• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Copiare intero progetto in uno nuovo

arzigogolo

Utente Standard
Professione: Disegnatore
Software: INVENTOR PRO 2015, Pro/e w 5.0, Solidworks 2012
Regione: LOMBARDIA
#1
Ciao a tutti!

Stavo esercitandomi in Solidworks e mi chiedevo se era possibile copiare un intero progetto (cartelle e file) in uno nuovo in un'altra cartella, cambiandogli desinenza finale per differenziarlo dal precedente in modo da non dover ripartire da zero e potendo riutilizzare un progetto precedente che magari va bene per l'80%.

Ho guardato la guida in linea di Solidworks e credo di aver capito che si possa fare, però non ho ben capito se si può fare con PDM Works o Vaultadmin o se sono la stessa cosa o come si fa per accedervi.

Io ho installato Solidworks explorer, è quello che bisogna usare o è una cosa differente da Vaultadmin e PDM Works o sono la stessa cosa?

Insomma, ho un po' di confusione.:confused:

Sapete come si può fare?

Grazie a tutti!:smile:
 

sampom

Moderatore SWX, Navale
Staff Forum
Professione: Progettazione/Costruzione macchine e impianti
Software: SolidWorks 2015 SP5/2016 SP2, AutoCAD (poco)
Regione: Piemonte (CN)
#3

arzigogolo

Utente Standard
Professione: Disegnatore
Software: INVENTOR PRO 2015, Pro/e w 5.0, Solidworks 2012
Regione: LOMBARDIA
#4
Sì, la funzione è quella. Puoi cambiare i nomi dei file manualmente dall'interno della finestra e/o, in automatico, aggiungere un prefisso o un suffisso a tutti i file contemporaneamente.

Saluti
Marco
Grazie a tutti e due per la risposta!:finger:
Allora è molto più semplice di come me l'ero immaginato! Appena posso provo a vedere come funziona.

Ma qual'è la differenza con il "copia progetti" di workgroup PDM?

Volevo solo chiedervi una cosa solo ancora, e cioè: quando si inizia un nuovo progetto o lavoro con Solidworks, com'è la strada più giusta per partire bene?
Ossia, una volta creata la directory di lavoro dove verranno salvati e creati tutti i file del progetto, come si fa per far sì che quando si seleziona la voce "Apri file" o "nuovo" lui mi apra o crei il file già nella mia directory di lavoro senza andarmela a sfogliare tutte le volte?

Con Inventor per esempio, quando si crea un nuovo progetto, si usa il comando "progetti" all'interno del quale si specifica la directory di lavoro per ritrovarsela pronta tutte le volte che si apre o si crea un file, e tutta una serie di altri parametri utili al progetto, come per es. le cartelle condivise, i percorsi comuni, le librerie condivise, ecc.

In Solidworks si procede in modo analogo?
Si deve per caso usare Workgroup PDM per partire in modo simile ad Inventor e gestire così al meglio il tutto oppure no?

Vi ringrazio e scusate per la domanda, ma ci terrei a capire bene come si parte nel modo migliore qualora nella ditta in cui mi capiterà di andare a lavorare dovessi fare le cose sul serio.

Grazie ancora!:smile:

Lucio

P.S.
Spero di non essere andato fuori argomento, altrimenti posso aprire un'altra discussione.
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#5
Mah, solidworks in questo è un po' più libero, a meno che non si installi un pdm con regole precise. In solidworks "liscio" il progetto non viene gestito in questo modo e tutti i file sono liberi, pertanto tocca all'utente organizzare le cartelle in modo appropriato.
In ogni caso stai toccando un argomento abbastanza delicato nel quale bisogna tenere conto delle regole/abitudini di ogni azienda.
Questa scelta della swx potrebbe essere una mancanza per alcuni utenti e una scelta giusta per altri che vogliono essere completamente liberi di fare.
A mio parere copiare un intero progetto per poi modificarlo è sbagliato (concettualmente) in quanto siamo sicuri che nessun componente rimarrà uguale all'originale? Forse una funzione di clonazione o di clonazione multipla che riguarda solo i componenti che si vanno a modificare sarebbe migliore e lascerebbe un maggior controllo del progetto e delle modifiche (a scapito di un po' di tempo in più).
Se segui una logica di magazzino, con la quale devi creare codici quando necessario e non perchè forse cambierà, il metodo del copia progetto non è da utilizzare.
 

