• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Consigli pratici creazione di grossi assiemi.

New Rider

Utente Standard
Professione: Impiegato Tecnico
Software: SolidWorks17s.p05 +Solidworks2018s.p02+DrafthSight
Regione: Veneto
#21
Grazie ragazzi dell'attenzione. Grazie Kakisan dell'esempio ( appena ho un secondo lo guardo :) )
Una cosa però volevo capire... Abbiamo parlato di Assiemi e sotto assimemi. L'idea principale è quella di raggruppare più componenti in modo ordinato per facilitare l'individuazione.
Quello che voi consigliate in modo proporzionato è quello di lavorare con più sottoassiemi o cercare di raggruppare per es. la viteria, cuscinetti, segger, anelli ecc... in "cartelle".
Per es = classico albero di rinvio ruota dentata da inserire in un assime "MACRO" composta da 2 sopporti, 2 cuscinetti,2 segger,2 distanziali e ruota dentata e albero. Conviene creare un sotto assieme e chiamarlo ( RINVIO ) in cui ci sarà dentro la componentistica appena citata ed inserirlo nel "MACRO" oppure inserire ogni singolo componente nell'assieme MACRO e spostare in seguito i componenti nelle proprie cartelle?

Grazie...

p.s = recentemente nel mio PC personale ho installato un SSD e da quel punto in poi le prestazioni in termini di tempo di SW sono migliorate di molto. E' possibile che rallentamenti di accoppiamento piuttosto che di difficoltà di apertura di file dipendano dal fatto che tutti gli assiemi e file siano scritti su server esterno ( tipo una specie di LAG ? ).
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: ♔ Technical manager - Mechanical engineer ♚
Software: SolidWorks, DraftSight, Me10, Freecad, KissSoft, Excel
Regione: Lombardia
#22
no io uso anche la facce; ma tutto parte dai piani o meglio se posso per primo uso i piani poi le facce o punti ecc

- - - Aggiornato - - -

macchine asseblaggio e automazione in genere......

Pare una deformazione professionale del settore, perché purtroppo è un settore dove le modifiche sono continue e spesso occorre cambiare radicalmente soluzione. Pare che fissarsi ai piani permetta di sminchiare la geometria senza perdere consistenza nell'assieme.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: ♔ Technical manager - Mechanical engineer ♚
Software: SolidWorks, DraftSight, Me10, Freecad, KissSoft, Excel
Regione: Lombardia
#23
Se peschi da server deve avere i dischi ultraveloci e la rete deve essere 1Gbit senonché fibra ottica. Altrimenti cambia poco se hai un ssd o no sul pc....per il caricamento intendo.
 

tekno

Utente Standard
Professione: progettista
Software: solidworks
Regione: lombardia
#24
Anche io cerco di fare il più sottoassiemi possibili. mentre per il commercio come vi comportate se avete due stazioni in directory diverse e ognuna ha una sottodir. commercio, es. stazione 1 in c\1\commercio e stazione 2 in c\2\commercio, in ogni commercio c'è un cilindro 3, quando andate a fare un assieme macro con stazioni 1 e 2 con il cilindro 3 cosa succede avendo lo stesso componente in due dir. diverse.
Spero di essermi spiegato.

Mentre altro problema già chiesto tempo fa e non ho trovato soluzione.
Lavorando sul server il caricamento tramite rete è ovviamente lento, per ovviare al problema sposto tutta la macchina sul locale ma, quando la apro alcuni componenti li va a pescare sempre dal server anche se sono tutti all'interno della directory di lavoro che si trova sul locale. Questo succede anche se lo spostamento lo faccio con il pack and go, devo sempre rinominare la directory sul server per non fargliela trovare.
Con la versione 2009 questo non accadeva, per noi questo è un grosso problema.
 

