Confronto Solidworks SolidEdge, Creo, Inventor per la carpenteria edile

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
Bhè a vederti modellare si direbbe che SWX fa tutto quello che serve.... :eek:

in più mi pare di capire che tutto quello che hai fatto è parametrico e quindi al modificare di un elemento gli altri lo seguono giusto ?
Esattamente. Ma inoltre sfruttando il parametrico a dovere con clona e modifica fai forse prima che con altri strumenti.
Ad esempio ho fatto 1200 m² di passerelle e dopo aver fatto i 5 tipici ho clonato e modificato N volte il tutto, adattato in modo parametrico allo scheletro generale della struttura.
Clonando via pdm si clonano anche le tavole che rimangono associate alle nuove dimensioni.... insomma si può fare tranquillamente.
Un paio di strutture con migliaia di componenti le ho fatte e si reisce.
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
Ciao,

allego un semplice video per mostrare un pochino l'approcio alla modellazione con i saldati.

X Gil: nota come nel video creo 3 parti distinte che scindono già l'assieme tra parti saldate e bullonate.
In Creo con EFX o con Builtworks questo non è necessario.

http://www.cad3d.it/forum1/video.php?do=viewdetails&videoid=325
Ho guardato attentamente il video.
Praticamente questo medodo di lavorare è più o meno quello che consiglio io senza l'efx usando altre tecniche presente nella versione base di Creo.
Domanda.... Se cambi il tipo di potrella cosa succede?
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
Ho guardato attentamente il video.
Praticamente questo medodo di lavorare è più o meno quello che consiglio io senza l'efx usando altre tecniche presente nella versione base di Creo.
Domanda.... Se cambi il tipo di potrella cosa succede?
Sei sicuro? Lo fai con uno schizzo più complesso e in ambiente assembly, qui per ogni saldato crei una sola parte ed il flusso di lavoro è molto più veloce.
Se cambio putrella non accade nulla, si aggiorna la dimensione.
Il problema nasce se sulla faccia della putrella ci fai un'estrusione, il membro strutturale non fallisce ptraticamente mai.
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
Sei sicuro? Lo fai con uno schizzo più complesso e in ambiente assembly, qui per ogni saldato crei una sola parte ed il flusso di lavoro è molto più veloce.
Se cambio putrella non accade nulla, si aggiorna la dimensione.
Il problema nasce se sulla faccia della putrella ci fai un'estrusione, il membro strutturale non fallisce ptraticamente mai.
a cosa ti riferisci sul sono sicuro?
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
Che nella versione base non ci sono strumenti (che io conosco:biggrin:) che possano emulare quello che fanno i saldati di swx.
Per fare la colonna saldata:

crei asm colonna
inserisci una parte per la prima putrella e la modelli
inserisci una parte per la flangia, esegui gli accoppiamenti e la modelli
Inserisci una parte per le costole ed esegui gli accoppiamenti
ecc....

ci vuole parecchio tempo in più, è modellazione tradizionale.

Questo video è un po' sempliciotto, se riesco stasera ne posto uno dove si vede lo strumento di accorcia / estendi, quello fa capire meglio la praticità di queste feature.
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
Che nella versione base non ci sono strumenti (che io conosco:biggrin:) che possano emulare quello che fanno i saldati di swx.
Per fare la colonna saldata:

crei asm colonna
inserisci una parte per la prima putrella e la modelli
inserisci una parte per la flangia, esegui gli accoppiamenti e la modelli
Inserisci una parte per le costole ed esegui gli accoppiamenti
ecc....

ci vuole parecchio tempo in più, è modellazione tradizionale.

Questo video è un po' sempliciotto, se riesco stasera ne posto uno dove si vede lo strumento di accorcia / estendi, quello fa capire meglio la praticità di queste feature.
Sono più che sicuro,
forse perchè come te che sei molto bravo ad usare swx, io lo sono altrettanto con il mio buon vecchio Pro/E.
Non è modellazione tradizionale, non si usano moduli avanzati,lo faccio in assieme certo siccome Creo non supporta i multibody ma la tecnica di assemblaggio non è bottom up.
L'abbiamo fatto per un nostro cliente di cui non posso fare chiaramente il nome e ti devo dire onestamente che è molto molto veloce, ma ha comprato lo stesso un efx. :)
 

The_Matrix

Utente Senior
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
Parlo a titolo personale...
A meno di non fare proprio solo carpenteria, non prenderei mai un CAD specialistico.
costano un casino... sono poco diffusi... sono poco automatizzabili... sono poco sviluppati... hanno poco "futuro"... sono sempre almeno 3 passi indietro ai CAD "tradizionali"...
Poi, con i tempi che corrono, che ne sai che farai fra 2 anni? sempre carpenteria? e se qualcuno di chiede di fare una "macchina" che fai?

