• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Differenze tra 2 assi e 1/2 e 3 assi

bafio

Utente Junior
Professione: Uff Tecnico
Software: NX7.5
Regione: PG
#1
Buongiorno,
premetto che non sono un "cammista" e non stò qui a dilungarmi nel perchè mi interessa la questione; (sono semplicemnte incuriosito).

Nel forum CAM ho trovato più discussioni che parlano di fresatrici a 2 assi e mezzo, 3 assi e addirittura 5 assi.

Ora penso che i 3 assi siano i classici X,Y,Z e i 5 assi siano macchine ancora più performanti con l'inseguimento automatico del profilo. Ma i 2 assi e mezzo cosa diavolo sono?

Grazie in anticipo all'anima pia che mi toglie il sassolino dalla scarpa...
 

Er Presidente

Moderatore
Staff Forum
Professione: Moderatore
Software: ND
Regione: Italia
#2
Tipo una scontornatrice con la possibilità di "alzare" l'asse Z.
Si lavora sempre su due assi (X e Y) e si cambia solo il riferimento cambiando lo zero dell'asse Z, e' un trucco, ma funziona.
:smile:
 

vmirko

Utente Standard
Professione: legnamè
Software: alphacam
Regione: MB
#3
Spero di non dire una cavolata,
al limite qualcuno che ne sa più di me mi correggerà.

Più che di macchine si potrebbe parlare di lavorazioni,
dove con 2 assi e 1\2 s'intende lavorazioni di fresatura classica,tasche,spianature ecc.
l'asse z arriva in quota e poi si lavora con l'asse x e y.

Lavorazioni a 3 assi magari anche interpolati per fare particolari forme tridimensionali complesse
e poi si può andare ancora avanti con i 4 assi e 5 assi e anche di più.

E' sicuramente un discorso ampio ma comunque molto interessante vista la varietà di configurazioni possibili.
 
Professione: Ingegnere
Software: Alcuni, ma non tutti
Regione: Campania
#4
Tipo una scontornatrice con la possibilità di "alzare" l'asse Z.
Si lavora sempre su due assi (X e Y) e si cambia solo il riferimento cambiando lo zero dell'asse Z, e' un trucco, ma funziona.
:smile:
Quoto.
Il numero di assi equivale al numero di gradi di mobilità della macchina, che nella stragrande maggioranza dei casi coincide anche con il numero di gradi di libertà.
Quindi:

3 assi: hai X, Y e Z, ma il mandrino non può eseguire rotazioni intorno a nessun asse (tranne quello di lavoro, ovviamente)

2+1/2 assi: Sono tre assi, ma il terzo asse non è interpolato con gli altri due, quindi non consente lavorazioni contemporanee sui tre assi. Questo è il motivo per cui il terzo non ha la dignità di un asse intero, ma solo metà. In pratica, scelta una quota, puoi fare una qualsivoglia lavorazione nel piano XY perché gli assi X e Y sono interpolato. Se vuoi fare una lavorazione nel piano XZ o YZ non puoi farla, perché l'asse Z non è interpolato né con X né con Y.

5 assi: La macchina ha tutti i gradi di libertà nello spazio (beh, il sesto asse non è interpolato, ma è l'asse di lavoro del mandrino, quindi non servirebbe a niente) quindi può fare una qualsivoglia lavorazione, incluse lavorazioni di sottosquadri.
 
Professione: Ingegnere
Software: Alcuni, ma non tutti
Regione: Campania
#5
per completezza di informazione, i robot ad esempio hanno sei assi, perché anche l'ultimo è interpolato. Infatti per compiti di manipolazione servono tutti i sei gradi di libertà nello spazio.

Alcune strutture di robot, ad esempio alcuni manipolatori planari, come gli SCARA ma con più bracci, hanno molti gradi di mobilità senza l'aggiunta di gradi di libertà. Questo perché più di tre assi paralleli non aggiungono gradi di libertà, ma possono ad esempio essere utilizzati per infilarsi in spazi angusti.
In questi casi si parla di ridondanza intrinseca...ma questa è un'altra storia
 

bafio

Utente Junior
Professione: Uff Tecnico
Software: NX7.5
Regione: PG
#6
Quoto.

Se vuoi fare una lavorazione nel piano XZ o YZ non puoi farla, perché l'asse Z non è interpolato né con X né con Y.
La frase quotata è quella che finora mi ha maggiormente chiarito le idee.
Ora però ipotizzando di avere una fresatrice a 3 assi, le lavorazioni sui piani XZ o YZ vanno fatte con frese particolari? Non avendo un CAM 3D sottomano (lavoriamo sul taglio quindi solo 2D), ho l'impressione che lavorazioni del genere lascino tracce grossolane se non effettuate con attrezzature "particolari"
 

bulinorotto

Utente Standard
Professione: tecnico cad cam
Software: ug powermill pshape fcam
Regione: lombardia
#7
per due assi si intedono le lavorazioni nelle quali si muovono due assi ed il terzo è posizionato ad una quota fissa(contornatura di una cava) in ogni caso le lavorazioni paralelle ai piani g17 g18 g19

Per tre assi si intende una lavorazione in cui si muovono tutti e tre gli assi (copiatura a 45 gradi))
ciao