dal disegno al modello da fonderia in solidworks

eugeniobene

Utente Junior
Professione: studente
Software: cocreate
Regione: pisa
#1
salve,

per l'esame di tecnologia meccanica devo fare un progetto, e nel progetto che sto facendo con il mio gruppo c'è anche lo studio dellla fusione di un pezzo. per cui bisogna anche progettare il modello per fare la forma nella sabbia.

ho già un po girato su internet e ho visto che solid works permette di fare automaticamente gli angoli di sformo. quindi volevo sapere se c'era anche il modo di aggiungere i soprametalli senza fare estrusioni o rotazioni di un profilo.

grazie mille ;)
 

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#2
ciao
forse se alleghi uno schizzo cercheremo di capire qualcosa in piu'
grazie mille
 

eugeniobene

Utente Junior
Professione: studente
Software: cocreate
Regione: pisa
#3
no scusate sono uno scemo io...basta prendere le quote dello schizzo e dargli un altro valore...che scemo...scusate davvero
 

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#4
no scusate sono uno scemo io...basta prendere le quote dello schizzo e dargli un altro valore...che scemo...scusate davvero
ciao
ehmmmm
forse la cosa e' un attimo più complicata!!!!
se non ci sono anime
se poi ci sono anime allora::::::::::::::
grazie mille
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#5
salve,

per l'esame di tecnologia meccanica devo fare un progetto, e nel progetto che sto facendo con il mio gruppo c'è anche lo studio dellla fusione di un pezzo. per cui bisogna anche progettare il modello per fare la forma nella sabbia.

ho già un po girato su internet e ho visto che solid works permette di fare automaticamente gli angoli di sformo. quindi volevo sapere se c'era anche il modo di aggiungere i soprametalli senza fare estrusioni o rotazioni di un profilo.

grazie mille ;)
Ha ragione shiren, non è così banale. Dipende moltissimo dalla forma del pezzo, se è semplice è una passeggiata, se è complesso troverai qualche difficoltà in più.
Gli sformi non sono automatici, c'è un comando di sformo che va utilizzato in modo opportuno e lo strumento di analisi di sformo che ti mostra il risultato del tuo sformo.
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#6
salve,
per l'esame di tecnologia meccanica devo fare un progetto, e nel progetto che sto facendo con il mio gruppo c'è anche lo studio dellla fusione di un pezzo....
(cut)
...volevo sapere se c'era anche il modo di aggiungere i soprametalli senza fare estrusioni o rotazioni di un profilo.
Se posti il disegno o il modello chi si occupa di fusioni saprà certamente darti una mano senza bisogno di ricorrere alla boccia di cristallo o dirti semplicemente di usare il comando "scala" che a seconda della forma del modello potrebbe non sempre essere la strada migliore.

Anche un "cerca" può aiutarti. Qui ad esempio i primi che ho trovato al volo dove se n'è parlato in vari contesti:
http://www.cad3d.it/forum1/showthread.php?34565-Solidworks-e-i-processi-di-fonderia
http://www.cad3d.it/forum1/showthread.php?8830-Maggiorare-tutte-le-quote-in-percentuale
http://www.cad3d.it/forum1/showthread.php?18578-Pezzo-di-fusione-in-ghisa
http://www.cad3d.it/forum1/showthread.php?20920-Materozze-e-canali-di-colata
http://www.cad3d.it/forum1/showthread.php?10795-COMPONENTE-IN-FUSIONE
 

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#7
Ha ragione shiren, non è così banale. Dipende moltissimo dalla forma del pezzo, se è semplice è una passeggiata, se è complesso troverai qualche difficoltà in più.
Gli sformi non sono automatici, c'è un comando di sformo che va utilizzato in modo opportuno e lo strumento di analisi di sformo che ti mostra il risultato del tuo sformo.
Se posti il disegno o il modello chi si occupa di fusioni saprà certamente darti una mano senza bisogno di ricorrere alla boccia di cristallo o dirti semplicemente di usare il comando "scala" che a seconda della forma del modello potrebbe non sempre essere la strada miglire ]
ciao RE............
ciao Marco............
e' sempre na piacevolezza leggervi
Esiste un prob sformi in tutti i SW
cio' che mi che mi chiedo ormai da anni
e' il perché le varie mother house non investono in ricerca e sviluppo del prodotto
ricordo che più di 10 anni fa c'era un prob con le messe in tavola derivate da modelli matematici
tutto cio che era centrale non andava sezionato (le nervature)
impiegarono qualche anno poi risolsero il prob
quando hai una cava quadrata rettangolare o figurata completa di raggi e controraggi
amerei avere il comando sforma tutta la zona o l'area o una porzione di essa
conoscendo il prob e vivendolo nel quotidiano vedo la cosa un attimo ostica
pero' mi e'capitato che con qualche altro sw dove l'operatore aveva avuto l'accortezza di mettere i raggi con una seguenza
ragionata e non a caso (il primo spigolo che ti capita a tiro) riusciamo ad ottenere gli sformi voluti
mi accorgo che il discorso sarebbe lungo
mi fermo un attimo e vi passo la "pelota"
e' molto probabile che ne sappiate più di me
un abbraccio
grazie mille
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#8
ciao RE............
ciao Marco............
e' sempre na piacevolezza leggervi
Esiste un prob sformi in tutti i SW
(cut)
mi accorgo che il discorso sarebbe lungo
mi fermo un attimo e vi passo la "pelota"
Io mi sono messo in panchina e prudentemente da qui in poi guardo giocare quelli che lo sanno fare :smile:

e' molto probabile che ne sappiate più di me
Parlo per me: manco per il membro :rolleyes:...
Io di sformi e di modelli di fonderia ne so poco più di un tubo. Ho sentito nominare giusto l'uso del fattore di scala (omogeneo o diverso nei tre assi) per i ritiri. Gli sformi in SWX li avrò usati una decina di volte e non per l'uso per cui sono nati.
Le uniche problematiche sugli sformi che ho gestito nel campo degli stampi sono state quelle relative all'estrazione di budini, creme caramel, e torte varie dopo la cottura :tongue:
 
Professione: perito maccanico
Software: Autocad, PTC
Regione: veneto
#9
quando hai una cava quadrata rettangolare o figurata completa di raggi e controraggi
amerei avere il comando sforma tutta la zona o l'area o una porzione di essa
conoscendo il prob e vivendolo nel quotidiano vedo la cosa un attimo ostica
pero' mi e'capitato che con qualche altro sw dove l'operatore aveva avuto l'accortezza di mettere i raggi con una seguenza
ragionata e non a caso (il primo spigolo che ti capita a tiro) riusciamo ad ottenere gli sformi voluti
Se posso dire la mia in materia di sformi e raggiature devo dire (almeno nell'ambito della forgiatura in cui opero) che i raggi, se non strettamente legati alla struttura base del modello, sono l'ultima cosa che va messa, e con un certo criterio aggiungerei.
solo in questo modo si riesce ad ottenere modelli parametrici stabili e quindi UTILIZZABILI. Il problema di questo modo di lavorare è che ci vuole malizia ed un pizzico di "lungimiranza", intesa come la capacità di sapere cosa accadrà due feature dopo l'ultima che hai fatto.

Buona giornata a Voi...
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: ♔ Technical manager - Mechanical engineer ♚
Software: SolidWorks, DraftSight, Me10, Freecad, KissSoft, Excel
Regione: Lombardia
#10
salve,

per l'esame di tecnologia meccanica devo fare un progetto, e nel progetto che sto facendo con il mio gruppo c'è anche lo studio dellla fusione di un pezzo. per cui bisogna anche progettare il modello per fare la forma nella sabbia.

ho già un po girato su internet e ho visto che solid works permette di fare automaticamente gli angoli di sformo. quindi volevo sapere se c'era anche il modo di aggiungere i soprametalli senza fare estrusioni o rotazioni di un profilo.

grazie mille ;)

Ci sono molti modi per fare quanto da te descritto, ovviamente dipende dal tipo di pezzo che devi realizzare.
A dire il vero, quando capita a me, studio e modello prima il grezzo di fusione che ha dimensioni maggiorate e poi vado ad aggiungere le lavorazioni di asportazione di truciolo. E' possibile fare anche il contrario ma è contro lo logica a meno che tu debba creare lo stampo.
Puoi parametrizzare le quote secondo le due configurazioni, sopprimere lavorazioni ecc ecc.
 

PierArg

Moderatore
Staff Forum
Professione: ingegnere meccanico
Software: i miei neuroni
Regione: Emilia Romagna
#11
Quoto quanto detto da Meccanicamg.

Io in genere prima faccio il 3D del grezzo e poi quello del lavorato.
 
Professione: perito maccanico
Software: Autocad, PTC
Regione: veneto
#12
Quoto quanto detto da Meccanicamg.

Io in genere prima faccio il 3D del grezzo e poi quello del lavorato.
Ci sono molti modi per fare quanto da te descritto, ovviamente dipende dal tipo di pezzo che devi realizzare.
A dire il vero, quando capita a me, studio e modello prima il grezzo di fusione che ha dimensioni maggiorate e poi vado ad aggiungere le lavorazioni di asportazione di truciolo. E' possibile fare anche il contrario ma è contro lo logica a meno che tu debba creare lo stampo.
Puoi parametrizzare le quote secondo le due configurazioni, sopprimere lavorazioni ecc ecc.
Ma Eugeniobene nel suo post parla di studio del modello per realizzare la fusione in sabbia, quindi si presume che lui conosca il finito da cui dovrà ricavarsi il grezzo e successivamente il modello....
 

PierArg

Moderatore
Staff Forum
Professione: ingegnere meccanico
Software: i miei neuroni
Regione: Emilia Romagna
#13
Ciao Counterblow,
secondo me Eugeniobene conosce il finito in quanto è l'"oggetto" del progetto.
Sicuramente il prof gli avrà detto:
- questo è il pezzo finito, il punto di arrivo. Ora voglio che facciate lo studio del grezzo, ecc, ecc per arrivare a questo oggetto finale.

Io almeno ho interpretato così...:confused:
 
Professione: perito maccanico
Software: Autocad, PTC
Regione: veneto
#14
Ciao Counterblow,
secondo me Eugeniobene conosce il finito in quanto è l'"oggetto" del progetto.
Sicuramente il prof gli avrà detto:
- questo è il pezzo finito, il punto di arrivo. Ora voglio che facciate lo studio del grezzo, ecc, ecc per arrivare a questo oggetto finale.

Io almeno ho interpretato così...:confused:

Di conseguenza egli dovrà farsi il 3D del finito e da lì usarlo come base per fare il 3D del grezzo. Dopodiché aggiungerà il ritiro e successivamente inizierà lo studio del modello con tutto ciò che comporta...
 

PierArg

Moderatore
Staff Forum
Professione: ingegnere meccanico
Software: i miei neuroni
Regione: Emilia Romagna
#15
Io farei al contrario...sarà la mia interpretazione:wink:
 
Professione: perito maccanico
Software: Autocad, PTC
Regione: veneto
#16
Non puoi fare il contrario per il semplice fatto che non puoi ridefinire il finito: il cliente quello ti ha dato e quello devi fargli.

Se non vi son ragioni strettamente produttive che implicano una modifica della forma finale del pezzo (modifica che devi giocoforza concordare con il cliente), per il resto non hai margine di manovra! Ce l'hai solamente all'interno dei sovrametalli che poi verranno rimossi...
 

PierArg

Moderatore
Staff Forum
Professione: ingegnere meccanico
Software: i miei neuroni
Regione: Emilia Romagna
#17
In realtà io, per evitare che la fonderia abbia "libere interpretazioni", do sempre il grezzo.
Il finito lo do anche come verifica. Nel senso che faccio vedere alla fonderia dove sarà lavorato.
Di conseguenza, in quelle zone, esigo che non facciano cagate :wink:
 

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#18
Io farei al contrario...sarà la mia interpretazione:wink:
Non puoi fare il contrario per il semplice fatto che non puoi ridefinire il finito: il cliente quello ti ha dato e quello devi fargli.

Se non vi son ragioni strettamente produttive che implicano una modifica della forma finale del pezzo (modifica che devi giocoforza concordare con il cliente), per il resto non hai margine di manovra! Ce l'hai solamente all'interno dei sovrametalli che poi verranno rimossi...
ciao a tutti
si parte dal finito
che sia del cliente o meno
il prob e' un altro
se si riesce nel modificare il file originale
altrimenti si ridisegna il tutto secondo esigenza
avendo l'accortezza alla fine di fare un assieme sovrapponendo il finito e il grezzo
ma l'interrogativo era un altro
gli attuali sw riescono nell'operazione di sformo
con la facilita descritta dall'utente eugenio.......
veramente si crede che con il semplice utilizzo del comando sformo
ci risolve il prob
vi auguro una buona giornata
grazie mille
 

Allegati

  • 141.6 KB Visualizzazioni: 11
Professione: perito maccanico
Software: Autocad, PTC
Regione: veneto
#19
In realtà io, per evitare che la fonderia abbia "libere interpretazioni", do sempre il grezzo.
Il finito lo do anche come verifica. Nel senso che faccio vedere alla fonderia dove sarà lavorato.
Di conseguenza, in quelle zone, esigo che non facciano cagate :wink:
Ni...

Se lavori con pezzi "semplici" posso darti tranquillamente ragione: fatica tu possa fare errori grossolani che implicano la consegna di un pezzo non producibile.
Ma qualora tu lavorassi con pezzi complessi (monoblocchi o carcasse ricolme di nervature, tanto per fare due esempi) in quel caso personalmente non mi arrogherei la facoltà di consegnare il grezzo alla fonditore (o alla stamperei nel caso i pezzi fossero stampati) perché come progettista conosci per filo e per segno il finito, ma non potrai ma conoscere appieno le problematiche che il tuo pezzo può o meno dare in fase di fusione (o di stampaggio).

dico questo perché son sulla barricata di chi stampa... :cool:
 
Professione: perito maccanico
Software: Autocad, PTC
Regione: veneto
#20
Shiren buon giorno!

Per quanto riguarda le potenzialità degli strumenti di sformo direi che attualmente siamo a livelli molto elevati; con qualche però:
- aver l'accortezza di sformare geometrie semplici, cioè evitando di mettere all'interno cose che non sono inerenti allo sformo stesso (vedi raggi di raccordo che posso tranquillamente essere aggiunti in seguito);
- bisogna essere consci che non coprono TUTTA la gamma degli sformi (è una presa di coscienza un po' retorica, ma non da tutti compresa); taluni sformi (ad esempio lungo linee di divisione che si muovono nello spazio) devono richiedono ancora d'essere modellati a "mano" perché magari il comando sformo non partorisce ciò che vuoi.