Max-C

Utente Standard
Professione: Mechanical designer
Software: Siemens NX - Solidworks - Inventor - Autocad
Regione: Piemonte-Provincia TO
#25
Anche io cerco di fare il più sottoassiemi possibili. mentre per il commercio come vi comportate se avete due stazioni in directory diverse e ognuna ha una sottodir. commercio, es. stazione 1 in c\1\commercio e stazione 2 in c\2\commercio, in ogni commercio c'è un cilindro 3, quando andate a fare un assieme macro con stazioni 1 e 2 con il cilindro 3 cosa succede avendo lo stesso componente in due dir. diverse.
Spero di essermi spiegato.

Mentre altro problema già chiesto tempo fa e non ho trovato soluzione.
Lavorando sul server il caricamento tramite rete è ovviamente lento, per ovviare al problema sposto tutta la macchina sul locale ma, quando la apro alcuni componenti li va a pescare sempre dal server anche se sono tutti all'interno della directory di lavoro che si trova sul locale. Questo succede anche se lo spostamento lo faccio con il pack and go, devo sempre rinominare la directory sul server per non fargliela trovare.
Con la versione 2009 questo non accadeva, per noi questo è un grosso problema.
Non c'ho capito un granchè.
Io con gli attuatori uso le varie configurazioni dei sottoassiemi dato che do per inutili la fase di spostamento dello stelo.

Se con la 2009 non accadeva il problema può essere dato da vari fattori. Per questo tipo di problemi ti consiglio l'assistenza...
 

Kakisan

Utente Standard
Professione: Progettista meccanico
Software: SDW2012
Regione: Veneto - Vicenza
#26
Grazie ragazzi dell'attenzione. Grazie Kakisan dell'esempio ( appena ho un secondo lo guardo :) )
Una cosa però volevo capire... Abbiamo parlato di Assiemi e sotto assimemi. L'idea principale è quella di raggruppare più componenti in modo ordinato per facilitare l'individuazione.
Quello che voi consigliate in modo proporzionato è quello di lavorare con più sottoassiemi o cercare di raggruppare per es. la viteria, cuscinetti, segger, anelli ecc... in "cartelle".
Per es = classico albero di rinvio ruota dentata da inserire in un assime "MACRO" composta da 2 sopporti, 2 cuscinetti,2 segger,2 distanziali e ruota dentata e albero. Conviene creare un sotto assieme e chiamarlo ( RINVIO ) in cui ci sarà dentro la componentistica appena citata ed inserirlo nel "MACRO" oppure inserire ogni singolo componente nell'assieme MACRO e spostare in seguito i componenti nelle proprie cartelle?
Le cartelle non servono a nulla da un punto di vista prestazioni.
Rendono ordinato l'albero di assieme, ma non lo velocizzano.
 

tekno

Utente Standard
Professione: progettista
Software: solidworks
Regione: lombardia
#27
Non c'ho capito un granchè.
Io con gli attuatori uso le varie configurazioni dei sottoassiemi dato che do per inutili la fase di spostamento dello stelo.
Mi rendo conto che non è semplice.
Cerco di spiegarmi:
ho due stazione in cartelle diverse, queste stazione usano es. un cilindro festo Ø50x200, in ogni cartella c'è questo cilindro.
Quando vado a creare un assieme generale con queste stazioni, swx si trova lo stesso cilindro in due cartelle diverse, a volte non sapendo quale dei due prendere mi sospende i componenti.
 

Kakisan

Utente Standard
Professione: Progettista meccanico
Software: SDW2012
Regione: Veneto - Vicenza
#28
Mi rendo conto che non è semplice.
Cerco di spiegarmi:
ho due stazione in cartelle diverse, queste stazione usano es. un cilindro festo Ø50x200, in ogni cartella c'è questo cilindro.
Quando vado a creare un assieme generale con queste stazioni, swx si trova lo stesso cilindro in due cartelle diverse, a volte non sapendo quale dei due prendere mi sospende i componenti.
Ciao,
penso che quanto hai scritto potrebbe essere considerato eresia da più del 99% del forum.
Se hai un modello, utilizzato uguale uguale su due assiemi non devi duplicarlo, devi creare una cartella specifica per i componenti condivisi su più assiemi.
Come fai con la viteria?
 

tekno

Utente Standard
Professione: progettista
Software: solidworks
Regione: lombardia
#29
Sono pienamente d'accordo con quello che dici, in effetti tempo fa si lavorava così, avevamo e abbiamo ancora una cartella con tutto il commercio dove ogni stazione andava a pescare il componente, ma purtroppo lavoriamo con clienti esterni a cui dobbiamo consegnare il lavoro finito, per un fatto di ordine a me non va di fare un pack and go della cartella appiattendola, ed in più il mio capo ha un portatile dove all'esigenza copia i lavori e se non si ricorda di copiare anche la cartella del commercio quando va ad aprire la stazione si trova tutto il commercio mancante.
Col tempo siamo dovuti passare a questa, se pur poco logica, soluzione.
Stesso discorso per il cliente, se dovessimo dare un pack and go appiattito di una stazione, e fra 6 mei deve allestire una nuova linea con una stazione esistente ed una nuova ci si troverebbe nella stessa situazione e non possiamo andare dal cliente a dire come gestire i lavori in casa sua.
 

Kakisan

Utente Standard
Professione: Progettista meccanico
Software: SDW2012
Regione: Veneto - Vicenza
#30
Perchè appiattisci la cartella?
Mantieni la struttura...mi sembra che facciate di tutto per complicarvi la vita.
PACKANDGO.JPG
 

tekno

Utente Standard
Professione: progettista
Software: solidworks
Regione: lombardia
#31
Si so che posso non appiattire la cartella, ma in questo caso mi creerebbe una struttura con delle cartelle esterne che il cliente non usa.

X:\macchina
X:\SW-parts (con il commercio)
X:\Solidworks Data ( il cliente potrebbe avere Data(1) o Data(2) ecc..
X:\Attrezzature

Mentre per la viteria il toolbox l'abbiamo abbandonato, è una cosa inutilizzabile, appesantisce in modo assurdo tutto l'assieme, usiamo una nostra libreria viti creata appositamente.
 

Kakisan

Utente Standard
Professione: Progettista meccanico
Software: SDW2012
Regione: Veneto - Vicenza
#32
Si so che posso non appiattire la cartella, ma in questo caso mi creerebbe una struttura con delle cartelle esterne che il cliente non usa.

X:\macchina
X:\SW-parts (con il commercio)
X:\Solidworks Data ( il cliente potrebbe avere Data(1) o Data(2) ecc..
X:\Attrezzature

Mentre per la viteria il toolbox l'abbiamo abbandonato, è una cosa inutilizzabile, appesantisce in modo assurdo tutto l'assieme, usiamo una nostra libreria viti creata appositamente.
Ok,
ma clonate ogni volta tutte le viti che usate?
 

tekno

Utente Standard
Professione: progettista
Software: solidworks
Regione: lombardia
#33
Purtroppo si, diciamo che quello e il men dei mali, una brugola una rondella e una svasata.
 

Kakisan

Utente Standard
Professione: Progettista meccanico
Software: SDW2012
Regione: Veneto - Vicenza
#34
Quindi i fasteners li utilizzate come una part family che ha all'interno tutte le configurazioni possibili.
I commerciali invece li duplicate per ogni sottogruppo...
A me il sistema non piace e, come hai già sperimentato, ti si creano conflitti...
Così su due piedi però non ho una soluzione al tuo problema...hai provato a chiedere all'assistenza?
 

Max-C

Utente Standard
Professione: Mechanical designer
Software: Siemens NX - Solidworks - Inventor - Autocad
Regione: Piemonte-Provincia TO
#35
Quindi i fasteners li utilizzate come una part family che ha all'interno tutte le configurazioni possibili.
I commerciali invece li duplicate per ogni sottogruppo...
A me il sistema non piace e, come hai già sperimentato, ti si creano conflitti...
Così su due piedi però non ho una soluzione al tuo problema...hai provato a chiedere all'assistenza?
Io ho le barre commerciali di lunghezza dal venditore. Le copio nel mio progetto->"taglio" le lunghezze utili come configurazioni.
Alla fine del progetto pack and go e via... Tu come gestiresti queste cose?
Ad esempio se ti vendessero le barre in polietilene (o guide per hiwin) da 2000 mm e poi ogni volta devi fare dei tagli nuovi?
 

teseo

Utente Standard
Professione: Cantinaro
Software: solidworks2017 sp2.0, autocad2013, pochino solidedge st7, draftsight
Regione: Lombardia
#36
scusate ma non sono d'accordo; il pack and go crea un doppione esatto che è indipendente dalla struttura cliente, sta in piedi da solo non a bisogno di nulla, e fatto a posta....quindi io se fossi in te farei un pack and go come dice kakisan senza appiattire la struttura ed hai risolto i tuoi problemi.
IL cliente non si accorge di niente avrà una cartella che si chiamerà come il tuo progetto e all'interno tutto il progetto con le sue cartelle.

E poi dai ad un cliente un nativo beh ecco come dire..... io non lo darei mai....poi dipende dalle situazioni però....


ciao
 

Max-C

Utente Standard
Professione: Mechanical designer
Software: Siemens NX - Solidworks - Inventor - Autocad
Regione: Piemonte-Provincia TO
#37
scusate ma non sono d'accordo; il pack and go crea un doppione esatto che è indipendente dalla struttura cliente, sta in piedi da solo non a bisogno di nulla, e fatto a posta....quindi io se fossi in te farei un pack and go come dice kakisan senza appiattire la struttura ed hai risolto i tuoi problemi.
IL cliente non si accorge di niente avrà una cartella che si chiamerà come il tuo progetto e all'interno tutto il progetto con le sue cartelle.

E poi dai ad un cliente un nativo beh ecco come dire..... io non lo darei mai....poi dipende dalle situazioni però....


ciao
Io non do i progetti a clienti. Faccio i pack and go per avere dei backup...
 

Kakisan

Utente Standard
Professione: Progettista meccanico
Software: SDW2012
Regione: Veneto - Vicenza
#38
Io ho le barre commerciali di lunghezza dal venditore. Le copio nel mio progetto->"taglio" le lunghezze utili come configurazioni.
Alla fine del progetto pack and go e via... Tu come gestiresti queste cose?
Ad esempio se ti vendessero le barre in polietilene (o guide per hiwin) da 2000 mm e poi ogni volta devi fare dei tagli nuovi?
Qui si entra in un campo minato.
La gestione dei particolari commerciali a "metro" è sempre stata complessa.
Potresti modellare la parte acquistata e creare una serie di configurazioni interne, oppure eseguire dei tagli in assieme...
Il problema è comunque legato a come poi vuoi vedere la distinta del CAD, del PDM, del ERP...
Noi abbiamo questo problema sulle corde OR.
Importiamo un concio di OR lungo 5mm ogni metro di corda che utilizziamo, poi modleliamo tutte le corde OR su una parte di appoggio che non andrà a distinta, ma andranno tanti metri quanti conci sono stati inseriti.
 

tekno

Utente Standard
Professione: progettista
Software: solidworks
Regione: lombardia
#39
Appunto, come dice teseo, se al cliente do il progetto con pack and go con le sue sottocartelle e il commercio è nella cartella commercio, quando questo cliente o anche io, fra sei mesi deve assemblare una linea con all'interno due progetti diversi e questi hanno la stessa cartella commercio e all'interno uno stesso componente ma con una radice diversa cosa succede?
 

tekno

Utente Standard
Professione: progettista
Software: solidworks
Regione: lombardia
#40
Qui si entra in un campo minato.
La gestione dei particolari commerciali a "metro" è sempre stata complessa.
Potresti modellare la parte acquistata e creare una serie di configurazioni interne, oppure eseguire dei tagli in assieme...
Il problema è comunque legato a come poi vuoi vedere la distinta del CAD, del PDM, del ERP...
Noi abbiamo questo problema sulle corde OR.
Importiamo un concio di OR lungo 5mm ogni metro di corda che utilizziamo, poi modleliamo tutte le corde OR su una parte di appoggio che non andrà a distinta, ma andranno tanti metri quanti conci sono stati inseriti.
Ma in questo caso avresti la corda or con diverse configurazioni ma il nome della parte è sempre quello, come succede con le viterie.