• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Confronto Solidworks SolidEdge, Creo, Inventor per la carpenteria edile

gil

Utente Senior
Professione: Scarabocchiatore
Software: Cadsauro (il cad con la clava)
Regione: Italia
#81
Ho dato un'occhiata in libreria per verificare la presenza di libri e manuali per questi software.
Ok, c'è il corso del distributore, che poi di darà le sue dispense, però, ho pensanto. Se ci sono molti manuali forse anche il software è molto diffuso ed avere qualche altro testo sotto mano potrebbe essere comodo.

Per Inventor c'è un po di scelta sia in italiano che inglese.
Per Solidworks si trovano manuali in lingua inglese.
Per Solid edge c'è qualcosa, ma poco e solo in inglese
Per Creo non c'è niente di niente
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#82
Ho dato un'occhiata in libreria per verificare la presenza di libri e manuali per questi software.
Ok, c'è il corso del distributore, che poi di darà le sue dispense, però, ho pensanto. Se ci sono molti manuali forse anche il software è molto diffuso ed avere qualche altro testo sotto mano potrebbe essere comodo.

Per Inventor c'è un po di scelta sia in italiano che inglese.
Per Solidworks si trovano manuali in lingua inglese.
Per Solid edge c'è qualcosa, ma poco e solo in inglese
Per Creo non c'è niente di niente
Non esiste l'equazione diffusione manuali = diffusione software , ne tanto meno il fatto che se nella tua zona (regione) sia più diffuso uno rispetto all'altro, grosso modo si trova tutto di tutti, forse non trovi nulla di Creo perchè il nome è nuovo è tutti lo conoscono come Pro/ENGINEER, quindi se proprio devi cercare , cerca quello.
Comunque se ti posso dare un consiglio spassionato, visto il tuo particolare campo di utilizzo, secondo me la cosa più intelligente che puoi fare se la tua azienda deciderà di investire in uno di questi software è quella di farti fare prima delle demo dai vari rivenditori, poi una volta scelta la soluzione fare dei bei corsi a prescindere, altrimenti tutto il vantaggio che potresti trarre lo perdi, imparare da autodidatta e da manuali presi qui e li , ti farà solo perdere un sacco di tempo e pazienza, tanto da rimpiangere soprattutto all'inizio il vecchio modo di lavorare che avevi in autocad e non perchè penso tu sia stupido, ma perchè attualmente hai un processo di progettazione che sembra banale ma in realtà non lo è affatto e se non impari bene le metodologie di questi sistemi, farai veramente fatica a trarne dei benefici in breve tempo.:smile:
 

Shape

Utente Senior
Professione: Disegnatore Carpenteria
Software: Autocad, VBA-AutoLisp, Tecnometal4D, GIMP
Regione: Friuli
#83
Mi intrometto nella discussione perchè ero interessato anche io ad un meccanico per applicazioni carpentereia.

Quello che non mi è chiaro è il concetto di modellazzione in part o assembly.

Mi spiego:
Anche in un macchinario credo ci siano parti saldate e parti bullonate, in questo ambito come vi comportate ?

Non credo disegnate "a naso" tutti i componenti parametrici e poi li "adattate" al macchinario da realizzare ? O sbaglio ?

Allego un esempio di uno studio che ci ha realizzato un progetto con solid_edge, e questo è quello che posso vedere dal modello *.jt che ci hanno dato (lo vedo con visualizzatore).

Da qui ci hanno dato poi i file dwg delle messe in tavola con marcatura distinte etc.

Riuscite a capire in che modo hanno lavorato ?
 

Allegati

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#84
Da SolidEdge... Per portare una distina in excel basta fare copia e incolla in excell, semplice, funziona a meraviglia e non hai bisogno di comprarti il PDM!!
Se devi estrarre una distinta riepilogata di un impianto creda che dalla distinta del cad ti serva un po' di più di 2 click, qualsiasi cad tu vada ad utilizzare.
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#85
Ciao Shape,

ti rispondo in rosso:
Anche in un macchinario credo ci siano parti saldate e parti bullonate, in questo ambito come vi comportate ?

Vero, per quello ho ribadito più volte che gli strumenti che gestiscono solo i saldati sono limitati.


Non credo disegnate "a naso" tutti i componenti parametrici e poi li "adattate" al macchinario da realizzare ? O sbaglio ?

Dipende da che metodologia si vuole adottare, se top-down o bottom-up, è chiaro che in un caso come quello la tecnica consigliata è quella del top-down, quindi con l'ausilio di uno scheletro che mi gestisca tutte le parti , assiemi e sottoassiemi coinvolti

Allego un esempio di uno studio che ci ha realizzato un progetto con solid_edge, e questo è quello che posso vedere dal modello *.jt che ci hanno dato (lo vedo con visualizzatore).