No, No... se dovessi spendere i soldi io prenderei un CAD meccanico e lo personalizzerei un pochino per velocizzare alcune operazioni (niente programmazione... intendo librerie etc)

Ciao a tutti... belli e brutti
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
Parlo a titolo personale...
A meno di non fare proprio solo carpenteria, non prenderei mai un CAD specialistico.
costano un casino... sono poco diffusi... sono poco automatizzabili... sono poco sviluppati... hanno poco "futuro"... sono sempre almeno 3 passi indietro ai CAD "tradizionali"...
Poi, con i tempi che corrono, che ne sai che farai fra 2 anni? sempre carpenteria? e se qualcuno di chiede di fare una "macchina" che fai?

No, No... se dovessi spendere i soldi io prenderei un CAD meccanico e lo personalizzerei un pochino per velocizzare alcune operazioni (niente programmazione... intendo librerie etc)

Ciao a tutti... belli e brutti
Si tratta di una scelta difficile e si sa solo dopo qualche anno se è corretta o meno.
Per le strutture tradizionali come capannoni, scale, passerelle, ecc... Tekla &c Sono velocissimi, inarrivabili con un CAD tradizionale.
Gestiscono con una semplicità disarmante le semplificazioni del modello alzando di molto la soglia degli assiemi.
Cadono quando si esce dal seminato dallo "standard" della carpenteria.
La scelta diventa anche e soprattutto se investire nel massimo della velocità a scapito dei lavori un po' anomali o il contrario.
Le strutture che ho modellato con swx erano tutte dei fuori standard e con CAD di carpenteria altri prima di me avevano già rinunciato all'incarico.
Nel dubbio, se le percentuali d utilizzo sono equivalenti starei su un meccanico, altrimenti valuterei uno specifico.
 
Mi Piace: gil
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
Si tratta di una scelta difficile e si sa solo dopo qualche anno se è corretta o meno.
Per le strutture tradizionali come capannoni, scale, passerelle, ecc... Tekla &c Sono velocissimi, inarrivabili con un CAD tradizionale.
Gestiscono con una semplicità disarmante le semplificazioni del modello alzando di molto la soglia degli assiemi.
Cadono quando si esce dal seminato dallo "standard" della carpenteria.
La scelta diventa anche e soprattutto se investire nel massimo della velocità a scapito dei lavori un po' anomali o il contrario.
Le strutture che ho modellato con swx erano tutte dei fuori standard e con CAD di carpenteria altri prima di me avevano già rinunciato all'incarico.
Nel dubbio, se le percentuali d utilizzo sono equivalenti starei su un meccanico, altrimenti valuterei uno specifico.
quoto in toto.:finger:
 

gil

Utente Senior
Professione: Scarabocchiatore
Software: Cadsauro (il cad con la clava)
Regione: Italia
per quel poco che ho visto concordo con re_solidworks
 

Shape

Utente Senior
Professione: Disegnatore Carpenteria
Software: Autocad, VBA-AutoLisp, Tecnometal4D, GIMP
Regione: Friuli
Si tratta di una scelta difficile e si sa solo dopo qualche anno se è corretta o meno.
Per le strutture tradizionali come capannoni, scale, passerelle, ecc... Tekla &c Sono velocissimi, inarrivabili con un CAD tradizionale.
Gestiscono con una semplicità disarmante le semplificazioni del modello alzando di molto la soglia degli assiemi.
Cadono quando si esce dal seminato dallo "standard" della carpenteria.
La scelta diventa anche e soprattutto se investire nel massimo della velocità a scapito dei lavori un po' anomali o il contrario.
Le strutture che ho modellato con swx erano tutte dei fuori standard e con CAD di carpenteria altri prima di me avevano già rinunciato all'incarico.
Nel dubbio, se le percentuali d utilizzo sono equivalenti starei su un meccanico, altrimenti valuterei uno specifico.
Sembra il nuovo testamento.... quoto pure io.

Ok, il motivo per cui scegliere un parametrico meccanico e uno specifico lo abbiamo detto e siamo (mi pare) tutti d'accordo.

Ora..... abbiamo visto come re_solidworks ha masticato a dovere il problema con SWX, ma gli altri ?

Quale sarà il più "flessibile" per fare queste "varianti sul tema".

Mi pare di capire che swx se la cava bene.... SolidEdge, Creo, Inventor ?
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
Sembra il nuovo testamento.... quoto pure io.

Ok, il motivo per cui scegliere un parametrico meccanico e uno specifico lo abbiamo detto e siamo (mi pare) tutti d'accordo.

