Forature multiple di blocchi idraulici

BOSCO '71

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: Solid Edge - Inventor - Autocad
Regione: LOMBARDIA
#1
Ciao a tutti,
stò progettando dei blocchi idraulici, sui quali vengono montate valvole e accessori idraulici ad alta pressione, molto complessi e avrei la neccessità di verificare lo spessore minimo tra le varie features, Fori o Scavi, per verificare la resistenza di tali pareti alle pressioni di esercizio.
O meglio mi interessa sapere quali fori si sfiorano sotto una certa distanza minima prestabilita.
Siccome sullo stesso blocco si arriva ad un centinaio di fori, ripartiti sulle otto facce e con la possibilità di fori inclinati, l'operazione non è semplice.
Ho allegato una immagine tanto per capirci.
Chiedo se esiste un modo per avere indicazione dal programma su quali fori sono troppo vicini cioè quali fori tra loro lasciano poco spessore di materiale in modo da spostarli a distanza di sicurezza.

Grazie ...
 

Allegati

  • 105.4 KB Visualizzazioni: 32

Marco74

Utente Senior
Professione: Sviluppo lamiera per taglio laser, piegatura e assemblaggio
Software: Solid Edge ST9 - Autocad Mechanical 2017- Lantek
Regione: Veneto - Emilia
#3
Si fa con i SENSORI, ma purtroppo non so utilizzarli...
 

Tequila

Utente Senior
Professione: teorico del paleocontatto
Software: Solid Edge ST7, scarabocchi su carta
Regione: Veneto (PD)
#5
se apri l'help di solid edge e scrivi sensori ti vengono fuori le informazioni del caso, se sei in assistenza puoi comunque andare sul sito siemens e scaricarti le esercitazioni autodidatta e precisamente la spse01680 che tratta anche dei sensori.

qua avevo indicato come arrivarci.
http://www.cad3d.it/forum1/showthread.php?t=25484
 

BOSCO '71

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: Solid Edge - Inventor - Autocad
Regione: LOMBARDIA
#6
I sensori funzionano nell'ambiente Assembly fra le parti o gruppi di parti, mentre a me serve un controllo fra le features nell'ambiente .par

(spero di non aver fatto errori di ortografia questa volta ... ):36_1_3:
 

Tequila

Utente Senior
Professione: teorico del paleocontatto
Software: Solid Edge ST7, scarabocchi su carta
Regione: Veneto (PD)
#7
I sensori funzionano nell'ambiente Assembly fra le parti o gruppi di parti, mentre a me serve un controllo fra le features nell'ambiente .par

(spero di non aver fatto errori di ortografia questa volta ... ):36_1_3:
io uso ST3 e vedo che ci sono i sensori anche sui modelli PAR, ho fatto una prova al volo e mi da che lo spessore di materiale tra il foro centrale e il diametro esterno è 17 mm (distanza minima) poi mi apre la finestra di dialogo dei parametri sensore e li posso inserire i valori minimi e massimi ecc. per fare in modo che venga creato il sensore.

Ripeto io però sono in ST3 e non mi ricordo se anche la V20 li ha
 

Allegati

Marco74

Utente Senior
Professione: Sviluppo lamiera per taglio laser, piegatura e assemblaggio
Software: Solid Edge ST9 - Autocad Mechanical 2017- Lantek
Regione: Veneto - Emilia
#8
I sensori funzionano in ambiente par. Mi pare che tu debba controllare i fori su una sola parte e riferito a se stessa, non ad altre parti....spero di essermi spiegato.
 