Da qui ci hanno dato poi i file dwg delle messe in tavola con marcatura distinte etc.

Riuscite a capire in che modo hanno lavorato ?

Non si riesce a capire se hanno utilizzano una delle due metodologie citate, quello che si vede è solo una struttura di assieme con tutti i componenti, le tavole sono solo una conseguenza che non dipende dalla metodologia applicata, per capirlo dovresti chiedere di fare una modifica sostanziale a monte, per vedere come si comporta a valle, se saltano gran parte delle cose vuol dire che si è in bottom-up, altrimenti se si è lavorato corretamente in top-down la modifica dovrebbe essere cosa di pochi secondi e tutti i componenti interessati ad essa si riallineano senza dover metterci mano.
 

project-drafter

Utente poco attivo
Professione: senior consultant
Software: Autocad Inventor Tekla Structures
Regione: lazio
#86
buongiorno a tutti

Scusatemi se mi permetto di dissentire ma leggendo alcuni commenti in questo post mi sono venuti i brividi al solo pensiero di modellare con inventor una struttura, se non ho capito male, con netta prevalenza di carpenteria.
Dall'esperienza che ho accumulato i 10 anni di lavoro, non penserei mai di consigliare inventor (o software similari) per il disegno e la progettazione di una intera struttura, sarebbe come pretendere di correre un GP di Formula 1 con un'auto Gran turismo, sicuramente riuscirei a completare la gara ma senza mai essere competitivo pur facendo una fatica doppia.
Usiamo i programmi per ciò che sono stati pensati e facciamo attenzione a non portare fuori strada chi non conosce i software meccanici e viceversa.
 

Tequila

Utente Senior
Professione: teorico del paleocontatto
Software: Solid Edge ST7, scarabocchi su carta
Regione: Veneto (PD)
#87
buongiorno a tutti

Scusatemi se mi permetto di dissentire ma leggendo alcuni commenti in questo post mi sono venuti i brividi al solo pensiero di modellare con inventor una struttura, se non ho capito male, con netta prevalenza di carpenteria.
Dall'esperienza che ho accumulato i 10 anni di lavoro, non penserei mai di consigliare inventor (o software similari) per il disegno e la progettazione di una intera struttura, sarebbe come pretendere di correre un GP di Formula 1 con un'auto Gran turismo, sicuramente riuscirei a completare la gara ma senza mai essere competitivo pur facendo una fatica doppia.
Usiamo i programmi per ciò che sono stati pensati e facciamo attenzione a non portare fuori strada chi non conosce i software meccanici e viceversa.
buongiorno anche a te... come sempre ripeto a tutti (sarà la fortuna che leggo sempre per primo i messaggi dei nuovi utenti) è gradita la lettura del regolamento che vi arriva tramite mail ed MP nonchè la presentazione al primo messaggio qui oppure sull'addetta area di cui metto il link.
http://www.cad3d.it/forum1/showthread.php?t=187&page=125

grazie
 

Shape

Utente Senior
Professione: Disegnatore Carpenteria
Software: Autocad, VBA-AutoLisp, Tecnometal4D, GIMP
Regione: Friuli
#88
buongiorno a tutti

Scusatemi se mi permetto di dissentire ma leggendo alcuni commenti in questo post mi sono venuti i brividi al solo pensiero di modellare con inventor una struttura, se non ho capito male, con netta prevalenza di carpenteria.
Dall'esperienza che ho accumulato i 10 anni di lavoro, non penserei mai di consigliare inventor (o software similari) per il disegno e la progettazione di una intera struttura, sarebbe come pretendere di correre un GP di Formula 1 con un'auto Gran turismo, sicuramente riuscirei a completare la gara ma senza mai essere competitivo pur facendo una fatica doppia.
Usiamo i programmi per ciò che sono stati pensati e facciamo attenzione a non portare fuori strada chi non conosce i software meccanici e viceversa.
Si ok, dal tuo profilo vedo Inventor e teckla... tu hai sia la macchina da gran turismo che la F1.

Il discorso qui è appunto quello,
permettersi due software del genere non è cosa da tutte le aziende/studi quindi trovare uno strumento ibrido sarebbe l'ideale... ovvio non performante come la F1 ma se devo fare un rally ci sto comunque dentro.

Ovvio comprare inventor/solid edge etc per fare pura carpenteria sarebbe da folli !!!
 

gil

Utente Senior
Professione: Scarabocchiatore
Software: Cadsauro (il cad con la clava)
Regione: Italia
#89
Qui non ci capisco più una nulla. C’è chi dice una cosa chi un’altra, perfino il produttore non da idee chiare. Adesso sto veramente sbarellando!

Sfogo di dubbia sensatezza
Quale dovrebbe essere un software idoneo? Non si capisce più nulla!

