Generare telai mediante schizzo o solidi?

GianniM

Utente Standard
Professione: studente
Software: bo
Regione: italia
#1
Immaginate di dover disegnare un telaio (generatore di telai) su cui applicare dei profili.
Ipotizziamo che il nostro telai, non sia piano, ma abbia tre dimesioni per la costruzione di forme scatolari anche complesse.

Ad un certo punto è meglio fare tutto tramite telai 2d e telai 3d? Ho visto che il telaio 3d è ripottoso nell’aggiornarsi se modifico le quete di lavoro e comunuqe un po brigoso da costruire.

Oppure tanto vale usare dei soliti e sfruttare gli spegoli dei solidi per genrare il telaio? Al massimo possono anche fare degli schizzi sulle facce che posso usarle come geratrici.

Grazie
 

Catafratto

Utente Standard
Professione: Disegnatore/progettista
Software: Inventor 2016
Regione: Veneto
#2
Immaginate di dover disegnare un telaio (generatore di telai) su cui applicare dei profili.
Ipotizziamo che il nostro telai, non sia piano, ma abbia tre dimesioni per la costruzione di forme scatolari anche complesse.

Ad un certo punto è meglio fare tutto tramite telai 2d e telai 3d? Ho visto che il telaio 3d è ripottoso nell’aggiornarsi se modifico le quete di lavoro e comunuqe un po brigoso da costruire.

Oppure tanto vale usare dei soliti e sfruttare gli spegoli dei solidi per genrare il telaio? Al massimo possono anche fare degli schizzi sulle facce che posso usarle come geratrici.

Grazie
Immagino che con telai 2D/3D tu intenda dire schizzi 2D/3D....
Io gli schizzi 3D non sono mai riuscito ad usarli, di solito se il telaio è più complicato di una cornice faccio un solido e uso gli spigoli del solido o schizzi sulle facce per generare i tubolari, come del resto indichi anche tu...
 

Peppe

Utente Standard
Professione: Impiegato
Software: inventor
Regione: Emilia Romagna
#3
Per creare schizzi 3D senza "strippare", vi consiglio di fare semplicemente linee lungo le coordinate che vi interessano.
Almeno uno schizzo in 2D fatelo in modo avere il primo punto o riferimento di partenza per lo schizzo 3D, poi passate allo schizzo 3D, abilitate "input preciso"

3D.jpg

che si trova nella barra "disegna". In questo modo potete costruire linee del valore che volete lungo i 3 assi di origine. Una volta fatte le varie linee, potete semplicemente quotarle per poi modificarle a piacimento.
Se vedete la seconda immagine, vedrete che sto creando un linea di 50mm lungo l'asse Y, poi vi conviene appunto quotarlo per fissarne la dimensione.

2.jpg

Fino alla relise 2011 o 2012 la barra input preciso era sempre visibile poi..... l'hanno nascosta.
Mahhh
 

Catafratto

Utente Standard
Professione: Disegnatore/progettista
Software: Inventor 2016
Regione: Veneto
#4
Le tue indicazioni mi hanno fatto fare qualche passo in avanti nella creazione dello schizzo 3D, ma ora mi si crea un altro problema: non riesco a quotare in modo decente quanto creo. Mi spiego: ho creato uno schizzo 2D con le proiezioni di assi e origine e poi in uno schizzo 3D, dopo aver incluso le geometrie degli assi, ho disegnato una linea dal punto 0,0,0 al punto +500, +200, +150. Le unica quote che riesco a mettere a questo punto sono un angolo e la lunghezza del segmento, ma non riesco a quotare il punto finale del segmento rispetto all'origine come vorrei per poter modificare lo schizzo in seguito. Spero di essermi spiegato... Mi son perso qualcosa nella costruzione o una valto fatto lo schizzo non si tocca più??
Ciao!
 

Peppe

Utente Standard
Professione: Impiegato
Software: inventor
Regione: Emilia Romagna
#5
Le tue indicazioni mi hanno fatto fare qualche passo in avanti nella creazione dello schizzo 3D, ma ora mi si crea un altro problema: non riesco a quotare in modo decente quanto creo. Mi spiego: ho creato uno schizzo 2D con le proiezioni di assi e origine e poi in uno schizzo 3D, dopo aver incluso le geometrie degli assi, ho disegnato una linea dal punto 0,0,0 al punto +500, +200, +150. Le unica quote che riesco a mettere a questo punto sono un angolo e la lunghezza del segmento, ma non riesco a quotare il punto finale del segmento rispetto all'origine come vorrei per poter modificare lo schizzo in seguito. Spero di essermi spiegato... Mi son perso qualcosa nella costruzione o una valto fatto lo schizzo non si tocca più??