Tequila

Utente Senior
Professione: teorico del paleocontatto
Software: Solid Edge ST7, scarabocchi su carta
Regione: Veneto (PD)
#9
se non ho interpretato male il tuo quesito, dovresti tranquillamente farlo. Sul pathfinder alla voce sensori ho selezionato distanza minima, cosi mi mostra la distanza minima tra le due superfici dei fori selezionati (rosso e verde), quando poi chiudo la finestra mi apre la schermata dei parametri sensore, imposto il limite che mi interessa e premo ok. Se vado a variare la distanza tra i due fori e questa scende al di sotto del limite impostato mi compare a video l'allarme.
Andando di nuovo sul pathfinder alla voce sensori vedi quale dei sensori è in allarme.
ciao
 

Allegati

BOSCO '71

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: Solid Edge - Inventor - Autocad
Regione: LOMBARDIA
#10
Scusa ma non si tratta di controllare la distanza tra due fori sullo stesso piano, ma di controllare lo spessore minimo di materiale che mi rimane tra i fori indipendentemente dal diametro e dalla distanza degli assi e soprattutto considerando tutti i fori del blocco eseguiti su tutte e sei le facce dello stesso.
Non è possibile mettere un sensore ogni foro ... :eek:
Avrei bisogno di un controllo passo passo o di una macro da lanciare ogni tanto per verificare che fra tutti i fori ( ne esistono anche di inclinati ) non ci sia uno spessore inferiore ad un valore prestabilito.
Se per esempio prendo un blocco idraulico esistente ( vedi immagini allegate ) e vado a modificare il diametro di un foro, a modificarne la posizione o ad uggiungere un nuovo foro, vorrei poter fare un controllo il più veloce possibile dello spessore minimo che mi rimane in tutto il blocco e quali sono i fori adiacenti allo spessore minimo. :biggrin:
Capisco che la cosa non è semplice ma ad ora eseguo un numero sproporzionato di sezioni per fare queste verifiche e mi interessava un modo per semplificarmi il lavoro.

La cosa potrebbe essere utile anche per verificare lo spessore minimo che ho su un blocco esistente e quindi decidere fino a che pressione posso impiegarlo senza problemi.

Scusate se mi sono dilungato ... spero di essere stato chiaro.
 

Allegati

Tequila

Utente Senior
Professione: teorico del paleocontatto
Software: Solid Edge ST7, scarabocchi su carta
Regione: Veneto (PD)
#11
Scusa ma non si tratta di controllare la distanza tra due fori sullo stesso piano, ma di controllare lo spessore minimo di materiale che mi rimane tra i fori indipendentemente dal diametro e dalla distanza degli assi e soprattutto considerando tutti i fori del blocco eseguiti su tutte e sei le facce dello stesso.
Non è possibile mettere un sensore ogni foro ... :eek:
Avrei bisogno di un controllo passo passo o di una macro da lanciare ogni tanto per verificare che fra tutti i fori ( ne esistono anche di inclinati ) non ci sia uno spessore inferiore ad un valore prestabilito.
Se per esempio prendo un blocco idraulico esistente ( vedi immagini allegate ) e vado a modificare il diametro di un foro, a modificarne la posizione o ad uggiungere un nuovo foro, vorrei poter fare un controllo il più veloce possibile dello spessore minimo che mi rimane in tutto il blocco e quali sono i fori adiacenti allo spessore minimo. :biggrin:
Capisco che la cosa non è semplice ma ad ora eseguo un numero sproporzionato di sezioni per fare queste verifiche e mi interessava un modo per semplificarmi il lavoro.

La cosa potrebbe essere utile anche per verificare lo spessore minimo che ho su un blocco esistente e quindi decidere fino a che pressione posso impiegarlo senza problemi.

Scusate se mi sono dilungato ... spero di essere stato chiaro.
allora io ho fatto l'esempio con 2 fori sullo stesso asse, ma la distanza minima che mi calcola è proprio lo spessore che interessa a te. Difatti se guardi l'immagine allegata ho spostato i fori appositamente per farti vedere che comunque ti indica lo spessore minimo ed è quello che puoi poi gestire con i sensori.

Ora il tuo problema è gestire quella "vagonata" di fori, li non saprei come aiutarti se non facendoti gli auguri, perchè non ho la più pallida idea se riesci a combinare simultaneamente più fori.
 

Allegati

Tequila

Utente Senior
Professione: teorico del paleocontatto
Software: Solid Edge ST7, scarabocchi su carta
Regione: Veneto (PD)
#12
ho fatto una prova con i sensori (interessano anche a me, anche se al momento non li utilizzo), però come detto sopra si riesce a fare ogni 2 fori e non per moltitudine a meno di non utilizzare qualche altro software che ti permette di verificare che in tutto il blocco lo spessore minimo non vada al di sotto di un valore.