arzigogolo

Utente Standard
Professione: Disegnatore
Software: INVENTOR PRO 2015, Pro/e w 5.0, Solidworks 2012
Regione: LOMBARDIA
#6
Mah, solidworks in questo è un po' più libero, a meno che non si installi un pdm con regole precise. In solidworks "liscio" il progetto non viene gestito in questo modo e tutti i file sono liberi, pertanto tocca all'utente organizzare le cartelle in modo appropriato.
In ogni caso stai toccando un argomento abbastanza delicato nel quale bisogna tenere conto delle regole/abitudini di ogni azienda.
Questa scelta della swx potrebbe essere una mancanza per alcuni utenti e una scelta giusta per altri che vogliono essere completamente liberi di fare.
A mio parere copiare un intero progetto per poi modificarlo è sbagliato (concettualmente) in quanto siamo sicuri che nessun componente rimarrà uguale all'originale? Forse una funzione di clonazione o di clonazione multipla che riguarda solo i componenti che si vanno a modificare sarebbe migliore e lascerebbe un maggior controllo del progetto e delle modifiche (a scapito di un po' di tempo in più).
Se segui una logica di magazzino, con la quale devi creare codici quando necessario e non perchè forse cambierà, il metodo del copia progetto non è da utilizzare.
Ciao re_solidworks.

Ti ringrazio perchè una cosa me l'hai chiarita: e cioè che Solidworks liscio è più libero di Inventor in questo senso e che basta organizzare bene le cartelle e utilizzare il comando "Apri" semplice per cercare un determinato file o directory.
Personalmente in questo caso, preferisco il metodo di Inventor che dà la possibilità di ritrovarsi già con la directory di lavoro giusta quando si deve creare od aprire un file per il progetto corrente, ma anche il fatto di essere più "libero" di Soliworks ha i suoi vantaggi.

Per esempio, quando vai a cercare un file in un'altra directory per salvarlo con nome in quella del progetto corrente, non ti si presenta il fastidioso avviso "Attenzione il file specificato si trova in una directory diversa da quella corrente: continuare? Si/No ecc.:biggrin:

Mi fa piacere di aver toccato un argomento delicato, nel senso che così se ne può discutere per trovare la soluzione migliore.:smile:

Se posso chiederti un'ultima cosa, ma allora partendo con Worgroup PDM integrato in SW, si ottiene una cosa simile al comando "Progetti" di Inventor?
A tuo avviso e per la tua esperienza, conviene usare il PDM di SW per organizzare meglio le cose oppure no?

E se si, sai dove lo trovo il PDM Workgroup? Pensavo si trovasse già integrato in SW, ma non riesco a trovarlo. Che non sia installato? O si trova sul dvd di installazione di SW e bisogna installarlo a parte?

Ti ringrazio ancora e scusami per le domande, ma anche girando per la rete e sull'help in linea non sono riuscito a chiarirmi le Idee.:smile:

Ciao.
Lucio
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#7
Ciao re_solidworks.

Ti ringrazio perchè una cosa me l'hai chiarita: e cioè che Solidworks liscio è più libero di Inventor in questo senso e che basta organizzare bene le cartelle e utilizzare il comando "Apri" semplice per cercare un determinato file o directory.
Personalmente in questo caso, preferisco il metodo di Inventor che dà la possibilità di ritrovarsi già con la directory di lavoro giusta quando si deve creare od aprire un file per il progetto corrente, ma anche il fatto di essere più "libero" di Soliworks ha i suoi vantaggi.

