• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Congelare alimenti

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#1
Devo stimare l'energia necessaria per congelare alcuni cibi (facciamo conto siano simili a tortellini, cioe' con un ripieno di carne macinata).
Qualcuno ha idea del calore specifico e latente di solidificazione di questi prodotti, oppre sa dove andare a reperire queste informazioni?

Ciao.
 

scalva

Utente Standard
Professione: disegnatore meccanico,progettista
Software: autocad+qs,sw 18
Regione: Piemonte
#2
Devo stimare l'energia necessaria per congelare alcuni cibi (facciamo conto siano simili a tortellini, cioe' con un ripieno di carne macinata).
Qualcuno ha idea del calore specifico e latente di solidificazione di questi prodotti, oppre sa dove andare a reperire queste informazioni?

Ciao.
perche' non invece un bel "cacciatorino"?:D
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#4
e' dura!
Che temperatura ti serve?
Forse si puo' fare con la CO2.

ciao
no no, si tratta di un congelatore tradizionalissimo, solo un po' piu' grande del solito! Domani torna mio fratello (l'interessato) e vi dara' i dettagli necessari...

Grazie per adesso, ciao.
 

renato65

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere progettista, docente
Software: Solid edge
Regione: Marche
#5
Sono il fratello di cacciatorino, direttamente interessato al progetto.
Si tratta sostanzialmente di un tunnel di congelamento della potenzialità di 1400 Kg/h. Il prodotto ha una pezzatura unitaria di 30 grammi circa e deve essere reso ad una temperatura di -18°C.
Fra le varie devo valutare la potenza frigorifera da installare; la variabile che mi rende più incerto è la frazione di acqua che contiene il prodotto che, ovviamente, influsce pesantemente nella fase del passaggio di stato.
Attualmente ho considerato che il prodotto contenga il 60% di umidità, ma non sono sicuro.
Credo che, per togliermi i dubbi farò una prova pratica: butterò 2 Kg di olive congelate in 10 litri di acqua tiepida e vedrò cosa succede alla temperatura dell'acqua.
Un altro problema è la valutazione del tempo di permanenza nel tunnel; mi sto convincendo che, anche per questo, sia meglio fare una prova pratica.
Per quanto riguarda il congelamento con CO2, è improponibile per motivi di costo gi gestione (credo circa 10 volte quelli di freddo meccanico).
Ringrazio chi mi potrà aiutare e saluto.