Nel mio caso ho aggiunto altri 2 fori al blocco ed ho dovuto creare in tutto 3 sensori, il primo che sente il foro 1 e 2, il socondo tra il 2 e il 3 ed il terzo tra il 3 ed il 4... ma se poi nel tuo caso devi verificare anche tra l'1 ed il 4 diventi "matto" a crearti tutti questi sensori.

ciao
 

BOSCO '71

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: Solid Edge - Inventor - Autocad
Regione: LOMBARDIA
#13
Grazie Tequila_pilota
hai capito perfettamente che il problema stà proprio nella quantità di sensori che bisognerebbe inserire.
Tenendo conto che il blocco per questioni economiche e logistiche deve essere il più piccolo possibile il reticolato di fori diventa molto fitto.
Secondo me la strada da percorrere potrebbe essere quella di un controllo strutturale dove impostando il grado della Mesch si potrebbe individuare i punti dove lo spessore è inferiore a tale valore... :eek:
Forse stò dicendo delle cavolate campate per aria, però a volte da una idea strampalata... :confused:

Ciao
 

vespa_83

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: Solid Edge
Regione: Romagna
#14
così a sentimento io proverei con un copia superfici (o copia superfici con offset di 'sicurezza' ) dove copi tutte le superficie tranne le esterne (o le cancelli dopo) per vedere bene il groviglio interno.

Forse c'è un problema con i filetti che non riescono ad essere considerati nel copia (dipende sempre dai margini di sicurezza che ti imponi).

Se copia con offset funziona, fai 2 o 3 mm e i cunicoli che fondano dovrebbero essere evidenti ad occhio nudo (oppure il programma dice che ci sono intersezioni che riesce a risolvere)

... è da provare, spero possa essere un'idea che ti torni utile :)
 

BOSCO '71

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: Solid Edge - Inventor - Autocad
Regione: LOMBARDIA
#15
Grazie l'idea è interessante
ho provato su un blocco semplice e funziona mentre non ha funzionato l'offset superfici su un blocco un pò più complesso forse per la presenza di lamature e filettature ... comunque ci riproverò magari semplificandolo precedentemente.

Fatemi sapere se ci sono altri metodi se qualcuno ha già affrontato un problema simile e in che modo l'ha risolto.

Ciao
 

Be_on_edge

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
#16
Si potrebbe realizzare una macro che misura la distanza minima fra tutte le facce di un'elenco di features. Dopodiché potrebbe evidenziare quelle che sono sotto una certa distanza minima preimpostata.

Non dovrebbe essere troppo complicato.

Ciao
 

Be_on_edge

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
#17
Si potrebbe realizzare una macro che misura la distanza minima fra tutte le facce di un'elenco di features. Dopodiché potrebbe evidenziare quelle che sono sotto una certa distanza minima preimpostata.

Non dovrebbe essere troppo complicato.

Ciao
Ho fatto un piccolo esperimento.

Ovviamente è molto grezzo e migliorabile ma volevo sapere come si comporta su un file con molte facce.

View attachment Face_min.zip
 

vespa_83

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: Solid Edge
Regione: Romagna
#18
non sono sicuro che convenga (in termini di tempo di sviluppo e inconvenienti) fare una macro in questo caso, visto che esiste già il sovracitato programma (anche se poi non sarebbe immediata un'analisi su un file di SolidEdge e servirebbe la licenza di autocad).

Su un part abbastanza semplice come quello in figura, la tua macro impiega circa 30 secondi, con un risultato penso molto diverso dalle aspettative.
commentando per punti:
- OK: Analisi tra facce di feature diverse
- Per migliorare i tempi di esecuzione: forse ora c'è: Per Ogni Faccia (di una feature) controlla Per Ogni altra faccia , mentre per diminuire le comparazioni, date le facce [1, 2, 3, 4, 5] , le comparazioni sono: 1-2 1-3 1-4 1-5 ; 2-3; 2-4; 2-5 ;....; 4-5 (meccanismo indici i=0 , j=0)
- Aspetto più importante: i fori che concorrono a uno stesso canale, andrebbero trattati allo stesso modo: il metodo più veloce è accordarsi su un prefisso nome feature, oppure sfruttare la struttura 'Raggruppa' feature (?)
- Per le facce che concorrono alla geometria esterna, per i blocchi pneumatici hai solo 6 faccie (diversamente dal mio pezzo di esempio), queste 6 facce si possono tranquillamente identificare in qualche modo.
- Serve un Pulsante per ricolorare tutte le facce 'Red' con '(Nessuno)' , per ricalcolare.