Gratiec e ASD si appoggiano ad autocad è si porta dietro tutti i difetti di quest’ultimo. Per usare il tuo paragone è come montare gomme da rally sulla punto 1.0.

Rimane solo Tekla, bellissimo, peccato che oltre ad avere la praticità di una mietitrebbia nel traffico del centro nell’ora di punta, costa anche un botto. Dai 15'000 dicono sul forum, a me il commerciale aveva sparato di più.

Quindi ti guardi attorno e dici perché scartare a priori software come Creo, SW ed Inventor?
Tecnologicamente sono innegabilmente superiori, hanno un livello di parametrizzazione invidiabile. Un sistema di creazione delle tavole superiore.

Gli mancano tool specifici per la creazione dei nodi bullonati, non penso sia la fine del mondo. Ma di certo non sono strumenti specifici, lo so.
Fine Sfogo di dubbia sensatezza

Vorrei chiedere cortesemente di intervenire motivando le proprie affermazioni e portando esempi concreti. Altrimenti è come essere al mercato con gli urloni
“accattevillo, il cetriolo nucleare, tutta robbbà naturale”
 
Ultima modifica da un moderatore:

Tequila

Utente Senior
Professione: teorico del paleocontatto
Software: Solid Edge ST7, scarabocchi su carta
Regione: Veneto (PD)
#90
Gli mancano tool specifici per la creazione dei nodi bullonati, non penso sia la fine del mondo. Ma di certo non sono strumenti specifici, lo so.
Fine Sfogo di dubbia sensatezza
che tra l'altro Parametric_Ozzy ha indicato chiaramente che con gli applicativi che ci sono in Creo si possono fare, per cui...
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#91
Idem per swx con builtworks...
Ho preparato la piccola demo promessa a Gil per gil per mostrare quantomeno lo spirito di lavoro di swx standard.
Non riesco a caricarlo perché troppo pesante come allegato, devo guardare come si fa a caricarlo su yuotube, non ci ho mai guardato, e poi lo posto. Non è nulla di che, ma si capisce bene l'approcio al lavoro.
Per quanto riguarda la capacità di gestione di grandi assiemi tekla è senz'altro più performante perché contiene già le semplificazioni che alleggeriscono il modello attivabili con pochi click.
Nei parametrici devi lavorare tu per fare delle semplificate, ma non è un operazione impossibile e con un cad più libero è possibile fare lavori quasi impossibili per un cad come tekla.
Mi è stato commissionato in passato un lavoro da una ditta con Tekla in quanto non riuscivano ad eseguire dei nodi particolari ed estrarne i disegni csotruttivi.
Parte del lavoro (gestita da loro) l'ha fatta il carpenterie in opera col flessibile!!!
Con swx abbiamo fatto tutto senza problemi, per cui? Ci sono sempre pro e contro ed è difficile saper scegliere.
Secondo me Gil dovrebbe andare a vedere questi cad all'opera nelle più disparate situazioni per capire cosa prendere.

X Gil:
secondo te sarebbe possibile cercare degli studi tecnici con i software che vuoi valutare e far sviluppare loro una commessa a testa? In questo modo riuscirai a valutare tempi, costi e grado di dettaglio dei disegni. Poi in base a questi risultati decidete che software prendere, magari mettendo il naso nel progetto e chiedendo allo studio di poter presenziare alla modellazione e alla tavola per capire il funzionamento del cad.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#92
Non riesco a caricarlo perché troppo pesante come allegato, devo guardare come si fa a caricarlo su yuotube, non ci ho mai guardato, e poi lo posto.
Se hai un account su GMail fai login con quello nella pagina di youtube! :smile:
 

gil

Utente Senior
Professione: Scarabocchiatore
Software: Cadsauro (il cad con la clava)
Regione: Italia
#93
far sviluppare loro una commessa a testa
Non credo, sia possibile.

Il mese prossimo quelli di Nuovamacut, rivenditori di Solidworks, espongono in fiera a Rimini. Mi tocchera andare li e a fare il "bimbominchia". Ovvero, fare un sacco di domande, ma senza portafoglio.

In pratica, oltre ad una decantata gestione delle parte, non ho capito che differenza c'è tra Inventor e SW.

Dei moduli per SW, Steelworkse Buildworks non trovo più niente in rete. Che fine han fatto?
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#94
Steelworks mi pare sparito, credo abbiano chiuso bottega. Builtworks c'è, non hai guardato il link?
Comunque io non ho nessuno dei due e non faccio solo macchinari.
La differenza tra swx e Inventor c'è e non è piccola. Swx gestisce e digerisce molto meglio i grandi assiemi, inoltre ha maggior potenza di modellazione.
 

blubossa

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: CREO 2, WF5, SOLIDWORKS 2015, AUTOCAD 2016,
Regione: puglia
#96
....ho letto tutto quello che è stato scritto, per la mia esperienza vi posso dire che si risolve tutto con efx, non sono entrato in merito ai saldati, ma con semplice schizzo 2d gestite tutte le stritture che volete....e sinceramente non ho avuto modo di approfondirlo molto...

ciao maxopus,
cosa intendi quando dici sw per il mobile?

bb
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#97
Ciao,

allego un semplice video per mostrare un pochino l'approcio alla modellazione con i saldati.

