• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Concentrazione sforzi

rikk

Utente Junior
Professione: Disegnatore\Progettista
Software: AutoCAD 2011, Solidworks 2011
Regione: Italia
#1
Ciao a tutti,

c'è un problema che mi assilla da ormai qualche tempo e che bene o male sono riuscito ad arginare in qualche modo.
Questo problema è la concentrazione degli sforzi in un qualsiasi calcolo FEM.
Per esempio ora sto verificando degli elementi che dovranno essere rinforzati ed ho in corrispondenza di alcuni spigoli sforzi anche di due o tre volte superiori alla sigma ammissibile.
Ok che fino allo snervamento potrei "teoricamente" arrivarci (sperando che tutto vada bene)...ma quello che volevo capire è come affrontare questi dati... :confused::confused:

Grazie anticipatamente a chi volesse rispondere.


P.s.: Non sono ingegnere ma un tecnico meccanico che da autodidatta si è messo a studiare qualcosa sul FEM (Straus7) e lo utilizza quasi giornalmente anche per le verifiche più semplici (non intendo una trave semplicemente appoggiata.... :smile: ).
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#2
Ok che fino allo snervamento potrei "teoricamente" arrivarci (sperando che tutto vada bene)...ma quello che volevo capire è come affrontare questi dati...

Probabilmente utilizzi un materiale totalmente lineare, cioe' senza snervamento.
Se ci pensi, nella pratica reale i materiale hanno lo snervamento, allora cosa succede: quando in uno spigolo raggiungi lo snervamento, il materiale ha uno "scorrimento" e il carico si distribuisce un po' nelle aree adiacenti, che si plasticizzano, a loro volta queste trasferiscono il carico in eccesso alle aree adiacenti che a loro volta si palsticizzano etc etc. Alla fine avrai un'area snervata attorno al tuo spigolo che e' abbastanza ampia per resistere allo sforzo in quell'area.
Prova ad usare una rappresentazione "bilineare" del materiale riguardo la curva sigma-epsilon, cioe' un tratto di elasticita' proporzionale ed un tratto piatto (lo snervamento), e vedi come vanno le cose. Certo l'analisi e' molto piu' lunga e faticosa.

Ciao.

P.S. Scusa aggiungo una postilla: ovviamente il discorso vale se le aree in cui hai il problema sono estremamente localizzate, se invece sono estese allora si forse devi rivedere il progetto del pezzo.
 
Ultima modifica:

rikk

Utente Junior
Professione: Disegnatore\Progettista
Software: AutoCAD 2011, Solidworks 2011
Regione: Italia
#3
Grazie per la pronta e precisa risposta.

Per quanto rigurada la visualizzazione "bilineare" non ho idea di come si faccia a vederla...se conosci Straus7 forse sai come si fa?

Ti allego due immagini per capire meglio cosa intendo.

Nell'immagine 01.jpg ho messo come limite max di stress VonMises 2100kg/cmq e vedi che l'area fuori-sigma è molto ampia, quindi come dici tu è molto probabile che il problema sia più strutturale che non di sforzo concentrato.

Nell'immagine 02.jpg invece le aree fuori-sigma sono più contenute quindi credo si ricada sullo sforzo concentrato e quindi del trasferimento di stress.

Che dici?

Grazie ancora.
 

Allegati

blueste

Utente Junior
Professione: Ing. libero prof.
Software: quello che serve
Regione: Toscana
#4
sono tutti elementi shell?? la mesh sembra "distaccata" nella parte superiore....