nb: ho fatto le mie considerazioni, suggerendo una direzione per lo studio di una soluzione, ma non sono tra gli utenti che fanno blocchi pneum.

ciao :)
 

Allegati

Be_on_edge

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
#19
- OK: Analisi tra facce di feature diverse
- Per migliorare i tempi di esecuzione: forse ora c'è: Per Ogni Faccia (di una feature) controlla Per Ogni altra faccia , mentre per diminuire le comparazioni, date le facce [1, 2, 3, 4, 5] , le comparazioni sono: 1-2 1-3 1-4 1-5 ; 2-3; 2-4; 2-5 ;....; 4-5 (meccanismo indici i=0 , j=0)
- Aspetto più importante: i fori che concorrono a uno stesso canale, andrebbero trattati allo stesso modo: il metodo più veloce è accordarsi su un prefisso nome feature, oppure sfruttare la struttura 'Raggruppa' feature (?)
- Per le facce che concorrono alla geometria esterna, per i blocchi pneumatici hai solo 6 faccie (diversamente dal mio pezzo di esempio), queste 6 facce si possono tranquillamente identificare in qualche modo.
- Serve un Pulsante per ricolorare tutte le facce 'Red' con '(Nessuno)' , per ricalcolare.
- Non ho ancora ottimizzato il codice per evitare di ripetere controlli già fatti ma è in programma.
- Avevo pensato anch'io ad escludere le facce esterne magari previa colorazione (di rosso ?)
- Concordo che serve un metodo per distinguere le feature dello stesso canale, ma se poi lo stesso canale crea delle zone a rischio ?
- Ho già tolto la colorazione delle facce ed al suo posto l'evidenziazione delle stesse, evitando così di doverle "sbiancare".
- Vorrei poi evidenziare i punti di distanza minima, ma non ho ancora capito come fare. In alternativa creare una feature "Curva per punti" che evidenzia la distanza minima.

Per analizzare meglio il risultato stavo pensando ad una tabella con i risultati e cliccando sulla riga evidenziare solo quella situazione.

Aspetto un responso da chi fa questi lavori, nemmeno io mi occupo di blocchi pneumatici.

Ciao
 

Be_on_edge

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
#20
Allora eccomi con una nuova versione, non avendo avuto feedback dall'amico che ha aperto il post ho fatto di mio:

  • L'elaborazione non avviene più su facce già considerate per migliorarne le prestazioni.
  • Le facce ora vengono evidenziate anziché colorate. (presente pulsante di ripristino)
  • Se lo stile delle facce è "Nessuno" queste vengono sempre elaborate.
  • Opzione per non considerare le facce con stile "White (clear)", l'idea è quella di colorare le facce esterne e quelle da escludere a priori.
  • Opzione per non elaborare fra loro le facce create con la stessa feature.
  • Opzione per non elaborare fra loro le facce che hanno lo stesso stile faccia applicato.(Attenzione, lo stile và applicato alla faccia e non alla feature altrimenti non viene riconosciuta)
  • Barra di stato per evidenziare l'avanzamento in elaborazioni lunghe.

Se c'è interesse potrei proseguire con le seguenti migliorie:

  • Elenco delle distanze rilevate e relativa misura.
  • Scorrere tra le distanze rilevate evidenziando solo quelle attualmente selezionate.
  • Visualizzazione della distanza minima tra due facce per mezzo della costruzione di una curva per punti e sua evidenziazione.
  • Strumento per aggiungere e rimuovere un "TAG" al nome delle feature in modo da considerarle come un unico canale. O in alternativa implementare il raggruppamento per considerarle un canale unico.

Altre idee ?

View attachment Dist_min2.zip