• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Disegnare con SpaceClaim

Professione: Ingegnere presso Overcam
Software: SpaceClaim SMO+ version e LogiTRACE
Regione: Piemonte
#81
Crea un disegno in SW, o un'immagine o un modello vero e proprio, e poi dimmi cosa vorresti modificare
 
Professione: piegatore e disegnatore notturno...
Software: Solidworks 2012 sp5
Regione: Toscana
#82
Crea un disegno in SW, o un'immagine o un modello vero e proprio, e poi dimmi cosa vorresti modificare
Ti mando il link...

http://www.mediafire.com/view/x2svf31k7juept3/Assieme_barbecue

In questo assieme io sono partito dal poteriore e poi via via a cascata con gli altri particolari che sono tutti correlati. Adesso se io vario un raggio o una posizione mi si varia in automatico tutto l'assieme. A parte questo questo, con quale sistema si parte per creare e, soprattutto modificare, un assieme del genere con Sc? Non so se mi sono spiegato, nel caso chiedimi....Grazie anticipatamente.
 
Professione: Ingegnere presso Overcam
Software: SpaceClaim SMO+ version e LogiTRACE
Regione: Piemonte
#84
Si, ho analizzato il disegno, ma mi manca il tempo per fare un video per il momento. Intanto rispondo verbalmente.
Purtroppo quando si parla di curve primitive e associazioni un feature based si comporta meglio, viceversa se questo modello fosse fatto con Inventor e lo importassi con SolidWorks da STEP mi sa che dovresti rifare quasi tutto. Invece con SC posso modificare molto con pochi passi.

Modifica modifiche.jpg

Modifica d'altezza - Semplicissimo (5 secondi)
Modifica posizione del supporto (parte piegata interna) e del relativo foro - Semplice (1 minutoi)
Modifica della profondità (distanza tra le parti curve) - Semplicissimo (5 secondi)
Modifica del raggio della curva, riposizionamento e intersezione con le altre parti - Medio (2 minuti)
 

Allegati

Professione: piegatore e disegnatore notturno...
Software: Solidworks 2012 sp5
Regione: Toscana
#85
Si, ho analizzato il disegno, ma mi manca il tempo per fare un video per il momento. Intanto rispondo verbalmente.
Purtroppo quando si parla di curve primitive e associazioni un feature based si comporta meglio, viceversa se questo modello fosse fatto con Inventor e lo importassi con SolidWorks da STEP mi sa che dovresti rifare quasi tutto. Invece con SC posso modificare molto con pochi passi.

Modifica View attachment 40734

Modifica d'altezza - Semplicissimo (5 secondi)
Modifica posizione del supporto (parte piegata interna) e del relativo foro - Semplice (1 minutoi)
Modifica della profondità (distanza tra le parti curve) - Semplicissimo (5 secondi)
Modifica del raggio della curva, riposizionamento e intersezione con le altre parti - Medio (2 minuti)
Ciao Andrea, scusa se ho scritto ancora, ma non ti avevo più sentito! Mi fa piacere che tu "non abbia tempo", perchè significa che hai da lavorare! .....che dire, sono ancora più curioso di confrontare il video e paragonarlo col metodo di lavoro che ho usato con SW.
Tranquillo, non ho fretta. Ci sentiamo prossimamente e buon lavoro.
Marco
 
Professione: piegatore e disegnatore notturno...
Software: Solidworks 2012 sp5
Regione: Toscana
#88
Ma il video lo vorresti sulla creazione o la modifica?
Salve Andrea, mi attacco a questa vecchia discussione per evitare di aprirne un'altra.... Le volevo chiedere la differenza tra un suo vecchio video (chiesto da me) https://www.youtube.com/watch?v=eCm2vYsHTxc e quest'altro che ho trovato per caso ieri https://www.youtube.com/watch?v=G9HwVZ6PTX8
In quest'ultimo Il sistema di costruzione si avvicina molto a quello di Solidworks (che uso di tanto in tanto), mentre quello del portoncino è creato in maniera differente.... Come mai queste differenze? Cosa cambia? Grazie, Marco.
 
