• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Costruire gli utensili da se

PaoloV

Utente poco attivo
Professione: Perito Ind. Creo trucioli a man bassa
Software: AutoCad+Inventor
Regione: V
#1
Buon Natale

Ciao a tutti mi sono appena ri-registrato.

Mi sta venendo l'idea malsana di costruirmi degli utensili speciali o un pò grandi e quindi costosissimi.
Qualcuno ha idea di dove poter reperire disegni da cui prendere spunto?
Vorrei partire con una punta che fori 3 diametri a scalare tipo 45-55-65.

Ciao e grazie.

Paolo
 

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#2
Buon Natale

Ciao a tutti mi sono appena ri-registrato.

Mi sta venendo l'idea malsana di costruirmi degli utensili speciali o un pò grandi e quindi costosissimi.
Qualcuno ha idea di dove poter reperire disegni da cui prendere spunto?
Vorrei partire con una punta che fori 3 diametri a scalare tipo 45-55-65.

Ciao e grazie.

Paolo
CIAO PAOLO
BUN NATALE ANCHE A TE
l'idea di costruirsi utensili puo darsi che sia pure malsana
ma in determinati casi e' necessaria
bisognerebbe che tu ampliassi un po di info
su cosa devi fare
che materiale devi usare
su quale tipo di macchina devi operare
tolleranze ecc
allego uno schizzo piu' o meno generale per un porta utensile molto artigianale
tanto per aprire la discussione
in attesa di un riscontro
salutissimi
shiren
 

Allegati

Ultima modifica:

PaoloV

Utente poco attivo
Professione: Perito Ind. Creo trucioli a man bassa
Software: AutoCad+Inventor
Regione: V
#3
CIAO PAOLO
BUN NATALE ANCHE A TE
l'idea di costruirsi utensili puo darsi che sia pure malsana
ma in determinati casi e' necessaria
bisognerebbe che tu ampliassi un po di info
su cosa devi fare
che materiale devi usare
su quale tipo di macchina devi operare
tolleranze ecc
allego uno schizzo piu' o meno generale per un porta utensile molto artigianale
tanto per aprire la discussione
in attesa di un riscontro
salutissimi
shiren


Ciao a tutti.

Beh in effetti detto così è un pò riduttivo.
Mi spiegherò meglio.
Vorrei costruire una punta ad inserti che mi permetta di forare sul tornio un diametro 70 per 160 di profondità, diciamo circa 2,5XD.
Ho pensato di farla in 38NiCrMo o simili, con attacco Weldon D.50, un foro interno per lubrificazione che verso la fine (o l'inizio) si biforca per andare in direzione degli inserti.
Per gli inserti monterei degli WCMX06T308 e più precisamente 4 (2 a dx e 2 a sx) per avere meno sfrorzo in lavorazione (o almeno secondo il mio ragionamento).
Il tutto per forare un Fe510 e simili.

Quello che non so è che inclinazione dare agli inserti, di quanto tenerli sopra la mezzeria, ecc.

Ciao e grazie
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#4
Mi sta venendo l'idea malsana di costruirmi degli utensili speciali o un pò grandi e quindi costosissimi.
Qualcuno ha idea di dove poter reperire disegni da cui prendere spunto?
Ciao,
disegni di utensili speciali sarà un po' dura reperirne in rete o sui testi. Spesso è una questione di più o meno piccoli "segreti professionali".

L'unico consiglio che ti posso dare è di munirti di una mezza tonnellata cataloghi di produttori di utensili e di guardare 2 cose:
1) nelle descrizioni degli standard cerca di capire gli angoli e le dimensioni caratteristici di ogni utensile a seconda delle varie tipologie. Alcuni produttori usano ancora indicare tutta una miriade di dati (spoglie, distanze, allineamenti, ecc.) che a molti sembrano superflui ("ma chemmefr... tanto io compro l'utensile, lo metto in macchina e via"), ma che ad un osservatore attento possono fornire vagonate di informazioni e dritte.
2) sempre sui suddetti cataloghi, molti costruttori fanno "sfoggio" delle loro realizzazioni speciali, giusto per dimostrare la loro capacità nell'affrontare qualsiasi problema. Anche l'osservazione di queste illustrazioni può se non far capire a fondo il problema, perlomeno far "intuire" molte soluzioni.

