• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Da Pro-e a Inventor

lollone

Utente Standard
Professione: Project Engineer
Software: Creo 3.0 - AutoCAD - Inventor - Solid Edge
Regione: Veneto
#1
Ciao ragazzi...
è da un po' che non mi faccio sentire!:frown:
Nella mia azienda si sta pensando di espandere l'ufficio tecnico con l'arrivo di due nuovi progettisti.
Approfittando dell'acquisto di nuove licenze si passerà da WF3 a Creo parametric + Flex modeling.
Si pensava però anche alla possibilità di passare ad Inventor perché, facendo parte di una grande public company, avremmo a disposizione delle licenze flottanti.
Ovviamente il problema principale, tralasciando il fatto di dover utilizzare un nuovo software, riguarda lo storico di pro-e da importare in Inventor.
Abbiamo 6 anni di progetti completi in WF3 (modelli/assiemi/tavole) su cui abbiamo bisogno di lavorare per modifiche e nuovi progetti.

Qualcuno di voi ha avuto la malsana idea di fare questo passaggio?
Com'è andata? cosa ne pesate?

Grazie,
 

calacc

Utente Standard
Professione: Product Development Engineering Specialist
Software: CREO Parametric 2.0 M230
Regione: Emilia Romagna
#2
Qualcuno di voi ha avuto la malsana idea di fare questo passaggio?
Di idee malsane ne ho avute parecchie nella vita, ma una così grossa MAI per fortuna...:wink:
Chi ha fatto questa proposta si vede che non ha idea di cosa significhi, oppure deve semplicemente evitare di fumare farcito soprattutto in orario di lavoro! :biggrin::biggrin::biggrin:

Dai lollone, a parte gli scherzi, non credo che si riesca ad ottenere un lavoro sufficiente. Se il problema sono le licenze flottanti si possono ottenere dalla PTC (anche se costano un pochino di più purtroppo...). Di sicuro ci sarebbe una perdita grave nello storico, ma non solo. Basti pensare alla potenza e flessibilità di configurazione che ha pro/e in più... Mettiamo che dopo mesi e mesi di duro lavoro riusciate a recuperare tutto lo storico, come fate poi ad intervenire sulle modifiche, family table, ecc?!? Non è più possibile farlo come prima e ti assicuro che si lavora molto, molto più lentamente con Inventor perché a mio avviso è programmato in maniera meno efficiente e richiede prestazioni hardware superiori per fare lo stesso lavoro (RAM, CPU, Scheda Video ecc...). Tutti i file vi peseranno molto, molto di più, quindi serviranno dischi rigidi (quindi anche server) più capienti e costosi. E' un'inefficienza dietro l'altra che si pagherà cara negli anni a seguire.

Se capitasse a me mi opporrei con forza ad una proposta del genere, e farei di tutto affinché non si abbia mai un regresso simile.
Ti auguro una buona fortuna, ma spero vivamente che le cose si mettano per il meglio!
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#3
Ciao lollone, come va ? Tutto ok ? A parte il possibile cambio di cad.
Io utilizzo Inventor saltuariamente, quando devo rimettere le mani su progetti ereditati da una vecchia ditta che abbiamo rilevato, ma trovo grossi problemi, appena posso faccio una serie di step e continuo con Pro-e.
Pensavo che la colpa fosse dovuta al fatto che utilizzo una versione di Inventor vecchissima del 2006, ma da quello che evidenzia calacc i problemi sono rimasti, e sono notevoli.
Il mio computer è vecchiotto e con scarse caratteristiche, però con Pro-e ci lavoro benino, quando apro con Inventor un progetto un tantino impegnativo ci vuole una vita per aprirlo, e tra un comando e l' altro ci scappa un pisolino.
Non dico che è come tornare al tecnigrafo, ma quasi.
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#4
Si pensava però anche alla possibilità di passare ad Inventor perché, facendo parte di una grande public company, avremmo a disposizione delle licenze flottanti.
Ciao Lollone, da questa tua osservazione credo che il pensiero sia dovuto strettamente ad un motivo meramente economico, non sicuramente tecnico o funzionale , tralasciando tutti i commenti o confronti del caso è palese che fareste un bel passo indietro.
Ipotizzando anche che ve le regalino comunque a bocce ferme , il costo del dover cambiare tutto sarebbe molto ma molto superiore al restare in Creo... fossi in te farei ragionare chi ha avuto questa malsana idea a farsi due conti , ci si mette un minuto a capire che è una boiata pazzesca. :) senza offesa per nessuno ci mancherebbe...
Saluti
 

