Configurazioni d'assieme

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#1
Mi farebbe comodo avere un sottoassieme in due configurazioni, da poter caricare uno in un assieme padre in configurazione "A", e in un altro assieme padre in configurazione "B".

Faccio un esempio:

Io e il mio collega stiamo lavorando su macchine diverse, ma che condividono un sottoassieme, sottoassieme che sarebbe identico sulle due macchine se non per il fatto che nella mia vendor list ci sono i cilindri FESTO, e nella sua i cilindri SMC. Abbiamo creato quindi due gruppi identici ma come file diversi.
Il problema e' che siamo ancora in fase di progettazione con continue modifiche, per cui perdiamo molto tempo a ripetere ogni volta le modifiche sui due gruppi, identici a meno dei cilindri.

Non sarebbe possibile lavorare su un solo assieme, in modo da avere la propagazione automatica delle modifiche, e dire a OSD di caricarlo in modalita' "FESTO" per la macchina "A", e in modalita' "SMC" per la macchina "B"?
 

Er Presidente

Moderatore
Staff Forum
Professione: Moderatore
Software: ND
Regione: Italia
#2
Mi farebbe comodo avere un sottoassieme in due configurazioni, da poter caricare uno in un assieme padre in configurazione "A", e in un altro assieme padre in configurazione "B".

Faccio un esempio:

Io e il mio collega stiamo lavorando su macchine diverse, ma che condividono un sottoassieme, sottoassieme che sarebbe identico sulle due macchine se non per il fatto che nella mia vendor list ci sono i cilindri FESTO, e nella sua i cilindri SMC. Abbiamo creato quindi due gruppi identici ma come file diversi.
Il problema e' che siamo ancora in fase di progettazione con continue modifiche, per cui perdiamo molto tempo a ripetere ogni volta le modifiche sui due gruppi, identici a meno dei cilindri.

Non sarebbe possibile lavorare su un solo assieme, in modo da avere la propagazione automatica delle modifiche, e dire a OSD di caricarlo in modalita' "FESTO" per la macchina "A", e in modalita' "SMC" per la macchina "B"?
Sarebbe una variante al problema di "salva con nome"?

Ti sto "tenendo d'cchio" da un po' ma ancora non sono sicuro se devo mettere mano al randello o meno.
:smile:
Se i due gruppi usano parti identiche, queste devono essere condivise e cambieranno insieme.
Struttura di piu' il grande gruppo e cerca di avere le modifiche su sottogruppi "semplici", in modo che tutta la macchina sia condivisa.

Due sottogruppi, uno condiviso con tutto quello che non cambia, uno con quello che cambia.

Ma come salvi? Con MM? O "a mano"?
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#3
Sarebbe una variante al problema di "salva con nome"?

Ti sto "tenendo d'cchio" da un po' ma ancora non sono sicuro se devo mettere mano al randello o meno.
:smile:
Se i due gruppi usano parti identiche, queste devono essere condivise e cambieranno insieme.
Struttura di piu' il grande gruppo e cerca di avere le modifiche su sottogruppi "semplici", in modo che tutta la macchina sia condivisa.

Due sottogruppi, uno condiviso con tutto quello che non cambia, uno con quello che cambia.

Ma come salvi? Con MM? O "a mano"?
No, "salva con nom"e e' un altro problema....

Salvo con MM, anche se ogni volta posso farmi una pausa caffe'.....
A volte sarei tentato di salvare in locale in 3d-data e poi caricare da li' e salvare sul pdm solo quando ho finito, ma ho paura che esploda tutta l'azienda....

Direi che rendere l'assembly ancora piu' granulare di cosi' sia impossibile, siamo arrivati a gruppi di 3-4 componenti... :)

la soluzione sarebbe stata dire al cliente SMC che per ora la macchina gliela facevamo vedere con FESTO, salvo cambiare tutti i cilindri a fine progettazione, ma non ha voluto..... :biggrin:

Ah, oggi mentre aspettavo di caricare l'assieme ho dato una letta a quelle vecchiee discussioni sugli ID etc etc. Non c'ho capito niente, ma e' molto interessante! :tongue:
Una cosa che non ho capito e' quando dici che l'ID e' univoco (e infatti viene generato da MM con codifica PX#####, dove ##### e' un progressivo). Ma cosa succede se un altro progettista cocreate mi manda un progetto che casualmente ha parti con ID uguale anche se riferiti a geometrie diverse? Mi pare che l'ID e' univoco solo finche' resto dentro lo stesso server SQL.
Oppure MM ha un algoritmo per cui associa una stringa casuale e irripetibile ad ogni parte creata?

a
 

Er Presidente

Moderatore
Staff Forum
Professione: Moderatore
Software: ND
Regione: Italia
#4
No, "salva con nom"e e' un altro problema....

Salvo con MM, anche se ogni volta posso farmi una pausa caffe'.....
A volte sarei tentato di salvare in locale in 3d-data e poi caricare da li' e salvare sul pdm solo quando ho finito, ma ho paura che esploda tutta l'azienda....

Direi che rendere l'assembly ancora piu' granulare di cosi' sia impossibile, siamo arrivati a gruppi di 3-4 componenti... :)

la soluzione sarebbe stata dire al cliente SMC che per ora la macchina gliela facevamo vedere con FESTO, salvo cambiare tutti i cilindri a fine progettazione, ma non ha voluto..... :biggrin:

Ah, oggi mentre aspettavo di caricare l'assieme ho dato una letta a quelle vecchiee discussioni sugli ID etc etc. Non c'ho capito niente, ma e' molto interessante! :tongue:
Una cosa che non ho capito e' quando dici che l'ID e' univoco (e infatti viene generato da MM con codifica PX#####, dove ##### e' un progressivo). Ma cosa succede se un altro progettista cocreate mi manda un progetto che casualmente ha parti con ID uguale anche se riferiti a geometrie diverse? Mi pare che l'ID e' univoco solo finche' resto dentro lo stesso server SQL.
Oppure MM ha un algoritmo per cui associa una stringa casuale e irripetibile ad ogni parte creata?

a
Molto piu' semplicemente OSD carica il primo assieme e quando carica l'assieme "alieno", se trova ID duplicati, non carica nulla e condivide una copia di quello che hai già in memoria.
Con MM carica una "versione" e la blocca in attesa che tu decidi "chi vince".
Se usi la gestione delle versioni lo puoi fare anche senza MM.
 

Kaji

Utente Standard
Professione: Disegnatore CAD e progettista meccanico
Software: PTC Modeling 19.0 PE2 CdM, poco Inventor e Documenta
Regione: Emilia Romagna
#5
Se i due sottogruppi sono, come dice la parola stessa figli di un assieme padre, lo stesso o diverso non è importanza, puoi caricarli in due "configurazioni diverse, anche se in questo caso la parola configurazione è usata a sproposito, grazie alle istanze selettive.
L'unica cosa che viene male è caricare due gruppi condivisi "fuori da tutto" quindi in questo caso non puoi averli montati in modo diverso senza fare conflitti con le versioni etc.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#6
Se i due sottogruppi sono, come dice la parola stessa figli di un assieme padre, lo stesso o diverso non è importanza, puoi caricarli in due "configurazioni diverse, anche se in questo caso la parola configurazione è usata a sproposito, grazie alle istanze selettive.
L'unica cosa che viene male è caricare due gruppi condivisi "fuori da tutto" quindi in questo caso non puoi averli montati in modo diverso senza fare conflitti con le versioni etc.
Ora mi studio la cosa. Avevo gia' guardato l'help relativo a queste istanze selettive, ma mi era parso che fosse relativo alla possibilita' di avere un sottoassieme condiviso piu' volte dentro il padre, con in piu' la possibilita' di avere le aprti del sottoassieme in posizione relativa diversa tra di loro. Esempio: il classico cilindro pneumatico condiviso aperto o chiuso in giro per la macchina, ma sempre come unico ID.

quindi posso usare le istanze selettive anche per avere componenti diversi all'interno di sottoassiemi condivisi?
 

Kaji

Utente Standard
Professione: Disegnatore CAD e progettista meccanico
Software: PTC Modeling 19.0 PE2 CdM, poco Inventor e Documenta
Regione: Emilia Romagna
#7
Le istanze selettive servono proprio per avere le parti montate in modo diverso in due gruppi "condivisi" ma i componenti devono essere gli stessi.
Una volta a me capitò di trovarmi in una situazione in un gruppo con istanze selettive ci fosse un componente in più, ma ripeto la cosa non era voluta e l'ho trovato per caso e non so nemmeno come ci son riuscito.
Quindi non vorrei farti perdere tempo per cercare di far qualcosa che non è previsto dal software.