Professione: Ingegnere presso Overcam
Software: SpaceClaim SMO+ version e LogiTRACE
Regione: Piemonte
#89
Ciao Marco (ci davamo del tu!),
la differenza è che il "prepare beam" è una funzione di preparazione al FEM, calcolo strutturale, cioè vedi i profilati (neanche raccordati tra loro) ma non sono dei solidi; nel video che ho fatto invece ho creato i modelli solidi.
Ad oggi c'è un plugin che si chiama weldments che permette di fare quello che fa SolidWorks (forse usa lo stesso componente), a pratire da uno schizzo (che puoi anche modificare successivamente) crea dei profilati raccordati (tagliati/incastrati) a partire da una banca dati. Poi ti estrapola la BOM (distinta base) con lunghezze e angoli.
 
Professione: piegatore e disegnatore notturno...
Software: Solidworks 2012 sp5
Regione: Toscana
#90
Ciao Marco (ci davamo del tu!),
la differenza è che il "prepare beam" è una funzione di preparazione al FEM, calcolo strutturale, cioè vedi i profilati (neanche raccordati tra loro) ma non sono dei solidi; nel video che ho fatto invece ho creato i modelli solidi.
Ad oggi c'è un plugin che si chiama weldments che permette di fare quello che fa SolidWorks (forse usa lo stesso componente), a pratire da uno schizzo (che puoi anche modificare successivamente) crea dei profilati raccordati (tagliati/incastrati) a partire da una banca dati. Poi ti estrapola la BOM (distinta base) con lunghezze e angoli.
Esatto, come solidworks! Ma con la tua soluzine si può estrapolare anche una tabella dei tagli e lunghezze, oppure bisogna creare una serie di cartigli singoli dei vari componenti? Grazie.
 
Professione: Ingegnere presso Overcam
Software: SpaceClaim SMO+ version e LogiTRACE
Regione: Piemonte
#91
Con la mia soluzione i componenti sono genericamente dei solidi, il programma può automaticamente creare una distinta base dei componenti con le 3 dimensioni X,Y,Z ma non degli angoli, che si possono aggiungere inserendo una colonna in più.
 

Xythras

Utente Junior
Professione: Studente
Software: FLUENT
Regione: Toscana
#92
Scusate l'intromissione, ma nelle ultime release SpaceClaim è diventato il modellatore di Ansys?
 
Professione: Ingegnere presso Overcam
Software: SpaceClaim SMO+ version e LogiTRACE
Regione: Piemonte
#93
Si, è stato acquisito da Ansys ed è usato dal FEM per preparare i modelli importati/creati
 

fabiovello

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Visi - Cocreate - Solid Edge v20 & ST - OSM - SolidWorks 2016 - Inventor
Regione: Piemonte
#94
Ciao a tutti e ciao ad Andrea, ho letto tutta la discussione è vorrei anche io approfittare della tua conoscenza..

Fino ad oggi ho utilizzato una buona varietà di cad dal 2d al 3d da cadkey 2d a swx se inventor cocreate e attualmente visi, adoro il direct modeling ma alcuni cad tipo il visi, che per altro è in primis un cam, sono una zappa sui piedi quando si inizia a parlare di modifica, messa in tavola, distinte, serie di particolari nello stesso assieme, forzature, filetti, tubazioni, cinematismi, commerciali e particolari comuni su piú assiemi, come si comporta sc in queste situazioni?

Con cad come swx fai di tutto e di più ma nel mio lavoro in cui realizziamo prototipi, magari uno stesso gruppo viene riutilizzato più volte come base di partenza ed adattato all'esigenza del momento o solo per inserirlo in un layout...

Forse ho esagerato ma attualmente con il sistema che stiamo usando perdiamo la produttività del direct modeling in fase di gestione tavole soprattutto perché se mi capita una piccola modifica perdo tutto sulla tavola... Non parliamo poi della suddivisione del progetto in gruppi, non ho mai un assieme aggiornato perché i mie gruppi, gestiti anche da progettisti diversi non comunicano e aggiornano un assieme....

Help me!!!

Grazie in anticipo!!
 
Professione: Ingegnere presso Overcam
Software: SpaceClaim SMO+ version e LogiTRACE
Regione: Piemonte
#95
Ciao Fabio,
non è semplicissimo risponderti perché dovrei vedere nello specifico i problemi che hanno gli altri software sui tuoi modelli, però provo ad immaginare quali siano (e magari approfondiremo dopo).

MODIFICHE: Le modifiche su un modellatore diretto sono "artigianali", molto libere e potenti, si è in grado di fare modifiche disegnando, trascinando, ruotando. Le difficoltà principali avvengono quando ci sono delle superfici che non rientrano tra cilindri e piani (ad esempio spline o superfici di raccordo). Un CAD tradizionale ha il vantaggio che se progetti bene modificando lo schizzo iniziale tutto viene modificato... per creare il modello però ci metti il triplo del tempo e perdersi tra i vincoli è facile.
In CAD di modellazione diretta invece è semplice creare e apportare modifiche come: allunga, modifica raggio, sposta...

MESSA IN TAVOLA: è sempre collegata al modello 3D o all'assemblaggio, non perdi niente con una modifica (a meno che non quoti una faccia e poi la elimini!). Secondo me funziona molto bene, così come la distinta (BOM) è sempre collegata all'assemblaggio e si autoaggiorna.

SERIE: Esistono serie di forme (es. fori e protusioni all'interno di un pezzo) e serie di parti. Funzionano bene secondo me.

FILETTI: sono simulati, non appesantiscono il disegno, ma non sono "reali", sono solo un'immagine avvolta su viti e fori. Nella messa in tavola diventano note di filettatura.

TUBAZIONI: Non so cosa intendi, però puoi creare gli sviluppi di tubi e raccordi (raccordi particolari grazie al plugin SMO+). Se intendi invece profilati tagliati si possono creare manualmente (per estrusione), far correre lungo uno schizzo (vedi video di cui parlava marco) o usare Weldments (il plugin simile o uguale a quello che c'è in solidworks).

FORZATURE ???

CINEMATISMI: Si possono vincolare più parti e vederne il movimento. C'è anche un plugin che serve a fare video o programmare cicli di movimento: http://www.ar-cad.com/sc-motion/index.html

COMMERCIALI: Si usano i cataloghi WEB TRACEPART e CADENAS, si possono scaricare i modelli gratuitamente e salvare sul proprio PC

COMPONENTI: Un assemblaggio può funzionare come sui CAD TRADIZIONALI (file assembalggio + file particolari), oppure in modo diverso avere un solo FILE che contiene tutti i particolari assemblati (come uno STEP), oppure ancora in modo misto con un file che contiene alcuni particolari assemblati e il link ad altri componenti richiamati esternamente (usati su altri assemblaggi).

Secondo me Fabio la cosa migliore che potremmo fare è fartelo provare, e se vuoi ti consiglio prima di vederlo attraverso una dimostrazione live, posso mostrarti "cosa succede se..." rispondendo alle tue domande (ad esempio cosa succede se aggiorni un particolare sugli altri assemblaggi che lo contengono).
Trovi i miei riferimenti in firma.
 

fabiovello

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Visi - Cocreate - Solid Edge v20 & ST - OSM - SolidWorks 2016 - Inventor
Regione: Piemonte
#96
Ciao Fabio,
non è semplicissimo risponderti perché dovrei vedere nello specifico i problemi che hanno gli altri software sui tuoi modelli, però provo ad immaginare quali siano (e magari approfondiremo dopo).

MODIFICHE: Le modifiche su un modellatore diretto sono "artigianali", molto libere e potenti, si è in grado di fare modifiche disegnando, trascinando, ruotando. Le difficoltà principali avvengono quando ci sono delle superfici che non rientrano tra cilindri e piani (ad esempio spline o superfici di raccordo). Un CAD tradizionale ha il vantaggio che se progetti bene modificando lo schizzo iniziale tutto viene modificato... per creare il modello però ci metti il triplo del tempo e perdersi tra i vincoli è facile.
In CAD di modellazione diretta invece è semplice creare e apportare modifiche come: allunga, modifica raggio, sposta...