lollone

Utente Standard
Professione: Project Engineer
Software: Creo 3.0 - AutoCAD - Inventor - Solid Edge
Regione: Veneto
#5
Anch'io sono della stessa idea.
Non tanto per l'utilizzo di un cad "inferiore" ma più che altro per quel che comporterebbe in termini di lavoro di sistemazione dello storico. Vorrebbe dire ricominciare a ridisegnare tutto (cosa fatta già anni fa col passaggio da Autocad a Proe e ancora in corso lavoro) con un rallentamento conseguente della definizione dei progetti.
La possibilità è remota comunque, a meno che non venga richiesto esplicitamente dal gruppo.

Esistono programmi per la conversione dei file da pro-e a Inventor che lavorino discretamente?


P.S.=Tutto bene DANI! nell'ultimo anno non ho avuto molto tempo di seguire attivamente il forum!
 

calacc

Utente Standard
Professione: Product Development Engineering Specialist
Software: CREO Parametric 2.0 M230
Regione: Emilia Romagna
#6
Anch'io sono della stessa idea.
Esistono programmi per la conversione dei file da pro-e a Inventor che lavorino discretamente?
Non credo ci sia nulla di diverso rispetto al passare per formati intermedi. Comunque si perderebbe la parametricità e non sarà più possibile creare progetti simili riutilizzando i precedenti.
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#7
Esistono programmi per la conversione dei file da pro-e a Inventor che lavorino discretamente
Non credo, l' unico modo è passare attraverso files IGES, STEP ecc. con i soliti inconvenienti ...

nell'ultimo anno non ho avuto molto tempo di seguire attivamente il forum!
Peccato! Cerca ti ritagliare un po di tempo anche per noi.
 

gil

Utente Senior
Professione: Scarabocchiatore
Software: Cadsauro (il cad con la clava)
Regione: Italia
#8
Parlo da profano in materia, e poi non so nemmeno voi che lavoro fate.
Però non vedo grandi vantaggi nella scelta di passare da un cad all'altro, solo problemi.

Al massimo posso capire che dovendo potenziare l'ufficio, pensiate di mettere 1 postazione Inventor allo scopo di elaborare file che i vostri clienti vi passano nati con questo programma. Infine sfruttate la cosa anche per per vedete come va.

Magari fate attenzione ad usarlo solo per certi lavori e/o settori diversi da quelli in cui usate Pro/E.
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#9
Nel nostro lavoro bisognerebbe assomigliare molto di più alle brave casalinghe che per nulla al mondo cambierebbero detersivo.
Quando una ditta ha scelto un cad, i giochi sono fatti, ogni cambio di direzione, in meglio o in peggio, comporta dei grossi problemi che ci portiamo dietro per anni.
 

lollone

Utente Standard
Professione: Project Engineer
Software: Creo 3.0 - AutoCAD - Inventor - Solid Edge
Regione: Veneto
#10
Infatti!!!
Intanto vi ringrazio ragazzi. Avete dato credito alle mie paure.
Nel caso di passaggio organizzerò un funerale al quale sarete tutti invitati!!!

Grazie,
 

carlett

Utente Junior
Professione: www.fluidpower.it
Software: solidworks, inventor, mdtools, hydraw
Regione: Veneto
#11
A mio avviso se l'azienda fa parte di un gruppo grosso che è su altra piattaforma CAD l'idea di migrare non è cosi malsana.
E' chiaro che nel medio periodo ci saranno problemi e intoppi ma nel futuro probabilmente molte più sinergie.
.
Ogni modifica al proprio modo di lavorare costa tempo e quindi fatica, nel breve periodo ognuno sconsiglierebbe di cambiare, qualsiasi utente CREO non passerebbe a Inventor (come non passerebbe a Solidworks, Solidedge, Catia.... semplicemente perché è pagato per fare quello che sta facendo e non vuole problemi)
Immaginiamo invece lo scenario da qui a 5 o 10 anni, pensate che nel caso specifico Inventor sarà così scarso? (ammesso che lo sia ora, io ho trovato nel mio settore grossi miglioramenti prestazionali già da Inventor 2012 a 2013, se penso a come era quando mi sono laureato nel 2001 rispetto a Solidworks....)
A quel punto non ci saranno più dubbi sul software e magari la migrazione sarà obbligata dall'azienda. Il passaggio costerebbe di più ora o tra 5 anni?
 

calacc

Utente Standard
Professione: Product Development Engineering Specialist
Software: CREO Parametric 2.0 M230
Regione: Emilia Romagna
#12
A mio avviso se l'azienda fa parte di un gruppo grosso che è su altra piattaforma CAD l'idea di migrare non è cosi malsana. E' chiaro che nel medio periodo ci saranno problemi e intoppi ma nel futuro probabilmente molte più sinergie.
Non è vero in generale, bisognerebbe conoscere più da vicino il tipo di lavoro. Per motivi di scalabilità e di suite è più facile una scalabilità nel senso opposto. Starà alla direzione fare delle scelte giuste valutandone bene le conseguenze future.

Ogni modifica al proprio modo di lavorare costa tempo e quindi fatica, nel breve periodo ognuno sconsiglierebbe di cambiare, qualsiasi utente CREO non passerebbe a Inventor
Non penso che sia un problema di fatica, se conoscono bene pro/e per iniziare con inventor ci mettono due secondi di orologio. E' un problema di inefficienza data dalla carenza tecnica dello strumento.

io ho trovato nel mio settore grossi miglioramenti prestazionali già da Inventor 2012 a 2013, se penso a come era quando mi sono laureato nel 2001 rispetto a Solidworks....
Ma per forza! Se no avrebbero già chiuso baracca e burattini! E chi sarebbe quel fesso che se lo compra un software che non migliora e che non investe nello sviluppo?!?
 

lollone

Utente Standard
Professione: Project Engineer
Software: Creo 3.0 - AutoCAD - Inventor - Solid Edge
Regione: Veneto
#13
Il gruppo è molto grosso e ha licenze disponibile a prezzi irrisori di alcuni CAD ma non di proe.
Noi progettiamo e produciamo un prodotto completo e le altre aziende del gruppo con cui collaboriamo non ha bisogno di mettere le mani sul nostro progetto. Lo deve solo inserire all'interno del loro impianto.
Quindi uno step o un iges a loro va più che bene.

Il passaggio, improbabile, dal mio punto di vista potrebbe essere solo una questione di costo di licenze.
L'allineamento con le altre controllate del gruppo non la vedo una necessità.
 

carlett

Utente Junior
Professione: www.fluidpower.it
Software: solidworks, inventor, mdtools, hydraw
Regione: Veneto
#14
Il passaggio, improbabile, dal mio punto di vista potrebbe essere solo una questione di costo di licenze.
L'allineamento con le altre controllate del gruppo non la vedo una necessità.
Se è solo per il prezzo... un CAD non vada scelto per il costo delle licenze
Credo che in questo caso la migrazione non verrà mai fatta, tanto più che il vostro prodotto è "completo".
Diverso il discorso se un CAD specifico può darvi degli strumenti per fare meglio quello che fate ora con CREO.
 

lollone

Utente Standard
Professione: Project Engineer
Software: Creo 3.0 - AutoCAD - Inventor - Solid Edge
Regione: Veneto
#15
.... semplicemente perché è pagato per fare quello che sta facendo e non vuole problemi
Uno è pagato per risolvere problemi ed analizzare in maniera obbiettiva le possibilità che gli si pongono davanti.
Questo vuol dire valutare cosa comporta la modifica di un CAD e dello storico di un'azienda in favore di qualcosa che magari non è effettivamente necessario o vantaggioso a livello economico e/o tecnico.
 

carlett

Utente Junior
Professione: www.fluidpower.it
Software: solidworks, inventor, mdtools, hydraw
Regione: Veneto
#16
Uno è pagato per risolvere problemi ed analizzare in maniera obbiettiva le possibilità che gli si pongono davanti.
Questo vuol dire valutare cosa comporta la modifica di un CAD e dello storico di un'azienda in favore di qualcosa che magari non è effettivamente necessario o vantaggioso a livello economico e/o tecnico.
certo,
io purtroppo trovo spesso progettisti con poca voglia di mettere in discussione processi e strumenti che hanno usato per anni, anche se l'evidenza dimostra come non siano adeguati.
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#17
Un conto è scalare verso l'alto, con una suite che dispone innumerevoli strumenti per lo sviluppo prodotto e la sua gestione (quindi non mi fermerei solo al semplice punto di vista cad centrico), un altro è verso il basso solo per una questione di costi che ribadisco sono ancora di più se si conteggia correttamente il tutto. Non ha proprio nessun senso, poi ci stanno tutti i discorsi sulle reticenze degli utenti,ecc, ma qui bisogna guarda in faccia alla realtà, inventor non è minimamente paragonabile a Creo...
Saluti