Per esempio, quando vai a cercare un file in un'altra directory per salvarlo con nome in quella del progetto corrente, non ti si presenta il fastidioso avviso "Attenzione il file specificato si trova in una directory diversa da quella corrente: continuare? Si/No ecc.:biggrin:

Mi fa piacere di aver toccato un argomento delicato, nel senso che così se ne può discutere per trovare la soluzione migliore.:smile:

Se posso chiederti un'ultima cosa, ma allora partendo con Worgroup PDM integrato in SW, si ottiene una cosa simile al comando "Progetti" di Inventor?
A tuo avviso e per la tua esperienza, conviene usare il PDM di SW per organizzare meglio le cose oppure no?

E se si, sai dove lo trovo il PDM Workgroup? Pensavo si trovasse già integrato in SW, ma non riesco a trovarlo. Che non sia installato? O si trova sul dvd di installazione di SW e bisogna installarlo a parte?

Ti ringrazio ancora e scusami per le domande, ma anche girando per la rete e sull'help in linea non sono riuscito a chiarirmi le Idee.:smile:

Ciao.
Lucio
Ciao,

io uso un pdm di terze parti, non ho esperienze con workgroup e non ti so dire se è valido o una ciofeca e se funziona come i progetti di Inventor. Lo puoi avere se la tua licenza è almeno una office (non con la standard) e lo trovi nelle aggiunte (strumenti->aggiunte).
Nel mio caso i progetti non vengono gestiti in quel modo ma ho basato il mio pdm su una codifica parlante e l'archiviazione avviene (automaticamente) in base alla codifica.
 

arzigogolo

Utente Standard
Professione: Disegnatore
Software: INVENTOR PRO 2015, Pro/e w 5.0, Solidworks 2012
Regione: LOMBARDIA
#8
Ciao,

io uso un pdm di terze parti, non ho esperienze con workgroup e non ti so dire se è valido o una ciofeca e se funziona come i progetti di Inventor. Lo puoi avere se la tua licenza è almeno una office (non con la standard) e lo trovi nelle aggiunte (strumenti->aggiunte).
Nel mio caso i progetti non vengono gestiti in quel modo ma ho basato il mio pdm su una codifica parlante e l'archiviazione avviene (automaticamente) in base alla codifica.
Grazie re_solidworks, l'ho trovato nelle "aggiunte" come hai detto tu.
Ho avviato il servizio e funziona. Proverò a fare qualche esperimento per imparare come lavora e per vedere se effettivamente aiuta nel'organizzazione dei progetti o ti complica la vita.
Tu, mi pare usi "Ready2Works" per la gestione dei progetti come scritto nel tuo profilo giusto?
In pratica, quando parti con un nuovo progetto, ti affidi a quello per organizzare directory e file in comune?
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#9
Grazie re_solidworks, l'ho trovato nelle "aggiunte" come hai detto tu.
Ho avviato il servizio e funziona. Proverò a fare qualche esperimento per imparare come lavora e per vedere se effettivamente aiuta nel'organizzazione dei progetti o ti complica la vita.
Tu, mi pare usi "Ready2Works" per la gestione dei progetti come scritto nel tuo profilo giusto?
In pratica, quando parti con un nuovo progetto, ti affidi a quello per organizzare directory e file in comune?
Dopo aver installato e configurato Ready dei files e delle directory non ti preoccupi più in quanto fa tutto lui. Non è un pdm che gira su vault, i files vengono creati su file system, ma gestiti dal pdm.
Ci sono svariati metodi di utilizzo di questo pdm che si possono decidere al momento dell'installazione. Io ho un codice parlante e quando devo creare un file solidworks di parte o di assieme lo faccio dal pdm. Al momento della creazione mi viene proposta una schermata con le anagrafiche e il codice (uguale al nome del file) viene compilato step by step con una serie di click consecutivi.
Nel caso di codici simili posso anche utilizzare il drag and drop dall'elenco trascinando un codice simile.
In sostanza un operatore corre sui binari e non si inventa cose strane.
 

