filosofia e pratica del PDM per un piccolo ufficio tecnico

sail

Utente Standard
Professione: yacht designer
Software: pro/e, catia, star ccm+, etc...
Regione: un po di qua ed un po di la
Hola,

abbiamo un piccolo ufficio tecnico (2 persone) con sw profescional 2018. siamo fuori manutenzione.

fino ad oggi abbiamo fatto senza pdm: teniamo TUTTI i file in una unica cartella da cui peschiamo allegramente (per riutilizzare componenti per quanto possibile). la gestione delle revisioni dei file è demandata ai pdf che produciamo e riuscimao a tenere traccia dello storico, mentre i file 3d e 2d sono tutti sempre alla ultima revisione aggiornata.

adesso l'UT si sta espandendo con una terza persona, e la nostra vpn e linea è un po' lenta e ballerina e si fa un po' fatica a lavorare cosi da remoto.

pensavamo quindi di installare il pdm per fare checkin/checkout dei file e non lavorare sempre sul server, nella speranza che sia meno gravosa.

sono un po' preoccupato però di perdere la "gestione" dei file, oppure dover cambiare qualcosa nel workflow. avete mica delle risorse da leggere per capire bene come funziona ilpdm, come configurarlo e se sia il caso di fare questo passo? come si costruiscono le dipendenze del database? viene creato da zero dandogli in pasto i file? è possibile gestire lo storico anche di file iges e stp?

a cosa devo stare attento? voi che difficoltà avete incontrato mettendo in piedi questo sistema? cosa fareste uguale e cosa diverso?

grazie mille a tutti coloro che vorranno intervenire. il problema è che ne so cosi poco che probabilmente non so nemmeno cosa chiedere esattamete.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Direi che le domande sono tante e ti può aiutare solamente un rivenditore autorizzato m seguendoti e capendo le tue esigenze. In funzione di quello che vuoi puoi ottenere risultati diversi.
Se hai una rete lenta e instabile la devi sistemare altrimenti con PDM hai solo un problema in più perché quando interroghi il database passi sulla rete lenta comunque e può diventare molto lento e molto frustrante.
Per quanto riguarda velocità di gestione ti consiglio di passare alla 2021.
Se non vuoi passare al premium puoi usare il PDM free che c'è nella versione standard con le limitazioni che ha.....ma come gestore base funziona.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Membro dello Staff
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
Il tuo problema non lo risolvi col PDM ma con il Cloud (Dropbox, OneDrive, Google Drive, vedi tu). Io ho due dipendenti in Smart working e con OneDrive business funziona tutto decentemente.
 

sail

Utente Standard
Professione: yacht designer
Software: pro/e, catia, star ccm+, etc...
Regione: un po di qua ed un po di la
Grazie mille a tutti per le gentili risposte.

oioioi, cosi mi spaventate! gia ero dubbioso e con l'ansietta. parto dal fondo a rispondere:

Ceschi: non conosco il programma in questione ma immagino sia tipo teamviewer o anydesk o rdp.

potrebbe essere una buona soluzione. fino ad oggi in effetti abbiamo fatto cosi per quando esisteva la necessità di lavorare da fuori. certo che non è come essere in presenza, un po' di lag c'è. ho visto comunque che c'è una free trial di 60giorni, proverò sicuramente per capire se magari ha degli algoritmi di compressione piu avanzati.

Cacciatorino: potrebbe essere una altra strada. mi fa un po' paura tenere tutto in cloud ma forse meno che andare ad impelagarmi in un pdm. esiste un modo ganzo per muovere tutto un archivio disegni e assiemi e parti insieme? tremo all'idea di fare un pack and go di 4 gb.

