Dove salvare...?

Professione: Faccio gli ascensori
Software: SW2008
Regione: Emilia
#1
Egregi,

alla fine di un progetto, tipicamente abbiamo 1 cartella del file system che contiene un casino di files, anche di tipi diversi (parti, assiemi, disegni)...

Va da sè che orientarsi in questo marasma è difficile, e d'altro canto riorganizzare la cartella in sottocartelle spostando i files a mano è molto pericoloso...

Solo per capire: voi come fate?

Ah, noi non abbiamo il PDM.

Grazie

dM
 
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#2
Egregi,

alla fine di un progetto, tipicamente abbiamo 1 cartella del file system che contiene un casino di files, anche di tipi diversi (parti, assiemi, disegni)...

Va da sè che orientarsi in questo marasma è difficile, e d'altro canto riorganizzare la cartella in sottocartelle spostando i files a mano è molto pericoloso...

Solo per capire: voi come fate?

Ah, noi non abbiamo il PDM.

Grazie

dM
Semplice,
tutti gli utenti devono avere la stessa lettera del percorso dove si trovano i file SolidWorks.
Se questo non può avvenire, allora invece di mettere nelle opzioni di sistema->Posizione dei file, il percorso principale dove si trovano i file, metterete il percorso UNC.
A questo punto creerete sotto questa cartella le sottocartelle che vi permettono di gestire meglio i vostri progetti e poi spostate i file di di conseguenza.
SolidWorks, cercherà subito i file nel percorso memorizzato nell'assieme e dopodiché nella cartella delle opzioni di sistema e dopo nelle sottocartelle, fino a trovarli.
Chiaramente la prima volta il caricamento sarà lento in quanto deve trovare i file, dopo sarà legato alla velocità della rete e del vostro hardware.

Detto questo, sappiate che SolidWorks non gestisce nome file uguale in direttori diversi.
Quindi se un assieme contiene il file B e il primo che trova, lo trova in Z:\Progetti SW\Commessa A\, mentre c'è ne un altro in Z:\Progetti SW\Commessa B\ vi troverete un file X al posto di B.

Spero che comunque la vostra codifica non permetta duplicati.

Alessandro
 

Poly

Utente Standard
Professione: Disegnatore
Software: SWX 2009x64, Autocad 2007, Corel Draw X3
Regione: Furlanìa Occidentale
#3
Noi avevamo iniziato ad usate PDMworks workgroup incluso in SWX.
Solo che il vault non è leggibile se non tramite Solidworks explorer. I nomi dei file vengono tutti modificati. Avendo già una libreria di DWG/DXF colelgata al gestionale avevamo la necessità di lasciare il tutto trasparente.

Quindi non avendo ancora la possibilità di passare ad un PDM vero ed avendo un programmatore che sviluppa il gestionale abbiamo implementato la gestione articoli per avere i file collegati al gestionale.
Li abbiamo suddivisi in pubblici e privati. I pubblici (PDF, DXF eDRW, JPG/PNG, AVI prodotti con SWX) sono a disposizione per tutti (magazzino, acquisti, produzione, marketing ecc.) e sono gestiti per revisione. I privati (SLDPRT, SLDASM, SLDDRW) sono a disposizione solo dell'area progettazione.
Le cartelle di archiviazione sono per codice in una struttura gerarchica. Es i file pubblici del codice 1213200Z0001 sono salvati nella cartella: \\vault\articoli\1\2\13\200x0001 e quelli privati nella cartella \\vault\progettazione\articoli\1\2\13\200x0001.
Nella gestione articoli teniamo quindi i file dei dati dei componenti di acquisto e di produzione e di fatto il \\vault\progettazione\articoli è la nostra libreria aziendale.

Per la parte di sviluppo e di protitipazione virtuale/reale usiamo una codifica parallela fino a quando il progetto non viene chiuso positivamente. Per non mescolare i file usiamo delle sottocartelle per tipo di file.
Quindi i file del progetto es.52 vengono salvati nelle cartelle \\vault\progettazione\progetti\52\PRT-ASM-DRW-ecc. Tutti i nomi dei file del progetto 52 sono univici e iniziano per "52_".
Una volta che il progetto è chiuso positivamente una serie di componenti del progetto diventano articoli veri. Quindi una serie di parti, assiemi e tavole di progetto con la loro codifica vengono copiati e rinominati nel vault\articoli e nel vault\progettazione\articoli

Nella gestione dello sviluppo quindi si può lavorare abbastanza in scioltezza ed agilità senza stare assillati dalla gestione delle revisioni (anche perchè tutto è su server e tutto è bakuppato quindi se dovesse servire si può tornare indietro a ripescare la roba vecchia). Quando tutto si chiude c'è da fare un po di lavoro di ripristino dei collegamenti tra parti e assiemi e parti e tavole perchè cambiano i codici dei nomi dei file. Siccome gestiamo i progetti suddividendoli in più progetti meno complessi questo modo di lavorare ha un impatto simile a quello di gestire tutta la progettazione direttamente con il PDM che rallenta in modo uniforme un po' tutto il processo.

