• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

CONSIGLIO DA 2D A 3D

FRAGRO

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA
Software: AUTOCAD2000
Regione: VENETO
#1
Salve,
progetto macchine per la lavorazione del legno.
Stiamo valutando di passare ad un software 3D.
Ora disegno tutto con autocad 2000 ma ormai sia il designe che la gestione dei disegni sono obsoleti.
Ora sullo studio finale della macchina, assemblo i disegni nelle 3 viste con i propri blocchi. La maggior parte dei studi contiene su 3500/4000blocchi certi studi anche di più.
Molti disegni vengono utilizzati in più macchine e/o accessori.
Il problema che lavorando cosi ogni volta che modifico un blocco devo modificare tutto.
Quale software mi consigliate? non vorrei partire col piede sbagliato
grazie!
 

Strumpf

Utente Standard
Professione: progettazione meccanica, industrial design, reverser engineering...
Software: SolidWorks, Rhino, NX
Regione: Veneto, Schio - (VI)
#2
Ciao,
qui ognuno ti suggerirà il proprio CAD che usa, quindi io ti consiglio SolidWorks,
ho trasformato moltissimi modelli da DWG a 3D e mi sono trovato benissimo, ti allego anche questi 2 video
http://www.youtube.com/watch?v=MkXvsJiOwGk
http://www.youtube.com/watch?v=JB3vOYRjwkQ
questo e solo per farti vedere come potresti comodamente recuperare i disegni gia esistenti ma naturalmente va benissimo anche per i lavori futuri ( da 0 )
e facile da imparare,usare, e in Veneto lo usano moltissimi, quindi non avresti problemi neanche con clienti/fornitori
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#3
Per fare macchinario dovrebbero andare bene piu' o meno tutti quelli di fascia media: SolidEdge, Solidworks, Pro/E base, Inventor....

Come diceva Strumpf, ti conviene scegliere quello che ti permette la migliore interoperabilita' con il tuo interlocutore piu' importante. Siccome in ambito 3d la compatibilita' e' molto scarsa, questo significa che ti conviene comprare lo stesso cad che sta usando il tuo cliente/fornitore piu' importante.

A mio avviso, e per mia esperienza, il recupero dello storico non e' un fattore di scelta, nel senso che oggi tutti i cad 3d moderni gestiscono il formato dwg in maniera adeguata.

Mi raccomando, siccome i tempi sono grami, metti in concorrenza vari fornitori cosi' spunterai uno sconto maggiore!!!! :biggrin:
 

Er Presidente

Moderatore
Staff Forum
Professione: Moderatore
Software: ND
Regione: Italia
#4
Ciao,
qui ognuno ti suggerirà il proprio CAD che usa, quindi io ti consiglio SolidWorks,
ho trasformato moltissimi modelli da DWG a 3D e mi sono trovato benissimo, ti allego anche questi 2 video
http://www.youtube.com/watch?v=MkXvsJiOwGk
http://www.youtube.com/watch?v=JB3vOYRjwkQ
questo e solo per farti vedere come potresti comodamente recuperare i disegni gia esistenti ma naturalmente va benissimo anche per i lavori futuri ( da 0 )
e facile da imparare,usare, e in Veneto lo usano moltissimi, quindi non avresti problemi neanche con clienti/fornitori
Bella quella cosa che mette i duedi nello spazio come viste, veramente "figo"!
 

Strumpf

Utente Standard
Professione: progettazione meccanica, industrial design, reverser engineering...
Software: SolidWorks, Rhino, NX
Regione: Veneto, Schio - (VI)
#5
Gia, e torna particolarmente utile quando hai sezioni multiple (credo che tu ne hai spesso)
come qui
 

FRAGRO

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA
Software: AUTOCAD2000
Regione: VENETO
#6
...ti conviene scegliere quello che ti permette la migliore interoperabilita' con il tuo interlocutore piu' importante. Siccome in ambito 3d la compatibilita' e' molto scarsa, questo significa che ti conviene comprare lo stesso cad che sta usando il tuo cliente/fornitore piu' importante.

...:
Personalmente non ho interlocutori e fornitori che ancora mi chiedono il 3d, ma la scelta di passare ad un 3d è data dal fatto che ormai il nostro programma 2d(autocad 2000) è obsoleto. Ormai le macchine sono composte da lamierati difficilmente disegnabili e capibili in 2d.
I programmi solidworks e solid edge si possono avere anche con il menu in italiano?
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#7
I programmi solidworks e solid edge si possono avere anche con il menu in italiano?
Si certo, tutti i cad piu' importanti sono disponibili in italiano.

Se usi molto la lamiera, solid edge ha una lunga tradizione nel settore.
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#8
Pro/E non te lo consiglio ... è troppo veloce, e alle alte velocità gira la testa. :biggrin::biggrin:
 

FRAGRO

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA
Software: AUTOCAD2000
Regione: VENETO
#9
Pro/E..non lo conosco...
ma la velocità sicuramente è una cosa importante..
dimmi i pro e i contro...
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#10
Pro/E..non lo conosco...
ma la velocità sicuramente è una cosa importante..
dimmi i pro e i contro...
Molti mi daranno contro ma, non me ne frega niente e ci sono abituato.
Premetto di non essere un rivenditore o un partner PTC, sono un utente che 4 anni fa, dopo aver lavorato per diversi anni su alcuni cad parametrici, ha deciso di mettersi in proprio e per la propria attività ha scelto Pro/E.

I pro secondo me sono:
PTC è l'azienda che ha inventato la progettazione parametrica e adattiva e Pro/E è presente sul mercato da 22 anni;
E' notoriamente il programma più stabile del mercato;
E' il programma più veloce nel caricamento e nella rigenerazione di tavole e assiemi complessi;
La versione base, comprende tutte le funzioni occorrenti ad una piccola-media azienda e costa quanto i programmi concorrenti.

E' l'unico CAD che offre un solo prodotto per la fascia media e la fascia alta e questo non è un fattore di poco conto.
Alcune software house offrono solo cad di fascia media (Inventor e Think3), altre software house offrono due cad distinti.
Dassault offre Solidworks e Catia, Siemens offre Solidedge e NX.
La conseguenza di tutto questo è che, se fra qualche anno la tua azienda decide di fare un passo avanti e di voler implementare alcune funzioni del cad, con un cad di fascia media si troverebbe ad affrontare seri problemi.
Ti faccio un esempio.
Acquistate Inventor e per vari motivi fra 3 anni capite di aver bisogno di spingere di più sull'assembly avanzato.
Non c'è pezza, dovrete cambiare CAD con tutto quello che ne consegue, i vecchi archivi dovranno essere tradotti per il nuovo CAD e perderete nel nuovo CAD:
tutte le relazioni fra modello 3D e tavola;
tutte le possibilità di modifica tramite quote;
tutte le relazioni negli assiemi.
Insomma un bagno di sangue in termini economici.

Lo stesso dicasi per Solidworks e Solidedge poichè i file degli stessi non sono leggibili, se non in formato neutro, dai fratelli maggiori.

Con Pro/E, se dovrete implementare alcune funzioni del programma, vi basterà acquistare uno o più moduli aggiuntivi, i file rimangono gli stessi e quindi perfettamente leggibili e compatibili.

I contro secondo me sono:
le manutenzioni per l'aggiornamento del programma (non obbligatorie) costano un pò di più rispetto a quelle di altri programmi di fascia media (e volendo c'è un sistema per risparmiare e pagarle molto meno)

E' un programma dotato di pochi tutorial, per cui se lo vuoi usare con ottima produttività ed essere produttivo subito, ti conviene fare un corso di una settimana, nella quale ti spiegheranno tutti i principi di funzionamento e ti daranno diversi manuali in lingua italiano molto utili nel caso non ti ricordi l'applicazione di una funzione.
Questo significa che devi programmare una spesa per il corso che dovrebbe aggirarsi intorno ai 2-3000 euro ma, ti assicuro sono tutti soldi ben spesi e che vengono recuperati nel primo anno di uso (altrimenti ci metti il triplo del tempo ad impararlo).

Se hai bisogno di ulteriori informazioni, chiedi pure.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#15

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#16
in realta' i bordi neri ci sono anche su Pro/E, bisogna solo scrivere una stringa in ugro-finnico di 65 caratteri per abilitarli (rif. http://www.cad3d.it/forum1/showpost.php?p=147570&postcount=16 ) !

Del resto Pro/E non e' un cad per signorine, come diceva ggiggirriva....
Cazz Caccia show_shaded_edges ti sembra ugrofinnico (dimenticavo non te lo devi inventare ... è scritto bello chiaro nelle opzioni).
E allora qui ci rimane solo il visual basic :biggrin::biggrin:
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#17
Cazz Caccia show_shaded_edges ti sembra ugrofinnico.
E allora qui ci rimane solo il visual basic :biggrin::biggrin:
Ma vuoi mettere i cad dove per configurarli basta fare click dentro delle caselline?

Mi fai ricordare il tecnico cocreate che mi aveva detto che per aggiungere un foro standard al menu a tendina era "sufficiente" editare un file lisp con il notepad, poi cavoli tuoi se per caso scambiavi un punto con una virgola con un esponente non ti partiva piu' il cad....
 

Er Presidente

Moderatore
Staff Forum
Professione: Moderatore
Software: ND
Regione: Italia
#18
Ma vuoi mettere i cad dove per configurarli basta fare click dentro delle caselline?

Mi fai ricordare il tecnico cocreate che mi aveva detto che per aggiungere un foro standard al menu a tendina era "sufficiente" editare un file lisp con il notepad, poi cavoli tuoi se per caso scambiavi un punto con una virgola con un esponente non ti partiva piu' il cad....
Ahh belloo!!!!!!
Non cominciamo a criticarmi il LISP che divento nervoso!

:smile:
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#19
Ma vuoi mettere i cad dove per configurarli basta fare click dentro delle caselline?

Mi fai ricordare il tecnico cocreate che mi aveva detto che per aggiungere un foro standard al menu a tendina era "sufficiente" editare un file lisp con il notepad, poi cavoli tuoi se per caso scambiavi un punto con una virgola con un esponente non ti partiva piu' il cad....
E' qui che ti sbagli ... guarda cosa basta fare, senza scrivere nulla:

Vai nel menù STRUMENTI>OPZIONI (per entrare nel config)

Digiti nella casella di ricerca *edges (ti basta sapere come si dice spigolo in inglese .... e tu che usi SPIGOLO SOLIDO lo saqqui)

Per magia ti compaiono tutte le opzioni relative agli spigoli, selezioni quella desiderata e imposti il valore su yes ....
Aggiungi a questo che dentro Pro/E c'è un bel PDF di 217 pagine che spiega per bene tutte le opzioni di sistema.
E' che la gente non ha più neanche voglia di leggere, perchè se Pro/E l'ho imparato io a 42 anni, un ragazzo sveglio di 20 dovrebbe mangiarselo a colazione.
 

Allegati

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#20
E' che la gente non ha più neanche voglia di leggere, perchè se Pro/E l'ho imparato io a 42 anni, un ragazzo sveglio di 20 dovrebbe mangiarselo a colazione.
Eh, ma il fatto è che dei "sergenten" tutti d'un "pezzen" hanno buttato lo stampo e le reclute non vengono più addestrate come si deve. Si rompono subito appena li scuoti... :redface:

ciao