Ora..... abbiamo visto come re_solidworks ha masticato a dovere il problema con SWX, ma gli altri ?

Quale sarà il più "flessibile" per fare queste "varianti sul tema".

Mi pare di capire che swx se la cava bene.... SolidEdge, Creo, Inventor ?
Per creo ho postato alcune immagini su come si può gestire molto velocemente la cosa usando il modulo EFX, fare video non mi va, quello che eventualmente vi posso proporre se vi interessa è una sessione remota via teamviewer o webex.:smile:
Saluti
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
Ciao,

allego un breve video in cui si vede il modo di lavorare di swx con le travi. In sostanza all'interno della stessa feature le accorciature dei profili, anche sagomate, vengono gestite in modo automatico.
Quando si cambia feature (io l'ho fatto con l'ipe) è necessario utilizzare il comando accorcia/estendi.

il video:

http://www.cad3d.it/forum1/video.php?do=viewdetails&videoid=327

domani il draft, ora sono finite le batterie del laptop e anche le mie....:biggrin:
 

Jarno

Utente Junior
Professione: e
Software: SE ST5, Inventor, Me10, Swx 2009
Regione: e
Bella Re!
hai postato pure i video.
Volevo far notare una cosa dei CAD non Multibody: ogni pezzo separato del saldato sarà creato (perlomeno se ci devi fare la messa in tavola) un file di parte che naturalmente avrà bisogno di essere nominato e codificato. Questo dal mio punto di vista è un grosso limite: spesso pezzi di carpenteria semplice li codifico con 1 solo codice e non mi interessa fare una tavola per pezzo ma nella stessa tavola esecutiva metto tutto: il saldato, la distinta di taglio e eventuali viste del pezzo (trave) perchè magari ha dei fori o piastre che sono da quotare (altrimenti farei solo il saldato con la distinta di taglio).
Il trovarsi con tutti i files di parte come AFAIK fanno sia Inventor che SE è una grossa rottura e pericolo. Perchè quando li devi poi copiare o rinominare c'è tempo da perdere e rischi di errori, senza contare che poi anche le dimensioni finiscono con l' aumentare.
Saluti a tutti e complimenti per la bella discussione che avete tirato fuori.
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
Bella Re!
hai postato pure i video.
Volevo far notare una cosa dei CAD non Multibody: ogni pezzo separato del saldato sarà creato (perlomeno se ci devi fare la messa in tavola) un file di parte che naturalmente avrà bisogno di essere nominato e codificato. Questo dal mio punto di vista è un grosso limite: spesso pezzi di carpenteria semplice li codifico con 1 solo codice e non mi interessa fare una tavola per pezzo ma nella stessa tavola esecutiva metto tutto: il saldato, la distinta di taglio e eventuali viste del pezzo (trave) perchè magari ha dei fori o piastre che sono da quotare (altrimenti farei solo il saldato con la distinta di taglio).
Il trovarsi con tutti i files di parte come AFAIK fanno sia Inventor che SE è una grossa rottura e pericolo. Perchè quando li devi poi copiare o rinominare c'è tempo da perdere e rischi di errori, senza contare che poi anche le dimensioni finiscono con l' aumentare.
Saluti a tutti e complimenti per la bella discussione che avete tirato fuori.
Ma non è ASSOLUTAMENTE vera questa cosa, io posso decidere se codificare o meno una parte di un assieme o se codificare un intero assieme fatta da parti di cui non mi interessa assolutamente avere il codice.
Idem per le tavole, anzichè aggiungere le viste singole aggiungo la vista dell'assieme e basta, non ci sono assolutamente limiti!
Il concetto è uguale al multibody, anzi il multibody serve proprio per non creare un assieme, ma a tutti gli effetti lo é!
Saluti
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
Ma non è ASSOLUTAMENTE vera questa cosa, io posso decidere se codificare o meno una parte di un assieme o se codificare un intero assieme fatta da parti di cui non mi interessa assolutamente avere il codice.
Idem per le tavole, anzichè aggiungere le viste singole aggiungo la vista dell'assieme e basta, non ci sono assolutamente limiti!
Il concetto è uguale al multibody, anzi il multibody serve proprio per non creare un assieme, ma a tutti gli effetti lo é!
Saluti
Questo e' assolutamente vero: non e' per niente automatico che ad ogni file esistente sul file system debba per forza esistere un'anagrafica sul gestionale. Si puo' tranquillamente codificare il solo assembly e lasciare i "pezzettini" come file di pura geometria senza info associate.