arzigogolo

Utente Standard
Professione: Disegnatore
Software: INVENTOR PRO 2015, Pro/e w 5.0, Solidworks 2012
Regione: LOMBARDIA
#10
Dopo aver installato e configurato Ready dei files e delle directory non ti preoccupi più in quanto fa tutto lui. Non è un pdm che gira su vault, i files vengono creati su file system, ma gestiti dal pdm.
Ci sono svariati metodi di utilizzo di questo pdm che si possono decidere al momento dell'installazione. Io ho un codice parlante e quando devo creare un file solidworks di parte o di assieme lo faccio dal pdm. Al momento della creazione mi viene proposta una schermata con le anagrafiche e il codice (uguale al nome del file) viene compilato step by step con una serie di click consecutivi.
Nel caso di codici simili posso anche utilizzare il drag and drop dall'elenco trascinando un codice simile.
In sostanza un operatore corre sui binari e non si inventa cose strane.
Beh, è un po' come il gestore progetti in Inventor che, attraverso vari passaggi abbastanza semplici, ti consente di creare la tua directory di lavoro con i files comuni e le librerie di stili associate. Insomma, ti guida un po' lui nella creazione passo-passo del tuo progetto. Poi se vuoi che ti crei anche i codici dei disegni e qualche altra opzione in più, devi per forza andare su un PDM. Comunque meglio di niente.:biggrin:

Proverò a fare qualche esperimento con PDM work per vedere come funziona e poi ti dirò le mie impressioni.

Ciao.
Lucio
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#11
Beh, è un po' come il gestore progetti in Inventor che, attraverso vari passaggi abbastanza semplici, ti consente di creare la tua directory di lavoro con i files comuni e le librerie di stili associate. Insomma, ti guida un po' lui nella creazione passo-passo del tuo progetto.
Direi proprio di no, in quanto non devi fare nulla a livello di file system, è tutto completamente automatizzato e trasparente all'utente.
 
Ultima modifica:

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#12
Io ho un codice parlante e quando devo creare un file solidworks di parte o di assieme lo faccio dal pdm. Al momento della creazione mi viene proposta una schermata con le anagrafiche e il codice (uguale al nome del file) viene compilato step by step con una serie di click consecutivi.
Una curiosita':

finche' sei ancora in fase di studio, e quindi il progetto sara' presumibilmente soggetto a modifiche anche consistenti, impeghi il tempo a codificare ugualmente le parti? O lo fai solo alla fine quando il progetto e' ormai congelato?
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#13
Una curiosita':

finche' sei ancora in fase di studio, e quindi il progetto sara' presumibilmente soggetto a modifiche anche consistenti, impeghi il tempo a codificare ugualmente le parti? O lo fai solo alla fine quando il progetto e' ormai congelato?
La tendenza è di codificare, anche perché ready è strutturato molto bene e se si utilizzano intelligentemente gli strumenti di codifica non costa praticamente nulla. Forse non sarà così in tutte le realtà, ma nel mio caso vi posso assicurare che non influisce sui tempi.
In sede di modifica capita di dover eliminare qualche codice e in questo caso, se il codice diventa inutilizzato, glielo scrivo nella descrizione.
Nel momento in cui vado a creare un nuovo elemento, prima di crearlo, controllo se esiste un codice inutilizzato della stessa famiglia e se c'è lo utilizzo.
Ora ho scritto un papiro, ma con i filtri ci vuole un secondo per reperire un codice di questo tipo.
Esiste l'alternativa di codificare solo l'assieme principale e di creare il resto dei modelli come semiprogressivi, ma lo utilizzo poco, ho visto che il primo sistema è l più redditizio.
 

CIARLY

Utente Standard
Professione: Disegnatore
Software: SolidWorks 2014 sp4
Regione: Piemonte
#14
La tendenza è di codificare, anche perché ready è strutturato molto bene e se si utilizzano intelligentemente gli strumenti di codifica non costa praticamente nulla. Forse non sarà così in tutte le realtà, ma nel mio caso vi posso assicurare che non influisce sui tempi.
In sede di modifica capita di dover eliminare qualche codice e in questo caso, se il codice diventa inutilizzato, glielo scrivo nella descrizione.
Nel momento in cui vado a creare un nuovo elemento, prima di crearlo, controllo se esiste un codice inutilizzato della stessa famiglia e se c'è lo utilizzo.
Ora ho scritto un papiro, ma con i filtri ci vuole un secondo per reperire un codice di questo tipo.
Esiste l'alternativa di codificare solo l'assieme principale e di creare il resto dei modelli come semiprogressivi, ma lo utilizzo poco, ho visto che il primo sistema è l più redditizio.
Scusa Re approfitto perche' lo conosci, riesci anche a codificare, o perlomeno aggiungere in un progetto, file che non siano cad, ma office grafica, od altro
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#15
Scusa Re approfitto perche' lo conosci, riesci anche a codificare, o perlomeno aggiungere in un progetto, file che non siano cad, ma office grafica, od altro
Assolutamente si, c'è chi addirituttra ci archivia le email. Esistono codici denominati "generici" e codici di "sola anagrafica" che completano il tutto. Uno degli obiettivi di questo pdm è il passaggio dei dati tecnici al gestionale per la gestione della commessa e dei costi. Affinché vi siano tutte le info l'ufficio tecnico può corredare le distinte provenienti dai modelli cad con altri codici.
 