Infine, tieni presente che realizzare un utensile speciale, specie se "composto", spesso passa dal fare prove a vuoto e che quindi diviene conveniente solo se si hanno adeguati volumi di pezzi da lavorare o se la lavorazione è praticamente impossibile da farsi con un utensile standard.
In poche parole o lo si riesce ad ammortizzare con il guadagno ottenuto in termini di tempo/ciclo risparmiato, oppure il cliente finale è disposto a sobbarcarsi la spesa anche se si deve realizzare 1 solo pezzo.
CIAO PAOLO
BUN NATALE ANCHE A TE
l'idea di costruirsi utensili puo darsi che sia pure malsana
ma in determinati casi e' necessaria
bisognerebbe che tu ampliassi un po di info
su cosa devi fare
che materiale devi usare
su quale tipo di macchina devi operare
tolleranze ecc
Ben detto fratello. Queste cose sono il minimo da sapersi.
allego uno schizzo piu' o meno generale per un porta utensile molto artigianale
tanto per aprire la discussione
in attesa di un riscontro
salutissimi
shiren
Hmmm... vediamo un po' se ci piglio.
Lamatore a gradino per sedi su ghisa ?
Lo deduco da 2 cose:
1) c'è il perno pilota all'inizio e quindi il foro iniziale deve essere già presente nel pezzo.
2) le sedi delle placchette sono diritte e questo permette di ricavare un'angolo d'elica di 1 o 2 gradi al massimo (altrimenti ci si "magna" via tutta la placchetta).

Che mi dici ? Ho indovinato ?
Ho vinto qualche cosa ? :D
Abbracci
Beh in effetti detto così è un pò riduttivo.
Mi spiegherò meglio.
Vorrei costruire una punta ad inserti che mi permetta di forare sul tornio un diametro 70 per 160 di profondità, diciamo circa 2,5XD.
Ho pensato di farla in 38NiCrMo o simili, con attacco Weldon D.50, un foro interno per lubrificazione che verso la fine (o l'inizio) si biforca per andare in direzione degli inserti.
Per gli inserti monterei degli WCMX06T308 e più precisamente 4 (2 a dx e 2 a sx) per avere meno sfrorzo in lavorazione (o almeno secondo il mio ragionamento).
Il tutto per forare un Fe510 e simili.

Quello che non so è che inclinazione dare agli inserti, di quanto tenerli sopra la mezzeria, ecc.
Secondo me, la parte che non sai è quella più facile da conoscere (basta avere sottomano una punta ad inserti di diametro vicino a quella che vuoi realizzare).
Per come la vedo io, invece il vero problema è come suddividere il flusso dei trucioli generato dall'entrata dal pieno e dai 2 ribassi.
Se sono molto ravvicinati tra loro, e visto anche il materiale da lavorare (Fe510... ma allora perchè non C45, che è tutta un'altra cosa da lavorare ?), l'unica è sperare in un buon rompitruciolo. Ma se la distanza tra i ribassi è elevata, forse sarebbe meglio dividere i flussi su 4 scanalature, cosa che complica non poco la geometria dell'utensile, ma che garantisce l'assenza di intasamenti.

Ciao
:)
 

PaoloV

Utente poco attivo
Professione: Perito Ind. Creo trucioli a man bassa
Software: AutoCad+Inventor
Regione: V
#5
Secondo me, la parte che non sai è quella più facile da conoscere (basta avere sottomano una punta ad inserti di diametro vicino a quella che vuoi realizzare).

:)
Beh in effetti oggi in officina ho guardato per un paio di ore una punta ad inserti D.45 (la più grande che c'è) e un pò di cosine le ho notate. Inclinazione di un inserto, altezza sopra asse, ecc... Però non sò come rapportarle in un diametro più grande, cioè mantengo la stessa inclinazione? Sto sopra asse uguale?

Per come la vedo io, invece il vero problema è come suddividere il flusso dei trucioli generato dall'entrata dal pieno e dai 2 ribassi.
Se sono molto ravvicinati tra loro, e visto anche il materiale da lavorare (Fe510... ma allora perchè non C45, che è tutta un'altra cosa da lavorare ?), l'unica è sperare in un buon rompitruciolo. Ma se la distanza tra i ribassi è elevata, forse sarebbe meglio dividere i flussi su 4 scanalature, cosa che complica non poco la geometria dell'utensile, ma che garantisce l'assenza di intasamenti.

Ciao
:)
Per i trucioli l'unico modo per non complicarsi la vita è fare come faccio adesso ,e cioè, tirare come matti e usare un ciclo di rompi truciolo. Basta solo una sosta, senza scarico.
Lavorare il C45 son capaci tutti, a noi piacciono le rogne... Scherzo, è che il cliente dice che così poi salda meglio...

