Elenco saldature - Piastre - Piatti

lelepanz

Utente Standard
Professione: Ingegnere
Software: aclt-sw2010
Regione: Lombardia
#1
Salve a tutti e scusate il distrubo.
Dopo i primi due giorni di corso ... mi sono ammalato e quindi dovrò aspettare il mese prossimo per concludere il percorso formativo.
Nel frattempo mi hanno installato in ufficio una demo di 30 giorni per la valutazione del prodotto.
Seguendo un po vari tutorial e un piccolo corso fastissimo fatto dal tecnico che mi ha installato l'applicazione, sono riuscito a fare una bella struttura di carpenteria fatta di tubolari.
Ho aggiunto poi piatti (per fissare piedini e altre squadrette).
Ora...nella messa in tavola riesco a fare molto agevolmente la tabella (cut list) e quasi in automatico ho lugnhezza/angoli di taglio/descrizione (a proposito come mettere se è un tuco quadro..ipe...etc. in automatico)/peso...ma come fare per far apparire anche le piastre/piatti che ho messo?
Mi spiego meglio, vado nell'elenco saldature - proprietà- e li posso aggiungere all'elemento di cui voglio le propietà.
E li posso mettere un tag DESCRIZIONE - NERVATURA. Ma come fare a mettere la dimensione (in modo che se poi cambio il piatto/piastra in questione questa mi viene cambiata)?
C'è qualche guida che mi potete linkare al max.? In effetti il tutorial anche se fatto bene si ferma a mettere il nome della nervatura sotto descrizione...ma non la dimensione, mentre nella guida ci sono 2 esempi (foto) in cui le dimensioni delle piastre sono presenti.
Non ditemi che vanno cmq scritte a mano nella PROPRIETA' di volta in volta..
Spero di essermi spiegato...
PS: ho mandato anche una mail al tecnico...ma .. sembra essere ammalato pure lui..:)
buona serata a tutti
 

alex_cm

Utente Standard
Professione: Disegnatore
Software: SolidWorks 2007
Regione: Romagna
#2
Ciao,
la cut list in tavola non andrebbe mai modificata, mentre ti conviene inserire dei parametri personalizzati nell'elenco elementi all'interno del modello. Se vuoi, è possibile inserire il riferimento ad una o più quote del modello stesso.
Per farlo, vai nell'elenco elementi e crea un nuovo campo, tipo: "DIMENSIONE".
Imposta il valore come testo e all'interno della riga descrizione ripeti i nomi delle quote.
Esempio:
Se la piattina che hai costruito con una estrusione ha larghezza 50 (con una quota che si chiama "D1@Schizzo1") e spessore 20 ("D1@Estrusione1") allora il campo che avrai sarà:
[esempio]
DIMENSIONI Testo "D1@Schizzo1"x"D1@Estrusione1"

so che funziona. Magari non ci vanno le virgolette o ci vuole uno spazio vicino alla "x" però funzia! Il problema è che è molto brigoso da fare: tutte le volte devi metterti lì ad editare i campi della tabella e sciagura se per qualche motivo la tua costruzione è da fare o subisce qualche modifica "pesante".
 

alex_cm

Utente Standard
Professione: Disegnatore
Software: SolidWorks 2007
Regione: Romagna
#3
[finisco la risposta]
Quando crei un composto saldato "misto" (cioè membri strutturali + funzioni semplici] il sistema che ti ho descritto sopra è il solo (assieme al mettere le dimensioni manualmente) per compilare la tabella.
Come ho detto in un altro post di recente, potresti anche creare una serie di profili per il membro strutturale basato su tutti i tondi/piatti/quadri pieni che si trovano in commercio.
In questo modo saresti capace di mettere lunghezze e dimensioni di sezione in automatico però scadresti nella modellazione perchè saresti costretto a disegnare come un operaio, lavorando di fori e tagli estrusione per avere il pezzo finito.
Non so quanto ti convenga.

Spero d'esser stato d'aiuto,
ti auguro buona giornata :)
Alex.
 

lelepanz

Utente Standard
Professione: Ingegnere
Software: aclt-sw2010
Regione: Lombardia
#4
[finisco la risposta]
Quando crei un composto saldato "misto" (cioè membri strutturali + funzioni semplici] il sistema che ti ho descritto sopra è il solo (assieme al mettere le dimensioni manualmente) per compilare la tabella.
Come ho detto in un altro post di recente, potresti anche creare una serie di profili per il membro strutturale basato su tutti i tondi/piatti/quadri pieni che si trovano in commercio.
In questo modo saresti capace di mettere lunghezze e dimensioni di sezione in automatico però scadresti nella modellazione perchè saresti costretto a disegnare come un operaio, lavorando di fori e tagli estrusione per avere il pezzo finito.
Non so quanto ti convenga.

Spero d'esser stato d'aiuto,
ti auguro buona giornata :)
Alex.
Grazie ho capito tutto...e aggiungo che potrebbe essere quindi un lavoro davvero certosino...:(. Ma se è davvero l'unico modo...aimè...
Cmq tant'è...che per ogni modello andrebbe fatta una volta sola. E le piastre non sono infinite.

Invece non ho capito la frase che ti ho grassettato...
 

runner

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SW, Ansys, ProE (poco)
Regione: Camapania
#5
Oppure si potrebbe creare nella lista dei profili caricati i piatti necessari (per spessore e larghezza) con le stesse proprietà dei vari profili appunto...
Ciao
 

alex_cm

Utente Standard
Professione: Disegnatore
Software: SolidWorks 2007
Regione: Romagna
#6
Grazie ho capito tutto...e aggiungo che potrebbe essere quindi un lavoro davvero certosino...:(. Ma se è davvero l'unico modo...aimè...
Cmq tant'è...che per ogni modello andrebbe fatta una volta sola. E le piastre non sono infinite.

Invece non ho capito la frase che ti ho grassettato...
ti spiego: fai conto di avere un piatto grezzo di 40x10 e che nel pezzo finito ti dovrà risultare 40x9 quindi una bella fresata lungo il pezzo.
Se usi una funzione semplice, quello che disegni è semplicemente il finito e quindi potresti fare l'estrusione di un rettangolo 40x9.
Se usi invece il membro strutturale con la dimensione del piatto grezzo commerciale (e sfido a trovarlo 40x9) quello che fai è:
- fare un membro strutturale di un pieno 40x10;
- usare una funzione per lavorarlo a 9mm di spessore, che non è cosa molto ottimizzata nella modellazione 3D...
Questo il concetto.
Credo almeno che sia questo il problema di un tale tipo di modellazione (ti metti a fare TUTTE le dimensioni delle piastre nei membri strutturali? - non credo)
L'esempio era molto semplice, solo per rendere l'idea.

Ciao
 

lelepanz

Utente Standard
Professione: Ingegnere
Software: aclt-sw2010
Regione: Lombardia
#7
ti spiego: fai conto di avere un piatto grezzo di 40x10 e che nel pezzo finito ti dovrà risultare 40x9 quindi una bella fresata lungo il pezzo.
Se usi una funzione semplice, quello che disegni è semplicemente il finito e quindi potresti fare l'estrusione di un rettangolo 40x9.
Se usi invece il membro strutturale con la dimensione del piatto grezzo commerciale (e sfido a trovarlo 40x9) quello che fai è:
- fare un membro strutturale di un pieno 40x10;
- usare una funzione per lavorarlo a 9mm di spessore, che non è cosa molto ottimizzata nella modellazione 3D...
Questo il concetto.
Credo almeno che sia questo il problema di un tale tipo di modellazione (ti metti a fare TUTTE le dimensioni delle piastre nei membri strutturali? - non credo)
L'esempio era molto semplice, solo per rendere l'idea.

Ciao
OK, ho capito grazie.

Però c'è un altro problema nel rappresentare invece il modo da te poc anzi descritto (quello delle quote d1Xd2..etc).
Io ad esempio ho un piatto "referenziato" alla spalla di un telaio. In modo che se alzo il telaio di 100 mm...il piatto lo segue.
Per far questo ho usato, quando ho creato lo schizzo del piatto, il comando converti unità. In questo modo ...come faccio a prendere la quota "effettiva"?
Devo inserire delle quote guidate?

PS: a questo punto nelle saldature multicorpo meglio procedere per "assiemi"? Come mi è parso di capire andando a leggere un post indietro...
 
Ultima modifica:
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#8
ti spiego: fai conto di avere un piatto grezzo di 40x10 e che nel pezzo finito ti dovrà risultare 40x9 quindi una bella fresata lungo il pezzo.
Se usi una funzione semplice, quello che disegni è semplicemente il finito e quindi potresti fare l'estrusione di un rettangolo 40x9.
Se usi invece il membro strutturale con la dimensione del piatto grezzo commerciale (e sfido a trovarlo 40x9) quello che fai è:
- fare un membro strutturale di un pieno 40x10;
- usare una funzione per lavorarlo a 9mm di spessore, che non è cosa molto ottimizzata nella modellazione 3D...
Questo il concetto.
Credo almeno che sia questo il problema di un tale tipo di modellazione (ti metti a fare TUTTE le dimensioni delle piastre nei membri strutturali? - non credo)
L'esempio era molto semplice, solo per rendere l'idea.

Ciao
Non so se hai già provato, ma ti consiglio di dare un'occhiata al comando equazioni nella cut list.
Potresti progettare il tuo 40x9 il cui valore è contenuto nella colonna dimensioni e creare una terza colonna di nome grezzo che contiene l'equazione IFF.

Sappimi dire,
Alessandro
 

alex_cm

Utente Standard
Professione: Disegnatore
Software: SolidWorks 2007
Regione: Romagna
#9
Devo inserire delle quote guidate?
Io metterei una quota guidata. Non dovrebbero esserci problemi.
PS: a questo punto nelle saldature multicorpo meglio procedere per "assiemi"? Come mi è parso di capire andando a leggere un post indietro...
I composti saldati realizzati per assiemi te li consiglio solo se devi saldare insieme delle lamiere (perchè non puoi avere più di una lamiera in un modello solido di parte). Però è solo una mia opinione.
cubalibre ha detto:
Non so se hai già provato, ma ti consiglio di dare un'occhiata al comando equazioni nella cut list.
Potresti progettare il tuo 40x9 il cui valore è contenuto nella colonna dimensioni e creare una terza colonna di nome grezzo che contiene l'equazione IFF.
uhmmmm....non è tutto chiarissimo. Grosso modo ho capito, comunque significherebbe doversi fare tutti i profili dei grezzi per poterli usare con membro strutturale...alla fine, l'avere le dimensioni già pronte nella tabella invece che editarle a mano vale l'intero sforzo profuso?. Considera che nel mio ambiente i dati dei corpi saldati sono inseriti con DBWorks e non hanno solo quelle proprietà (dimensioni, stato fornitura).

PS. Cubalibre, dov'eri finito? E' un pezzo che non ti si sente...(almeno mi sembra).

ciao a tutti :)
 
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#10
Io metterei una quota guidata. Non dovrebbero esserci problemi.

I composti saldati realizzati per assiemi te li consiglio solo se devi saldare insieme delle lamiere (perchè non puoi avere più di una lamiera in un modello solido di parte). Però è solo una mia opinione.

uhmmmm....non è tutto chiarissimo. Grosso modo ho capito, comunque significherebbe doversi fare tutti i profili dei grezzi per poterli usare con membro strutturale...alla fine, l'avere le dimensioni già pronte nella tabella invece che editarle a mano vale l'intero sforzo profuso?. Considera che nel mio ambiente i dati dei corpi saldati sono inseriti con DBWorks e non hanno solo quelle proprietà (dimensioni, stato fornitura).

PS. Cubalibre, dov'eri finito? E' un pezzo che non ti si sente...(almeno mi sembra).

ciao a tutti :)
Mettere a posto un'appartamento non ci vuole due gg, ma mesi e questo mi porta lontano dal forum.
Quello che volevo dire è di progettare la piastra 40x9, nella cut list viene mostrato 40x9 e crei un'altra colonna di nome grezzo che può interessare l'ufficio approvvigionamento che contiene l'equazione con la funzione IFF per portarti al risultato 40x10.
Se hai capito, prova e dimmi se funziona.

A presto,
Alessandro
 

alex_cm

Utente Standard
Professione: Disegnatore
Software: SolidWorks 2007
Regione: Romagna
#11
Ho fatto una prova....
- Ho creato il profilo 40x9 con i dati appropriati nella finestra delle proprietà (collegando tra l'altro le dimensioni del piatto con il valore nel campo "dimensioni").
- Veloce parte saldata e inserimento della cut list nella tavola associata.
Risultati:
- D'accordo che serva una equazione IF per ricavare il "10" partendo da un "9", ma è troppo "case sensitive": se avessi un 70x53 dovrei approssimarlo a 55; la differenza fra i due valori può essere differente di volta in volta.
- Anche ammesso di far funzionare l'equazione, selezionando la cella che contiene il testo "40x9" SWX riconosce solo il "40", forse perchè la "x" dopo è testo. :confused:
- Per ovviare il problema qui sopra potrei certamente dividere le due dimensioni...però poi creo un casino di colonne da gestire (anche nascondendole). :eek:
Secondo me non ne vale la pena e con questo sistema, ripeto, comunque dovrei farmi un quantità enorme di piatti predefiniti:
- e non ci sono solo i piatti;
- e in fin dei conti un taglio estruso in più non ha mai ucciso nessuno;
- e in fin dei conti editarli a mano non è poi la fine del mondo
...

