italiota e gli italioti di professione.
Software: Solid Edge
Regione: Toscana
#11
Scusami se ti rispondo solo ora, noi utilizziamo ready2works ed è specifico per solidworks. Lo usiamo perchè risulta molto più facile gestire i progetti sia durante la creazione sia nella gestione successiva.

Inoltre risulta più facile collaborare con altri, perchè le regole del pdm facilitano il lavoro in team e le soncronizzazioni dati.

Grazie! :)

Ciao
 

dolfin

Utente Standard
Professione: Consulente PLM
Software: Principali PLM sul mercato
Regione: Italia
#12
Ho avuto diverse esperienze con soluzioni PDM e posso garantrivi che è estremamante difficile farne a meno, indipendentemente dalla dimensione dell'azienda.
Oggi sul mercato ci sono diverse soluzioni che possono soddisfare le più svariate esigenze, si tratta solo di voler fare l'investimento!

Ciao
 

ruzzolo

Utente poco attivo
Professione: Project Manager
Software: SoldWorks 2008 - Proe WF2
Regione: Lombardia
#13
Scusami se ti rispondo solo ora, noi utilizziamo ready2works ed è specifico per solidworks. Lo usiamo perchè risulta molto più facile gestire i progetti sia durante la creazione sia nella gestione successiva.

Inoltre risulta più facile collaborare con altri, perchè le regole del pdm facilitano il lavoro in team e le soncronizzazioni dati.
Potresti darmi un idea del costo di implementazione di ready2works?
 

tenerone

Utente Standard
Professione: Project engineer per gioco e per diletto...
Software: Creo 2.0 + Windchill
Regione: Ticino - Svizzera
#14
Ho avuto diverse esperienze con soluzioni PDM e posso garantrivi che è estremamante difficile farne a meno, indipendentemente dalla dimensione dell'azienda.
Oggi sul mercato ci sono diverse soluzioni che possono soddisfare le più svariate esigenze, si tratta solo di voler fare l'investimento!

Ciao
Quoto, e direi che è dura farsi approvare l'investimento da persone che quando parli di PDM si guardano in faccia ma non hanno il coraggio di ammettere che serve alla loro azienda...:mad:
Tanto andiamo avanti con i file Excel con all'interno 2 miliardi di link ai Catpart e ai CatProduct, tanto questi sono gratis e funzionano...peccato che i lresto dell'azienda quando deve leggere un disegno o non lo trova o non lo apre o alla peggio lo apre ma non è autorizzato a farlo ecc.ecc.
Insomma un GRAN CASINO!
Ma niente, il PDM non serve a un ca@@o :mad:

..fino a quando l'acquisti non ordina 3 miliardi di componenti inutili, oppure la produzione resta ferma perchè manca un componente (che non è quello dei 3 miliardi..)....

Probabilmente nel 2009 si comprerà il PDM....Alleluia (dopo avere perso il doppio dei soldi che si spenderanno per acquistarlo).

Mah...:eek:
 

dolfin

Utente Standard
Professione: Consulente PLM
Software: Principali PLM sul mercato
Regione: Italia
#15
Quoto, e direi che è dura farsi approvare l'investimento da persone che quando parli di PDM si guardano in faccia ma non hanno il coraggio di ammettere che serve alla loro azienda...:mad:
Tanto andiamo avanti con i file Excel con all'interno 2 miliardi di link ai Catpart e ai CatProduct, tanto questi sono gratis e funzionano...peccato che i lresto dell'azienda quando deve leggere un disegno o non lo trova o non lo apre o alla peggio lo apre ma non è autorizzato a farlo ecc.ecc.
Insomma un GRAN CASINO!
Ma niente, il PDM non serve a un ca@@o :mad:

..fino a quando l'acquisti non ordina 3 miliardi di componenti inutili, oppure la produzione resta ferma perchè manca un componente (che non è quello dei 3 miliardi..)....

Probabilmente nel 2009 si comprerà il PDM....Alleluia (dopo avere perso il doppio dei soldi che si spenderanno per acquistarlo).

Mah...:eek:

Certo; con il CAD è sufficiente far vedere come gira lo smusso più veloce del west e tutti capiscono ed apprezzano ciò che vedono,mentre con il PDM è un po' più dificile. Quello che ancora oggi manca è la mentalità, la capacità e soprattutto la voglia di guardare molto avanti! Le soluzioni PDM non si devono valutare sulla base delle funzionalità ma su quanto sono reddittizie per la propria azienda.
Abbi fede...prima o poi tutti arrivano al concetto di "Potremmo Lavorare Meglio".
 