Meccanicaamg. sicuramente nel caso avrò bisogno di avvalermi della consulenza dell'assistenza, ma ero curioso se altri utenti erano cresciuti da single seat a ufficio tecnico con pdm e su cosa aspettarsi.
Riguardo alla rete però forse mi sono spiegato male: è la rete esterna ADSL ad essere lenta. internamente siamo cablati Gb e va bene. mi chiedo se l'interrogazione del db sia cosi pesante dal punto di vista della banda, come tenere e salvare direttamente sul server via vpn
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Membro dello Staff
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
Cacciatorino: potrebbe essere una altra strada. mi fa un po' paura tenere tutto in cloud ma forse meno che andare ad impelagarmi in un pdm. esiste un modo ganzo per muovere tutto un archivio disegni e assiemi e parti insieme? tremo all'idea di fare un pack and go di 4 gb.
Io ho lavorato parecchio con un ADSL a 20 mega in cloud, senza nessun problema. Il problema e' la prima sincronizzazione, poi le altre si limitano ai pochi kb/mb dei nuovi file o il salvataggio dei file modificati. Devi organizzare molto bene la struttura cartelle, che deve essere univoca per tutti. Ovviamente niente deve essere salvato fuori dai percorsi stabiliti altrimenti gli altri client non troveranno questi file salvati in giro.

Con Solid Edge esiste la possibilita' di prendersi la proprieta' dei file anche senza PDM (per evitare sovrascritture degli stessi file da client diversi), non so se c'e' una funzione analoga con Solidworks.
 

ceschi1959

Utente Standard
Professione: progettista
Software: UG 11 - NX1953 TC12.2
Regione: veneto
Ceschi: non conosco il programma in questione ma immagino sia tipo teamviewer o anydesk o rdp.

potrebbe essere una buona soluzione. fino ad oggi in effetti abbiamo fatto cosi per quando esisteva la necessità di lavorare da fuori. certo che non è come essere in presenza, un po' di lag c'è. ho visto comunque che c'è una free trial di 60giorni, proverò sicuramente per capire se magari ha degli algoritmi di compressione piu avanzati.
A noi ha cambiato la vita. Si tratta, e lo vedrai, di installare due software, un sender sulla ws che rimane in ufficio accesa, e un reciver che ho installato sul portatile. Tramite VPN si scambiano solo i pixel del desktop della ws, per quello sono velocissimi, anzi visto che collegato al portatile ho 'solo' un 24" i pixel necessari sono meno.
Provalo e sappimi-ci dire :)
 

drake

Utente Standard
Professione: Ingegnere strutturista
Software: SW 2017 sp5.0
Regione: Marche
Leggevo la discussione e non so darti un consiglio specifico xchè non utilizzo una sincronizzazione del tipo che serve a voi. Comunque ultimamente leggo nelle mail di SW qualcosa del genere per lavorare in team su cloud. Prova a sentirli.
 

sail

Utente Standard
Professione: yacht designer
Software: pro/e, catia, star ccm+, etc...
Regione: un po di qua ed un po di la
Devi organizzare molto bene la struttura cartelle, che deve essere univoca per tutti.
questo è molto semplice: è tutto buttato dentro alla cartella "ufficio tecnico"

@drake mmm tenere tutto in cloud non mi appassiona. my files my data.

comunque chiedo, magari è proprio quello che serve a men.

grazie ancora.
 

Sperx

Utente poco attivo
Professione: Disegnatore Meccanico
Software: Solidworks 2019
Regione: West Yorkshire
Salve, penso che se avete solo un workflow il PDM standard va benissimo, io sono in Inghilterra e qua quando abbiamo aquistato il PDM ci hanno fatto la prima installazione con il settaggio del workflow,Utenti con i vari permessi, data card e controllo file, penso sia uguale anche in italia. Per quanto riguarda la velocita' se hai dei file grandi avrai problemi solo alla prima apertura(fino a SW2019 migliorata un po' con SW2020), una volta aperto il file va benissimo.

Per quanto riguarda lo storico nel Vault rimane tutto in database, avrai la storia di tutte le volte che cambi un file e possibilita' di tornare in dietro o aprire una versione vecchia e salvartela a parte(uso spesso😉).

Unico neo per me e' il prezzo.
 

sail

Utente Standard
Professione: yacht designer
Software: pro/e, catia, star ccm+, etc...
Regione: un po di qua ed un po di la
salve, per dare una chiusura e soddisfazione a tutti coloro che si sono prodigati nell'intervenire nel thread, vi comunico che alla fine dopo prove su macchine virtuali e uno studio matto e disperatissimo del manuale e di usage case su internet, andremo col pdm.

inshalla andra tutto bene. nel dubbio ho dodici backup.

grazie ancora per i vostri consigli e suggerimenti.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Membro dello Staff
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
Attenzione che stai per contrarre un matrimonio da cui sarà difficilissimo uscire.
 

sail

Utente Standard
Professione: yacht designer
Software: pro/e, catia, star ccm+, etc...
Regione: un po di qua ed un po di la
eh io vedo l'uso di solidworks (come ogni cad, se si ha bisogno di uno storico) come un matrimionio.

diciamo che il pdm sarà avere i figlioli. 😂
 

Onda

Moderatore
Membro dello Staff
Professione: Ingegnere Meccanico settore Navale
Software: SolidWorks 2019, Rhino v6, Autocad 2008, Patran 2019, Nastran 2019, Apex,
Regione: Italia
Io uso pdm professional da più di 10 anni, mi trovo benissimo, rispetto al cloud, ha il vantaggio di lavorare con i files in locale, per cui con accesso al disco istantaneo. Una copia dei files per ogni macchina.
le operazioni di check in check out sono rapide. Anche l'utilizzo in remoto è ottimo.
Ovviamente, serve un server, non è banale, ma una volta installato è grandioso.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Membro dello Staff
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
Io uso pdm professional da più di 10 anni, mi trovo benissimo, rispetto al cloud, ha il vantaggio di lavorare con i files in locale, per cui con accesso al disco istantaneo. Una copia dei files per ogni macchina.
Ma tutti i sistemi di cloud hanno l'app per fare un copia locale dei file che sono sul cloud.
 

Onda

Moderatore
Membro dello Staff
Professione: Ingegnere Meccanico settore Navale
Software: SolidWorks 2019, Rhino v6, Autocad 2008, Patran 2019, Nastran 2019, Apex,
Regione: Italia
Ma tutti i sistemi di cloud hanno l'app per fare un copia locale dei file che sono sul cloud.
Si certo, la differenza che il passaggio dati in rete avviene solo quando tu fai check in del file, e quindi lo rilasci, mentre con altri sistemi avviene ad ogni salvataggio. non hai bisogno di una rete veloce per lavorare con il PDM, ho il dubbio invece che per lavorare con altri sistemi il passaggio dati, e la risposta, sia differente. inoltre, con il pdm un file rimane non modificabile, anche a PC spento, se tu vuoi che sia così. non è soltanto bloccato dall'applicazione.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Membro dello Staff
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
Si certo, la differenza che il passaggio dati in rete avviene solo quando tu fai check in del file, e quindi lo rilasci, mentre con altri sistemi avviene ad ogni salvataggio. non hai bisogno di una rete veloce per lavorare con il PDM, ho il dubbio invece che per lavorare con altri sistemi il passaggio dati, e la risposta, sia differente. inoltre, con il pdm un file rimane non modificabile, anche a PC spento, se tu vuoi che sia così. non è soltanto bloccato dall'applicazione.
Guarda se hai una dsl o fibra, con file piccoli come quelli di un pqarametrico il problema della latenza e' minimo. Per il bolcco dei file in effetti su solid edge si possono applicare gli "stati" (rilasciato, in lavorazione, disponibile, riservato, etc) anche senza PDM, forse questa funzione manca in solidworks e allora il pdm diventa importante.
 

Onda

Moderatore
Membro dello Staff
Professione: Ingegnere Meccanico settore Navale
Software: SolidWorks 2019, Rhino v6, Autocad 2008, Patran 2019, Nastran 2019, Apex,
Regione: Italia
In solidworks, che io sappia, gli stati ci sono solo con il PDM. Io ci gestisco progetti abbastanza complessi, con files che possono essere molto grossi, sai i singoli files che gli assiemi. però non è detto che non ci siano altri modi di lavorare. lI PDM ha un certo numero di svantaggi:
- tenere su un server, con windows aggiornato, sono dovuto passare da Server 2012R2 a 2019, perchè la ultima versione non gira sotto 2012..
- Costi di licenza, e di manutezione, a meno che non si abbiano conoscenze di SQL

Di contro, lavoriamo in gruppo, con anche 6 persone sullo stesso progetto, distribuiti su due uffici, a distanza, senza mai avere problemi di gestione files. Non è poco