Ciao!
Il procedimento che vi ho indicato è ESCLUSIVAMENTE per creare linee lungo uno dei 3 assi, se vuoi fare una linea con coordinate diverse per i 3 assi l'unico modo per tenere sotto controllo la posizione è fare piani di lavoro rispetto all'origine, creare un punto alla intersezione tra i piani e crearvi lo schizzo 3d.
 

Catafratto

Utente Standard
Professione: Disegnatore/progettista
Software: Inventor 2016
Regione: Veneto
#6
Il procedimento che vi ho indicato è ESCLUSIVAMENTE per creare linee lungo uno dei 3 assi, se vuoi fare una linea con coordinate diverse per i 3 assi l'unico modo per tenere sotto controllo la posizione è fare piani di lavoro rispetto all'origine, creare un punto alla intersezione tra i piani e crearvi lo schizzo 3d.
Ottimo consiglio, non ci avevo mai pensato... Grazie mille!
 

GiGa

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Mechanical, Inventor, 3DS Max
Regione: Roma
#7
Mica capisco perché perdersi con gli schizzi 3d quando il 98% delle volte una serie di schizzi 2D sono più che sufficienti... magari bisogna fare qualche piano in più, ma è molto più facile da gestire e modificare...
 

GianniM

Utente Standard
Professione: studente
Software: bo
Regione: italia
#8
Quando faccio uno schizzo 3d poi trovo dei limiti. Il modello fatica o non si modifica quando mofico le quote.
Io uso questo sistema: Faccio uno schizzo 2d, poi un secondo schizzo su un piano alla distanza desiderata, infine con lo schizzo 3d unisco i punti del primo e del secondo piano.

Però mi trovo meglio ad usare dei solidi, anche se quando inserisco i tubolari sugli spiegoli ed i tubi restano dentro i solidi non vedo bene cosa succede. Dovrei usare la trasparenza per il solido generatore, ma talvolta uso un pc vecchio e li le trasparenze non si attivano per carenze della scheda video. Voi come risolvete questo problema?

Grazie
 

Catafratto

Utente Standard
Professione: Disegnatore/progettista
Software: Inventor 2016
Regione: Veneto
#9
Mica capisco perché perdersi con gli schizzi 3d quando il 98% delle volte una serie di schizzi 2D sono più che sufficienti... magari bisogna fare qualche piano in più, ma è molto più facile da gestire e modificare...
Ti dò ragione al 100%, ma da un paio di settimane un mio collega dell'officina mi prende in giro perchè non riesco a modellargli bene dei pezzi in tubolare per la sua moto con pieghe un po' particolari :redface:...

Ora... VENDETTA! :36_1_15: :36_1_13:
 

Peppe

Utente Standard
Professione: Impiegato
Software: inventor
Regione: Emilia Romagna
#10
Mica capisco perché perdersi con gli schizzi 3d quando il 98% delle volte una serie di schizzi 2D sono più che sufficienti... magari bisogna fare qualche piano in più, ma è molto più facile da gestire e modificare...
Spiegami come fai a fare una serie di uno schizzo 2d....
 

Peppe

Utente Standard
Professione: Impiegato
Software: inventor
Regione: Emilia Romagna
#11
Quando faccio uno schizzo 3d poi trovo dei limiti. Il modello fatica o non si modifica quando mofico le quote.
Io uso questo sistema: Faccio uno schizzo 2d, poi un secondo schizzo su un piano alla distanza desiderata, infine con lo schizzo 3d unisco i punti del primo e del secondo piano.

Però mi trovo meglio ad usare dei solidi, anche se quando inserisco i tubolari sugli spiegoli ed i tubi restano dentro i solidi non vedo bene cosa succede. Dovrei usare la trasparenza per il solido generatore, ma talvolta uso un pc vecchio e li le trasparenze non si attivano per carenze della scheda video. Voi come risolvete questo problema?

Grazie
Se devi creare punti di riferimento per lo schizzo 3d, creali DENTRO ALLO SCHIZZO 3D stesso, ovvero quando sei ancora in modifica dello schizzo. Mi era capitato di fare piani o punti fuori dallo schizzo, ovvero una volta concluso lo schizzo stesso, e andando a modificare le quote dei piano questi non si aggiornavano.
 

Tarkus

Utente Senior
Professione: Progettista,Disegnatore
Software: Autocad Mechanical,Inventor 2017,HyperMill2012
Regione: Toscana
#12
Mica capisco perché perdersi con gli schizzi 3d quando il 98% delle volte una serie di schizzi 2D sono più che sufficienti... magari bisogna fare qualche piano in più, ma è molto più facile da gestire e modificare...
Quoto in pieno ,a meno che non sia un telaio con profili che seguono una traiettoria curvata e avvolta (caso molto improbabile che non so nemmeno se sia sempre realizzabile col FG), con schizzi 2D si risolvono tutte le situazioni.
Mai usato uno schizzo 3D..