• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

definizione dello schizzo 2d e 3d?

bemu70

Utente Junior
Professione: impiegato tecnico
Software: solidworks 2015
Regione: friuli
#1
ciao a tutti, per lo schizzo 2d c'è un comando "definizione totale dello schizzo" che a volte risulta molto comodo, volevo sapere se c'era un comando simile anche per definire uno schizzo 3d
grazie a tutti
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#2
ciao a tutti, per lo schizzo 2d c'è un comando "definizione totale dello schizzo" che a volte risulta molto comodo, volevo sapere se c'era un comando simile anche per definire uno schizzo 3d
grazie a tutti
Non c'è... come vedi dal menù delle quote nello schizzo 3d l'opzione è disattvata.
Forse per la tipologia di sketch che faccio , non uso mai nemmeno quella nel 2d, ma penso che averla in 3d porterebbe ad avere una quotatura abbastanza "fantasiosa" quanto a scelta dei riferimenti...
 

bemu70

Utente Junior
Professione: impiegato tecnico
Software: solidworks 2015
Regione: friuli
#3
ciao marcof,in effetti è vero quello che dici riguardo ai riferimenti,mi chiedevo se comunque c'era qualcosa di simile perchè a volte per definire uno schizzo 3d di un tubo con varie pieghe ,non è molto veloce e semplice...
 

sampom

Moderatore SWX, Navale
Staff Forum
Professione: Progettazione/Costruzione macchine e impianti
Software: SolidWorks 2015 SP5/2016 SP2, AutoCAD (poco)
Regione: Piemonte (CN)
#4
No, giustamente nel 3D non c'è.. e quello in 2D spesso risulta più dannoso che utile (per eventuale successiva gestione), non lo uso mai.

Vero è che il 3D "sembra" più ostico da definire (specie quelli molto complessi), ma dopo un po' di pratica ci si arriva. Ti consiglio, dove e quando possibile, di definire le entità singolarmente mano a mano che le tracci; quelle successive troveranno già di partenza un "punto fisso" e si è già quasi a metà dell'opera.

Saluti
Marco:smile:
 

bemu70

Utente Junior
Professione: impiegato tecnico
Software: solidworks 2015
Regione: friuli
#5
Ciao Marco,in effetti questa è un'opzione cui non avevo pensato infatti fino ad ora io tracciavo la geometria dell'asse del tubo dopodichè andavo a definire il tutto ,ma per tubi complessi a volte l'operazione non è proprio semplice
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#6
Capisco che la definizione di uno schizzo complesso non sia troppo veloce, ma se si deve utilizzare uno strumento automatico che, in quanto tale, è per forza "stupido" tanto vale lasciare lo schizzo sottodefinito.
In caso di modifica non sai ad esempio che reazione avrà il tuo tubo alla modifica che vai a fare. Inoltre nel caso di piping, solitamente, lo schizzo va definito nel contesto di un assieme per mantenere dei parametri che non possono essere definiti all'interno del tubo fine a se stesso. Ad esmepio se il tubo deve passare a 100 mm da una parete con un altezza da terra di 300 mm io quoterei proprio i 100 mm dalla parete e i 300 dal pavimento di una muratura modellata precedentemente.
Non ho ben capito se questo è il tuo caso specifico...
 

SolidUser

Utente Senior
Professione: Progettista
Software: SolidWorks 2013 SP1.0
Regione: Veneto
#7
ciao a tutti, per lo schizzo 2d c'è un comando "definizione totale dello schizzo" che a volte risulta molto comodo, volevo sapere se c'era un comando simile anche per definire uno schizzo 3d
grazie a tutti
Oltre alle risposte che hai ricevuto, volevo chiederti se riesci a postare una immagine di ciò che tu ritieni un tubo difficoltoso da produrre.
Sicuramente lo schizzo 3D è UNA delle possibili soluzioni per creare tubi, escludendo chiaramente il piping che richiede una licenza apposita, ma ci possono essere anche altre soluzioni che possono essere utilizzate a seconda dei casi.
 