MESSA IN TAVOLA: è sempre collegata al modello 3D o all'assemblaggio, non perdi niente con una modifica (a meno che non quoti una faccia e poi la elimini!). Secondo me funziona molto bene, così come la distinta (BOM) è sempre collegata all'assemblaggio e si autoaggiorna.

SERIE: Esistono serie di forme (es. fori e protusioni all'interno di un pezzo) e serie di parti. Funzionano bene secondo me.

FILETTI: sono simulati, non appesantiscono il disegno, ma non sono "reali", sono solo un'immagine avvolta su viti e fori. Nella messa in tavola diventano note di filettatura.

TUBAZIONI: Non so cosa intendi, però puoi creare gli sviluppi di tubi e raccordi (raccordi particolari grazie al plugin SMO+). Se intendi invece profilati tagliati si possono creare manualmente (per estrusione), far correre lungo uno schizzo (vedi video di cui parlava marco) o usare Weldments (il plugin simile o uguale a quello che c'è in solidworks).

FORZATURE ??? --> FORATURA

CINEMATISMI: Si possono vincolare più parti e vederne il movimento. C'è anche un plugin che serve a fare video o programmare cicli di movimento: http://www.ar-cad.com/sc-motion/index.html

COMMERCIALI: Si usano i cataloghi WEB TRACEPART e CADENAS, si possono scaricare i modelli gratuitamente e salvare sul proprio PC

COMPONENTI: Un assemblaggio può funzionare come sui CAD TRADIZIONALI (file assembalggio + file particolari), oppure in modo diverso avere un solo FILE che contiene tutti i particolari assemblati (come uno STEP), oppure ancora in modo misto con un file che contiene alcuni particolari assemblati e il link ad altri componenti richiamati esternamente (usati su altri assemblaggi).

Secondo me Fabio la cosa migliore che potremmo fare è fartelo provare, e se vuoi ti consiglio prima di vederlo attraverso una dimostrazione live, posso mostrarti "cosa succede se..." rispondendo alle tue domande (ad esempio cosa succede se aggiorni un particolare sugli altri assemblaggi che lo contengono).
Trovi i miei riferimenti in firma.

SERIE--> in assieme se genero una serie di particolari come ad esempio i rulli di un trasporto e ad un certo punto decido di aggiungere una lavorazione o modificare il diametro, cosa succede al resto della serie? devo cancellarla per rifarla o si auto aggiorna? o forse potrei creare il file esterno richiamato? e se devo modificare il passo di tutti o di alcuni componenti? o Saltarne qualcuno?

FORZATURE ??? --> FORATURA si possono gestire diverse tipologie di filettature tipo gas, metrico , pollice?

TUBAZIONI --> a volte mi capita di creare percorsi dima in 3 assi mantenendo costanti le pareti del percorso, ti allego uno step

si sto valutando se provare una demo o fare una presentazione in azienda, ma vorrei arrivare davanti al Titolare con una situazione ben chiara ed eventualmente già scremare il cad.

se mi viene in mente altro ti scrivo

tu conosci il VISI?

potresti indicarmi video che mi aiutino a risolvere i dubbi?

View attachment 5169_00.rar

Grazie
 
Professione: Ingegnere presso Overcam
Software: SpaceClaim SMO+ version e LogiTRACE
Regione: Piemonte
#97
SERIE--> in assieme se genero una serie di particolari come ad esempio i rulli di un trasporto e ad un certo punto decido di aggiungere una lavorazione o modificare il diametro, cosa succede al resto della serie? devo cancellarla per rifarla o si auto aggiorna? o forse potrei creare il file esterno richiamato? e se devo modificare il passo di tutti o di alcuni componenti? o Saltarne qualcuno?
Gli elementi in serie sono tutti collegati tra loro, come copia di un particolare. Modificandone uno si modificano tutti (sia che siano fori che se sono componenti), ma si possono rendere anche indipendenti quando non serve più che siano uno copia dell'altro.
Quindi direi che si autoaggiornano ad ogni modifica. La serie può essere come detto di forme, componenti interni o file esterni
Dopo aver creato una serie posso modificare successivamente 3 cose (modifico un parametro, vincolo un altro e viene calcolato il 3°): numero, distanza totale, passo. Se vuoi saltare qualche componente sicuramente lo puoi cancellare (non so cosa succede poi tentando di modificare il numero o il passo...)... da provare!

