Demo in azienda di ST2, a cosa devo stare attento?

radio

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettista (credevo...)
Software: Solid Edge ST7
Regione: Lombardia
#1
Per domani pomeriggio è programmata quì in azienda una demo di SE ST2
Per noi che siamo fermi alla 18 le differenze saranno molte e spero di coglierle e capirle tutte.
Dal momento che usiamo prevalentemente l’ambiente lamiera, ho chiesto che la demo sia focalizzata in tale ambito.
Ora chiedo a chi usa già la nuova release, devo prestare attenzione a qualche cosa in particolare?
Cosa vi ha soddisfatto di più e cosa di meno della ST2 (a parte l’interfaccia…)?
C’è qualche domanda “d’obbligo” da rivolgere ai signori Zimenz?
C’è qualche cosa che qualcuno di voi vorrebbe sapere (così chiedo poi vi relaziono)?
Varie ed eventuali?

Grazie a tutti e ciao.
 

Marco74

Utente Senior
Professione: Sviluppo lamiera per taglio laser, piegatura e assemblaggio
Software: Solid Edge ST9 - Autocad Mechanical 2017- Lantek
Regione: Veneto - Emilia
#2
Io la uso per fare lamiera, sicuramente l'ambiente classico è stato migliorato ma nulla di stupefacente a parte sviluppare anche flange di loft deformate, l'ambiente sincrono non ha ancora la parte delle loft, per ora io non me la sento di passare alla parte sincrona, troppo delicata, ma ottima se devi recuperare disegni da altri 3d (naturalmente se fatti con tutti i crismi della lamiera). Per il resto assiemi, parti e draft molte novità, o sfumature che mancavano da edizioni precedenti.
 

vespa_83

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: Solid Edge
Regione: Romagna
#3
Stai attento a cosa è compreso (Moduli e opzioni) in una licenza Classic (completa) e Foundation (la più usata credo).

Ti diranno che si risparmia tempo con la Syncronius Tecnology, MA ciò accade se uno sa usare bene il programma ST e lavora con tutto pezzi nuovi (parti e assiemi) o con importazioni (ma capita in ambienti di fonderia).

La conversione dei 3D dal tipo Tradizione a Sincrono è possibile ma è irreversibile;
nella conversione non vengono tenute in considerazione le quote guida e non si capisce bene cosa succede alle relazioni, quindi va tutto ridefinito:

Potrebbe essere interessante vedere e valutare quanto tempo 'si perde' per ridare Relazioni e Quote su una parte un po' complicata per capire in caso di una revisione importante del pezzo che strada conviene prendere (importare il pezzo e ridefinirlo, Rifarlo da zero, cosa succede al draft, mantenere l'Ambiente Tradizionale).

Purtroppo questi 'esperimenti' non li ha riportati nessuno sul forum, anzi al mio sondaggio di settembre è risultato che tanti (anzi, praticamente tutti) usano l'ambiente classico e in caso di revisione nessuno si azzarda a convertire il 3D che non rischiare di perder tempo.

GV
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#5
Dalla V19 in poi non esistono piu' le chiavi hardware per le licenze node-locked. Se andate spesso in giro con portatili o simili fatevi chiarire bene questo aspetto. ci sono le c.d. "home licenses" fatte apposta per questi usi, ma per gli utenti non americano e' molto difficile farsele dare, io l'ho chiesta al mio rivenditore ma non mi ha nemmeno risposto (stara' studiando il caso?).

La ST3 sara' l'ultima release a supportare WinXp, poi diventera' obbligatorio Win7 o Vista.

Alcuni applicativi non funzionano a 64 bit: vedi bene, nel caso andiate sui 64 bit, se fra questi ce ne sono che vi interessano.

A leggere il forum americano, modelli complessi fatti con le "Live Rules" si incartano spesso e volentieri, nel senso che e' abbastanza facile far andare in conflitto questo tipo di vincoli, con la conseguenza che le modifiche risultano impossibili, se non sospendendo le live rules stesse. Inoltre, sempre su modelli complessi, queste live rules rendono i modelli molto pesanti da gestire per la CPU.
Infine, le modalita' di lavoro del tipo "inserisci copia parte" o comunque i collegamenti fra parte non sono ancora supportate nella ST, per cui in quei casi devi lavorare in modo tradizionale.
Queste cose non le ho viste di persona ma le ho lette sul forum americano.
 

Be_on_edge

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
#6
Potresti chiedere se e quando avranno intenzione di unificare gli ambienti tradizionale\sincrono come già è in NX.

Ciao
 

radio

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettista (credevo...)
Software: Solid Edge ST7
Regione: Lombardia
#7
Per Marco74: OK, allora, ambiente lamiera sincrono non completo, mancano alcuni comandi; mi farò spiegare quali e mi farò spiegare bene i vantaggi dell’ambiente sincrono per la lamiera.

