• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

da solo non assieme

Professione: studente
Software: solid works, ansys
Regione: lombardia
#1
Ciao a tutti
Volevo chiedere se esiste qualche modo per fare la messa in tavola degli assiemi in ptc modelling 18.1 oscurando interi sotto assiemi senza cambiare la gerarchia dei gruppi nel 3d eventualmente facendo anche l esploso(tipo in catia) e se ce un modo per esportare la lista dei vari pezzi e la loro quantità in excel pero prendendo pero il nome del pezzo (e non il nome modello del pezzo).
Inoltre senza pdm ogni volta che modifico e salvo il singolo pezzo devo per forza ricaricare l assieme per aggiornarlo alle nuove modifiche?

Scusate se è troppa carne al fuoco ma sono un po disperato!


Grazie in anticipo
 

Kaji

Utente Standard
Professione: Disegnatore CAD e progettista meccanico
Software: PTC Modeling 19.0 PE2 CdM, poco Inventor e Documenta
Regione: Emilia Romagna
#2
1 Per non far apparire in una vista di Annotation alcuni gruppi o parti c'è il comando "Gestione Parti"

Gestione Parti.JPG


2 Gli esplosi si fanno con i comandi della famiglia "configurazioni", l'importate è ricordarsi di avviare prima la configurazione e poi fare gli spostamenti, altrimenti li spostamenti vengono fatti nell'assieme montato

3 Ho sempre avuto il PDM quindi ho usato i suoi comandi per fare distinte etc, però mi sembra che anche in annotation ci sia il modo per creare una distinta, pallinare un'assieme etc; per quanto riguarda l'esportazione in excel non so, però ho visto che c'è il modo di creare fogli di excel delle movimentazioni del modulo advanced design, quindi può darsi che si possa creare anche il file excel della distinta.

4 Anche in questo caso, avendo il PDM, non mi sono mai posto il problema di sovrascrivere gli assiemi se cambio una parte all'interno di essi come se caricassi il file .pkg. Penso che se invece di salvare l'assieme come fascicolo .pkg lo salvi come dato 3D .sd e lo metti in una cartella nella quale compaiono anche i suoi particolari e sottogruppi, non è necessario sovrascriverlo ogni volta ma lui in automatico va a prendere le parti contenute negli altri file.
Comunque in giro per il forum ci sono discussioni riguardanti i cosiddetti Dati 3D.
 
Professione: studente
Software: solid works, ansys
Regione: lombardia
#3
Ho provato i dati 3d ed è impressionante...sembra come dici, ma cosi facendo per ogni assieme grosso dovrei salvare più volte gli stessi pezzi nelle diverse cartelle di ogni progetto...cioe se ho un pezzo che è presente in progetto 1 e progetto 2 verrà salvato due volte sia nella cartella progetto 1 sia nella cartella progetto 2...

Per quanto riguarda gestione parti io non trovo proprio il bottone... Ho la versione 18.1

Comunque grazie
 
Professione: studente
Software: solid works, ansys
Regione: lombardia
#4
Mi correggo trovar il bottone gestioni delle parti.. Solo che mi chiede piano documento...ho pravto a cliccare sul piano della vista non me lo da nemmeno
 

Kaji

Utente Standard
Professione: Disegnatore CAD e progettista meccanico
Software: PTC Modeling 19.0 PE2 CdM, poco Inventor e Documenta
Regione: Emilia Romagna
#5
Professione: studente
Software: solid works, ansys
Regione: lombardia
#6
la funzione e' la stessa

solo che non riesco a selezionare la vista

ho letto il link ma non mi e' ncora chiaro
 
Professione: studente
Software: solid works, ansys
Regione: lombardia
#7
scusatemi
ci ritorno...ho guardato il link di kaji sui dati 3d...ho capito un po...quello che non riesco a capire e' come organizzare i salvataggi ed i file nelle cartelle

mi spiego meglio

ho vari assiemi e di ognuno ci sono pezzi dedicati e pezzi standard comuni nella maggior parte degli assiemi

come devo organizzare il tutto?
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#8
scusatemi
ci ritorno...ho guardato il link di kaji sui dati 3d...ho capito un po...quello che non riesco a capire e' come organizzare i salvataggi ed i file nelle cartelle

mi spiego meglio

ho vari assiemi e di ognuno ci sono pezzi dedicati e pezzi standard comuni nella maggior parte degli assiemi

come devo organizzare il tutto?
Lascia perdere i dati 3d, e' un delirio usarli ed e' facilissimo creare casini che ti renderanno la vita impossibile in futuro. Ti conviene comprare il Model Manager, cosa poco piu' di mille euro e fa quello che ti serve. Purtroppo CoCreate e' un cad nato vecchio ed ha bisogno di tantissimi moduli aggiuntivi per fare quello che gli altri sistemi fanno con il pacchetto base.
 