3DPLM

Utente Standard
Professione: Consulente PLM
Software: ENOVIA - Windchill - Pro-Intralink - IMAN - SAP PLM - Autodesk Vault - PDMWorks - Oracle -
Regione: Italia
#16
Quoto, e direi che è dura farsi approvare l'investimento da persone che quando parli di PDM si guardano in faccia ma non hanno il coraggio di ammettere che serve alla loro azienda...:mad:
Tanto andiamo avanti con i file Excel con all'interno 2 miliardi di link ai Catpart e ai CatProduct, tanto questi sono gratis e funzionano...peccato che i lresto dell'azienda quando deve leggere un disegno o non lo trova o non lo apre o alla peggio lo apre ma non è autorizzato a farlo ecc.ecc.
Insomma un GRAN CASINO!
Ma niente, il PDM non serve a un ca@@o :mad:

..fino a quando l'acquisti non ordina 3 miliardi di componenti inutili, oppure la produzione resta ferma perchè manca un componente (che non è quello dei 3 miliardi..)....

Probabilmente nel 2009 si comprerà il PDM....Alleluia (dopo avere perso il doppio dei soldi che si spenderanno per acquistarlo).

Mah...:eek:
Quoto e aggiungo ... se le aziende italiane (fatte le dovute eccezioni) non primeggiano per qualità e capacità di innovazione .... è anche dovuto all'arretratezza sulla parte PLM/PDM.
 

dolfin

Utente Standard
Professione: Consulente PLM
Software: Principali PLM sul mercato
Regione: Italia
#17
Quoto, e direi che è dura farsi approvare l'investimento da persone che quando parli di PDM si guardano in faccia ma non hanno il coraggio di ammettere che serve alla loro azienda...:mad:
Tanto andiamo avanti con i file Excel con all'interno 2 miliardi di link ai Catpart e ai CatProduct, tanto questi sono gratis e funzionano...peccato che i lresto dell'azienda quando deve leggere un disegno o non lo trova o non lo apre o alla peggio lo apre ma non è autorizzato a farlo ecc.ecc.
Insomma un GRAN CASINO!
Ma niente, il PDM non serve a un ca@@o :mad:

..fino a quando l'acquisti non ordina 3 miliardi di componenti inutili, oppure la produzione resta ferma perchè manca un componente (che non è quello dei 3 miliardi..)....

Probabilmente nel 2009 si comprerà il PDM....Alleluia (dopo avere perso il doppio dei soldi che si spenderanno per acquistarlo).

Mah...:eek:
Mi pare che ci sia un fondo di sarcasmo o meglio di in...zatura.
Se posso permettermi e se puoi rispondere: quali sono o sono state le difficoltà nell'ottenere un PDM per la vostra azienda?
 
Ultima modifica:

UGoverALL

Guest
#18
Dolfin,
Hai qualche sito/testo utile per avere idee/esempi per la Codifica (parlante, progressiva, mista etc) per una azienda media che fa macchine?

Eventualmente grazie.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#19
Dolfin,
Hai qualche sito/testo utile per avere idee/esempi per la Codifica (parlante, progressiva, mista etc) per una azienda media che fa macchine?

Eventualmente grazie.
Se posso dare il mio contributo:
lavorando per varie aziende meccaniche che producono macchine automatiche o impianti automatizzati, quelle che ho trovato piu' semplici da usare sono quelle progressive. Mi sono trovato sempre male con quelle in cui il codice richiama il gruppo padre perche' poi rendono difficoltoso il riuso delle parti in nuovi progetti (in sostanza succede che devi rinominare un pezzo che potresti recuperare tale e quale, cosi' perdi tutte le varie info accessorie: il costo, il ciclo di lavorazione, etc etc).

Comunque, per esempio:

cod. a....... Codici per le commesse
cod. b....... Codici per le linee
cod. c....... Codici per i gruppi
cod. d....... Codici per i particolari
cod. e....... Codici per i commerciali elettrici
cod. f....... Codici per i commerciali meccanici
cod. g....... codici per le materie prime

Poi all'interno di ciascuna categoria procedi progressivamente.

Infine, parlando di 3d, in genere ho visto che il nome del file corrisponde al codice del pezzo, eventualmente con un indice di revisione, esempio:

d67832_01.par
 

UGoverALL

Guest
#20
Se posso dare il mio contributo:
lavorando per varie aziende meccaniche che producono macchine automatiche o impianti automatizzati, quelle che ho trovato piu' semplici da usare sono quelle progressive. Mi sono trovato sempre male con quelle in cui il codice richiama il gruppo padre perche' poi rendono difficoltoso il riuso delle parti in nuovi progetti (in sostanza succede che devi rinominare un pezzo che potresti recuperare tale e quale, cosi' perdi tutte le varie info accessorie: il costo, il ciclo di lavorazione, etc etc).

Comunque, per esempio:

cod. a....... Codici per le commesse
cod. b....... Codici per le linee
cod. c....... Codici per i gruppi
cod. d....... Codici per i particolari
cod. e....... Codici per i commerciali elettrici
cod. f....... Codici per i commerciali meccanici
cod. g....... codici per le materie prime

Poi all'interno di ciascuna categoria procedi progressivamente.

Infine, parlando di 3d, in genere ho visto che il nome del file corrisponde al codice del pezzo, eventualmente con un indice di revisione, esempio:

d67832_01.par
Per esempio,
Se un componente ha un "Grezzo" da cui deriva, gli dai un altro codice?