CIARLY

Utente Standard
Professione: Disegnatore
Software: SolidWorks 2014 sp4
Regione: Piemonte
#16
Assolutamente si, c'è chi addirituttra ci archivia le email. Esistono codici denominati "generici" e codici di "sola anagrafica" che completano il tutto. Uno degli obiettivi di questo pdm è il passaggio dei dati tecnici al gestionale per la gestione della commessa e dei costi. Affinché vi siano tutte le info l'ufficio tecnico può corredare le distinte provenienti dai modelli cad con altri codici.
Scusa se faccio domande banali ma non avendo ancora il PDM non riesco ancora a capire bene come si lavora.
In solidworks praticamente e' il PDM che genera i codici e i nomi dei file quando si creano interagendo direttamente con il cad, e come giustamente ai fatto notare diverse volte non li blinda in un database ma li lascia su file sistem.
Per allegare documentazione (file diciamo estranei, quelli che non puo'comandare) ad una commessa, posso memorizzare dei percorsi esistenti, o mi da dei nomi da attribuire alla loro creazione.
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#17
Scusa se faccio domande banali ma non avendo ancora il PDM non riesco ancora a capire bene come si lavora.
In solidworks praticamente e' il PDM che genera i codici e i nomi dei file quando si creano interagendo direttamente con il cad, e come giustamente ai fatto notare diverse volte non li blinda in un database ma li lascia su file sistem.
Per allegare documentazione (file diciamo estranei, quelli che non puo'comandare) ad una commessa, posso memorizzare dei percorsi esistenti, o mi da dei nomi da attribuire alla loro creazione.
Le domande non sono mai banali...

Non tutti i pdm funzionano nello stesso modo. Il modo di funzionare dipende dal pdm che hai scelto e da quanot te lo fai personalizzare. Il bello di Ready è che se ti piace è praticamente già pronto!

Nel caso dei files dipende soprattutto dai permessi e da come si intende gestire i files.
Ready (da me) funziona su file system e i files sono accessibili anche a pdm spento. È stata una mia scelta e preferisco riuscire a vedere i file anche se il pdm si dovesse piantare, piuttosto che blindarli in un database che a pdm spento diventa inaccessibile.
Per quanto riguarda la gestione dei file esterni io li posso importare e codificare all'interno del database per poi gestirli come voglio.
Quando devo gestire una commessa la creo assegnadole un codice (sempre parlante), creo eventuali lotti o sottogruppi se la commessa è grande e poi inserisco nella commessa tutto quanto la riguarda:

codici del cad
codici di sola anagrafica
codici esterni (mail, pdf, dwg, ecc...)

Questa procedura si svolge in modo molto semplice, in un'interfaccia molto intuitiva utilizzando dei semplici darg&drop.

In tempo reale posso vedere vari tipi di distinte della commessa (primo livello, albero, implosa, riepilogata, ricambi, ecc...) e inviare il malloppo al gestionale.

Ora non vorrei mettermi nei panni di chi lo deve vendere, io sono un utilizzatore soddisfatto di questo prodotto, ci sono molte altre funzioni interessanti di cui si potrebbe discutere, ma qui stiamo andando un po' OT. Se vi interessa approfondire possiamo aprire una discussione ad hoc nella sezione PDM.