• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Family table di un intero progetto

LuPo_81

Utente Junior
Professione: Progettazione
Software: Creo
Regione: Italia
#1
Ciao a tutti.
Espongo subito il problema.
Devo disegnare 9 stampi, per ora e ho fatto solo uno e vorrei trovare il metodo più veloce per realizzare gli altri.
In realtà il primo non è completo al 100%, però per ora devo realizzare i disegni di massima per avere delle quotazioni da parte dei fornitori.
Il metodo che vedo più semplice è creare una family table che mi permetta di aggiungere i vari componenti dipedenti dal modello generico in modo tale da ottenere subito i disegni di massima e, a progetto finito, tutte le varie istanze.
Per ora il progetto (ancora senza family table) è così costituito:
- c'è la parte in cui viene modellato il pezzo (che chiamo modello di riferimento), che comprende 3 curve indispensabili per il costruttore perchè vengono realizzate di tornio. In questa parte ci sono molti dei parametri che caratterizzano il prodotto.
- c'è la parte relativa ad un semistampo, la quale prende le curve di cui sopra (geometria pubblica) e viene calcolata con qualche altro parametro.
- c'è l'altro semistampo, dipendente da quello precedente (geometria pubblica) con qualche altra modifica e qualche altro parametro.

Da queste 3 parti vengono generati 3 rispettivi disegni, e poi aggiungerò altri componenti con altri disegni.

Il problema è: se faccio la family table del modello di riferimento, come faccio a passare alle altre parti i parametri caratteristici?

Rettifico: Il problema è: ho una settimana per rilasciare i disegni di massima, altre tre settimane per rilasciare i disegni definitivi del primo stampo e due mesi per rilasciare tutto! :36_1_25:
 

AMinati

Utente Standard
Professione: Ingegnere
Software: ProE
Regione: VENETO
#2
con le relazioni! La parte di riferimento principale avrà una serie di parametri caratteristici, tutte le altre avranno i loro parametri/quote che punteranno ai riferimenti della parte principale. La parte principale con i suoi parametri avrà le sue istanze ognuna delle quali possiederà i valori specifici dei parametri. Quando sostituisci/crei nuove istanze della parte principale automaticamente si aggiorneranno anche i parametri/quote collegati.

Speso di essere stato sufficientemente chiaro

AMinati
 

LuPo_81

Utente Junior
Professione: Progettazione
Software: Creo
Regione: Italia
#3
Quello che dici è chiarissimo, ma so bene come fare.
Oggi ho fatto qualche tantativo e ho già incontrato due problemi. Uno è che il disegno continua a puntare al generico e se ne frega delle varie istanze. Come faccio a creare tutti i disegni con tutte le istanze?
L'altro problema è che non so come passare i parametri alle altre parti. Le geometrie le passo con la "geometria pubblica", ma i parametri?
 

LuPo_81

Utente Junior
Professione: Progettazione
Software: Creo
Regione: Italia
#4
Guarda, siccome non posso passare il progetto (sennò mi linciano), ti invio un progettino di prova che ho appena fatto, il quale è fatto esattamente come quello originale.

Come faccio a passare il parametro "spessore_stampo"?
E poi, come faccio a generare le varie istanze su disegni, parti collegate, ecc...?

Grazie.
 

Allegati

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#5
Uno è che il disegno continua a puntare al generico e se ne frega delle varie istanze. Come faccio a creare tutti i disegni con tutte le istanze?
L'altro problema è che non so come passare i parametri alle altre parti. Le geometrie le passo con la "geometria pubblica", ma i parametri?
Ciao Lupo.

Per fare la messa in tavola delle varianti fai così: vai nella riga di family table del modello e fai apri, quando hai la variante a video, file > nuovo > disegno e ti crea una tavola che punta direttamente alla variante.
Per i parametri che cambiano li puoi inserire anche quelli nella family table del modello originale, in modo che ogni variante avrà i suoi.
 

LuPo_81

Utente Junior
Professione: Progettazione
Software: Creo
Regione: Italia
#6
Ciao Lupo.

Per fare la messa in tavola delle varianti fai così: vai nella riga di family table del modello e fai apri, quando hai la variante a video, file > nuovo > disegno e ti crea una tavola che punta direttamente alla variante.
Per i parametri che cambiano li puoi inserire anche quelli nella family table del modello originale, in modo che ogni variante avrà i suoi.
Riguardo i disegni ho trovato piú conveniente aprire il disegno generico, cambiare il modello di riferimento con una variante così il disegno é già fatto. Ma come faccio a passare i parametri da una parte all'altra?
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#7
A quali parametri ti riferisci ?
Ho visto che hai già parametrizzato la geometria con le variabili DIA_ESTERNO, SEZIONE, RAGGIO_EST ecc., percui si aggiornano automaticamente a seconda della variante che scegli.
 

LuPo_81

Utente Junior
Professione: Progettazione
Software: Creo
Regione: Italia
#8
si aggiornano automaticamente a seconda della variante che scegli.
Sì, ma solo nella parte.
Infatti c'è un parametro nella Family Table, "Spessore_stampo", che dovrebbe servire per generare la parte dello stampo, ma questi ora non sono collegati. Come faccio?
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#9
non so a cosa ti servono quei parametri inseriti nella family table, però il lavoro è incompleto, o nella family table ci inserisci direttamente le quote della feature revolve e gli dai i valori giusti, oppure tramite le relazioni assegni alle quote i valori dei parametri.
Io ti suggerisco il primo caso, ammesso che i parametri non ti servano anche altrove.
Ti allego un esempio.
 

Allegati

LuPo_81

Utente Junior
Professione: Progettazione
Software: Creo
Regione: Italia
#10
Hai ragione, non ho spiegato tutti i dettagli.
In pratica voglio che il parametro "SPESSORE_STAMPO" nella family table venga importato nella parte "semistampo_top.prt", perchè alcuni modelli necessitano di uno stampo spesso 30, altri di 25, ecc..
Praticamente in "semistampo_top.prt" la quota 30 nello scketch vorrei che sia in funzione del modello, o meglio di ogni variante del modello.
In questo modo, dopo aver compilato la tabella, vorrei riuscire a generare tutti i semistampi relativi a tutte le varianti.

Se poi questo è impossibile ditelo! Eh vabbhè che non voglio lavorare, però il tempo stringe ... visto che ormai ho in mano tutte le regole per fare 'sti stampi volevo parametrizzare tutto lo sviluppo ... tanto le minch.ate le faccio lo stesso anche senza il Pro-E :36_1_25:

Grazie mille per l'interessamento!!!
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#11
Quello che vuoi fare te è fattibilissimo con Pro-e, è normalissimo fare dei progetti dove una parte varia al variare di un' altra è cosa di tutti i giorni.
Ti consiglio però di lavorare a livello di assembly dove creare gli sketch, comandati dalla family table, ed inserire i singoli particolari che facciano riferimento allo stesso profilo
 

LuPo_81

Utente Junior
Professione: Progettazione
Software: Creo
Regione: Italia
#12
... Ti consiglio però di lavorare a livello di assembly dove creare gli sketch, comandati dalla family table, ed inserire i singoli particolari che facciano riferimento allo stesso profilo
Quindi creo i profili in un assieme, creo la mia family table, e poi come faccio a creare i vari componenti con quei profili?
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#13
dopo che ai inserito i particolari nell' assieme, puoi attivare ogni singola parte e lavorare su di essa rimanendo nel complessivo ed avendo a disposizione tutti gli sketch, superfici, assi ecc. degli altri oggetti.
Molto importante è che nel vincolare i prt nell' asm utilizza i piani, poichè le superfici sono soggette a variazioni di forma o dimensioni
 

LuPo_81

Utente Junior
Professione: Progettazione
Software: Creo
Regione: Italia
#14
Allora, i concetti di modellazione, assemblaggio e messa in tavola sono chiari, non sono così deficiente. Il problema è la family table.
Con la family table puoi pilotare i parametri della parte (o dell'assieme) in cui l'hai creato, ma non delle parti (o assiemi) figli, i quali rimangono collegati, com'è ovvio che sia, ma pilotati dai propri parametri che rimangono tuttavia indipendenti dalla family table che ne è padre.

Faccio un esempio stupido: ho un uovo alto 60mm e creo una scatola di uova che ne contiene 6.
Poi creo una family table di uova alte rispettivamente 60mm, 70mm, 80mm e 90mm. Le relative scatole saranno ovviamente proporzionate, però saranno sempre da 6. Bene: io voglio che per le uova da 60mm e 70mm le scatole siano da 6, mentre per le uova da 80mm e 90mm le scatole devono essere da 4. Questo naturalmete avviene perchè il parametro "6 uova" è caratteristico dell'assieme (la scatola) ma non delle uova (la parte) su cui ho costruito la mia family table.
La family table dunque dovrebbe essere:
variante_1 - uovo 60mm - scatola da 6
variante_2 - uovo 70mm - scatola da 6
variante_3 - uovo 80mm - scatola da 4
variante_4 - uovo 90mm - scatola da 4
Nell'assieme da dove prendo i parametri 6 e 4?

P.S.: questo verrà ricordato negli annali come "Il paradosso delle scatole di uova"! :hahahah:
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#15
Finalmente comincio a capire cosa vuoi ottenere.
Per fare ciò ci sono almeno due strade, la prima, più semplice, è di regolare il numero dei pezzi tramite una serie con il numero degli elementi gestiti dalla family table. Altrimenti in ambiente program.
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#16
Siccome il parametro dell'uovo governa la scatola, devi semplicemente fargli leggere il parametro dalla parte, facendo puntare l'id del componente.

Crei una relazione in assieme scritta in questo modo:

quantitativo = nr_uova:nr_id

per capire che numero di id ha il tuo componente, stando sempre nel menu relazioni in assieme clicchi sul menu a tendina mostra/id sessione e selezioni il componente dell'assieme (in questo caso il tuo uovo) che desideri, proe ti restituirà l'id del componente che scriverai nella relazione.

Saluti
 

blubossa

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: CREO 2, WF5, SOLIDWORKS 2015, AUTOCAD 2016,
Regione: puglia
#17
mamma mia che bella discussione......spero di capirci qualcosa...anche perchè vorrei approfondire l'utilizzo delle family table e di pro-program. Ma ci vogliono esempi reali, comunque anche quello dello uova può andar bene:smile::smile:

bb
 

LuPo_81

Utente Junior
Professione: Progettazione
Software: Creo
Regione: Italia
#18
...

Crei una relazione in assieme scritta in questo modo:

quantitativo = nr_uova:nr_id

...
Fantastico!!! Era proprio quello che mi serviva! :finger:
Ecco le 4 tipologie di scatole, fatte in mezz'ora. E ora aggiungerne altre è un gioco da ragazzi, roba da 30 - 40 sec per ogni variante!!!

Grazie mille Ozzy, sei sempre il migliore!
 

Allegati

Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#19
Fantastico!!! Era proprio quello che mi serviva! :finger:
Ecco le 4 tipologie di scatole, fatte in mezz'ora. E ora aggiungerne altre è un gioco da ragazzi, roba da 30 - 40 sec per ogni variante!!!

Grazie mille Ozzy, sei sempre il migliore!
Molto bene.
Beh devi dire grazie soprattutto a questo strumento che si piega alle nostre volontà.
Basta capirlo poi fai quello che vuoi... :)
 

LuPo_81

Utente Junior
Professione: Progettazione
Software: Creo
Regione: Italia
#20
Dunque, il progetto va avanti, solo che non sto usando il metodo tuo, Ozzy, perchè sto gestendo tutta la family table in ambiente assieme, e poi propago i parametri a tutte le parti coinvolte tramite geometrie pubbliche.
Comunque ora la family table sta diventando molto grande e difficilmente gestibile, non c'è un modo per cambiare localmente una variante della family table senza che le modifiche coinvolgano tutti i membri della family table?
In particolare non riesco a tabellizzare i fori filettati. Devo mettere tutti i parametri del foro nelle family table (diametro filetto, profondità filetto, profondità foratura, ecc..)?