bemu70

Utente Junior
Professione: impiegato tecnico
Software: solidworks 2015
Regione: friuli
#8
Oltre alle risposte che hai ricevuto, volevo chiederti se riesci a postare una immagine di ciò che tu ritieni un tubo difficoltoso da produrre.
Sicuramente lo schizzo 3D è UNA delle possibili soluzioni per creare tubi, escludendo chiaramente il piping che richiede una licenza apposita, ma ci possono essere anche altre soluzioni che possono essere utilizzate a seconda dei casi.
questo è un esempio di una serpentina in rame di diametro 8 sp0.7
 

Allegati

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#9
questo è un esempio di una serpentina in rame di diametro 8 sp0.7
Definire automaticamente lo sketch 3d di quella serpentina sarebbe IMHO una follia.
Non ho capito se è modellata nel contesto di un assieme, ma in ogni caso io cercerei di definire delle geometrie di riferimento (superfici, sketch 2d e piani) studiate in modo che siano di guida ai principali parametri della tua serpentina e su cui costruire lo sketch 3d in modo che, in questo, ci siano da mettere meno quote e vincoli possibili.
Se quoti e vincoli tutto nel 3d rischi di non capire più "chi comanda cosa."
 

bemu70

Utente Junior
Professione: impiegato tecnico
Software: solidworks 2015
Regione: friuli
#10
Definire automaticamente lo sketch 3d di quella serpentina sarebbe IMHO una follia.
Non ho capito se è modellata nel contesto di un assieme, ma in ogni caso io cercerei di definire delle geometrie di riferimento (superfici, sketch 2d e piani) studiate in modo che siano di guida ai principali parametri della tua serpentina e su cui costruire lo sketch 3d in modo che, in questo, ci siano da mettere meno quote e vincoli possibili.
Se quoti e vincoli tutto nel 3d rischi di non capire più "chi comanda cosa."
la serpentina è un prodotto finito non è legata ad alcun assieme,io normalmente dopo aver tracciato la mezzeria,vado prima ad inserire i piani nello schizzo 3d dando tutte le relazioni possibili,dopodichè quoto gli angoli dei piani ed infine quoto tutti i tratti dritti e l 'estremità del tubo rispetto l'origine in modo da definire lo schizzo
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#11
Se lo schizzo3d ti risulta complesso potresti ottenere lo stesso risultato utilizzando alcuni schizzi e poi per generare il solido puoi utilizzare i saldati o una curva composita da utilizzare come percorso di sweep.
Utilizzando il multicorpo potresti ripetere i giri della serpentina , ammesso che siano uguali come sembra.
 

SolidUser

Utente Senior
Professione: Progettista
Software: SolidWorks 2013 SP1.0
Regione: Veneto
#12
questo è un esempio di una serpentina in rame di diametro 8 sp0.7
La soluzione è fare un rettangolo raggiato delle dimensioni della tua serpentina rettangolare, dopo crei una spirale con il passo della serpentina.
Generi una linea e crei una sweep di superficie che interseca il rettangolo.
Questo ti permette di creare una curva di intersezione che sarebbe la spirale rettangolare.

Comunque questo argomento è già stato trattato e troverai anche degli esempi.
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#13
La soluzione è fare un rettangolo raggiato delle dimensioni della tua serpentina rettangolare, dopo crei una spirale con il passo della serpentina.
Generi una linea e crei una sweep di superficie che interseca il rettangolo.
Questo ti permette di creare una curva di intersezione che sarebbe la spirale rettangolare.

Comunque questo argomento è già stato trattato e troverai anche degli esempi.
Non è così Solid, le serpentine hanno una geometria particolare, derivante dal sistema di produzione.
La salita verso la spira superiore non è costante sui 4 lati ma, è su un solo lato.
In Pro/E c'è un comando specifico che passando per punti o per spigoli di curve 2D genera correttamente la tubazione (settando diametro, spessore e raggi di curvatura).
In SWX non so quale sia la procedura corretta.
 