- e comunque io uso DBWorks. :D

Non so, non credo molto nella validità della soluzione.

Buona giornata :)
 

lelepanz

Utente Standard
Professione: Ingegnere
Software: aclt-sw2010
Regione: Lombardia
#12
Ho provato con il primo metodo di alex e funziona.
Occorre mettere le "" tra le singole quote. Ad esempio :
"D11@Fazzoletto di rinforzo1" x "D12@Fazzoletto di rinforzo1" x "D1@Fazzoletto di rinforzo1"
Domani ho appuntamento con il tecnico e provo a chiedere se c'è qualche accorgimento meno macchinoso. :)

Altra domanda : in una parte di carpenteria...posso mettere ad esempio dei dadi? Come faccio?
Mi servpono quando faccio saldare dei dadi per il sollevamento della struttura. :)
O mangari aggiungere piccoli segmenti di angolare per esempio...
 
Ultima modifica:

alex_cm

Utente Standard
Professione: Disegnatore
Software: SolidWorks 2007
Regione: Romagna
#13
Ho provato con il primo metodo di alex e funziona.
Occorre mettere le "" tra le singole quote. Ad esempio :
"D11@Fazzoletto di rinforzo1" x "D12@Fazzoletto di rinforzo1" x "D1@Fazzoletto di rinforzo1"
Domani ho appuntamento con il tecnico e provo a chiedere se c'è qualche accorgimento meno macchinoso. :)

Altra domanda : in una parte di carpenteria...posso mettere ad esempio dei dadi? Come faccio?
Mi servpono quando faccio saldare dei dadi per il sollevamento della struttura. :)
O mangari aggiungere piccoli segmenti di angolare per esempio...
Carpenteria...cioè solo lamiere, solo telai o un misto? Comunque sì, è possibile: basta fare un "inserisci parte" e andare a selezionare il componente (file) desiderato. La parte inserita può essere "accoppiata" all'interno del modello con strumenti identici a quelli di assieme per quanto le parti dentro le parti non possano essere spostate a mano (e questo vuol dire che a volte sono necessari meno vincoli).
 

claudio71

Utente Junior
Professione: progettista
Software: swx2011 - PTC Creo direct Modeling
Regione: veneto
#14
Ho provato con il primo metodo di alex e funziona.
Occorre mettere le "" tra le singole quote. Ad esempio :
"D11@Fazzoletto di rinforzo1" x "D12@Fazzoletto di rinforzo1" x "D1@Fazzoletto di rinforzo1"
......
Puoi anche selezionarle direttamente dal modello evitando di passare per il nome quota (es. :'d1').

ciao
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#15
Esatto, conviene visualizzare note e quote di funzione (temporaneamente) e le puoi cliccare direttamente nell'area grafica.
 

alex_cm

Utente Standard
Professione: Disegnatore
Software: SolidWorks 2007
Regione: Romagna
#17
Interessante, davvero non credevo che funzionasse come la tabella dati (click = selezione).
Grazie per il suggerimento! :)
 

lelepanz

Utente Standard
Professione: Ingegnere
Software: aclt-sw2010
Regione: Lombardia
#18
Io ho fatto cosi : seleziono l'estrusione etc (il mio super computer potentissimo era troppo poco potente per visualizzare tutte le quote di funzione anche) e poi di fila le tre quote.
Poi ci vado a mettere a mano le "x" o le "L=" etc.

PS: funziona anche con le quote guidate.

SE invece le volete scrivere a mano, si possono scrivere in qualsiasi modo. Per esempio :
D1@Schizzo18
D1@schizzo18
D1@SCHIZZO18


Ciao a tutti e buona domenica
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#19
Considera che puoi anche dare il nome che vuoi tu alle quote.

1- per visualizzare comtemporaneamente tutte le quote bisogna fare click col tasto dx sulla cartella annotazioni e abilitare "mostra annotazioni" "mostra quote di funzione" e "mostra quote di riferimento". Anche se hai un macinino non pesa nella gestione.

2- per rinominare le quote a tuo piacimento cliccare la quota col tasto dx -> proprietà e nella casella nome mettere il nome desiderato. Il nome completo sarà sempre "nome@nomeschizzo".

ciau