X Gil: nota come nel video creo 3 parti distinte che scindono già l'assieme tra parti saldate e bullonate.
In Creo con EFX o con Builtworks questo non è necessario.

http://www.cad3d.it/forum1/video.php?do=viewdetails&videoid=325
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#98
Ciao,

allego un semplice video per mostrare un pochino l'approcio alla modellazione con i saldati.
Grazie, questo video vale piu' di mille parole!

tre cose:

1) La libreria di membri strutturali/profili/flange fa parte della dotazione standard di SWX? O e' un software da acquistare a parte?

2) Sarebbe interessante tirare fuori la distinta di taglio, per vedere cosa si ottiene.

3) La prossima volta ricordati di ridurre la risoluzione del monitor prima di fare il video, altrimenti le icone quasi non si vedono e come facciamo ad imparare qualcosa? :biggrin:
 
Ultima modifica:

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#99
Grazie, questo video vale piu' di mille parole!

tre cose:

1) La libreria di mebri strutturali/profili/flange fa parte della dotazione standard di SWX? O e' un software da acquistare a parte?

2) Sarebbe interessante tirare fuori la distinta di taglio, per vedere cosa si ottiene.

3) La prossima volta ricordati di ridurre la risoluzione del monitor prima di fare il video, altrimenti le icone quasi non si vedono e come facciamo ad imparare qualcosa? :biggrin:
1) no, di standard c'è poco. So che nelle Uniworks ci sono parecchi profili, però io me li sono creati tutti anche per avere già le proprietà personalizzate compilate secondo le mie esigenze. Fatta la prima per tipo ci vuole davvero poco. Si potrebbe anche utilizzar euna tabella dati e fare tutto in un file e successivamente da quel file estrarre tutti gli altri con una macro che c'era qui sul forum (però non ho provato).
Quello che è importante capire per sfruttare a dovere lo strumento è che tutti i profili a sezione costante che corrono su una traiettoria lineare e circolare dovrebbero essere ottenuti dalla funzione di membro strutturale. A mio parere ha senso utilizzare i saldati quando c'è prevalenza di questa feature sulle altre.
Se servono dei profili ottenuti da lamiera piegata solo per un lavoro io mi faccio una cartella con i profili di quella commessa e li utilizzo per quel lavoro.

2)Ho già il video ma non mi piace e lo rifaccio. La distinta è già ok e non è nemmeno da toccare.

3)Non ho confidenza con Youtube, la prossima utilizzo il portatile "consumer". Con una risoluzione 1366x768 viene decente o deve essere + bassa?

In sintesi: ovvio che per fare strutture con nodi bullonati, coprigiunti, ecc... tekla o advance steel sono più veloci, ma io ho avuto la meglio su tekla in un'occasione in cui i nodi erano davvero strani e la sruttura, fatta prevalentemente di carpenteria, aveva anche molte lavorazioni di lamiera.
In questo caso con swx si va abbastanza veloci per colmare le lacune dei meccanici e allo stesso tempo hai la possibilità di modellare e mettere in tavola tutto quello che ti passa per la testa.
Parlando poi di parapetti, passerelle, ecc.... se si vuole essere produttivi bisogna fare la prima e poi abbinare clonazione e modifica per farne altre. Questo lo faccio con il pdm e così facendo diventa davvero semplice e veloce.
Se mi serve la marcatura sui disegni nel pdm c'è una funzione apposta, legata al database e non ai files.
Questo mi consente di utilizzare gli stessi files in altre commesse e poterli marcare in modo diverso da commessa a commessa.

Adesso devo scappare, appena posso posto la tavola.

Ciao
 
Ultima modifica da un moderatore:

Shape

Utente Senior
Professione: Disegnatore Carpenteria
Software: Autocad, VBA-AutoLisp, Tecnometal4D, GIMP
Regione: Friuli
Ciao,

allego un semplice video per mostrare un pochino l'approcio alla modellazione con i saldati.

X Gil: nota come nel video creo 3 parti distinte che scindono già l'assieme tra parti saldate e bullonate.
In Creo con EFX o con Builtworks questo non è necessario.

http://www.cad3d.it/forum1/video.php?do=viewdetails&videoid=325
Bhè a vederti modellare si direbbe che SWX fa tutto quello che serve.... :eek:

in più mi pare di capire che tutto quello che hai fatto è parametrico e quindi al modificare di un elemento gli altri lo seguono giusto ?