Professione: studente
Software: solid works, ansys
Regione: lombardia
#9
purtroppo non dipende da me
se fosse per me l avrei gia comprato da una vita(anche se sono solo pochi mesi che sono stato assunto)

ma ho notato che questo cad e' una bomba se si deve progettare: modifiche, creazioni degli oggetti in un secondo...ma nella gestione fa un po pena ed e' facilissimo sbagliare...basta che si sposta un pezzo senza accorgesene e poi se ne creino altri sopra quello si fa su un casino colossale...per non parlare della copia e della condivisione...

ma mi ritrovi senza pdm a dover gestire un bel po di assiemi con un sacco di pezzi condivisi

se mi dici che i dati 3d sono un casino dovro ogni volta modificare ogni assieme
 

Kaji

Utente Standard
Professione: Disegnatore CAD e progettista meccanico
Software: PTC Modeling 19.0 PE2 CdM, poco Inventor e Documenta
Regione: Emilia Romagna
#10
Io ho il PDM ma per curiosità ho appena provato ha salvare un gruppo con Dati 3D e mi pare molto semplice:
- Crei una cartella vuota
- Salvi il tuo assieme con "salva dati 3D" dentro la cartella appena creata
- Il software in automatico ti crea un file.sda di assieme e tanti file.sdpc per ogni particolare dell'assieme

Quando devi caricare l'assieme carichi il file sda e fai tutte le tue modifiche, a questo punto quando vai a salvare lui ti vede che lo hai modificato e ti chiede in modo più esteso "se vuoi creare nuovi nomi", se clicki sì lui ti crea un nuovo assieme altrimenti ti sovrascrive quello esistente.

Ho fatto anche prove del tipo copiare ad un livello l'assieme, modificare un particolare all'interno di esso e salvare solo l'assieme copiato e non quello originale. Caricando da solo quello originale le modifiche al particolare comune ai due assiemi vengono mantenute così come accade con il PDM e non accade salvando l'assieme come pgk.
 
Professione: studente
Software: solid works, ansys
Regione: lombardia
#11
Io ho il PDM ma per curiosità ho appena provato ha salvare un gruppo con Dati 3D e mi pare molto semplice:
- Crei una cartella vuota
- Salvi il tuo assieme con "salva dati 3D" dentro la cartella appena creata
- Il software in automatico ti crea un file.sda di assieme e tanti file.sdpc per ogni particolare dell'assieme

Quando devi caricare l'assieme carichi il file sda e fai tutte le tue modifiche, a questo punto quando vai a salvare lui ti vede che lo hai modificato e ti chiede in modo più esteso "se vuoi creare nuovi nomi", se clicki sì lui ti crea un nuovo assieme altrimenti ti sovrascrive quello esistente.

Ho fatto anche prove del tipo copiare ad un livello l'assieme, modificare un particolare all'interno di esso e salvare solo l'assieme copiato e non quello originale. Caricando da solo quello originale le modifiche al particolare comune ai due assiemi vengono mantenute così come accade con il PDM e non accade salvando l'assieme come pgk.
Grazie kaji
Ma quello che non riesco a capire è come gestire file nelle cartelle...cioe salvo l assieme in una cartella ma i pezzi un comune in quale cartella li salvo? Li devo replicare per ogni assieme / cartella o faccio un cartella dove ci metto solo quelli e poi ogni volta che carico .sda della cartella assieme1 mi va a pescare i file comuni nella cartella cumuni?
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#12
Grazie kaji
Ma quello che non riesco a capire è come gestire file nelle cartelle...cioe salvo l assieme in una cartella ma i pezzi un comune in quale cartella li salvo? Li devo replicare per ogni assieme / cartella o faccio un cartella dove ci metto solo quelli e poi ogni volta che carico .sda della cartella assieme1 mi va a pescare i file comuni nella cartella cumuni?
Ecco appunto... Poi aggiungi a questo che se ti manca anche un solo file di parte (perche' magari per sbaglio l'hai rinominato o spostato) il sistema non ti carica piu' nessun assembly in cui quel file e' contentuto, e tantomeno, al momento del fallito caricamento, ti indica qual'e' il file introvabile.

In teoria funziona, in realta' se non hai un server SQL che sovraintende al tutto (ossia il model manager) e' come giocare alla roulette russa.
 
Professione: studente
Software: solid works, ansys
Regione: lombardia
#13
Ecco appunto... Poi aggiungi a questo che se ti manca anche un solo file di parte (perche' magari per sbaglio l'hai rinominato o spostato) il sistema non ti carica piu' nessun assembly in cui quel file e' contentuto, e tantomeno, al momento del fallito caricamento, ti indica qual'e' il file introvabile.

In teoria funziona, in realta' se non hai un server SQL che sovraintende al tutto (ossia il model manager) e' come giocare alla roulette russa.
In pratica non si può fare niente
 

Kaji

Utente Standard
Professione: Disegnatore CAD e progettista meccanico
Software: PTC Modeling 19.0 PE2 CdM, poco Inventor e Documenta
Regione: Emilia Romagna
#16
Se salvi il nuovo assieme nella stessa cartella in cui hai salvato il primo e gli dici "NO" alla domanda vuoi creare nuove parti, i particolari in comune verranno sovrascritti e non ne saranno creati degli altri. Da quel mi pare di vedere non si possono spostare i file, ma devi spostare l'intera cartella.
In pratica invece di gestire, rinominare etc il singolo file.pkg bisogna farlo con l'intera cartella con la possibilità di mettere in una sola cartella più macchine simili che differiscono di pochi particolari, in questo modo otterrai due vantaggi:
- il primo che occuperai molto meno spazio
- il secondo che quando vai a modificare i particolari in una macchina in automatico si modificheranno anche per l'altra, senza doverle caricare assieme.
Ora non so se ciò vale anche per particolari comuni in diverse cartelle o se occorra fare la ricerca per nome nella cartella generale e poi trascinare il file più recente in tutte le cartelle che lo contengono.
Capisco che può essere antiestetico aprire la cartella e vedere dentro centinaia di file.sdpc ma quando devi caricare basta che selezioni Dati Istanze 3d e vedi solo i file.sda cioè gli assiemi.
 
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Inventor/Rhinoceros/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
#17
Mi aggancio a questa discussione per cercare di capire meglio la logica di funzionamento di questo software a cui mi sono avvicinato da poco su richiesta di un cliente.
Premetto che lo stesso cliente mi ha dato qualche nozione ma, credo, non sappia usarlo al meglio.
Il cliente non usa pdm e salva i progetti in pkg.
Ora, se ho ben capito, un pkg è un contenitore in cui posso caricare altri pkg, modificare e creare parti,gruppi ecc e, una volta salvato, ha una vita sua.
Nel senso che tutto ciò che faccio ha effetto solo su quel progetto e non su altre parti eventualmente caricate al suo interno.
E' corretto come l'ho capita?
Nei vostri post vedo che menzionate file di parte, assembly, e dati 3d. Il discorso si avvicina al mio modo di operare usando cad parametrici, non mi è chiaro però come funziona il tutto in Modeling.
Qualcuno ha voglia di spiegarmelo per sommi capi?

P.S. ho tentato di capirci qualcosa dalla guida, purtroppo mi sa che chi l'ha scritta ne sapeva meno di me:rolleyes:
 

Kaji

Utente Standard
Professione: Disegnatore CAD e progettista meccanico
Software: PTC Modeling 19.0 PE2 CdM, poco Inventor e Documenta
Regione: Emilia Romagna
#18
Premetto che uso sempre il PDM, quindi non sono molto avvezzo alle logiche dei salvataggi al di fuori del PDM stesso, ma a grandi linee la logica mi sembra la seguente:

IL pgk o fascicolo, come lo chiama Modeling, è un file completo ed indipendente cioè se salvi un gruppo come pkg all'interno del file ci sono tutte le informazioni del gruppo e delle parti in esso contenuto, quindi lo puoi rinominare, sovrascrivere (ANCHE SBAGLIANDO QUINDI ATTENZIONE), spostare in un'altra cartella etc ed egli si porta dietro tutte le informazioni che lo riguardano indipendentemente da ciò che accade al suo esterno. Quindi se per caso modifichi un particolare ma non salvi il gruppo cui il particolare appartiene, quando ricarichi non saranno presenti le modifiche apportate al particolare.
Per fare in modo che le modifiche si ripercuotano anche nel particolare contenuto nel gruppo, prima devi caricare il particolare modificato, poi carichi il gruppo in cui esso è contenuto (e quindi il particolare fuori dal gruppo e quello al suo interno essendo CONDIVISI, diventeranno identici a quello dei due che è stato caricato antecedentemente) ed infine salvare il gruppo con il particolare modificato.

Quando invece salvi i "DATI 3D" Modeling crea diversi file, uno dipendente dall'altro:
uno che chiama "Dati istanze" ed è il gruppo o particolare che tu decidi di salvare ed hanno estensione .sda per i gruppo ed .sdp per i particolari e tanti file "Dati contenuto" con estensione .sdac per il gruppo ed i sottogruppi ed .sdpc per i particolari.
I Dati istanze possono essere rinominati, i dati contenuto NO e comunque devono rimanere tutti nella cartella di salvataggio originale, perché quando carichi il file.sda esso necessita di tutti i file.sdpc ed .spac che gli appartengono con lo stesso nome con cui son stati salvati.
In questo caso quando modifichi un particolare e lo salvi Modeling in automatico riconosce il file.sda originale e ti chiede se vuoi sovrascriverlo o crearne un altro e tutte le modifiche si ripercuotono automaticamente in tutti gli assiemi appartenenti alla stessa cartella.

In pratica il salvataggio tramite DATI 3D somiglia di più alla logica del PDM e probabilmente se io non avessi il PDM salverei tutti i file in un'unica grande cartella e poi tramite Access o programmi simili anche gratuiti ottimizzerei il caricamento dei file tramite query etc stando sempre attento a modificare il nome dei file.sda o .sdc e mai quello dei file.sdac e .sdpc
 
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Inventor/Rhinoceros/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
#19
Premetto che uso sempre il PDM, quindi non sono molto avvezzo alle logiche dei salvataggi al di fuori del PDM stesso, ma a grandi linee la logica mi sembra la seguente:

IL pgk o fascicolo, come lo chiama Modeling, è un file completo ed indipendente cioè se salvi un gruppo come pkg all'interno del file ci sono tutte le informazioni del gruppo e delle parti in esso contenuto, quindi lo puoi rinominare, sovrascrivere (ANCHE SBAGLIANDO QUINDI ATTENZIONE), spostare in un'altra cartella etc ed egli si porta dietro tutte le informazioni che lo riguardano indipendentemente da ciò che accade al suo esterno. Quindi se per caso modifichi un particolare ma non salvi il gruppo cui il particolare appartiene, quando ricarichi non saranno presenti le modifiche apportate al particolare.
Per fare in modo che le modifiche si ripercuotano anche nel particolare contenuto nel gruppo, prima devi caricare il particolare modificato, poi carichi il gruppo in cui esso è contenuto (e quindi il particolare fuori dal gruppo e quello al suo interno essendo CONDIVISI, diventeranno identici a quello dei due che è stato caricato antecedentemente) ed infine salvare il gruppo con il particolare modificato.
Ti ringrazio per la risposta.
Non mi è molto chiara la parte di modifica di un particolare. Cosa intendi per modificare un particolare? Nel senso, lo fai all'esterno del gruppo sulla parte singola? E come operi? Ho visto che in modeling non si possono aprire più file contemporaneamente, tu crei una nuova sessione ogni volta che vai a modificare un singolo particolare? Se è così è un incubo.....
Da come descrivi l'operazione sembra che Modeling abbia una certa associatività, se modifico una parte ad esempio in una cartella in cui sono contenute una serie di parti, ho poi la possibilità di avere la modifica anche sui gruppi in cui la stessa è inserita.
Io invece avevo capito che ogni pkg fa storia a sè, ci carico tutto ciò che voglio ma poi i vari particolari hanno una vita propria indipendente da ciò che erano quando sono stati caricati.
 

Kaji

Utente Standard
Professione: Disegnatore CAD e progettista meccanico
Software: PTC Modeling 19.0 PE2 CdM, poco Inventor e Documenta
Regione: Emilia Romagna
#20
Ho visto che in modeling non si possono aprire più file contemporaneamente, tu crei una nuova sessione ogni volta che vai a modificare un singolo particolare?
In Modeling puoi caricare tutti i file processabili che vuoi in un colpo solo, cioè se dalla loro cartella originale seleziono brutalmente .sdac .sda .sdp .pkg .step .sta etc e faccio drag and drop dentro la finestra aperta di Modeling, lui me li carica, la sola cosa che non si può fare è caricare due file .mi insieme se essi hanno al loro interno viste che quindi sono legate in modo biunivoco al solido da cui son state create.
Per quanto riguarda le modifiche, io posso modificare tutto con un solo comando ed un solo colpo e Modeling in automatico riconosce se ho modificato una faccia di un particolare, se ho semplicemente spostanto un particolare all'interno di un sottogruppo o se ho spostato un sottogruppo all'interno di un gruppo padre. Per essere più chiaro faccio un esempio:
Ho un attuatore lineare già salvato e disegnato con alesaggio 100, stelo 80 e corsa 400 e ne voglio uno analogo con corsa 800.
- carico l'attuatore con corsa 400
- copio AD UN LIVELLO l'attuatore e lo allontano un pochino da quello originale
- chiamo il comando SPOSTA FACCE controllando che la casella MODIFICA OGGETTI sia flaggata
- faccio una bella finestra che parte da circa metà dello stelo e comprenda tutto lo snodo dello stelo stesso
- stiro in avanti di 400 e Modeling in automatico riconosce che ho allungato stelo e camicia, che ho spostato la testita e le guarnizioni in essa contenute, che ho spostato in avanti tutto lo snodo dello stelo come gruppo, cioè con tanto di seeger che lo tengono chiuso e se esplodo l'albero struttura dell'attuatore COPIATO AD UN LIVELLO noto che Modeling ha fatto apparire il simbolo del floppy disk di fianco agli oggetti che sono stati modificati e non appare niente di fianco agli oggetti che in realtà ho semplicemente spostato.
A questo punto uso il comando ANNULLA CONDIVISIONE AD UN LIVELLO su particolari e sottogruppi con il floppy disk a fianco, in particolare nel caso della camicia uso ancora il comando ANNULLA CONDIVISIONE AD UN LIVELLO per il tubo levigato ed infine codifico e salvo l'attuatore copiato ad un livello e tutto ciò che ho annullato ad un livello perché sono di fatto oggetti nuovi.
Infine carico in Annotatio il disegno dell'attuatore corsa 400 uso il comando ALLEGA DISEGNO A COPIA scegliendo l'attuatore corsa 800; aggiorno la vista ed ho anche il disegno del nuovo attuatore, con l'ultima finezza che ANNOTATION mi toglie le linee di riferimento dai pallini dei particolari e sottogruppi nuovi e mi lascia quelle dei particolari rimasti condivisi.

Da come descrivi l'operazione sembra che Modeling abbia una certa associatività, se modifico una parte ad esempio in una cartella in cui sono contenute una serie di parti, ho poi la possibilità di avere la modifica anche sui gruppi in cui la stessa è inserita.
Io invece avevo capito che ogni pkg fa storia a sè, ci carico tutto ciò che voglio ma poi i vari particolari hanno una vita propria indipendente da ciò che erano quando sono stati caricati.
Sì tutto ciò che si trova all'interno di un .pkg è in un certo senso indipendente, cioè posso modificare tutto come voglio e le modifiche rimangono confinate all'interno del .pkg stesso a meno che non venga caricato un altro file avente particolari condivisi in comune e Modeling li rende uguali tutti al primo che è stato caricato, a me non che, grazie all'ausilio del PDM, si utilizzino versioni e revisioni diverse dello stesso particolare.
Ma in generale non è una cosa buona, cioè se si ha un particolare e lo si vuole modificare o gli si assegna un nuovo ID oppure è meglio che le modifiche si ripercuotano ovunque, altrimenti corri il rischio di avere lo stesso stelo che in un pkg è lungo 800 e in un altro e lungo 400 e non sai qual è quello giusto.
Poi come ho già detto io con il PDM salvo sempre tutto, i pkg li uso solo per salvataggi di emergenza o per lavori lasciati a metà; quando però il particolare deve essere disegnato io lo salvo sempre prima a PDM e poi faccio il disegno.