Per la mia esperienza, mi sono trovato molto bene con il multybody di solidworks sia per la velocita' di lavorazione, che per la robustezza delle feature. Nella mia professione faccio molte carpenterie saldate e poi lavorate alla macchina utensile, per cui ho visto:

1) solidworks: multybody + feature di lavorazione: molto leggero e molto stabile e robusto

2) solid edge: assiemi e lavorazioni su file di assieme: molto pesante e features d'assieme assolutamente instabili (spero nelle ultime versioni l'abbiano messo a posto)

3) CoCreate OS Modeling: non conosce il multibody e non conosce le lavorazioni di assieme: per fare una fresata che investe due solidi bisogna fare due scavi, uno su ciascun pezzo.
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
Bella Re!
hai postato pure i video.
Volevo far notare una cosa dei CAD non Multibody: ogni pezzo separato del saldato sarà creato (perlomeno se ci devi fare la messa in tavola) un file di parte che naturalmente avrà bisogno di essere nominato e codificato. Questo dal mio punto di vista è un grosso limite: spesso pezzi di carpenteria semplice li codifico con 1 solo codice e non mi interessa fare una tavola per pezzo ma nella stessa tavola esecutiva metto tutto: il saldato, la distinta di taglio e eventuali viste del pezzo (trave) perchè magari ha dei fori o piastre che sono da quotare (altrimenti farei solo il saldato con la distinta di taglio).
Il trovarsi con tutti i files di parte come AFAIK fanno sia Inventor che SE è una grossa rottura e pericolo. Perchè quando li devi poi copiare o rinominare c'è tempo da perdere e rischi di errori, senza contare che poi anche le dimensioni finiscono con l' aumentare.
Saluti a tutti e complimenti per la bella discussione che avete tirato fuori.
Io ho iniziato da qualche anno ad usare i saldati, prima facevo degli asm tradizionali in topdown e andavo a creare il codice di assieme e le parti "semplici" che non richiedevano una tavola venivano salvate come semiprogressivi dell'assieme e seppur nella gestione del pdm non venivano considerati al 100% dal database.
In questo caso i tempi si allungano, ma nel caso di efx la modalità operativa è simile a quella dei saldati.
Dai video di demo che ho visto posso notare in efx un punto di forza nella gestione mono livello di giunzioni saldate e imbullonate e una debolezza nel fatto di dover piazzare a mano i profili identici sugli assi opportuni e nel dover gestire i nodi ad uno ad uno.
Swx nel caso della stessa feature "tenta" un nodo generico personalizzabile al volo, mentre efx fa comunque il profilo diritto e lungo come il segmento dello scheletro e poi va aggiustato spigolo per spigolo con il comando simile all'accorcia estendi di swx.
In questo caso swx è più rapido. Nel riconoscimento dei corpi in swx non ci deve preoccupare di nulla, riconosce lui quali sono identici senza alcun intervento, per cui nel caso di profili identici verranno inglobati nella stessa cartella in modo trasparente all'utente e se per una modifica allo scheletro o l'aggiunta di un foro si creano delle differenze all'aggiorna successivo il profilo diverso viene piazzato in una cartella differente.

Nei 3 video che ho postato si vede l'anca, ci sono parecchie cose che andrebbero approfondite, ma il senso era quello di far capire il modo di lavorare del sistema.
Come ho già ribadito per carpenterie edili "standard" i CAD specifici sono molto più rapidi se pensiamo che con un click inseriamo tutto un nodo composto da flange, rinforzi, nervature e bulloni, ma nel caso di strutture particolari con un misto di profili e lamiere mi sento di dire che CAD come swx sono competitivi.
 

Jarno

Utente Junior
Professione: e
Software: SE ST5, Inventor, Me10, Swx 2009
Regione: e
Ma non è ASSOLUTAMENTE vera questa cosa, io posso decidere se codificare o meno una parte di un assieme o se codificare un intero assieme fatta da parti di cui non mi interessa assolutamente avere il codice.
Idem per le tavole, anzichè aggiungere le viste singole aggiungo la vista dell'assieme e basta, non ci sono assolutamente limiti!
Il concetto è uguale al multibody, anzi il multibody serve proprio per non creare un assieme, ma a tutti gli effetti lo é!
Saluti
Scusami, ma non mi sono spiegato bene: non stavo includendo ProE nel mio discorso; non ho capito come lavora senza EFX per cui non ci metto becco. Anzi non sarei affatto sorpreso di scoprire che lavori ottimamente.
Come si poteva intendere nel resto del mio discorso io parlavo degli altri 2, per es SE ha pure la possibilità di non creare subito i file di parte, mi pare possa anche fare la distinta di taglio senza crearlo, ma poi se li devi mettere in tavola un solo pezzo singolo devi creare tutte le parti.
ciao