• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Fattore K

design77

Utente Standard
Professione: Libero professionista
Software: Inventor/solid work
Regione: Lombardia
#1
questo valore cosi importante nella lamiera , chi ha gia trovato il bandolo della matassa ?
 

Ilario

Utente Senior
Professione: Disegnatore CAD
Software: Inventor, AutoCAD
Regione: E. Romagna
#2
Prova a vedere qui se trovi qualcosa di utile: http://www.cad3d.it/forum1/showthread.php?t=2441&highlight=FATTORE

Comunque il fattore K è un valore che dipende dal materiale e dallo spessore, se cerchi in google fattore k (anche come "fattore neutro") per le lamiere, si trova qualcosa a livello teorico per il calcolo. Però occhio che dipende anche dal fornitore della piega della lamiera, in genere per spessori piccoli (fino a 30/10 - 40/10) il valore più corretto per ottenere lo sviluppo è 0.273 (non prenderlo per oro colato, ma fino ad adesso è il valore che a me ha dato lo sviluppo più corretto da mettere in tavola), ma se il fornitore è in possesso di un cad 3D apposito per le lamiere, è meglio se gli fornisci la matematica 3D e lo sviluppo se lo ricava lui in base alla sua piegatrice.
 

VigZ

Utente Senior
Professione: -
Software: Catia V5 -Inventor simulation 2012
Regione: piemonte/lombardia
#3
scusa ma vuole dire sta domanda?

il K è legato al materiale e alla macchina su cui viene eseguita la lavorazione, se intendi questo...
 

design77

Utente Standard
Professione: Libero professionista
Software: Inventor/solid work
Regione: Lombardia
#4
Io voglio dire sinceramente , che la macchina e poco influente sullo sviluppo , al massimo le cose piu inportanti sono la cava ed il punzone che possono essere scielti baipassando le regole base date dal fornitore .
Altra cosa veramente importante è il materiale quello si di sicuro , sopprattuto legato alla qualita della lamiera , ma quello che non capisco è come mai non si riesca a standardizzare tale tabella
 

Ilario

Utente Senior
Professione: Disegnatore CAD
Software: Inventor, AutoCAD
Regione: E. Romagna
#5
Posso drti per esperienza che la stessa lamiera data ad un fornitore o un'altro in base a dei loro parametri di "esperienza" cambia sviluppo.... poi se tu sai qualcosa che noi non sappiamo... comunque l'hai detto tu stesso il perchè non si può standardizzare:

al massimo le cose piu inportanti sono la cava ed il punzone che possono essere scielti baipassando le regole base date dal fornitore
 

Stiky

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Inventor
Regione: Veneto
#6
Io voglio dire sinceramente , che la macchina e poco influente sullo sviluppo , al massimo le cose piu inportanti sono la cava ed il punzone che possono essere scielti baipassando le regole base date dal fornitore .
Altra cosa veramente importante è il materiale quello si di sicuro , sopprattuto legato alla qualita della lamiera , ma quello che non capisco è come mai non si riesca a standardizzare tale tabella
Il fattore K è deteminato da: Materiale, Spessore, Raggio di curvatura.

ed è il raggio di curvatura che viene definito dal tipo di CAVA/PUNZONE usato, e dato che non vi è un punzone univoco da usare, ma si può scegliere in un range, lo sviluppo cambia, anche di molto con spessori grossi o con un numero di piege elevato.
Comunque se hai l'officina in casa dopo un pò di prove uno standard lo trovi, mal che vada ricorri ad una tabella di piega.....

A meno che, tu non definisca nel disegno la CAVA/PUNZONE, come si fa per pieghe con raggi di curvatura specifici.