Per quanto riguarda tolleranze da tenere non ce ne sono, sarebbe una sgrossatura.

Non vi dico neanche quanto costa un utensile speciale, anche il più semplice, tipo una punta inserti 2 diametri+smusso... Anche dovessi spendere un mese nel lavorarci su nei ritagli di tempo sarebbero tutti risparmiati, e poi dove la mettete la soddisfazione di aver creato un utensile?

Ciao
 
Ultima modifica:

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#6
ciao fratello mecc
ciao paolo v
buona sera
quoto il tutto al 100x100
per lo schizzo generico che ho postato fratello mecc
come al solito ci hai azzeccato
anche se in casi perticolari vado anche su lamiera Fe510
allora dico
che se dovrei costruire un aggegio del genere come indicato da paolo
userei un 38ncd4
al posto dei carburi che paolo ha mensionato WCMX06T308
userei WNMG
pero'mo dico na cosa
per fare un foro da dia 70 con una punta del genere ho bisogno di un tornio di quelli robusti
avere un attrezzo weldon sulla torretta
a mio modesto avviso per fare un lavoro del genere andrei in 2 fasi
un preforo da 35/40 e il foro da 70
in questo caso eliminare i trucioli e' poca cosa
in commercio esiste/ono punte commerciali fino a dia 65
(poi sono su ordinazione)
che costa 634.00€ lungh.utile 195mm
mo se e' per soddisfare un proprio sfizzio possiamo pure cimentarci no prob
bisogna creare il disegno matematico grosso modo no prob
passare alla tornitura e sgrossatura dello stelo no prob
montare il tutto su un cnc e fare le due sedi con l'elica di scarico
avere un mandrino al limite con una contropunta girevole sul cnc e girare il tutto di 180°
fare altre due sedi di incastro e l'altra elica di scarico
essendo gli inserti negativi la sede sul corpo deve risultare inclinata atta a dare un angolo di taglio agli inserti e pure filettata
poi vanno finite le sedi la fresa rimane raggi che andrebbero eliminati con piccoli fori sui vertici
manca ancora da fare il foro per il passaggio del liquido refrigerante
che in questo caso serve soprattutto ad evapuare i trucioli quindi deve essere biforcuta
in effetti se impieghiamo piu' di tre giorni ce siamo magnati i 634.00€
considerando un costo orario del tutto a 25.00€
aspetto un vostro grande riscontro
salutissimi
shiren
 

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#7
CIAO PAOLO V
CIAO FRATELLO MECC
ho delle foto per prog.una punta da fare in casa
molto semplice nell'esecuzione
al momento non e' disponibile la pag.degli allegati
appena si puo'-----------------------------
shiren

LA PAG.DEGLI ALLEGATI
OGGI 31-12-2008 NON FUNZIONA
SHIREN
02-01-08 NON FUNZIONA LA PAG.DEGLI ALLEGATI
SHIREN
 
Ultima modifica:

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#8
Ultima modifica:

PaoloV

Utente poco attivo
Professione: Perito Ind. Creo trucioli a man bassa
Software: AutoCad+Inventor
Regione: V
#9
Ciao a tutti.

Piccolo aggiornamento.

Fatto un paio di conti non mi conviene forare con una punta da D.70 o giù di li, vista la grande potenza richiesta.

Tra un mese dovrebbe arrivare un nuovo lotto e proverò così:

Ciclo base (tradizionale)
- Foratura D.50 x 160 di prof.
- Sgrossatura D.69
- Finitura D.70

Ciclo evoluto (prova)
- Foratura D.50 x 160 di prof.
- Sgrossatura + finitura D.70 con bareno a scalini. Pensavo di montare dei WNMG o addirittura per evitare vibrazioni (ridurle) dei TCMT.

Proverò a rileggere un vecchio post titolo "ciclo di lavoro" in cui si seguiva la lavorazione di un rotore, per prendere spunti su anti vibranti

Ciao

Paolo
 

marcofor

Utente Junior
Professione: Imprenditore truciolatore
Software: topsolid-mastercam-goelan-sum3d-visicam-solidworks
Regione: Piemonte
#10
Ciao a tutti.

Piccolo aggiornamento.

Fatto un paio di conti non mi conviene forare con una punta da D.70 o giù di li, vista la grande potenza richiesta.

Paolo
piccola provocazione, hai pensato ad una punta per carotare ?:eek: