• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

da rhinoceros 4.0 a cinema 4D 10

trust2neo

Utente Junior
Professione: studente di ingegneria
Software: rhinoceros, autocad, cinema4d
Regione: lazio
#1
Ciao a tutti,
premesso che uso questi due programmi da pochi giorni soltanto, vorrei sapere come posso fare per importare un file da rhinoceros a cinema 4D senza che mi si frammenti un mille superfici e perdendo i livelli che avevo fatto!!!!

Grazie mille
 

Delysid

Utente Standard
Professione: Designer
Software: Rhinoceros, Pro/ENGINEER, CINEMA 4D
Regione: Toscana
#2
Ciao!

Per i livelli: io esporto gli oggetti di un livello in un file, e così via per tutti i livelli e poi li importo uno ad uno su cinema raggruppandoli.

Per la deframmentazione degli oggetti: esportazione in 3ds con gestione dei dettagli semplice evitando di impostare la qualità all'ultima tacca.
 

enri

Utente Senior
Professione: Architetto
Software: Rhino-VectorWorks e altri
Regione: Italia
#3
Questa cosa ce l'hai in automatico esportando in dxf, hai i lvelli, ma non puoi editare gli oggetti al loro interno, o almeno io non ho capito come si fa; prova con obj, dovrebbe esportare tutti i livelli e gli oggetti.
 

trust2neo

Utente Junior
Professione: studente di ingegneria
Software: rhinoceros, autocad, cinema4d
Regione: lazio
#4
ho provato con l'OBJ ma mi esplode tutto in superfici.
Infatti quando gli imposto il tipo di file in cui voglio salvare (OBJ) mi chiede il numero di poligoni che devo calcolare, da pochi a molti......
Siccome il mio solido è abb grande nn è proprio una soluzione praticabile....a meno che nn sbaglio io qualche impostazione.
Se così fosse ti prego di spiegarti dettagliatamente perché come dicevo prima nn conosco entrambi i programmi! Questo lo dico anche per "Delysid" perchè nn ho capito cosa mi dica....
grazie
 

enri

Utente Senior
Professione: Architetto
Software: Rhino-VectorWorks e altri
Regione: Italia
#5
Io ho usato dxf, è andato abbastanza bene, fino al momento di applicare i materiali, visto che non riesco ad editare i singoli oggetti; Delsis dice di esportare ogni volta i singoli layer/oggetti, così li editi singolarmente; diciamo che hai 20 layer e su ogni layer tre oggetti, devi esportare 60 volte, per 60 oggetti, che poi raggruppi per i 20 layer: un lavoraccio, ma alla fine hai risolto. Prova con vari formati, e scegli il migliore, provando ovviamente su un singolo file.
 

Delysid

Utente Standard
Professione: Designer
Software: Rhinoceros, Pro/ENGINEER, CINEMA 4D
Regione: Toscana
#6
Io ho usato dxf, è andato abbastanza bene, fino al momento di applicare i materiali, visto che non riesco ad editare i singoli oggetti; Delsis dice di esportare ogni volta i singoli layer/oggetti, così li editi singolarmente; diciamo che hai 20 layer e su ogni layer tre oggetti, devi esportare 60 volte, per 60 oggetti, che poi raggruppi per i 20 layer: un lavoraccio, ma alla fine hai risolto. Prova con vari formati, e scegli il migliore, provando ovviamente su un singolo file.
Dunque: ho 20 layer ed in ognuno 3 oggetti? Esporto 20 volte... non 60... ma come dici te è comunque un lavoro noioso... . Diciamo che però raramente mi capita di esportare più di una decina di livelli.

Oggi stavo facendo una prova con obj... ma son stato interrotto e non ho più guardato. Giustamente però l'obj esporta in mesh quadrangolare il che può essere un bel vantaggio. Tuttavia l'oggetto (piuttosto complesso) si era defframentato un po'.

Boh... qualcuno ha un modo migliore? Io però a suo tempo provai tutti i formati che cinema digeriva... .
 

massimo24

Utente poco attivo
Professione: orafo
Software: rhino
Regione: italia
#7
due anni fà ho seguito un corso regionale a Milano, di rhino. Poi una allieva del corso ha collaborato con mè alla realizzazione di alcuni progetti di oreficeria, insegnandomi le basi. Purtroppo si è trasferita all'estero e io mi trovo nella situazione di cercare una persona valida che abbia la possibilità di insegnarmi il programma in modo da progettare insieme i gioielli, con la seria possibilità di collaborazione con uno dei marchi orafi italiani più famosi.