Certo è che bisogna stare attenti nella creazione e nella copia/modifica dei file, ma niente di impossibile. Il rovescio della medaglia è che tutto è sul server e non in locale e malgrado abbiamo la rete a Gigabit le prestazioni ne risentono.

Abbiamo provato anche SVN per la gestione del vault che è gratuito e non cambia i nomi dei file e consente di lavorare in locale. Funziona e può essere una alternativa primitiva rispetto PDMWorks workgroup per la gestione delle revisioni.

Siccome tutto è migliorabile, se avete qualche commento o suggerimento....
 
Ultima modifica:
Professione: Faccio gli ascensori
Software: SW2008
Regione: Emilia
#4
Mmmmh... molto interessante.

Ma, se non ho capito male, ad un progetto corrisponde una singola cartella totale globale di PRT, ASM, DRW, ...

Anche molti dei miei sostengono questa linea, perché dicono che così sono più veloci a salvare e aprire le parti di un progetto (non devono saltellare da una cartella all'altra), e soprattutto SWX non si incasina a fronte di spostamenti manuali di files (es.: se sposto una parte, all'apertura dell'assieme padre solitamente essa non viene trovata, e questo è chiaro).

Sarà, ma a me piacerebbe avere i modelli in una cartella, i disegni in un'altra, e queste cartelle suddivise in sottocartelle corrispondenti ai sottoassiemi: scimmiottare la struttura del modello col file system...

Comunque, il DRW ha solitamente lo stesso nome della PRT corrispondente, e questo genera già un bel bordello...

Poi, non ho capito come funziona: "SolidWorks, cercherà subito i file nel percorso memorizzato nell'assieme e dopodiché nella cartella delle opzioni di sistema e dopo nelle sottocartelle, fino a trovarli"... bah, si vede che il mio SWX è pigro e non lo fa... mi fa sempre un sacco di domande!

Grazie e ciao

dM
 
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#5
....Poi, non ho capito come funziona: "SolidWorks, cercherà subito i file nel percorso memorizzato nell'assieme e dopodiché nella cartella delle opzioni di sistema e dopo nelle sottocartelle, fino a trovarli"... bah, si vede che il mio SWX è pigro e non lo fa... mi fa sempre un sacco di domande!

Grazie e ciao

dM
Io non conosco AutoCAD e debbo usarlo, arrangiandomi col'F1.
Io non conosco NX3 e debbo usarlo, arrangiandomi col'F1.
Potreste anche voi...giusto ?

Alessandro
 

Allegati

dolfin

Utente Standard
Professione: Consulente PLM
Software: Principali PLM sul mercato
Regione: Italia
#7
Se posso permettermi direi di affrontare la questione dal punto di vista aziendale.
- Quanto tempo è richiesto al progettista per questo tipo di gestione?
- Quanto è importante per l'azienda non perdere dei dati?
- Quanto è difficile ritrovare le informazioni corrette?
- Come si può evitare di generare duplicazioni inutili?
- Quanto l'inrastruttura basata su filesystem mi supporta veramente?
Se riusciamo a dare un peso a questi pochi punti (ce ne sarebbero molti altri) ed a tradurre questo in Euro forse vale la spesa di un sistema PDM che armonizza il tutto e introduce altre aperture aziendali.

Cordialmente.
 
Professione: Faccio gli ascensori
Software: SW2008
Regione: Emilia
#8
Eh sì, osservazione ineccepibile, è proprio quello a cui stavo pensando.

Nella mia testa, però, il PDM deve essere, al pari di SWX, un software che mi dia una certa "sicurezza" di durata e affidabilità e, da quello che mi hanno detto TUTTI i venditori di SWX, PDMworks non è all'altezza... tutti mi hanno consigliato DBworks...

Il secondo punto, forse OT, è che abbiamo un gestionale non mainstream (PANTHERA) che non è e non sarà integrato con SWX (se non con un investimento non giustificabile). Nella mia testa, il PDM dovrebbe essere parte di un workflow di gestione dei processi, di una gestione / condivisione / distribuzione documentale, di una gestione di magazzino e di una pianificazione della produzione...