FORZATURE ??? --> FORATURA si possono gestire diverse tipologie di filettature tipo gas, metrico , pollice?
Si, ci sono le varie serie di filettature, c'è una tabella XML con le diverse (e numerose) serie, ma si possono creare altre filettature (non sono però geometrie vere e proprie, ma indicazioni grafiche e note in messa in tavola)

TUBAZIONI --> a volte mi capita di creare percorsi dima in 3 assi mantenendo costanti le pareti del percorso, ti allego uno step
Si, si possono creare dei tubolari che seguono la tua dima (con "trascina" indicando la curva da seguire). Nel progetto che mi hai mandato c'è anche qualche raccordo, quelli bisognerebbe modificarli dopo. Altro problema modificando sostanzialmente la dima dovrei ripetere la creazione (alcune modifiche non potrei farle) una volta creato il tubolare non c'è una connessione tra tubo e schizzo (a meno che con certi tipi di profilati non si utilizzi weldments, il plugin di cui parlavo sopra).

si sto valutando se provare una demo o fare una presentazione in azienda, ma vorrei arrivare davanti al Titolare con una situazione ben chiara ed eventualmente già scremare il cad.
si, ti consiglio entrambe. Tieni presente che si può fare una presentazione online poco impegnativa... telefono più desktop remoto, senza venire in azienda.

Per fama, sarebbe interessante vederlo e vedere come si comporta nei casi da te indicati.
potresti indicarmi video che mi aiutino a risolvere i dubbi?
se serve potrei crearti appena ho un attimo un breve video di 2 minuti in cui creo un tubo da uno schizzo
Poi creo un assieme lo quoto, lo modifico, inserisco componenti da una libreria e creo una serie.
 

fabiovello

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Visi - Cocreate - Solid Edge v20 & ST - OSM - SolidWorks 2016 - Inventor
Regione: Piemonte
#98
Ti chiedo ancora una cosa, modello 3d e sua messa i tavola solo legati e tra di loro in diretto accesso? Se toccò un componente posso passare direttamente alla sua tavola 2d? E dal duo 2d al 3d? Il comando specchia eseguito su di un componente, genera un nuovo particolare legato al padre oppure no?
 
Professione: Ingegnere presso Overcam
Software: SpaceClaim SMO+ version e LogiTRACE
Regione: Piemonte
#99
Ti chiedo ancora una cosa, modello 3d e sua messa i tavola solo legati e tra di loro in diretto accesso? Se toccò un componente posso passare direttamente alla sua tavola 2d? E dal duo 2d al 3d? Il comando specchia eseguito su di un componente, genera un nuovo particolare legato al padre oppure no?
Si, il 3D e la sua messa in tavola sono sempre connessi, posso modificare un foro dalla tavola e vedere la modifica sul 3D e viceversa. La tavola 2D può essere generata automaticamente (a meno delle quote) ed essere salvata all'interno di un componente o un assemblaggio e posso passo passare da uno all'altro perché sono 2 schede interconnesse.
Il comando specchia crea un componente specchiato legato al padre, modificando uno si modifica l'altro.
 

fabiovello

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Visi - Cocreate - Solid Edge v20 & ST - OSM - SolidWorks 2016 - Inventor
Regione: Piemonte
Ovvio che poi un cad lo si deve utilizzare 8/10 ore al giorno per capire potenzialità e limiti però mi chiedo, visto le potenzialità si SC, perché la maggior parte delle aziende si vincola a vincoli e parametrici che non vengono mai utilizzati come tali?

Vorrei ancora sapere una cosa, c'è la possibilità di salvare in dwg con relativi stili autocad magari definiti da un cliente?


Questo cad che diffusione ha e dove trova maggiori utilizzo? Mi dicono per lo sviluppo lamiera, però lo trovo molto versatile...