Per Ragazzini: Vero, devo vedere bene le varie licenze cosa comprendono, ma ho già intravisto la fregatura (per noi): usiamo molto e con profitto l’ambiente piping che però, a quanto ho capito, è disponibile solo con la lic. completa completissima (e suppongo costosina costosella).
Si, sarebbe ottimo avere un feedback da parte degli utenti che hanno sperimentato diverse modalità per fare la stessa cosa!

Per Cacciatorino:
1: noi abbiamo le chiavi hw e sono una gran cosa: cambi pc, togli la chiave da quello vecchio, la metti in quello nuovo ed hai già migrato la lic., devo vedere bene come dovrei comportarmi in futuro; non vorrei essere costretto, che in caso di sostituzione hw, a rivolgermi a loro (e se sono fuori assistenza?).
2: L’idea sarebbe quella di passare, nel caso facessimo “l’affare”, a win7 64bit, vedrò che controindicazioni ci sono.
3: Se le “live rules” si incasinano e rallentano tutto l’ambaradan dove stà la stravelocità della ST?
4: Azz. “Inserisci copia parte” lo uso parecchio!

Per Be_on_edge: Lo chiedo poi ti faccio sapere la risposta.

Grazie a tutti per il tempo che mi avete dedicato, se vi viene in mente altro, non esitate a scrivere mi raccomando!! :finger:
 

vespa_83

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: Solid Edge
Regione: Romagna
#8
Per Cacciatorino:
1: noi abbiamo le chiavi hw e sono una gran cosa: cambi pc, togli la chiave da quello vecchio, la metti in quello nuovo ed hai già migrato la lic., devo vedere bene come dovrei comportarmi in futuro; non vorrei essere costretto, che in caso di sostituzione hw, a rivolgermi a loro (e se sono fuori assistenza?).
Esatto: sarebbe meglio non cambiare l'harddisk: la mia assistenza anno scorso mi ha detto che la licenza uno se la genera da solo dal sito ugs quante volte vuole dando il Sold-id e il numero di serie dell'harddisk. MA se non sei sotto contratto di manutenzione non puoi accere al sito e sei fregato.

Noi (x altri motivi) siamo passati alle licenze floatting (fluttuanti) cioè: sul server aziendale c'e un programma che gestisce le licenze e qui risiede il file della licenza (che te lo generi come sopra). SolidEdge lo installi quante volte ti pare e dove ti pare, all'avvio viene verificato con il server (in rete) quanti PC stanno usano Solid Edge quindi S.E. parte oppure ti avvisa che altri stanno già sfruttando le licenze, in più c'è un servizio detto Borrow che prenota la licenza per xx giorni, se hai il portatile e/o devi staccarti dalla rete.

costano un po' di più, e rimane il rischio che se devi cambiare l'HD del server devi rifare il contratto di assistenza per richiedere la nuova licenza, ma non sono sicuro.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#9
Esatto: sarebbe meglio non cambiare l'harddisk: la mia assistenza anno scorso mi ha detto che la licenza uno se la genera da solo dal sito ugs quante volte vuole dando il Sold-id e il numero di serie dell'harddisk. MA se non sei sotto contratto di manutenzione non puoi accere al sito e sei fregato.
E' uno dei motivi per cui quelli di Siemens andrebbero scudisciati sulla pubblica piazza.

Comunque esistono vari software che permetteono di cambiare il "volumeid" dell'unita' disco, per esempio volumeid.exe che si scarica da sysinternal. Per cui prima di formattare uno si segna il codice e poi a formattazione avvenuta lo rimetti come era prima. Funziona benissimo su xp a 32 bit, sarabbe da vedere se va anche su sistemi a 64 bit (le vecchie versioni no di sicuro, non so se e' stato aggiornato ultimamente).
 

radio

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettista (credevo...)
Software: Solid Edge ST7
Regione: Lombardia
#13
Mi hanno detto che quello lo posso tenere (è in ecopelle), però il rettangolino di plastica con la striscia scura che c'era dentro se lo sono fatti prestare, ma me lo riportano domani ancora tutto intero! :36_1_5:
 

Tequila

Utente Senior
Professione: teorico del paleocontatto
Software: Solid Edge ST7, scarabocchi su carta
Regione: Veneto (PD)
#14
fatti spiegare bene il discorso del canone di mantenimento del software, perchè fanno sembrare che regalino le licenze e poi per mantenere l'assistenza si devono vendere organi al mercato nero!!!

Tra l'altro fatti spiegare bene se per rientrare in assistenza dalla 18 alla st2 devi pagare anche le versioni 19-20-st1 come tempo fa si parlava.

Per quanto riguarda il cad in se va benino (crash e bug a parte come tutti i programmi), ci sono migliorie anche se il grosso della torta riguarda l'ambiente sincrono e nel classico ci sono poche novità.

Io le lamiere le uso poco, e quel poco è abbastanza semplice (carters vari). Ho visto la demo della st2 sulle lamiere sincrone e si possono fare parecchie cose interessanti, ma come tutte le demo sono studiate a tavolino per cui sembra che il cad faccia i miracoli.

Se avete qualche particolare incasinato che trovate difficoltà nel modellare fatevelo riprodurre nella demo per vedere le reali potenzialità.
ciao
 

radio

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettista (credevo...)
Software: Solid Edge ST7
Regione: Lombardia
#15
Non ho ancora finito di "elaborare" le informazioni acquisite ieri, ma nel frattempo vi vorrei chiedere un paio di cosette:
1- In una parte sheet metal (sincrona) non è possibile modificare il raggio di piega, nè modificandolo manualmente nè scegliendone una dalle lamiere già salvate; ieri non c'è stato verso di cambiarlo, possibile??
2- In una parte sheet metal (sincrona) non è possibile realizzare uno scarico longitudinale nella mezzeria della piega (v.allegato), vi risulta?

Potresti chiedere se e quando avranno intenzione di unificare gli ambienti tradizionale\sincrono come già è in NX.

Ciao
Mi hanno detto che dalla ST3 gli ambienti saranno unificati come nella NX.

Per ora basta così, ora riordino appunti e pensieri e poi tornerò a rompervi con altre questioni.

Ciao a tutti.
 

Allegati

Marco74

Utente Senior
Professione: Sviluppo lamiera per taglio laser, piegatura e assemblaggio
Software: Solid Edge ST9 - Autocad Mechanical 2017- Lantek
Regione: Veneto - Emilia
#16
Non ho ancora finito di "elaborare" le informazioni acquisite ieri, ma nel frattempo vi vorrei chiedere un paio di cosette:
1- In una parte sheet metal (sincrona) non è possibile modificare il raggio di piega, nè modificandolo manualmente nè scegliendone una dalle lamiere già salvate; ieri non c'è stato verso di cambiarlo, possibile??
2- In una parte sheet metal (sincrona) non è possibile realizzare uno scarico longitudinale nella mezzeria della piega (v.allegato), vi risulta?



Mi hanno detto che dalla ST3 gli ambienti saranno unificati come nella NX.

Per ora basta così, ora riordino appunti e pensieri e poi tornerò a rompervi con altre questioni.

Ciao a tutti.
1) Si riesce a cambiare il raggio di piega
2) Usando lo spiega, schizzo e strappa angolo, poi ripiega
 

Tequila

Utente Senior
Professione: teorico del paleocontatto
Software: Solid Edge ST7, scarabocchi su carta
Regione: Veneto (PD)
#17
....Mi hanno detto che dalla ST3 gli ambienti saranno unificati come nella NX...
unificati in che senso? Ti hanno spiegato meglio come? In NX da quel che ricordo si passa da tradizionale a sincrono e viceversa. Sicuramente in fase di modellazione si potrà scegliere se partire in sincrono o tradizionale all'interno dello stesso template.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#18
unificati in che senso? Ti hanno spiegato meglio come? In NX da quel che ricordo si passa da tradizionale a sincrono e viceversa. Sicuramente in fase di modellazione si potrà scegliere se partire in sincrono o tradizionale all'interno dello stesso template.
Da quello che ho capito, nell'albero del modello puoi avere sia lavorazioni sincrone che tradizionali.
 

radio

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettista (credevo...)
Software: Solid Edge ST7
Regione: Lombardia
#19
1) Si riesce a cambiare il raggio di piega
Infatti, mi sembrava strano! L'uomo-demo comunque non ci è riuscito.
P.S. modalità sincrona vero?

2) Usando lo spiega, schizzo e strappa angolo, poi ripiega
Sempre l'uomo-demo mi diceva che in modalità sincrona non è disponinbile il comando spiega e quindi non si può fare...

Riguardo all'unificazione quello che ho capito è che non ci sarà più differenza tra parte trad. e sincrona e quindi non ci saranno più menù dedicati ad un ambito piuttosto che ad un altro; ma potrebbero avermi detto una cavolata o potrei aver inteso male io.
 

Marco74

Utente Senior
Professione: Sviluppo lamiera per taglio laser, piegatura e assemblaggio
Software: Solid Edge ST9 - Autocad Mechanical 2017- Lantek
Regione: Veneto - Emilia
#20
Infatti, mi sembrava strano! L'uomo-demo comunque non ci è riuscito.
P.S. modalità sincrona vero?


Sempre l'uomo-demo mi diceva che in modalità sincrona non è disponinbile il comando spiega e quindi non si può fare...

Riguardo all'unificazione quello che ho capito è che non ci sarà più differenza tra parte trad. e sincrona e quindi non ci saranno più menù dedicati ad un ambito piuttosto che ad un altro; ma potrebbero avermi detto una cavolata o potrei aver inteso male io.
Modalità sincrona per cambiare il raggio di piega basta toccarlo e mettere il nuovo raggio.
Mentre l'uomo-demo ha ragione per quel che riguarda lo spiega ecc.....non l'avevo visto, evidentemente sarà implementato con la flangia di loft in ambiente sincrono.