Mi fermo qui altrimenti ci si addormenta...

m
 
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#9
Eh sì, osservazione ineccepibile, è proprio quello a cui stavo pensando.

Nella mia testa, però, il PDM deve essere, al pari di SWX, un software che mi dia una certa "sicurezza" di durata e affidabilità e, da quello che mi hanno detto TUTTI i venditori di SWX, PDMworks non è all'altezza... tutti mi hanno consigliato DBworks...

Il secondo punto, forse OT, è che abbiamo un gestionale non mainstream (PANTHERA) che non è e non sarà integrato con SWX (se non con un investimento non giustificabile). Nella mia testa, il PDM dovrebbe essere parte di un workflow di gestione dei processi, di una gestione / condivisione / distribuzione documentale, di una gestione di magazzino e di una pianificazione della produzione...

Mi fermo qui altrimenti ci si addormenta...

m
Ciao,
DBWorks fa tutto quello che chiedi.
Tutto è integrabile, basta che sia sotto Windows.

Ti avverto che anche se DBWorks è meglio di tutti i PDM che ci sono in commercio per SolidWorks, non è che una volta acquistato ed installato si fonda con la tua azienda e voilà...tutto bello che a posto.
DBWorks possiede le funzionalità e le potenzialità, ancor più di PDMWorks Enterprise, però deve essere personalizzato con settaggi sia di programma che di Windows e questo non è un lavoro da poco.
Ti faccio due semplici esempi :
- Codifica...DBWorks possiede un ottimo strumento di auto-codifica aziendale.
Deve però essere impostato da voi e questo richiede prima di tutto la conoscenza del programma, quindi almeno un pò di corso e poi una persona che conosca bene la vostra codifica per vagliare e valutare tutte le casistiche.
- Maschera di salvataggio di DBWorks che deve essere impostata da voi in base alle vostre esigenze, quindi come sopra.

Quindi detto questo può sembrare complicato, ma non lo è, si tratta solo di conoscere il programma e dopo si riesce a fare TUTTO con DBWorks.

Faccio solo un esempio di azienda....
La Bosch possiede SolidWorks e DBWorks Enterprise da anni e con tutta la concorrenza sono rimasti con questo....vi assicuro che non c'è meglio di DBWorks...
La SolidWorks ha comprato prima PDMWorks che era un'azienda che lavorava nella porta a fianco della SolidWorks...quindi capite anche la scelta e poi dovevano prendere un PDM più grande...avevano pensato a DBWorks, ma la struttura e la locazione li ha portati da un'altra parte....quindi sapete come la SolidWorks Corp. pensa della MechWorks.
Quelli della MechWorks sono persone squisite...molto preparate....e con un'esperienza nel settore da fare invidia.

Alessandro
 
Professione: Faccio gli ascensori
Software: SW2008
Regione: Emilia
#10
In realtà la domanda che mi faccio è: se la SolidWorks ha sposato PDMworks, quanto tempo passerà prima che DBworks venga fatto fuori (memore delle pratiche monopolistiche già viste in passato da parte di altre software house in altri settori)?

Sai com'è, siamo già rimasti scottati con ME10, non voglio cascarci ancora.

Saluti

m
 
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#11
In realtà la domanda che mi faccio è: se la SolidWorks ha sposato PDMworks, quanto tempo passerà prima che DBworks venga fatto fuori (memore delle pratiche monopolistiche già viste in passato da parte di altre software house in altri settori)?

Sai com'è, siamo già rimasti scottati con ME10, non voglio cascarci ancora.

Saluti

m
Non verrà fatto fuori, altrimenti la SolidWorks non avrebbe inventato il Gold Partner e i Solution Partner.
La SolidWorks Corp. è un'azienda piccola rispetto alle altre aziende CAD e quindi non potrà coprire tutte le necessità come fanno Pro-E, NX e Catià.
Da qui la necessità di appoggiarsi ai Gold pur di poter entrare nelle aziende non solo come CAD ma anche con soluzioni completamente integrate CAM e PDM.
Per toglierti altri dubbi, ti consiglio di vedere le opinioni di PDMWorks Entrerprise rispetto a DBWorks nel forum ufficiale della SolidWorks...

Alessandro
 

dolfin

Utente Standard
Professione: Consulente PLM
Software: Principali PLM sul mercato
Regione: Italia
#13
Giustamente come dice Cubalibre00 non è che una soluzione PDM si installa come un Office, infilo il CD e ... voilà tutto fatto! A prescindere dal prodotto è necessario avere il corretto livello di supporto per realizzare la soluzione aziendale che meglio soddisfa le esisgeze primarie.
La SolidWorks di fatto è un'azienda partecipata da Dassault Systemes che segue un canale di vendita diverso per cui penso anch'io che non verrà cancellata dall'universo a breve. Se il problema è valutare quale PDM scegliere ci sono metodologie che aiutano a farlo; se il problema è avere una soluzione molto snella che, non importa quanto integrata con altre soluzioni aziendali (vedi gestionale), gestica il repository dei dati forse DBWorks è sufficiente.
 

dermatoid

Utente Junior
Professione: Faccio gli ascensori
Software: SW2008
Regione: Emilia
#14
Signori, sono basito... pensavo che la SolidWorks fosse una softwarehouse di *medie* dimensioni, e pure in crescita, ma forse ho fatto male le mie indagini.

Qua nei dintorni tutti stanno passando a SWX da ME10, Autocad, etc. ... mi auguro che non vada a remengo anche lei troppo presto: non sono ancora nemmeno diventato un power-user, come ero di ME10 ;)

mate
 

cubalibre00

Utente Senior
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#15
Signori, sono basito... pensavo che la SolidWorks fosse una softwarehouse di *medie* dimensioni, e pure in crescita, ma forse ho fatto male le mie indagini.

Qua nei dintorni tutti stanno passando a SWX da ME10, Autocad, etc. ... mi auguro che non vada a remengo anche lei troppo presto: non sono ancora nemmeno diventato un power-user, come ero di ME10 ;)

mate
Il tutto è sempre relativo, quando dico piccola, è chiaramente rispetto ad altre.
200 persone, sono tanti per una software house, ma per un'azienda che sviluppa soluzioni CAD non è tanto.
La SolidWorks Corp. è in forte crescita ogni anno....stai tranquillo ed è la miglior soluzione CAD di fascia medio-alta.

Alessandro
 
Ultima modifica:

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#16
Signori, sono basito... pensavo che la SolidWorks fosse una softwarehouse di *medie* dimensioni, e pure in crescita, ma forse ho fatto male le mie indagini.

mate
Il fatto che sia gia' parte di un grande gruppo e che non abbia al suo interno una alternativa (CATIA non e' una alternativa, e' la fascia successiva, piu' alta, un altro segmento di mercato e usa giustamente canali distributivi diversi, piu' "corporate") ti garantisce (o almeno "garantirebbe") prima di tutto che ha le "spalle coperte" da fallimenti da un giorno all'altro, specie perche' e' in giro da un bel po' (le "chiusure dopo acquisizione" sono molto piu' repentine) e non soffre di concorrenza interna (i clienti o potenziali non si "sovrappongono", al massimo affiancano una soluzione midrange (SWX) con una hi-end (CATIA) senza cambiare casa madre, anche se spesso i fornitori sono diversi).

Il fatto che abbia una "pletora" di plugin di terze parti e che ne integri qualcuno e non altri e' semplicemente dettato dalle strategie del momento o magari dalle "occasioni" che capitano (aziende che viaggiano in cattive acque ma il cui prodotto e' "strategico" o che propongono versioni "light" da integrare), ma cio' lo rende aperto piu' di ogni altro ad aggiunte professionali (che SWX stessa non puo' avere perche' non del settore) specializzate e di alto livello. Mentre molti CAD proprietari (vedi Cimatron) hanno tutto proveniente dalla stessa casa madre (dal modellatore, al CAM, al PDM, al mold wizard, al Die Design, al settore scarpe), di sicura compatibilita', ma che se non ti piace "cosi' e'" (anche se spesso sono di ottimo livello), SWX ti permette di scegliere per un singolo settore diversi applicativi, di aziende diverse, con diverse caratteristiche e integrazioni, magari non cosi' ben integrati ma con una buona dose di "indipendenza".

E' come paragonare in campo agricolo a macchine specializzate e trattori portattrezzi: una funzione puo' essere fatta da una sola macchina, singola, maneggevole ma specializzata o da un trattore con i suoi accessori che posso prendere da chi mi pare, magari meno "maneggevole" ma in cui posso scegliere il tipo di attrezzo che ritengo meglio per me.

Sta a me decidere se vale la pena avere un strumento singolo per ogni esigenza o uno piu' versatile e accessoriarlo alla bisogna (ocio che la seconda scelta non e' per forza la migliore o la piu' economica o la piu' pratica... a volte e' meglio un bel CAD con tutto pronto alla bisogna che dover cercare cosa funziona meglio in simbiosi con il mio CAD)

Chi ha mai lavorato in campagna sa cosa voglio dire...:D