SolidUser

Utente Senior
Professione: Progettista
Software: SolidWorks 2013 SP1.0
Regione: Veneto
#14
Non è così Solid, le serpentine hanno una geometria particolare, derivante dal sistema di produzione.
La salita verso la spira superiore non è costante sui 4 lati ma, è su un solo lato.
In Pro/E c'è un comando specifico che passando per punti o per spigoli di curve 2D genera correttamente la tubazione (settando diametro, spessore e raggi di curvatura).
In SWX non so quale sia la procedura corretta.
Questo non lo sapevo.
Detto questo, il principio non cambia e sicuramente è ancora più semplice, basta la proiezione della salita su un lato e la parte dritta sull'altro.
Dopodichè una semplice ripetizione per il numero delle spire.
Il succo è comunque lo stesso.
Generi la sagoma come estrusione della sagoma della spire (oblunga, ellissoide, triangolare, fallica, etc..) e poi proietti o generi intersezione con questa sagoma, producendo il tuo percorso strambo.
 

sampom

Moderatore SWX, Navale
Staff Forum
Professione: Progettazione/Costruzione macchine e impianti
Software: SolidWorks 2015 SP5/2016 SP2, AutoCAD (poco)
Regione: Piemonte (CN)
#15
... vero. La spirale non và bene per quel tipo di serpentina. Genera una spline, mentre quella è formata da tratti rettilinei con curve a 90° e 180°. Tali curve devono essere obbligatoriamente degli archi di cerchio, considerando anche la possibilità di costruirla con raccorderia a saldare, per poter quotare lunghezze e raggi ed eventualmente fare distinta.

Certo che con unico schizzo 3D la modellazione è più veloce e con unica funzione... appunto a riuscire a definirlo agevolmente :biggrin:

Saluti
Marco:smile:
 

SolidUser

Utente Senior
Professione: Progettista
Software: SolidWorks 2013 SP1.0
Regione: Veneto
#16
Io di serpentine non me ne intendo, quindi ho solo capito che una parte sale e l'altra sta dritta.
Così deve essere ?
 

Allegati

sampom

Moderatore SWX, Navale
Staff Forum
Professione: Progettazione/Costruzione macchine e impianti
Software: SolidWorks 2015 SP5/2016 SP2, AutoCAD (poco)
Regione: Piemonte (CN)
#17
Io di serpentine non me ne intendo, quindi ho solo capito che una parte sale e l'altra sta dritta.?
C'è poco da intendersene:biggrin:, è una geometria come un'altra alla quale applicare dei "criteri costruttivi", considerando tubi rigidi e rettilinei e delle curve "a raggio" commerciali (pure queste rigide).
Così deve essere ?
Solo da quella vista non si può capire; se il percorso non è una spline e le curve sono dei veri archi di cerchio quotabili, allora sì, potrebbe essere così.

Saluti
Marco
 

sampom

Moderatore SWX, Navale
Staff Forum
Professione: Progettazione/Costruzione macchine e impianti
Software: SolidWorks 2015 SP5/2016 SP2, AutoCAD (poco)
Regione: Piemonte (CN)
#20
... sicuramente da questa immagine si capisce meglio la forma della serpentina
Mi riferivo all'immagine postata da SolidUser; la tua si capiva perfettamente :finger:

E ripeto che la soluzione più veloce è proprio lo schizzo 3D, una volta presa dimestichezza con la "definizione".
E pure meno laborioso di come hai descritto la tua procedura, senza aggiungere nessun piano usando solo i 3 di sistema.
Per unico tubo di rame (come il tuo da quel che ho capito) farai un'unica funzione di sweep e via (a simulare la lavorazione della curvatubi).
Invece per serpentine/tubazioni a saldare lo stesso schizzo lo usi come "traccia" per i membri strutturali.

Saluti
Marco:smile: